Creato da icaro95 il 23/11/2009
..ti cerco senza trovarti mai, e in ogni parte ti trovo solo per andarti a cercare
 

Resta così come sei...

se è una notte di luna

quante cose da fare

solo se volessimo

solo se volassimo

solo se valessimo di più...

 

Area personale

 

La mia videogallery

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

C'è un posto bianco e un posto nero dentro d te

 ..e un posto dove ci son io che cerco un posto tutto mio lì di fianco a te.

 

Se tracci col gesso

disegno cuore equilibrista

Se tracci col gesso una riga sul pavimento, è altrettanto difficile camminarci sopra che avanzare sulla più sottile delle funi.

Eppure chiunque ci riesce tranquillamente perché non è pericoloso.

Se fai finta che la fune non è altro che un disegno fatto col gesso e l'aria intorno è il pavimento, riesci a procedere sicuro su tutte le funi del mondo.

Ciò che conta è tutto dentro di noi; da fuori nessuno ci può aiutare.

Non essere in guerra con se stessi, vivere d'amore e d'accordo con se stessi:allora tutto diventa possibile.

Non solo camminare su una fune,  ma anche volare.

Hermann Hesse

 

Una volta tanto

Se chiudo gli occhi non ci sei in fondo a tutti i miei vorrei.
Almeno tu lasciassi scia, saprei come lavarti via.
Se chiudo gli occhi dove sei davanti a tutti i dubbi miei.
Almeno tu lasciassi scia saprei come mandarti via.
Una volta tanto dimmi sempre, sarà per sempre.
Quanto ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Prendimi in giro e dimmi sempre ah sarà per sempre.
Ma che ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Se chiudo gli occhi forse sei tutti gli errori quelli miei.
Almeno tu fossi poesia saprei cantarti e così sia.
Chiudessi gli occhi affogherei; è un fiume in piena di vorrei.
se almeno tu lasciassi scia saprei seguirti e andare via.
Una volta tanto dimmi sempre, sarà per sempre.
Quanto ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Prendimi in giro e dimmi sempre sarà per sempre.
Ma che ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Se chiudo gli occhi non ci sei, se chiudo gli occhi dove sei.
Una volta tanto dimmi sempre, sarà per sempre.
Quanto ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Prendimi in giro e dimmi sempre sarà per sempre.
Quanto ti costa dirmi sempre se poi sempre è una bugia.
Se chiudo gli occhi non ci sei in fondo a tutti i miei vorrei.
Almeno tu lasciassi scia, saprei come lavarti via.

 

Verità nascoste

Vorrei raccogliere il tuo mondo e liberare i grandi sogni, e colorare i tuoi disegni, di disperate notti bianche, e ridere come chi vince la sua vita in un gioco perdente.

Vorrei riprendere il viaggio che ho già percorso al tuo fianco, per diventare il tuo cavallo e trasportare dolcemente il peso del tuo amore, cancellando ogni dubbio in te.

Vorrei tornar nei nostri luoghi per risentire le parole che sussurravi ad un sordo, ma ecco il tempo che non tace; vorrei, vorrei far vivere questa nuova ed immensa verità.

 

Gradini

scala verso il cielo

Come ogni fior languisce e giovinezza cede a vecchiaia, anche la vita in tutti i gradi suoi fiorisce, insieme ad ogni senno e virtù, né può durare eterna.Quando la vita chiama, il cuore sia pronto a partire ed a ricominciare, per offrirsi sereno e valoroso, ad altri, nuovi vincoli e legami.Ogni inizio contiene una magia che ci protegge e a vivere ci aiuta.Dobbiamo attraversare spazi e spazi senza fermare in alcun d’essi il piede, lo spirto universal non vuol legarci ma su di grado in grado sollevarci. Appena ci avvezziamo ad una sede rischiamo di infiacchire nell’ignavia; sol chi è disposto a muoversi e partire vince la consuetudine inceppante.Forse il momento stesso della morte ci farà andare incontro a spazi nuovi; della vita il richiamo non ha fine... Su, cuore mio, congedati e guarisci!

Hermann Hesse

 

foto

NON LI AVETE UCCISI: LE LORO IDEE CAMMINANO SULLE NOSTRE GAMBE

 

C'è tempo...

Dicono che c'è un tempo per seminare
e uno che hai voglia ad aspettare
un tempo sognato che viene di notte
e un altro di giorno teso
come un lino a sventolare.

C'è un tempo negato e uno segreto
un tempo distante che è roba degli altri
un momento che era meglio partire
e quella volta che noi due era meglio parlarci.

