Community
 
hidetomatsu...
Sito
Foto
   
 

Hideto no Sekai

Say good bye tada Good bye, Kawaru koto osorezuni Good bye

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 

HIDE - GOOD BYE

 

HIDE - PINK SPIDER

 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Uno sfogo così, all'improvviso

Post n°39 pubblicato il 23 Febbraio 2009 da hidetomatsumoto

E' come una grigia coltre di nebbia, che comincia a diradarsi...e poi la vedi:

la nostra vita insieme. Una verde vallata dove ogni problema, ogni timore ed ogni preoccupazione svanisce come nubi nel cielo, dopo un periodo di pioggia.

Come tirare le somme di un'intera vita ancora da addentare? Come scrivere un resoconto di un evento prossimo?

I tuoi occhi.

Queste due luci che anche nella notte riescono ad indicarmi la strada da seguire, quei fuochi che prima di ogni sole mattutino riescono a riscaldarmi.

Uno sguardo, e il passato improvvisamente è cancellato,

sepolto nella dolcezza di ogni tua contrazione muscolare, nel profumo dei tuoi capelli che costantemente cambiano e rivelano il tuo stato d'animo, nella sensualità di ogni singolo gesto che non ritieni femminile.

Che adorata divoratirce di incubi, sei.

Protettrice dei miei più intimi sogni e delle mie più perverse fantasie, riesci a far sbocciare ciò che di bello puoi riuscire a trovare nel mio cuore, riesci con così poco a purificare la mia anima anche quando la corruzione di questo mondo cerca di minacciarne l'integrità.

Parte essenziale del mio corpo, requisito minimo del mio cuore, un'emozione continua che sfiora costantemente l'assoluto, la perfezione. L'unico ideale che voglio perseguire, l'unico ideale per il quale vorrei combattere, impegnarmi, l'unico ideale per il quale darei la mia vita sorridendo.

Continua a farmi vivere questo cristallino momento, così eterno, così divino, così...


...nostro.

 
 
 

...finally!

Post n°38 pubblicato il 02 Febbraio 2009 da hidetomatsumoto

dicono che le cose belle se ne vanno quando meno lo vorresti,

dicono che le cose belle tornano quando meno te l'aspetti

 

Ti ricordi i miei ultimi versi prima di quel fatidico giorno?

Quelle straziate parole di sangue e polvere di un uomo che no era riuscito a fare il suo dovere..trattenerti.

Quei sigilli di speranza imbevuta però nella malinconia di un traguardo lontano, troppo lontano per le aspettative che avevo...

Eppure quella malinconia conteneva al suo interno una previsione, come una piccola luce che nascosta brillava dentro l'abisso delle nostre lacrime,

te ne sei andata quando oramai eravamo sicuri che saresti potuta rimanere, è stato come ricevere un colpo basso, come un fulmine che divide a metà il cielo sotto il quale eravamo abbracciati..trovandoci così in due realtà così diverse,

i giorni così passarono, in una corrente di addii e partenze,

come un fiume, che periodicamente cambia corso, così le nostre acque periodicamente si univano e si allontanavano,

ricordo i pomeriggi passati nell'attesa di vedere quel maledetto telefono illuminarsi, mentre cercavo di fotocopiare le mie angosce su carta...

e mi ricordo quanto amavo i giorni di pioggia, forse perchè riuscivano a consolarmi come se fossero stati dei dolci compagni di miseria, forse perchè solitamente tutti stanno in casa con la pioggia, invece si è allegri mentre c'è una bella giornata di sole...non potevo sopportare l'idea che il resto dei miei amici fosse felice e spensierati mentre il mio viso filtrato dal vetro di una finestra non riusciva a mostrare un'emozione...vuoto, come i sedili posteriori della macchina che avevamo fatto nostra...

invece ora no...

forse è vero che non parlo mai a vanvera,

quel giorno forse lo avevo capito, ma non lo speravo...

sei tornata quando meno me l'aspettavo...

già ero pronto a subire altri scherzi del tempo, ero pronto ad essere schermito dal destino, lasciandomi andare di nuovo al corso inevitabile di quel fiume che stava già cominciando ad invertire la marcia...

è bastata una sola telefonata,

un solo grido di speranza per distruggere tutte quelle distanze emozionali che ponevano delle barricate tra noi due, quella fortezza che tanto cercvamo di espugnare..ora è nostra, e sarà sempre tale!

Niente più tristi melodie ad accompagnare ogni nostro viaggio solitario,

niente più sogni illusori intenti solo a farmi crescere un disagio tale da avere schifo di me stesso,

niente più biglietti diversi ogni volta che prenderemo il treno insieme,

niente più fretta alla stazione per cercare l'orario più comodo per i nostri diversi comodi,

niente più affanno per riuscire a realizzare una serie di cose nell'arco di una giornata, al massimo tre,

niente più malinconiche telefonate dove immaginiamo di essere vicini, sciolti in un virtuale abbraccio,

niente più preoccupazioni di saperti così lontana,

niente più malinconia guardando le montagne, perchè non sarai più al di là di esse,

niente più giorni tristi, adesso...

perchè ora è giunto il momento di vivere noi, di cominciare questa nostra vita così tanto tristemente movimentata,

non abbiamo più bisogno di lacrimare rimorsi,

le uniche lacrime che bagneranno il tuo viso d'ora in poi voglio che siano causate solo dalla troppa felicità

che inonda una creatura così splendida come te...

ma ci pensi amore? è finito tutto, è finito tutto ciò che più ci rendeva tristi,

tutto ciò che era intenzionato a dividerci...

