Ultime visite al Blog

acer.250katya_adavinAlberi_Nuovifrancpolitano43guidopardo1inevasavenerev.scopilodistoniedamoretru69stefania.annucciDJ_Ponhzilacey_munroKatartica_3000molto.personalepostscriptum100
 

hit counter

 
 
wordpress counter
 

 

Quando parlate
male di me,
mi raccomando:

ESAGERATE !

 


Ch'anæ!

Ma no cannæ
de ciongio,
ch'anæ a da do...

 

 

 
Creato da: guidopardo1 il 07/06/2008
scrivevo andando spesso a capo...

Messaggi di Luglio 2012

 

Post n°967 pubblicato il 31 Luglio 2012 da guidopardo1

Nel bianco pomeriggio assolato

cavalco il desiderio

di giacere desiderato

nel liquido di parole soffiate.

Pelle dentro pelle,

sudore sulle lingue,

labbra dentro e fuori,

occhi dentro i cuori.

 

Inutili ricordi

di sabbia nei capelli,

gambe avvinghiate,

risacche intorno ai sessi.

 

Il mare azzurro

a coprire voglie e  baci,

a rinfrescare sangue ardente

e cullare cuori amanti.



(foto dal web)

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Suggerimenti...

Post n°966 pubblicato il 27 Luglio 2012 da guidopardo1

(foto dal web)

Cercare di essere come

tu vorresti che io fossi.

(eliminato)

Essere come tu mi vedi,

in quell’età critica

in cui si desidera ancora

amare ed essere amato

e si ha tanto tempo libero

da trascorrere cercando.

Te

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°965 pubblicato il 21 Luglio 2012 da guidopardo1

La vita è fatta di tanti attimi che come mattoni formano il nostro pensiero. E il pensiero alimenta il cuore attraverso gli occhi che si nutrono a loro volta con ciò di cui è fatto il mondo. E nel vento del mondo volano le emozioni trasportate dai sentimenti. E se i miei sentimenti si fossero incontrati nel cielo con i tuoi, fondendosi sarebbero potuti divenire amore. E le nostre labbra calamite, le nostre dita intrecciate come fili d’erba, i nostri cuori profumati come fiori, i nostri desideri liquidi come miele.

 

Volevo senza sapere.

Credevo di potere.

Pensavo di essere il sole

che viene sempre dopo la pioggia

e desideravo bere la luna

al mattino risvegliandomi.

Essere fuoco

che brucia il cuore

e trasformarmi in acqua

per ricoprire le fiamme.

Nascere vento.

Vivere come fiume.

Diventare sabbia

dispersa nel tuo mare.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°964 pubblicato il 17 Luglio 2012 da guidopardo1

Nello scorrere della mia esistenza

la luce del mattino

nasconde il buio della notte

appena trascorsa.

 

Osservo dalla finestra

la vita rispecchiarsi

nel lucido panorama

ripulito dall’aria tersa.

 

E ricordo un viaggio

lungo, fidente e solitario

per raggiungere l’illusione

di un volo fra le stelle.

 

Trovai il gelo della beltà

che come ghiaccio irriverente

seppellì il mio cuore

palpitante di desiderio.

 

Quella bellezza

come un manto ricoprì

il mio sogno chimerico

di un viaggio senza ritorno.



Questo tuo cuore

è gelido e crudele

come l'inverno.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°963 pubblicato il 15 Luglio 2012 da guidopardo1

Sono oltremodo strano.

Sogni, desideri, utopie:

un’accozzaglia oltremodo strana.

I sentimenti nutrono l’anima.

L’anima alimenta le illusioni.

Volano angeli nel mio cielo,

sbocciano fiori nella mia mente,

si nutrono e crescono lusinghe nel mio cuore.

Sono oltremodo strano.

Penso con i pensieri

dell’assurdo prossimo futuro,

mentre dovrei vivere

col cibo del passato vissuto.

Oltremodo strano

immaginarsi di essere,

di valere qualcosa per qualcuno,

di ancora sperare

in qualcosa che ormai non potrà più essere.

Oltremodo strano

essere considerato idiota

e rendersi conto di esserlo.

Sono proprio oltremodo strano

a credere ancora…

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°962 pubblicato il 12 Luglio 2012 da guidopardo1

 

E’ strada dove si cammina.

E’ meta dove ci si ferma.

E’ casa dove si dorme.

E’ cibo ciò che si mangia.

E’ amore quello che si sogna.

E’ in un bacio dove unirsi

e sul quale poter morire.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°961 pubblicato il 08 Luglio 2012 da guidopardo1


Il tempo srotola il suo tappeto di pensieri, morbido come i ricordi di emozioni di seta sulla pelle nuda. E su quel tappeto bimbi si rincorrono e fanno capriole per ritrovarsi adulti giocando a nascondino con le esperienze esuberanti e infatuative che li fanno crescere e allontanare dalla sorgente della vita che scorre come un ruscello con il suo sciacquio sciolto e lieve.
E l’albero ormai secco, con i suoi rami spogli, simili alle radici e tesi al cielo vuoto, osserva le capriole delle sue foglie rapite dal tempo inesorabile. Piano piano, la mente si svuota e come d’estate la natura sfuocata dal sole, ecco adesso incombe una stasi completa. Tutto è fermo, inerte l’anima giace in un deserto che pare sconfinare lontano.

 

E ora la mente s’immerge

in questa vastità infinita e deserta

e in un attimo la popola ancora

di fantasmi fragili

come bolle di sapone:

un soffio, un alito

e resta il sapore amaro

di una realtà frustrante.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n°960 pubblicato il 02 Luglio 2012 da guidopardo1

(da facebook)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 43
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Mi scrisse:

 

A te che sei il mio

piccolo mondo d’amore,

dedico queste parole

che ti vedono ormai

irrinunciabile presenza

nella mia vita.

Amore ricordati:

appena ti svegli al mattino

pensare a quanto ti amo;

quando ti alzi al mattino

rinfrescare la memoria

pensando a quanto ti amo;

quando al pomeriggio

ti viene di fare un pensiero,

te lo suggerisco io: ti amo;

la sera, prima di andare a letto,

pensa a quanto ti amo

e… sognami.

 

E poi ancora:

 

Un pensiero per essere

ancor più vicina a te.

Il tempo corre sempre

più veloce di noi.

C’è solo un attimo

in cui riusciamo a fermarlo…

quando ci amiamo,

perché in quell’attimo

si spoglia del suo fardello

per vestire noi di eternità.