C'è un tempo perfetto per fare silenzio
guardare il passaggio del sole d'estate
e saper raccontare ai nostri bambini quando
è l'ora muta delle fate.

C'è un giorno che ci siamo perduti
come smarrire un anello in un prato
e c'era tutto un programma futuro
che non abbiamo avverato.

È tempo che sfugge, niente paura
che prima o poi ci riprende
perché c'è tempo, c'è tempo c'è tempo, c'è tempo
per questo mare infinito di gente.

Dio, è proprio tanto che piove
e da un anno non torno
da mezz'ora sono qui arruffato
dentro una sala d'aspetto
di un tram che non viene
non essere gelosa di me
della mia vita
non essere gelosa di me
non essere mai gelosa di me.

C'è un tempo d'aspetto come dicevo
qualcosa di buono che verrà
un attimo fotografato, dipinto, segnato
e quello dopo perduto via
senza nemmeno voler sapere come sarebbe stata
la sua fotografia.

C'è un tempo bellissimo tutto sudato
una stagione ribelle
l'istante in cui scocca l'unica freccia
che arriva alla volta celeste
e trafigge le stelle
è un giorno che tutta la gente
si tende la mano
è il medesimo istante per tutti
che sarà benedetto, io credo
da molto lontano
è il tempo che è finalmente
o quando ci si capisce
un tempo in cui mi vedrai
accanto a te nuovamente
mano alla mano
che buffi saremo
se non ci avranno nemmeno
avvisato.

Dicono che c'è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c'era un tempo sognato
che bisognava sognare.

 

Cuore e anima

fantasy

Disse il leone alla leonessa:"quando sarai polvere d'ambra - non più fuoco furioso come l'ardore del sole (senza amore ma tutto lussuria) - ricorda tuttavia il fiorire del sangue e delle ossa fatti ambra, l'incresparsi dei vividi muscoli simili al mare, ricorda le spine di rosa dei lucidi artigli, sebbene noi non ci si debba accoppiare più, sinché il fuoco di quel sole ch'è il cuore e il freddo lunare dell'ossa non si fondano insieme".

Disse lo scheletro disteso sulle sabbie del tempo:"il grande pianeta dorato ch'è l'ardore luttuoso del sole è più grande d'ogni oro, più potente del fulvo corpo d'un leone che il fuoco divora come ogni cosa che cresce o che salta... così è il cuore, più potente d'ogni polvere. Un tempo fui Ercole o Sansone, forte come le colonne dei mari: ma le fiamme del cuore mi divorarono, e l'anima non è altro che stolido vento".

Disse il sole alla luna:"quando non sarai altro che una solitaria vecchia raggrinzita e canuta, e io un re morto in un qualche angolo di bosco oscuro nella mia armatura dorata, ricorda solo questo del nostro amore senza speranza, che mai sinché il tempo non sia compiuto il fuoco del cuore e il fuoco dell'anima si fonderanno insieme".

(Edith Stiwell)

 

Come una giostra

Come una giostra che gira è questa vita,

oggi la fermo un momento.

Ecco cosa io mi chiedo,

ora che ho fermato il mondo:

 Sono io un Pierrot se mi innamoro della luna,

se canto melodie che sanno prendere ogni cuore?

Sono io un Pierrot se parlo solo con me stesso,

se non riesco a fingere di essere felice?

 Sono io un Pierrot se sogno di toccare il cielo,

se giro inutilmente per ritrovare la mia via?

Se il mio mondo è dentro ad una bolla di sapone,

se non riesco a togliermi la maschera dal viso?

 Sono io un Pierrot se vivo ancora di illusioni,

se ogni nuovo amore è una lacrima sospesa?

Se mi sento come un fiore quando il sole muore,

se non riesco a fingere di essere felice?

(Le Orme)

 

Anime salve

Mille anni al mondo mille ancora
che bell'inganno sei anima mia
e che bello il mio tempo che bella compagnia
sono giorni di finestre adornate

canti di stagione
anime salve in terra e in mare
sono state giornate furibonde
senza atti d'amore

senza calma di vento
solo passaggi e passaggi
passaggi di tempo
ore infinite come costellazioni e onde

spietate come gli occhi della memoria
altra memoria e no basta ancora
cose svanite facce e poi il futuro
i futuri incontri di belle amanti scellerate

saranno scontri
saranno cacce coi cani e coi cinghiali
saranno rincorse morsi e affanni per mille anni
mille anni al mondo mille ancora

che bell'inganno sei anima mia
e che grande il mio tempo che bella compagnia
mi sono spiato illudermi e fallire
abortire i figli come i sogni

mi sono guardato piangere in uno specchio di neve
mi sono visto che ridevo
mi sono visto di spalle che partivo
ti saluto dai paesi di domani

che sono visioni di anime contadine
in volo per il mondo
mille anni al mondo mille ancora
che bell'inganno sei anima mia

e che grande questo tempo che solitudine
che bella compagnia

 

Tra virgola e virgola

foto

Nel fiato, nel sudore, nelle lacrime ci cercammo e non mai ci trovammo. La sosta fu lunga, breve maggio si burlò delle nostre dita, una spina. La vita era là, sulla battigia, nell'ombra che muta forma e si ritrae.

 (Cettina Caliò)

 

I miei Blog Amici

- Piccola Gio
- IO SONO INTERISTA
- Le ali della libertà_Tonia
- Un volo infinito_Tonia
- Angeli_ladyhawk
- Lessenza di me_rossoporpora_Tonia
- mare musica e vita_Lucy.sal
- Ascoltando il Mare_Dani
- La musica di Domy
- MULTIROX
- ANIME IN VIAGGIO_Paola
- PENSIERI...LIBERI_martha
- SEMPLICEMENTE DONNA_Rosanna
- speranza_kiara
- Rever_Ornella
- Nel vento i pensieri_iononstozittamai
- ANIMA DI VAMPIRA_Paola
- Intrecciando colori - virgille
- surfista danime_claudia
- Una storia perduta_Angela
- POESIE IN VOLO_Simo
- Poche parole...Marie
- resistenza_Manu
- Semplicemente...io_Elena
- PEZZIDILIQUIRIZIA_fafa
- Raggio di luna T.F.
- Pinocchio_bambolina128
- Galassia dAndromeda_greatstar
- Non solo ricordi_Fabio
- Il vento nellanima_dolcenera70
- Selvaggia
- MONDOLIBERO
- emmaio
- comeilcielo_muschio16
- MARCO PICCOLO
- I Colori dellAnima_Lili
- chouette
- ...STREGATA...Sonia
- blumare_Reby
- passione desideri_Angelika
- NOSTRABRAMUS
- Musica e Musica_Frank
- DENTRO ME_yourorient
- Musica &amp; Pensieri_virginia09
- ricomincioda7_atapo
- RADIO DgVoice
- soffi di luna_simonetta
- Collezioni Emozioni_Francesca
- VIVERE...Pat
- pot- pourri_Angelika63
- RESPIRI
- Membra_OVipera
- Sognoblu
- FATAMATTA_Lilly
- trilogia mentale_Rossella
- lera dellacquario_Corinna
- in between days_assiologicamente
- Dama
- Shalahba
- Emozioni_Nataly
- Trou di Mary
- Iris tra le parole..
- Non cè due senza te
- Giorno per giorno...argenya
- La vita che vorrei...agapan
- La Flaca_girasole
- Simo_ospite incallita
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

Pippo

Questo amore così grande

Così grande come te

Senza tempo nè un perchè...

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

aniger2009farfallafavolaiaavv.zacconemusicapratticaumb250icaro95atapofatastrega2okkimare62Annamaria108luca85dgl5marcusGENOVAelena1111annarospamariomancino.m
 

Ultimi commenti

Un bacio sulla bocca

Bella, che ci importa del mondo verremo perdonati te lo dico io
da un bacio sulla bocca un giorno o l'altro.
Ti sembra tutto visto tutto già fatto tutto quell'avvenire già avvenuto
scritto, corretto e interpretato da altri meglio che da te.
Bella, non ho mica vent'anni ne ho molti di meno
e questo vuol dire (capirai) responsabilità perciò...
Volami addosso se questo è un valzer volami addosso qualunque cosa sia
abbraccia la mia giacca sotto il glicine e fammi correre
inciampa piuttosto che tacere e domanda piuttosto che aspettare.
Stancami e parlami abbracciami guarda dietro le mie spalle
poi racconta e spiegami tutto questo tempo nuovo che arriva con te.
Mi vedi pulito pettinato ho proprio l'aria di un campo rifiorito
e tu sei il genio scaltro della bellezza che il tempo non sfiora
ah, eccolo il quadro dei due vecchi pazzi sul ciglio del prato di cicale
con l'orchestra che suona fili d'erba e fisarmoniche (ti dico).
Bella, che ci importa del mondo. Stancami e parlami abbracciami
fruga dentro le mie tasche poi perdonami sorridi
guarda questo tempo che arriva con te
guarda quanto tempo arriva con te.

 

Bellamy

Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare

SAMUEL BELLAMY (Pirata alle Antille nel XVIII sec.)

 

Quannu viru a tia...

...strinci 'u pettu ca quaria

...sautu 'u passu nta la via

...scordu tutt'avimmaria

...mi si sbota a fantasia

 

Parabola

bimba sogno realtà

C'era un bimbo che sognava
un cavallo di cartone.
Aprì gli occhi quel bimbo
ma non vide il cavallino.
Un bianco cavallino
il bimbo tornò a sognare:
l'afferrava per il crine...
Ora non mi scapperai!
Ma come l'ebbe afferrato,
il bimbo si risvegliò.
Teneva il pugno chiuso.
Restò il bimbo tutto serio
al pensar che non è vero
un cavallino sognato.
E mai più tornò a sognare.
Diventò giovane il bimbo
e diceva alla sua amata:
Tu sei sogno o realtà?
Quando il giovane fu vecchio
pensava: ma tutto è sogno,
il cavallino sognato
e il cavallino vero.
E quando venne la morte,
il vecchio domandava
al cuore: Anche tu sei sogno?
E chi sa se si svegliò?

(Antonio Machado)

 

Sono siciliano

La lava in fiamme scende la collina
mi lavo i piedi, è domenica mattina
il sole picchia in testa come un assassino
la piazza è in festa, la festa del patrono
il mare scuote il letto, è un collare intorno al collo
satelliti nell'aria caduti tutti intorno
e tra un rosario e un lutto cittadino
mi siedo e aspetto di parlare con qualcuno
son siciliano... mezzo africano...
un po' norvegese... un po' americano

La prua della barca taglia in due il mare
ma il mare si riunisce e rimane sempre uguale
e tra un greco, un normanno, un bizantino
io son rimasto comunque siciliano
Carmelo è biondo e ha in bocca un orecchino
si sente già europeo, europeo palermitano
e tra le case ancora da finire
noi continuiamo, continuiamo a far l'amore
sono siciliano... un po' saraceno...
un po' finlandese... ma più catanese

Guardo fuori l'oblò c'è una luna d'argento
l'aereoplano si scuote nel vento, io lo so
che tra un po' atterrerò e qualcuno mi attende
e mi sorriderà, appena mi vede
Carmelo dorme ai piedi del vulcano
il vento che aveva tra i capelli adesso lucida le stelle
negli occhi ha un sogno metropolitano
e un vulcano piano piano che si accende
sono siciliano... nord-africano...
un po' norvegese... ma comunque siciliano

 

Il volo del calabrone

disegno

Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del suo corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone queste cose non le sa e perciò continua a volare.

(Igor Sikorsky)

 

Respiro...

fantasy

E ricordatevi sempre che il numero dei respiri che fate in vita vostra è irrilevante, quello che conta sono i momenti che il respiro ve lo tolgono...

(dal film Hitch)

 

Le nuvole

Vanno, vengono, ogni tanto si fermano e quando si fermano sono nere come il corvo sembra che ti guardano con malocchio.

Certe volte sono bianche e corrono e prendono la forma dell'airone o della pecora o di qualche altra bestia, ma questo lo vedono meglio i bambini che giocano a corrergli dietro per tanti metri.

Certe volte ti avvisano con rumore prima di arrivare e la terra si trema e gli animali si stanno zitti, certe volte ti avvisano con rumore

Vanno vengono ritornano e magari si fermano tanti giorni che non vedi più il sole e le stelle e ti sembra di non conoscere più il posto dove stai.

Vanno, vengono, per una vera mille sono finte e si mettono li tra noi e il cielo per lasciarci soltanto una voglia di pioggia.

Fabrizio De Andrè

 

Guardastelle

Da qui, mi piace calcolare le distanze
Da qui, proiettami nello spazio siderale
Da qui, da qui, da milioni ad occhio e croce di persone
Da qui, ho conosciuto la costellazione
Da qui, senza mai guardare dentro un cannocchiale
Perché la mia vista vede, è una lente naturale
E ho fantasia e posso anche volare
La fantasia lo sai ti fa volare
Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderò con te
Guardastelle, guarda, è un cialo di fiammelle, il buio più non c'è
Da qui, mi stacco da terra ad immaginare
Da qui, chissà se c'è un mistero grande da scoprire
Da qui, una libera preghiera per una pace da inventare
Ho fantasia e posso anche volare
La fantasia, lo sai ti fa volare
Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderà con te
Guardastelle, guarda, è un cialo di fiammelle, bruciano per te
Sottoil cielo la terra., ogniun uomo una stella
Una speranza sospesa, tra la scienza e la guerra
Una speranza sospesa, tra la scienza e la guerra
Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderò con te
Guardastelle, guarda,è un cialo di fiammelle,
è un cielo di fiammelle.....

 

Un angelo

Ho conosciuto un angelo mi stava accanto da sempre
da dove viene non so forse e' sceso da un mondo lontano
ora che tu sei qui ritrovo la forza di continuare
di andare avanti...
Resta al mio fianco io credo in te dammi ogni tanto uno sguardo
tendi la mano cosi'che io possa ogni tanto afferrarla...

 

Il cammino interminabile

foto bimbi in cammino su viale alberato

Se vuoi conoscere i tuoi pensieri di ieri osserva il tuo corpo oggi, se vuoi sapere come sarai domani osserva i tuoi pensieri di oggi.

Ci penzi quannu abballaumu e intra all'occhi tutte e dui ni vaddaumu. Stu novu amicu tò nan sapi nenti... No sapi caia statu ju lu tò amanti.

(Franco Battiato)

 

Haunt me

Haunt me In my dreams If you please You're breath is with me now and always It's like a breeze So should you ever doubt me If it's help that you need Never dare to doubt me
And if you want to sleep I'll be quiet Like an angel As quiet as your soul could be If you only knew You had a friend like me
So should you ever doubt me If it's help that you need Never dare to doubt me

 

Io sono fiero...

io sono fiero di essere siciliano perché Falcone, Borsellino, padre Puglisi... SONO siciliani.
io mi vergogno di essere siciliano perché Falcone, Borsellino, padre Puglisi... ERANO siciliani.

 

Pazza Inter

 

Dono di Maryrose1965

 

Da quel momento in poi camminiamo abbracciati, senza parlare, diretti verso un dove che sappiamo benissimo non raggiungeremo. Ma sentiamo questo procedere insieme, questa cosa nuova che ci spinge passo dopo passo ad allontanarci dalle nostre impronte. Le ritroveremo al ritorno. Se si saranno mescolate con delle altre e non sapremo riconoscerle, poco importa. Siamo su un'isola e tutti sono a loro modo dei superstiti. (G.F.)

 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

THE END

Post n°131 pubblicato il 11 Giugno 2012 da icaro95

Se mai...

sarò riuscito a strapparvi un sorriso,

anche uno solo,

allora ne sarà valsa la pena.

Ciao a tutte/i e buon proseguimento.

 

 
 
 

Era già tutto previsto...

Post n°130 pubblicato il 08 Giugno 2012 da icaro95

Tutti noi, quando non abbiamo più vie di uscita,

dobbiamo affrontare il destino in cui siamo imprigionati,

e all'epilogo essere quello che siamo sempre stati nel profondo,

qualunque fosse l'illusione in cui ci siamo voluti cullare.

(dal libro "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery)

 
 
 

Blog in pausa...

Post n°129 pubblicato il 29 Maggio 2012 da icaro95

l'Italia colpita al cuore...

  ...e l'Italia da dimenticare  

 Io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono.

 

 

Questo post voleva e doveva essere diverso ma a scrivere che il terremoto politico o quello calcistico non causano morti, ci ha pensato, con lacrime e sangue, madre natura.

Agli amici emiliani e d'altre parti colpite va tutta la mia solidarietà.

Nel post precedente mi è sembrato doveroso dare la parola a due miei conterranei. Oggi ho scelto due "poeti", uno romano e l'altro milanese, nel rispetto della par condicio geografica e nella speranza che mai, leghisti o mafiosi, possano dividerci.

A tutti i miei amici "d'ogni parte" si trovino, un abbraccio dal cuore e un arrivederci a presto.

 
 
 

Per non dimenticare...

io sono fiero di essere siciliano perché

Falcone, Borsellino, padre Puglisi...

SONO siciliani.

io mi vergogno di essere siciliano perché

Falcone, Borsellino, padre Puglisi...

ERANO siciliani.

 
 
 

Ho perso le parole...

Post n°127 pubblicato il 19 Maggio 2012 da icaro95

 

Abbiamo parole per vendere
parole per comprare
parole per fare parole
ma ci servono parole per pensare.
 
Abbiamo parole per uccidere
parole per dormire
parole per fare solletico
ma ci servono parole per amare.
 
Abbiamo le macchine
per scrivere le parole
dittafoni, magnetofoni
microfoni, telefoni
 
Abbiamo parole
per far rumore,
parole per parlare
non ne abbiamo più.

(Gianni Rodari)

Ho perso le parole
oppure sono loro che perdono me
io so che dovrei dire 
ma ho perso le parole
vorrei che mi bastasse solo quello che ho
mi posso far capire
anche da te...

(Ligabue, Ho perso le parole)

 
 
 
Successivi »