Creato da DottJekylleMrHyde il 18/07/2005

Sul Filo dei Ricordi

"Il ricordo è un modo d'incontrarsi" [Kahlil Gibran]

 

Perché "FRA ODIO E AMORE... SARÀ SEMPRE AMORE!"

Post n°1499 pubblicato il 20 Novembre 2015 da DottJekylleMrHyde
 
Foto di DottJekylleMrHyde

Trent'anni. Trent'anni oggi...

Trent'anni dal giorno in cui veniva al mondo una delle persone che ho amato di più e che, nonostante io/lei/la vita abbiano deciso strade diverse per noi, occuperà sempre un posto speciale nel mio cuore. Ci sono state donne prima e dopo di TE, ci sono state donne poco prima e poco dopo il tuo arrivo, ma tu ha lasciato qualcosa di indelebile... non segni, non ferite e neppure cicatrici ma qualcosa di bello e di unico.
Tremendamente bello.
Tremendamente unico.
Sin dal primo incontro, dal primo sorriso mentre rimanevi impassibile su quella panchina mentre io mi avvicinavo a te e pochi metri prima non hai resistito e con le mani a coprirti il volto ed hai sussurrato "È qui. Il Doc è qui... per me...".
E poi tanti altri incontri, fatti di tutto...

Non ci sarà mai un addio, ci rivedremo sempre. Lo so, lo sai.
Ci incontreremo in mezzo alla gente, nei sogni, nel nostro mondo lontano da tutti, resteremo sempre NOI, quel noi che è stato e sarà sempre solo ed esclusivamente nostro. Tra milioni di persone riconoscerò i tuoi meravigliosi occhi verdi e tu quel mio sguardo "da maniaco" che ti spaventava ed eccitava al tempo stesso. Hai fatto e fai parte di me, del mio cuore, della mia vita, di un passato molto lontano che andrebbe cancellato, ma che invece mi accompagna sempre, nel bene e nel male.
Sei stato il mio addio più difficile, più sofferto e quello che metterò sempre in discussione.

Tra i ricordi più belli c'è il tuo nome... tantissimi auguri di buon compleanno D.

 
 
 

"Grindadràp": le impunite isole della morte.

Dopo aver visto il video sulle mattanze di delfini e balene (andato ieri in onda alle Iene) , con il totale disinteresse e il bene tacito delle autorità danesi e dell'Europa tutta, mi rendo sempre più conto di quanto l'essere umano sia veramente la peggiore delle creature viventi... La mia sensibilità mi porta a non voler condividere il video e neppure le immagini crude che si trovano in rete, ma soltato questa... che spiega quanto sia vero che il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza fare nulla.

Onore ai ragazzi e gli attivisti Sea Shepherd , che lottano quotidianamente contro le "Grindadràp".


 
 
 

Alterazioni somatiche diffuse...

Sono passati poco più di tre mesi da quel post dove descivevo questo blog come una casa infestata, dalla quale dovrei tenermi lontano, nonostante ne fossi fortemente attratto e -al tempo stesso- spaventato... Starci lontano e non solo per me, anche per gli altri.
Questa era una di quelle stanze, la cui porta si schiudeva all'improvviso e senza un vero motivo, lasciando filtrare però solo un po di quella luce che -almeno a pelle- sentivo le caratterizzasse. Probabilmente non voleva neppure aprirsi del tutto. Le porte come chi c'era dentro (come me, del resto) non era neppure certa di volersi aprire del tutto. Ma sentivo esserci qualcosa di bellolì... E penso ci sia davvero.

Ho sempre amato le persone che si espongono, quelle che non hanno paura, quelle che -pur mantenendo una loro razionalità- rischiano. Quelle che stanno sempre in prima fila e non si nascondono; che non nascondono i loro pensieri... quelle che non hanno paura di questi e vanno controcorrente, dicendo sempre quello che pensano veramente e non quello che sarebbe giusto pensare o dire.Mi piacciono le persone che si lasciano trasportare dalle proprie emozioni/sensazioni, anche a rischio di trovarsi in mezzo una tempesta dalla quale possono sicuramente non essere travolti e che quindi tolgono l'ancòra e salpano. Adoro i protagonisti, quelli veri... quelli rari.

 
 
 

Quel qualcosa di prezioso e di imperdibile nel silenzio...

Giornata di pensieri, successiva ad una nottata per nulla facile in cui si è dormito davvero poco... rifletto su come la vita spesso somigli ad un gioco. È un po come giocare a nascondino; pensateci bene... saper osservare e intuire quello che era il momento giusto per fare la mossa vincente, raggiungere la meta senza farsi vedere, ma anche senza far troppo rumore: era questo l’obiettivo di quel gioco che da bambini ci piaceva tanto! Attesa e silenzio, ora come allora. 

