Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

IGNAZIO MOSER - UOMO DI NOVEMBRE

http://www.bitchyf.it/wp-content/uploads/2017/09/Ignazio-Moser-Fisico-Instagram-8.jpg

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 194
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Il valore di una madreGiornata Mondiale contro... »

Gli immigrati e il rispetto dei nostri valori

Post n°2542 pubblicato il 16 Maggio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://gazzettadimantova.gelocal.it/polopoly_fs/1.165134.1403522321!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/landscape_250/image.jpg

Farà sicuramente discutere una sentenza della Cassazione in merito al caso di un cittadino indiano, immigrato in Italia, che voleva girare con un coltellaccio simbolo sacro secondo la sua religione.

La Cassazione ha stabilito l'obbligo di conformarsi alle usanze del Paese ospitante, anche se questo dovesse andare contro il proprio credo religioso.

Direi sacrosanta questa affermazione ma sarebbe anche bello che nessuno la usasse strumentalmente. Troppo spesso si sentono frasi razziste o altro sugli immigrati. E troppo spesso chi li contesta viene tacciato di essere buonista.

Un conto a mio avviso sono il rispetto delle persone e della sicurezza pubblica, un conto è invece la dignità delle persone. Nel caso specifico girare con un coltello di grandi dimensioni sicuramente viola le norme italiane sulla sicurezza.

Nessuno mi sento di dire, nemmeno i "buonisti", hanno mai pensato che un immigrato possa venire in Italia e fare quello che gli pare. Chi lo pensa è in malafede.

Certo è che quando si sentono frasi del tipo: "le donne mussulmane costrette col velo dal marito dovrebbero ribellarsi o comunque rispettare le nostre regole" mi fa sorridere se penso che in Italia spesso le donne sono trattate peggio dei panni usati per lavare i pavimenti, pur avendo i capelli al vento.

Amoon

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

ULTIMI COMMENTI