Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

IGNAZIO MOSER - UOMO DI NOVEMBRE

http://www.bitchyf.it/wp-content/uploads/2017/09/Ignazio-Moser-Fisico-Instagram-8.jpg

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 194
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Torino

Post n°2606 pubblicato il 30 Ottobre 2017 da amoon_rha_gaio
 

http://www.ilsecoloxix.it/rf/Image-lowres_Multimedia/IlSecoloXIXWEB/italia/foto/2015/03/10/07bcbc7d608d29a4121d7d2c6aba4a19.jpg

E così la casa nella città adottiva è stata venduta.

La giornata di Venerdì è iniziata con un piccolo giallo: all'ora del rogito l'acquirente non si è presentato. Piccolo panico, salvo poi rilassarmi quando 3 quarti d'ora dopo è arrivato.

Le firme sono state messe, le chiavi consegnate: ripenso in questi giorni a quella casa e nonostante tutto non ne sono dispiaciuto. Che strano vero? Eppure mi piaceva un sacco: forse sono così proiettato avanti che non riesco ancora a guardare alle mie spalle.

Domani infatti rogito della casa di Torino: incrocio le dita, ma non posso che dire di augurarmi con tutto il cuore che tutto vada bene. Poi inizietà la ristrutturazione e infine il nuovo trasloco.

Di questa fase di cambiamenti per il momento l'unico aspetto negativo è il lavoro: cambio lavoro e colleghi e questo mi spiace. Spero sia solo una questione di tempo, ma dopo due mesi non posso certo dire di venire a lavorare con la voglia di passare del tempo con persone piacevoli. Se non fosse per un mio ex collega che mi sta facendo un po' da Cicerone nel nuovo ambiente, io, per la situazione che cè qui e per carattere, sarei spacciato.

Ma questa è un'altra storia: ora pensiamo al domani. Torino mi attende

Amoon

 
 
 

Ci siamo!

Post n°2605 pubblicato il 27 Ottobre 2017 da amoon_rha_gaio
 

http://www.pronto-casa.it/wp-content/uploads/2016/02/Vendere-casa.jpg

Oggi (?) è il gran giorno.

Metto un punto interrogativo perchè è da una settimana che non sento l'agenzia immobiliare, ma secondo accordi oggi è il giorno del rogito che mi farà vendere casa qui, nel mio paese adottivo.

Da qualche giorno sto ripensando a quella casa: una splendida casa. Non ho mai avuto dubbi, appena la vidi ancora mezza abbandonata capii che era la mia. E poi dopo la ristrutturazione divenne il gioiello che ora ho venduto. Una casa grande e luminosa che mi ha accompagnato per 8 dei 15 anni qui in questa città.

Voi direte: ma se ti piaceva così tanto perchè l'hai venduta? Qui non siamo al mare e anche volendo affittarla mi sono sempre chiesto a che pro. La casa è bella, è la città che lascia a desiderare.

Cosa ricorderò di questa casa?

Le infiltrazioni di acqua dal tetto e le serate con le bacinelle in casa, la vicina con le scarpe puzzolenti abbandonate sul pianerottolo, la vecchia sotto casa che veniva a dire ai muratori che lavori avrei dovuto fare. Ma anche il cambio di colore alle pareti, le cene con gli amici, le risate fatte, i ragazzi (pochi) che vi ho portato.

Ci sono le foto che ho pubblicato sui social a ricordarmi che cosa avesse di particolare quella casa e credo che ogni tanto, quando per caso mi imbatterò in una di quelle, tutto ritornerà alla memoria come un film di cui non ti stanchi mai.

L'ultima sera prima del trasloco ho passato del tempo nell'unica stanza ancora vuota di mobili: ho pensato agli anni passati. Ora è tempo di lasciarla andare.

Amoon

 
 
 

Anna Frank chi?

Post n°2604 pubblicato il 25 Ottobre 2017 da amoon_rha_gaio
 

https://napolista-aip6hetubyidurx.netdna-ssl.com/wp-content/uploads/2017/10/anna-frank-351x420.png

E' indecente la scelta della curva laziale di sbeffeggiare i rivali della Roma con immagini di Anna Frank in divisa giallorossa. E' indecente, volgare e razzista perchè fa leva su quella che fu l'immagine dell'olocausto: una ragazzina resa celebre dal suo diario in cui annotò, fino alla deportazione e poi morte, la vita di tutti i giorni nel periodo nazista.

E' indecente perchè chi lha rivendicata ha detto che si trattava solo di una goliardata.