Stasera mi verrebbe di scrivere tante, tantissime cose... piccole sfumature che ho colto e che ho notato... invece credo che non scriverò nulla di specifico. Nulla di quei tanti pensieri che affollano la mia mente in questa giornata di inizio settembre. Forse vi sembrerà una cosa strana per chi come me ha vissuto spesso di parole e di condivisione. Specie su questo spazio. Eppure, c’è qualcosa di prezioso e di imperdibile nel silenzio!
Talvolta fa più rumore di tante belle parole ben espresse, ma quel che più conta è che presuppone e cela una grande capacità di ascolto. 
Il silenzio è intelligenza... sapere quando tacere vuol dire essere in grado di analizzare la situazione e riuscire a capire quando il momento è quello giusto per parlare e quando per tacere. Momenti che -purtroppo- spesso vengono confusi. 
Anche da me.
"Sconclusionatamente" Vostro,
Dottor Jekyll e Mister Hyde.

 
 
 

Non aprite questa (o quella) porta...

Nuovamente fra queste pagine... dopo oltre un anno... 

Qui dove tutto è diverso... dove sarà sempre tutto diverso, croce e delizia di un passato che sembra lontano e che fra queste pagine riaffiora ogni volta che ci entro dentro...
Fisso immobile la home di questo blog, indeciso fino all'ultimo se cliccare su "Scrivi nel tuo blog"... già, il mio blog. Qui dove mi sono sempre sentito libero di scrivere, senza filtri e maschere... dove ho dedicato parole d'amore, affetto e passione a poche, pochissime persone... alcune delle quali conosciute proprio qua dentro...
Nickname che sono diventate poi persone, persone che sono diventate vita. 
Meravigliosa vita.
Maledetta vita.

Forse per questa ragione, questo posto mi attrae e mi spaventa con la stessa intensità.
Un po come quelle case infestate che vedi nei film, quando dal divano di casa dici quanto sia stupido il personaggio che ci entra dentro, quando dovrebbe girarci a largo il più possibile...
Io in questa "casa" ci sono stato. LA CONOSCO.
So quello che c'è nelle sue stanze... quello che c'è stato in alcune di esse, caratterizzate da un nome o da una presenza che ha segnato il mio percorso... stanze chiude definitivamente ormai, alcune chiuse ma non a chiave... e poi ci sono le camere mai aperte. Quelle che sono lì, ben chiuse e di cui non sapevi neppure l'esistenza e che scopri... ma ti conosci Doc, sai come sei fatto... sai come è fatta quella parte di te che ha caratterizzato la presenza qua dentro su questo blog... e sai che quella spasmodica curiosità ti porterebbe a cercare di aprirle quelle porte... di entrarci dentro e andare oltre la semplice soglia che vedi girandoti attorno.

Si, questo blog è la mia casa infestata, abbandonata per mesi o -addirittura- anni, che avrà sempre un valore speciale e dalla quale non riesco a separarmi... forse perchè c'è tanto di me qua dentro e non voglio cancellare, pur sapendo che devo cercare di starci lontano, per non inabissarmici come fatto in passato...
Un po come dovrebbero fare gli stessi personaggi di quei film di cui parlavo prima.

 
 
 
Successivi »
 

DICONO DI ME...

Lolit_arieccola 


"... il Doc è una splendida persona sotto mentite spoglie. Una Angelina Jolie senza trucco e con la tuta da palestra. Il motore di una Ferrari su una Seicento. Il cazzo di Rocco Siffredi sul corpo di Berlusconi. 
Insomma, il Doc è una persona molto migliore del fancazzista che leggete qua..."  

Clicca per continuare
 

 

Psike830

"… studiare i tuoi movimenti, perdersi nelle parole e nei toni di voce che cambiano a seconda del racconto e a volte sembri il pifferaio magico che trascina la folla e quello che mi fa ridere è che tu sei consapevole di questo e lo sfrutti a tuo favore..." 

Clicca per continuare 

 

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

IrrequietaDBellasenzanima_22Lovely_Soullu641nina.92YXY96XY9Charlie.78marialu1979m.v.fiorecrazy_21_1945MAN_FLYelisniosols.kjaerfondiariavillafranca
 

DIECI AGOSTO DUEMILASEI (TWO)

In ricordo della notte più bella della mia Vita,

dove tu sei diventanta Donna ed io non mi sono mai più sentito tanto Uomo...

[ clicca per continuare ]

 

 

DIECI AGOSTO DUEMILASEI (ONE)

 

In ricordo di una delle notti più belle mai vissute.
Un mix di 
Tenerezza,Passione,Dolcezza,
Trasgressione,Pudore
...

[ Clicca per continuare ]


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

UN PO DI SANO EGOCENTRISMO...

 In questo momento...

hit counters 

... persone non hanno un cazzo da fare!

 

CONTATORE

In quanti sono passati OGGI e dall'INIZIO DELL'ANNO... 

Blog counters 

...dall' "Ambulatorio" del
Dottor Hyde!

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 114
 

TAG

 

MOTTI DEL DOTTOR HYDE...

Non capirò mai la gente che emette sentenze e giudizi senza conoscermi...

 

Troppo facile giudicare un libro solo dalla copertina...
... troppo faticoso cercare di leggerne i contenuti!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31