Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

EMMANUEL BOSCHI - UOMO DI SETTEMBRE

http://static.panorama.it/wp-content/uploads/2017/08/boschi-venezia002-1000x600.jpg?x70579

 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 194
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Stop agli invasori

Post n°2588 pubblicato il 08 Settembre 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

https://www.forzacavallasca.it/wp-content/uploads/stop-invasione-cover.jpg

Non se ne può più.

Prima hanno invaso le nostre campagne, poi poco a poco si sono impadronite delle nostre città e infine delle nostre case.

La sera non possiamo più sederci comodamente sul divano senza che la loro presenza aleggi magari sulla nostra testa. Ormai non siamo più liberi di fare anche le cose più banali in casa, tipo stendere i panni, che subito almeno un paio di loro ce li ritroviamo nell'appartamento. Poi vogliamo parlare delle loro abitudini? del fatto che trombano come se non ci fosse un domani riproducendosi in maniera incontrollata: qualcuno sostiene che grazie a questo aumento demografico le nostre pensioni sono assicurate, ma a quale prezzo?

E poi diciamoci la verità puzzano anche e non si sa se questo dipenda dalla loro natura oppure perchè non si lavano.
Il timore è che un domani queste si impossesseranno anche delle nostre cose, privandoci della libertà alla quale siamo abituati, constringendoci ad abbandonare il nostro credo per comportarci come loro.

E ora di dire basta a questa invasione: difendiamo la nostra razza.

 

http://www.m-d.it/wp-content/uploads/2015/03/disinfestazione-cimice-piante.jpg

Dì anche tu basta all'invasione di fine estate


Amoon

 
 
 

Liberamente Ignoranti

Post n°2587 pubblicato il 07 Settembre 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://static.nanopress.it/r/843x0/www.nanopress.it/wp-content/uploads/2017/09/prima-pagina-libero.png

Ha destato molte polemiche l'articolo del quotidiano Libero diretto da Belpietro (errata Corrige: il direttore è Feltri).

Il giornalista, conduttore anche di una trasmissione su Rete 4, ha pubblicato sul proprio giornale un articolo in prima pagina sulla bimba morta di malaria in Trentino. Dal titolo, come si potrebbe evnicere da una lettura "superficiale", sembrerebbe che i migranti portino malattie contagiose come appunto la malaria.

Insomma niente di più facile per scatenare il popolino già insofferente per l'arrivo di facce straniere. Peccato che il quotidiano si dimentichi di raccontare che la trasmissione della malaria avvenga a seguito di trasfusioni con persone già infette oppure tramite la puntura di una zanzara particolare, diffusa in africa, ma a quanto pare presente anche nel nostro territorio.

Insomma cari lettori il contagio non avviene come una semplice influenza per via aerea, ma questo il quotidiano Libero lo dimentica perchè l'obiettivo di alimentare focolai di razzismo al momento è prioritario.

Premesso che l'ordine dei giornalisti non esiste più a quanto pare, mi chiedo come sia possibile che altri giornalisti non abbiano preso posizione verso la diffusione di notizie false, di fatto minando la credibilità dell'intera categoria.

Un'altra cosa che mi viene da pensare riguarda l'ospedale dov'era la bimba in cura: presso quella struttura erano presenti due bimbi con la stessa patologia. La bimba morta quindi può essersi ammalata o per via della zanzara oppure, situazione a mio avviso agghiacciante, perchè qualcuno ha utilizzato strumentazione non sterile. Chissà perchè il quotidiano Libero non ha approfondito il tema dell'eventuale, sia chiaro, esempio di mala sanità negli ospedali del Nord-est.

La cosa certa in ogni caso è che la bellezza dei social, che riprendono certe polemiche, ha come risvolto della medaglia il fatto che chiunque possa esprimere la propria opinione che, anche se non è comprovata scientificamente, diventa vera quanti più like ha. Basta vedere quanti supporter ha il quotidiano Libero ogni volta che vengono pubblicate fesserie del genere.

Amoon

 
 
 

Il nuovo collega

Post n°2586 pubblicato il 06 Settembre 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://www.donnamoderna.com/var/ezflow_site/storage/images/media/images/tempo-libero/bruttine-al-lavoro/donne-sexy-al-lavoro-manipolatrici/69072711-1-ita-IT/Donne-sexy-al-lavoro-Manipolatrici_o_su_horizontal_fixed.jpg

Primi giorni di lavoro nel nuovo ufficio di Torino.

La mattina mia cognata mi ha dato uno strappo e poco dopo un mio vecchio collega, ormai torinese da anni, mi ha offerto un caffè al mattino per iniziare bene la giornata.

Così è cominciato il mio primo giorno di lavoro nella nuova sede. Poco dopo il mio nuovo capo, gentilissimo, mi ha presentato a tutti i colleghi sparsi su 6 piani di edificio: "Ecco lui è il nuovo collega, anche se per un po' sarà qui solo lunedì e martedì".

