Community
 
poeticjustice
   
 

¤GIUSTIZIA POETICA*°

Penso dove non sono, e sono dove non penso.

Creato da poeticjustice il 07/07/2005
 

Statistiche di oggi

 

Vedi com'è piccolo il mondo! 
Cliccare sulle immagine per
avere maggiori dettagli
inerenti le Visite

 

Ultime visite al Blog

mistheryaDuochromelacky.procinotocco.toccoIlConformistaLiveLara_bianchipoeticjusticedinobariliblumannaromaandraxgoldkampasolosorrisoRoberta_dgl8ioeternamenteiofelicityade.63
 

Previsioni

 

Oroscopo di Oggi

immagine
Clicca sull'immagine
per leggere l'Oroscopo

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultimi commenti

ora che ci penso, lo ha detto anche Herman...
Inviato da: Roberta_dgl8
il 25/08/2014 alle 12:01
 
Bellissimo!, e vero: GRAZIE.
Inviato da: Roberta_dgl8
il 25/08/2014 alle 12:00
 
Grazie per il tuo commento, denota grande sensibilità....
Inviato da: poeticjustice
il 10/08/2014 alle 14:34
 
Sono d'accordo... il dolore dell'anima è spesso...
Inviato da: Marion20
il 10/08/2014 alle 14:01
 
^_^ in Sud Africa ;)
Inviato da: poeticjustice
il 02/05/2014 alle 16:48
 
 

VOI SIETE QUI

 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cats

 

I miei tesssssori!

 
 
 

MY LOVE

Il mio Ammmore!

Il mio cucciolotto quando era piccino! (Che tenero)

Ecco il mio cucciolino da piccolo a Rimini pronto per il bagnetto!

 

 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

 

« Il Profeta K. GibranEssere o avere? »

TAI JI QUAN

Post n°992 pubblicato il 19 Ottobre 2011 da poeticjustice
 

Il I Principio di Tai Ji Quan: Mantenere la mente libera da ogni preoccupazione e da ogni pensiero, vuota e fluida, disponibile a partecipare ed ascoltare ciò che accade, per questo, agile.

VI Principio di Tai Ji Quan: Utilizzare l'Intenzione, non la forza muscolare. L'intero corpo deve essere rilassato. Estrema morbidezza produce estrema durezza, braccia che paiono di cotone ma sono come il metallo, e la forza è in esse profonda e radicata.

Sorrette da una corretta intenzione le energie organiche fluiranno liberamente e con l'allenamento la Forza Interiore si arricchirà, e la pratica di Tai Ji Quan si farà sempre più proficua.

Si tratta di fare reale esperienza di come l'ambiente circostante e il nostro nucleo + intimo, il nostro ambiente interiore, il nostro cuore, coincidano attraverso il nostro movimento.

VIII Principio di Tai Ji Quan: Il corpo si muove nell'ambiente che lo circonda ed è con esso in totale relazione. Partecipare con tutti noi stessi al significato ed alla direzione del movimento che stiamo attuando.

IX Principio di Tai Ji Quan: La lunga concatenazione assomiglia al fluttuare delle onde dell'oceano. Si utilizza la forza con continuità, come quando si dipana il filo di seta dal bozzolo, allora la Forza Interiore si accumula come un gomitolo di energia.

X Principio di Tai Ji Quan: La calma dirige il movimento. Colui che pratica si muove, ma resta calmo. Il vuoto emozionale è fondamento del progresso e del successo.

L'immobilità della mente è la condizione perché il movimento del Tai Ji Quan sia veramente armonico, fluido e rotondo.

Solo una pratica del Tai Ji Quan calma, lenta placida prolungata e continua, permette una vera riunione fra il praticante e l'ambiente esterno, e solo così si attua quella trasformazione energetica nel praticante e fra il praticante e l'ambiente esterno.

Nell'arte della pratica del Tai Ji Quan la lentezza può lasciare spazio all'improvvisa rapidità del lampo, ne è infatti la radice.

Commenti al Post:
vita1954c
vita1954c il 26/10/11 alle 17:55 via WEB
Dopo tanto tempo trascorso nella ricerca di ritrovare i miei fratelli, oggi, in questo preciso momento non mi sembra vero...Ci sono finalmente riuscita! Certo non ho fatto tutto da sola, sono stata aiutata, ma chi al mio posto non si sarebbe comportata allo stesso modo. Ho preso un investigatore privato, dopo non sono potuta arrivare è arrivato Lui, on certo benefattore, non certo speculatore e, nemmeno uno squalo, ognuno fa un lavoro e per questo deve essere retribuito, quando poi ka retribuzione si aggira su uno stipendio di un operaio, e dai vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiii........... non ho fatto altro che seguire il mio cuore, ora ho solo tanta ppaura, il cuore batte paurosamente, le gambe mi tremano, mille dubbi mi assalgono.loro saranno al corrente di essere stati adottati? Mi VRANNO CERCATO COME HO FATTO IO IN QUESTI ANNI, OPPURE IL MOMENTO CHE MI METTERò IN CONTATTO CON LORO QUESTI NON VORRANNO NEMMENO VEDERMI' Come dovrò comportaRMI? a QUESTE DOMAnde non ho mai pensato, ho sempre dato per scontato che la loro gioia sarebbe stata uguale alla mia, ma poi sarà così? Chi di voi potrebbe darmi un consiglio? E chi la pensa come me. A presto. per il seguito. Carla
 
 
poeticjustice
poeticjustice il 26/10/11 alle 18:46 via WEB
Grazie per avermi reso partecipe, per me è un grande onore! E' un'emozione grandissima, difficile da contenere ed esprimere in parole. Penso a te, a come ti devi sentire, oltre a quello che hai scritto.. Hai seguito il tuo cuore, hai lottato con tanta forza di volontà (che rispetto e ammiro), ti stimo perchè ci hai provato sempre ed immancabilmente e sei riuscita nello scopo che ti eri prefissata. Pensa a quanta forza e coraggio hai avuto in tutti questi anni, altro che paura, sei una donna incredibile Carla!!! Non esitare adesso, è logico che tu ti ponga domande, ma riflettere non ti deve essere da ostacolo, semmai la tua riflessione si deve trasformare in ponte, lo stesso che ti condurrà dove hai deciso di andare. Io sarò sempre con te! I miei numeri ce li hai se vuoi parlare, se vuoi sfogarti, sai dove trovarmi. T'abbraccio con tutto l'affetto di sempre, tanto felice per te! PJ
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.