Creato da mari4570 il 18/11/2014

LA TERZA STAGIONE

PENSIERI E RIFLESSIONI SPARSI

ROSA BLU

 

VIDEO RIC.

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

TAG

 

DONO DI FABIO, GRAZIE !

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

IL PANE DEI POVERI CHE PIACE AI RICCHI

Post n°40 pubblicato il 20 Dicembre 2014 da mari4570
 
Foto di mari4570

 
 
 
 
20141220_121706
 
 

Ok anche quest’anno sono a posto,sia pure in anticipo

Frittelle per natale

Queste frittelle (nome originale  CURUJCCHI)

Mi ricordano piacevolmente la mia infanzia,

A quei tempi al mio paese c’erano delle usanze ,(oggi strane,)

cerano le famiglie povere ,allora chi era povero non se lo poteva permettere ,

poi c’era chi aveva avuto un lutto durante l’anno , e non poteva farlo per rispetto al morto,

Mia madre ch era una donna molto attenta ,e per grazia di Dio poteva, permetterselo"

ne faceva tantissimi ,metteva sul fuoco una caldaia di rame ,e per tutto il giorno di vigilia frigeva ..

, a me ch’ero la piu ‘ piccola ;magari mi aiutava una delle mie cugine,toccava il compito di fare il giro per tutte le famiglie e portarne un Po’ di queste curujcchi.

 Da grande ho sempre rinnovato la tradizione ,naturalmente ne faccio solo per la mia famiglia e per gli amici che dovessero capitare,ogni volta dico :No quest’anno non li faccio ,figurati con tutto quello che c’e’ oggi in commercio…

Pero vedo che sono molto graditi da tutti – dal sud al nord ,all’australia negli stati uniti ecc

Dovunque mi e’ capitato di presentarli ,anche chi non li conosce li mangia molto volentieri

 Percio ‘ mi dico visto che sono graditi perche’ non farli?

Certo non piU proiprio vigilia di Nattale ma qualche giorno prima si puo’ fare..

Come si fanno?

Semplicissimo ,

si fanno bollire un Po di patate  ,a piacere-

si passano allo schiacciapatate

si prende la farina  ,di grano duro (si puo’ anche mischiarla con la farina  di grano tenero

 20 grammi di sale per ogni kg. Di farina

1 un cubetto di lievito di birra per ogni kg.

S’impasta il tutto  con acqua tiepida ,la pasta deve essere un Po come quella della pizza ,in modo da poterla filare-

Fare un panetto ,coprirlo e lasciarlo lievitare

Il tempo Varia a secondo della quantita’ e del posto piu  omeno caldo

Quando il panetto e’ ben gonfio ,si fanno le ciambelline ,e si coprono

Nel frattempo si fa bollire l’olio ,che deve essere abbondante

( Non importa se’ di oliva o di semi d’arachidi)

E si fanno friggere.

A qualcuno piace  rotolarli un Po nello zucchero

Alla stessa maniera si possono fare le zeppole ,in tal caso abbondare con le patate aggiungere un Po d’uvetta  fare la pasta pi’ molle e friggerla con un mestolo.

Buon appetito(J

MARI mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm

 

MARI.BUONA DOMENICA

 
 
 
 
 

buona serata e serena notte

Post n°38 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da mari4570
 

 
 
 

buon giorno con tanto sole e calore

Post n°37 pubblicato il 16 Dicembre 2014 da mari4570
 
Foto di mari4570

 
 
 

NON TI ARRABBIARE ,SORRIDI SEMPRE..

Post n°36 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da mari4570
 
Foto di mari4570

 

Come Gestire chi è Arrabbiato con Te

Può capitare praticamente ovunque e con chiunque: al lavoro con il capo, a casa con tua suocera o nel traffico per colpa di quel tassista impazzito. La gente inizia a urlarti contro o non ti parla per un po', ti fa gesti offensivi, ti minaccia. Come affrontare la cosa in modo civile?

1.           R.imani tranquilla  chi si arrabbia  puo’causarti

una reazione chimica che potrebbe far peggiorare la situazione

2

Valuta il motivo per il quale la persona è arrabbiata con te. Cerca di metterti nei suoi panni. E se ti avesse fatto quello che tu hai fatto a lui? Non temere di ammettere la tua colpa. È un atto di coraggio, purché non diventi un'abitudine. La persona può essere arrabbiata nei confronti dell'accaduto e non tuoi

3Accetta il fatto che questa persona ce l'ha con te, che sia vero o meno: lasciala sfogare e stai un passo indietro. Mostrale che ascolti ciò che ti sta dicendo. Questo già da solo potrebbe essere parte della soluzione. Normalmente le persone si calmano se ti vedono sinceramente interessato in ciò che dicono. La comunicazione è alla base. A volte la rabbia di un momento può essere placata facendo capire alla persona che lo stai ascoltando. Cerca di ripetere ciò che ti dice sotto forma di domanda. Potrebbe spingerla a chiarire la sua posizione. Oppure domanda: "Potresti dirlo in modo diverso?".

4Il tempo sana. I sentimenti feriti possono impedire alle persone di ragionare correttamente. Molti reagiscono quando sono arrabbiati evitando la persona verso la quale si sentono in quello stato. Non è necessariamente un male. Può servire per dar loro del tempo per riflettere su di te. Quando viene innescata una reazione rabbiosa velocemente però, cerca di seguire i passaggi appena citati e allunga le tempistiche meglio che puoi senza che l'altro se ne accorga.

5Spezza il cerchio. Chi si arrabbia spesso tende a ripetersi quando non pensa in modo razionale o ritiene che tu non abbia compreso cosa intenda. Scopri un modo per bloccare queste ripetizioni dicendo che capisci, ripetendo ogni parola in altro modo o semplicemente cambiando leggermente argomento.

6Se la persona rimane arrabbiata con te, anche se pensi che non sia colpa tua e hai provato a dirglielo, lascia perdere per un po'. Se la persona è una sconosciuta, potresti scusarti e passare oltre. È più semplice e utile educare le persone che conosci che non quelle con le quali non hai legami, specie quando le cose accadono velocemente e possono non esserci altre opzioni migliori. A volte non c'è proprio nulla da fare.

Web- modificato da mari)

 

 

 

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

BUON GIORNO E BENVENUTI NEL MIO BLOG

 

CAMPANELLE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

valentinachiummotocco_di_principessaKohelethmusica_x_tegesu_risortoannunz1gatta_433mari4570aldo.giornoa64simona_77rmladymaria45fudinamiteblalubopokhenanstreet.hassle
 

BUON NATALE E FELICE ANNO

 
 

BUON NATALE

 

DONO DI AGNESE ,GRAZIE TESO'