L'unico commento piacevole è stato "Finalmente uno giovane". Già perchè l'ambiente è molto diverso rispetto al mio ufficio: quasi tutti con una certa età ma non solo. Molto, moltissimo individualismo sul lavoro ma anche nella condivisione dei momenti di pausa.

Sapevo che da questo punto di vista non sarei andato migliorando ma l'accetto se questo è il prezzo da pagare per vivere finalmente a Torino.

Lavoro da fare poco, come nella logica di chi inizia e deve ambientarsi; già ambientarsi: io faccio sempre una fatica tremenda. Forse dove sono ora mi ci è voluto un anno, spero a Torino ce ne voglia meno.

Lunedì tornato a casa, forse complice una tensione per nulla avvertita, sono crollato in un sonno profondo. Ieri e stanotte invece non ho chiuso occhio, quasi come se mi stia rilassando al punto di non avvertire stanchezza anche se stanco mi sento eccome.

Ma non c'è tempo per pensare troppo, è già tempo di continuare a riempire scatole. Il 14 ottobre si avvicina.

Buongiorno

Amoon

 
 
 

Lunedì

Post n°2585 pubblicato il 01 Settembre 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

https://d2ue5m8i6umntv.cloudfront.net/movingcompany/movingcompany_features_made_for_moving_companies.jpg

Lunedì per me sarà il gran giorno.

Mi sento tornato a quando avevo 20 anni, anche se li dimostro (chi ha riso??), e mi accingevo ad entrare nel mondo del lavoro. Quante ansie il primo posto di lavoro e quanti dubbi: sarò all'altezza? saprò fare le cose che mi chiederanno? sarà un buon ambiente di lavoro?

Ecco sono passati 20 anni e lunedì inizierò una nuova avventura in un nuovo posto di lavoro cambiando anche mansione: sarà un inizio soft visto che la cosa mi vedrà impegnato solo per due giorni alla settimana, anche se progressivamente diventerò tutto torinese.

Sono emozionato anche se era quello che avevo sempre voluto: vivere a torino (e quindi lavorare). Questa città mi sta stretta e non c'è vita. Però vi devo dire che ogni tanto riguardo il mio appartamento e penso a quando l'ho comprato, alla fatica nel dargli l'aspetto decente attuale. Mi piace e mi spiace perderlo.

Comunque questo cambiamento, almeno è quello che mi dico per confortarmi, dovevo farlo adesso che ho ancora l'età per mettermi in gioco e per sopportare l'indubbia fatica di un cambiamento e del trasloco. Credo che col passare degli anni ci si impigrisca e se non avessi preso questa decisione sarei finito a marcire qui, magari insoddisfatto per sempre.

Cosa ci vorrebbe in questi giorni? La bella notizia che i documenti per la casa nuova sono pronti: invece per il momento l'agenzia sta ancora temporeggiando. Se solo li avessi potrei iniziare a fantasticare sulla casa nuova, riuscendo anche a vedere il bello che c'è in questo imminente cambiamento.

Amoon

 

 
 
 

Giorno 14

Post n°2584 pubblicato il 31 Agosto 2017 da amoon_rha_gaio
 

http://sindenim.com/blog/wp-content/uploads/2016/05/shutterstock_202340122.jpg

Il 14 ottobre con ogni probabilità traslocherò.

Sarà il mio primo vero grande trasloco e significherà un sacco: cambio vita.

Dopo il trasloco e con la vendita della casa tornerò a vivere con i miei. Non sono più abituato e pensare dopo una giornata di lavoro di stare con loro che litigano o si lamentano mi prende male.

Non sarà, almeno spero, un lungo periodo: speriamo sia il migliore possibile.

Cosa detesto dei miei?

- all'ora di colazione madre mi chiede cosa voglio per cena

- litigi familiari su cose futili

- mancanza di un po' di isolamento, quello che in fondo a casa mia ho in abbondanza e mi piace, mentre invece con i miei difficilmente avrò.

Comunque ci sono anche gli aspetti positivi tipo....em tipo ah si e poi anche tipo....


Amoon

 

 
 
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

ULTIMI COMMENTI

Della serie il movimento totale aiuta
Inviato da: maresogno67
il 22/09/2017 alle 20:41
 
ed è un'ottima carica! ciao, gi
Inviato da: maresogno67
il 21/09/2017 alle 21:28
 
Ne sono convinta gioietta...
Inviato da: elektraforliving1963
il 21/09/2017 alle 10:26
 
Bravo il tuo papà!!! ^_^ Forza Amoon!!!! un abbraccio
Inviato da: gook_luck
il 21/09/2017 alle 08:30
 
dipende dalle mansioni del dipendente.. stupida lei che non...
Inviato da: gook_luck
il 20/09/2017 alle 09:19