Creato da mauriziocamagna il 24/05/2006

ilcamagna

politica, calcio, sesso e vivere quotidiano

 

L'AMANTE

Post n°263 pubblicato il 17 Giugno 2015 da mauriziocamagna
 

La settimana scorsa ero dal dentista, per ingannare l’attesa mi metto a leggere una rivista, un articolo cattura la mia attenzione: quanto costa avere l’amante.

Nell’articolo sono elencate le varie spese che si devono sobbarcare per avere una relazione extra coniugale, si parte da un minimo di 1000 euro, regalo a Natale, compleanno e san Valentino con relativa cenetta a un massimo di 25.000 euro per la casa, cene, un paio di week end e una settimana di ferie.

Dopo aver letto l’articolo sono giunto alla conclusione che mai mi potrò permettere un’amante, costa troppo.

Ma la domanda che mi pongo è la seguente: perché l’uomo si deve fare un’amante?

Nella mia testolina sono rotolate alcune ipotesi.

La moglie rompe i coglioni, ogni giorno ti sommerge di problemi, non è mai soddisfatta di quello che dici e quello che fai, insomma tornare dal lavoro, aprire la porta di casa diventa pesante.

Poi ti ricordi i primi tempi del matrimonio, quando la signora ti accoglieva nel letto con reggicalze, sottoveste, calze velate, pizzi e merletti al contrario dell’oggi dove una tuta spessa come una coperta è la divisa stabile della notte.

Poi il mal di testa, che è inversamente proporzionale alla tua erezione, più all’uomo tira più l’emicrania si fa dolorosa.

Senza contare il ciclo mestruale, in passato durava tre giorni mentre con il passare degli anni diventa settimanale.

All’improvviso la vita diventa pesante.

A un tratto conosci una tipa, ride alle tue battute, ti trova un tipo interessante, si complimenta di come ti vesti ed è sempre sorridente.

Alla prima uscita si presenta con tutti gli accessori a posto, un sogno.

Appena lei ti succhia il cappellotto tu perdi la testa, erano anni che non provavi una sensazione simile.

Anche le tue qualità amorose rinverdiscono, no più i canonici dieci minuti preliminari compresi ma trombi per due ore di fila, ti sembra di essere in paradiso.

Dopo un paio d’anni di questa vita l’amante diventa sempre più un angelo e la moglie sempre più una strega rompicoglioni.

E’ giunto il momento di lasciare la moglie e vai a vivere con l’amante.

Quella che per un paio d’anni era la numero due ora passa a giocare come titolare.

Vivi con entusiasmo i primi sei mesi di questa nuova convivenza poi l’amante diventa come la moglie, rompicoglioni elevato all’ennesima potenza.

Allora l’uomo cosa fa?

Si cerca una nuova amante, e il ciclo continua.

Questo dimostra quanto può essere coglione un uomo.

Poi ci sono i casi limite, come quello che è successo a un amico.

Lui è nella fase uno, non sopporta più la moglie.

In effetti non ha tutti i torti, penso anch’io che la donna sia nella top ten delle rompicazzo della provincia.

Il suo matrimonio va a rotoli e i figli ne pagano le conseguenze, entri in casa sua e respiri un’aria di nervosismo che puoi tagliare con il coltello.

A un certo punto decide di andare dall’avvocato per porre fine a questo triste rapporto.

Lo incontro al bar dopo la visita all’avvocato, chiedo ragguagli.

In poche parole, in caso di separazione, deve pagare gli alimenti per i figli, per quanto riguarda la casa deve continuare a pagare il mutuo ma l’abitazione resta in usufrutto alla moglie e alla prole, deve partecipare al 50% delle spese sostenute per la crescita dei bambini, in parole povere, tradotto in termini economici del suo stipendio gli rimarrebbero all’incirca 3/400 euro.

Con quella cifra deve affittare una casa, mangiare, e cercare di sopravvivere.

Alla mia domanda “cosa intendi fare” lui risponde “rimango con mia moglie”.

Lo provoco e gli chiedo: ma se lei arriva a casa e ti dice che ha fatto l’amore con un gruppo di mori superdotati tu cosa fai?

La guarderei negli occhi e gli direi…….. Ti amo!

Ieri parlavo dell’argomento con una mia collega, che non ha mai negato di avere una certa simpatia per la mia persona.

E’ una gran bella cavalla da monta, però caratterialmente è la fotocopia della mia signora.

No, non avrò mai una relazione fuori dal matrimonio, con il culo che mi ritrovo rischierei che l’amate rompa i coglioni più della moglie e non indossi neppure il reggicalze.

Se l’amante costa cara, io ho scelto una strada ancor più esosa, quella della fedeltà.

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lindaballavamauriziocamagnai_melotticassetta2sparusolabarbaracusatoseveral1simona_77rmclaudio4calbatrho.sodeycentronuotoromalicciardi.annam2011cinzial83qmr
 

IN LINEA ORA:

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

UN VOTO PER LA VITTORIA

questo blog partecipa all'estrazione del maialino d'oro.

se volete votarlo cliccate QUI,QUO,QUA