Trovo però eccessivo, e so che quello che dirò non troverà d'accordo i più, il clamore dato alla notizia. A neppure 24 ore dalla pubblicazione su tutti i quotidiani ecco scendere in campo calciatori, politici, e chi più ne ha più ne metta. Addirittura la sera stessa Rai 2 mandava in onda in seconda serata uno speciale su Anna Frank. Insomma va bene tutto, ma non scordiamoci di indignarci anche per le altre cose e con la stessa forza eh.

Intendiamoci condannare il gesto mi sta bene, ma non vi pare eccessivo dare visibilità a 4 cretini tra l'altro di una curva calcistica?

Questa notizia del resto ha fatto emergere l'ignoranza che gravita attorno al mondo del pallone: come possiamo pensare di evolverci se ad un allenatore di calcio (Mihajlovic) viene chiesto di esprimersi in merito alla vicenda e questi decide di non farlo perchè non conosce Anna Frank?

Si per me è inaccettabile non conoscere lei, la sua storia e il suo diario...e ve lo dice uno che aimè non è amante della lettura. Però come dicevo se nel mondo del calcio c'è una ricca rappresentanza di ignoranza, perchè darle voce?

Amoon

 
 
 

Le tartarughe simbolo dei diritti gay

Post n°2603 pubblicato il 20 Ottobre 2017 da amoon_rha_gaio
 

http://www.mariocase.it/images/addominali2xpulsante.jpg

Ha 186 anni ma non li dimostra.

Lui è Jonathan, una tartaruga gigante che vive sull'isola di Sant Elena, resa celebre dall'esilio e poi morte di NApoleone.

Una trentina di anni fa Jonathan dimostrò una certa irrequietezza al punto che i veterinari del luogo decretarono che aveva bisogno di una compagna. Così sull'isola arrivò Federica non quella della mano, ma una tartaruga gigante che avrebbe dovuto fare compagnia all'altro rettile.

Fu amore a prima vista: i due mangiavano insieme e si ritiravano insieme dopo aver provato ad accoppiarsi. Già provato, perchè la situazione strana agli occhi dei veterinari fu che Federica non rimaneva incinta. Così, dopo un controllo di routine, la sentenza: Federica era una tartaruga maschio!

Tra le due tartarughe durante questi anni mai uno screzio, mai il tentativo di tradimento o di rapporti allargati come in una normale coppia gay. Già perchè Jonathan e Federico vivono talmente bene insieme da essere diventato baluardo dell'amore gay su di un'isola che, nonostante faccia parte del Regno Unito dove i matrimoni gay sono legali da anni, vieta l'amore omosessuale in virtù di una certa autonomia cui godono le autorità locali.

La storia di Jonathan e Federico ha fatto però il giro del mondo al punto da diventare un fenomeno attrattivo per i turisti al pari di Napoleone e della sua ultima casa. C'è chi giura che questa attenzione alla coppia di tartarughe gay farà fare un passo decisivo alle autorità locali in materia di diritti gay. Ma non c'è Fretta: Jonathan e Federico hanno tutta una vita davanti per combattere col loro stile pacato e non violento.

Amoon

 
 
 

Ritorno al passato

Post n°2602 pubblicato il 19 Ottobre 2017 da amoon_rha_gaio
 

https://www.bafan.it/wp-content/uploads/2009/12/trasloco.jpg

Il trasloco è stato fatto!

Venerdì pomeriggio il tecnico si è presentato a casa mia da solo ed in un paio di ore mi ha smontato mezza casa. Che tristezza vedere i miei mobili impacchettati, i segni di polvere lasciati sul pavimento laddove prima c'era una lavastoviglie, i segni sui muri a testimoniare che lì qualche minuto prima c'era un quadro.

La sera di venerdì ho cenato in pizzeria con mio fratello venuto da Torino per portare a casa alcune cose che non avrei lasciato alla ditta di traslochi: è stato un bel modo per dire addio a questa città che mi ha ospitato 15 anni.

Sabato mattina, puntuali come un orologio svizzero, la ditta si è presentata al gran completo per caricare tutti i miei mobili, e con essi i miei ricordi, per portarli in un magazzino di Torino in attesa della nuova casa.

Nuova casa che ad oggi non c'è ancora: solo ieri ennesima discussione con l'agenzia immobiliare che non ha ancora prodotto un documento fondamentale per chiudere la partita. Mi ha detto che oggi l'avrebbero prodotto, ma io ormai non ci credo più. Il 30 ottobre scade il tempo previsto nel compromesso.

Da oggi intanto torno ad essere pendolare

Amoon

 
 
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

ULTIMI COMMENTI