...ma noi siamo ancora in piedi, insieme, senza neanche un graffio o un minimo affanno...

 

Cominciamo un nuovo capitolo di questo meraviglioso libro,

di questo nostro meraviglioso libro, che non voglio mai chiudere...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Post N° 37

Post n°37 pubblicato il 11 Gennaio 2009 da hidetomatsumoto

Sono così finite le feste,
se ne sono andate, scivolate via silenziosamente.
E con loro te ne sei andata pure tu, come se facessi parte di quel clima, di quel magico periodo...
capisco così che il vero regalo non era ciò che si celava dentro un pacchetto,
bensì era quell'effimera e splendida creatura che era solita riposare tra le mie braccia, che era solita prendere con me un Thè caldo al Blue Iguana,
i nostri Thè che ci riscaldavano quando avevamo troppo freddo, un'improvvisa cura che ci dava tepore..
Come dimenticare la scelta dei ogni singola bustina, ognuna più intrigante dell'altra, e, in preda all'indecisione le prendevamo tutte per gustarcele poi a casa insieme...
Come dimenticare il nostro primo Natale e la matta scelta del tuo regalo, che magia poi l'espressione sul tuo volto quando hai visto di cosa si trattava...
E il nostro Capodanno? Un'emozione continua, come perdersi improvvisamente in un mondo ideale, in un sogno dal quale vorresti non poterti svegliare mai, perchè sai che dormire insieme a te è una delle più belle sensazioni che sia mai riuscito a provare, un dilemma interno tra il voler dormire per rilassarmi a contatto con il tuo caldo corpo, o rimanere sveglio solo per vedere la tua espressione rilassata mentre sogni favole nelle quali sei la protagonista...
E tutti quei sorrisi, quelle smorfie, quelle fotografie, quelle parole d'amore, quelle promesse che hanno reso unico questo periodo, ancora risuonano dentro di me, come una triste ballata notturna, mentre il mio cuore comincia a sentire l'arrivo dell'inverno...
Una separazione accentuata dal gelo,
fa ancora più male...
Passare da una sicura sensazione di calore perenne anche quando all'esterno dei nostri cuori il mondo è congelato, ad un'improvvisa ondata di vento, che spazza via anche l'ultima fiammella.
Ed è come un taglio che lentamente apre la pelle, divide la carne, in un corpo in ipotermia sentimentale...il freddo blocca la circolazione, ma tra poco comincerò a sanguinare.
Mi ritrovo così da solo, schiavo delle mie paure, dei miei incubi che sono ogni giorno sempre più reali,
inevitabilmente preda di me stesso e di un mondo totalmente sconosciuto che ama guardarmi sogghignante mentre tendo inutilmente la mia mano verso di te...
Oramai non ha più senso neanche bere un thè caldo se non c'è la persona che ami con te, che ti dà una mano a scegliere un infuso...
Come dormire adesso, sapendoti lontana? Sapendo che il buio intorno a me sarà solo il preludio di un monotono giorno? Solo il tuo profumo rimane...
Annusiamoci ancora un'ultima volta in questa fredda notte...
Trattengo il fiato e mi immergo...apnea in questi giorni in cui dovrò resistere fino all'ultimo fiato...
...I'm drowning in my memories, in our memories.




 
 
 

Post N° 36

Post n°36 pubblicato il 04 Gennaio 2009 da hidetomatsumoto

Perchè ogni viaggio verso di te è un'emozione
che neppure il cuore è in grado di sussurrare...




perchè sei la creatura più bella e più preziosa
che questo mondo possa accogliere,
un tesoro, da proteggere giorno dopo giorno...

Divoriamo sensazioni, ma non siamo mai sazi,
completamente drogati, ormai,
completamente innamorati, ormai,
compleatamente...



 
 
 

Post N° 35

Post n°35 pubblicato il 24 Dicembre 2008 da hidetomatsumoto

E muore così, sotto una sottile indifferenza, quel puerile sentimento di attesa della Viglia di Natale,
un giorno qualunque,
come al solito circondato da sorrisi e frasi precostruite da una non so quale legge,
come al solito circondato da simboli che dovrebbero mettere allegria, che mettono tristezza,
come al solito circondato da quelle schifosissme abitudini che mi danno il voltastomaco,
un mondo, un clima, al quale ho smesso di appartenere,
più cresco e più il bambino nel mio spirito muore nei ricordi,
ed ogni anno si cerca sempre più inutilmente di tenere vivo lo spirito natalizio,
che noia...
...ti prego,
portami via.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: hidetomatsumoto
Data di creazione: 22/07/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

io86darkLEIarabaFENICEneko26primavera85sua.stellalucianapirchiocecilia2dayromix0sweetlyshidetomatsumotothoklyelfoscuro1969angelo1235tomdream
 
 

ULTIMI COMMENTI

Penso che presto mi verrai a trovare...
Inviato da: angelo1235
il 09/05/2009 alle 04:05
 
come t ho già detto ieri,amo il modo in cui riesci a farmi...
Inviato da: LacrymaNera
il 03/02/2009 alle 20:57
 
La vigilia l'ho passata con la famiglia di...
Inviato da: io86dark
il 30/12/2008 alle 15:52
 
la solita monotona tradizionale anonima cena della vigilia,...
Inviato da: hidetomatsumoto
il 30/12/2008 alle 09:24
 
Com'è andata poi?
Inviato da: io86dark
il 29/12/2008 alle 16:40
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom