Creato da mauriziocamagna il 24/05/2006

ilcamagna

politica, calcio, sesso e vivere quotidiano

 

NASONE

Post n°247 pubblicato il 30 Ottobre 2014 da mauriziocamagna
 

Un paio di giorni fa sono stato invitato da un collega in un locale vicino a casa mia.

Facciamo una serata con la musica dal vivo, suono con il mio gruppo, perché non vieni a sentirci?

E cosi ieri sera sono andato ad ascoltare questo fantastico gruppo musicale.

Entro nel locale e chi mi vedo davanti? "Nasone"

Ciao Nasone come va? Sono terribilmente in crisi, e se ne va a sedersi in un angolo.

Per sapere chi è Nasone facciamo un salto indietro nel tempo, di circa dieci anni.

All'epoca il mercoledì sera era dedicato alla partita a calcetto con i colleghi di lavoro, dopo la partita ci salutavamo e ognuno tornava alla propria casa.

Una sera mi chiama un amico, che ogni tanto interpellavo quando qualcuno dei soliti dieci mi tirava il pacco e lo invitavo a giocare.

Questo amico va tutti i venerdì sera a giocare con i suoi amici, sempre a calcetto, e gli manca un elemento, gentilmente mi chiede se posso andare a giocare nella sua squadra.

E cosi ho iniziato ad andare a giocare anche il venerdì.

La differenza tra le due partite consisteva nel fatto che in quella del venerdì c'era il rito del dopo incontro, tutti  in birreria a far l'amore con un boccale di bionda e una bruschetta.

Una venerdì sera siamo li a tirarci i coglioni sui fatti salienti della partita appena giocata quando uno della tavolata indica l'ingresso e urla agli altri: è arrivato Nasone.

Nasone un metro e settanta di magrezza, parla come una mitraglietta, velocissimo ma ogni tanto s'inceppa.

Tra un come va e come stai ci aggiorna sulla sua vita sentimentale, si è appena separato.

A volte succede, è capitato anche a me.

Non conosco il suo nome ma tutti lo chiamano Nasone però il suo naso è appena accentuato e messo al centro di una faccia triste.

Per curiosità chiedo a chi è seduto vicino a me il perché di quel nome, arriva subito la risposta: sotto la patta racchiude un genitale maschile di una misura che non lascia indifferenti.

Passa qualche settimana e un venerdì lo vediamo arrivare al campo, dopo la separazione, trovandosi con tanto, forse troppo, tempo libero ha deciso di rispolverare le scarpette da calcetto.

Gioca anche bene seppur si trova in una condizione atletica alquanto deludente.

Alla fine della partita siamo tutti negli spogliatoi, è il momento della doccia.

Sono incuriosito da quella misura che non lascia indifferente, non perché sia interessato all'argomento ma per una semplice domanda:  di che misura sarà?

Si sfila i pantaloncini, subito dopo le mutande, lo vedo di schiena, poi si gira.

Lo vedo,  e subito penso per la miseria che razza d'affare.

Vedere l'uccello di Nasone è come guardare un bambino appena nato, non confondetevi non è una cinquanta centimetri, è un cosino che sembra, anzi non sembra perché quasi non si vede, una piccola appendice sopra due palle molli che sembrano fichi maturi.

Non rido perché mi sembra poco educato, però i miei pensieri vanno a quei bastardi di amici che lo chiamano Nasone.

Dicono che la misura non conta però la presenza ci vuole e li, trovarlo in mezzo ai peli, è un'impresa titanica, sarà intelligente, sarà ricco ma certamente le donne non lo frequentano per essere sollazzate.

Ma torniamo alla sera del concerto, dopo un paio di saluti e quattro chiacchiere raggiungo Nasone al suo tavolo, gli offro una birra e intanto ascoltiamo la musica.

I gruppo non è eccezionale ma suonano bene, il punto di forza è la cantante e le tre coriste.

La cantante la conosco, bella voce, ma sopra a tutto un gran fisico con due tette grosse come meloni, potrebbe anche stonare che nessuno se ne accorgerebbe, perlomeno gli uomini.

Delle tre coriste, due sono tipe normali, la terza è una cammellona alta una spanna più delle altre, un gran bel viso e delle movenze molto sensuali.

Tra una parola e l'altra vengo a scoprire che Nasone è il fidanzato della corista più alta, però.....

Le canzoni si susseguono una dopo l'altra, la serata volge al termine, in generale è stata piacevole.

Nasone mi saluta, prende sotto braccio la fidanzata, con un cenno si congeda dal resto della band.

Beato Nasone, un po' meno lei, ma l'amore è cieco, qui basta solo la lente d'ingrandimento.

Il giorno dopo sono in negozio, il mio collega musicista mi chiede se il concerto è stato di mio gradimento.

Anche se fosse stata una schifezza per educazione avrei risposto bellissimo, avete suonato benissimo.

Comunque tutto sommato si potevano ascoltare e guardare, in riferimento alle coriste.

Poi mi dice che ha notato che conosco Nasone, mi chiede come faccio a conoscerlo, gli rifilo la storia del calcetto, che qui son due pagine ma se la racconto son due ore, l'ho stroncato.

Mi congedo dal collega con la frase: Nasone mi ha detto che è triste, non capisco come mai visto che è fidanzato con una bella topona.

Il mio collega si mette a ridere, trattiene le lacrime, è piegato in due.

Cos'hai da ridere?

La topolona come l'hai chiamata è un uomo, si sta facendo le punture di ormoni per le tette, e vuole operarsi per diventare definitivamente donna.

Sta minchia, e io che l'avevo valutata la migliore del coro, sto perdendo colpi.

E cosi ho scoperto perché Nasone è triste, è contro natura andare a letto con una "donna" che ce l'ha più grosso del suo, pazienza, lo vedremo allegro dopo l'operazione, però mi sorge un dubbio: al mattino, per farsi la barba, condividono lo stesso rasoio?

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mauriziocamagnaselvy61several1geishaxcasohastasiempre62albatrho.sqmracer.250fiordilotodgl14psicologiaforenseLellaccia3dianaecristianbia.mamici.futuroieri
 

IN LINEA ORA:

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

UN VOTO PER LA VITTORIA

questo blog partecipa all'estrazione del maialino d'oro.

se volete votarlo cliccate QUI,QUO,QUA