Pastorello's World

Un viaggio attravero il mio mondo!!! E che mondo...

 

I'M A COUNTRY BOY

 

ADESSO SIAMO IN ...

visitor stats
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

NON VOGLIO MICA LA LUNA...

Punta sempre la Luna... per male che vada incontrerai milioni di stelle!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

« Post n. 37Post n. 39 »

Post n. 38

Post n°38 pubblicato il 18 Maggio 2007 da Pastorellos_Life
 
Tag: Libri

Vento di prua - Sorrentino Amedeo

Io adoro i romanzi di viaggio… e con questa recensione penso di darne una ulteriore conferma.
Anche se questa volta si tratta di un viaggio un po’ particolare, raccontato in un romanzo che è anche un po’ l’autobiografia di un uomo che ha trascorso la propria vita intorno a imprese fantasiose, riuscendo spesso a godere di trionfi, ma anche di qualche sconfitta.

Il romanzo è la storia della Global Challenge vista dagli occhi di Amedeo Sorrentino, che come skipper di Vaio (barca a vela da regata lunga 23 metri), ha guidato il proprio equipaggio in quella che potrebbe essere considerata la regata più impegnativa del mondo: la circumnavigazione del globo da est verso ovest, in senso opposto alle principali correnti marine e soprattutto ai venti. Un’esperienza unica, eroica, che trasforma una barca a vela in un micromondo, riuscendo sottolineare quanto sia piccolo l’uomo di fronte alla forza e alla maestosità della natura.

La narrazione sottolinea difficoltà tecniche, atmosferiche e soprattutto il rapporto spesso difficile tra i componenti di un equipaggio che deve condividere spazi ristretti per molto tempo. Il tutto raccontato da un uomo che nella propria vita è stato un manager di artisti musicali, direttore di importanti kermesse artistiche, ma soprattutto un profondo amante del mare: per il quale rinuncia a  tutto, anche la nascita del primo figlio, per lanciarsi in questa impresa.

In particolare mi ha colpito molto una riflessione fatta dall’autore sulla capacità e sulla propensione a staccarsi dalla vita monotona di tutti i giorni:
Parlando con il mio equipaggio, capisco e confermo la mia teoria secondo la quale l epersone si dividono in due specie distinte: i nomadi e gli stanziali.
I primi si sentono a loro agio solo quando si mettono in moto verso una destinazione diversa, una situazione nuova, diventano attivi, propositivi, allegri, parlano con gli altri trasformandosi in creature socievoli e gioviali.
Gli stanziali, invece, danno il proprio meglio nello stesso luogo, geografico e mentale, la loro sicurezza aumenta di pari passo con le routine giornaliere e sono capaci di ravvivare la più ordinaria delle condizioni con mille colori, infinite sfumature che i nomadi non colgono.

Il romanzo è scritto molto bene, veloce, avvincente, in grado di tenere incollato alle proprie pagine anche chi non può definirsi un profondo amante delle regate. L’unica nota negativa potrebbe essere l’abbondante presenza di terminologia specifica della navigazione a vela: una difficoltà che può tranquillamente essere superata con un buon dizionario a portata di mano. Lo consiglio davvero a tutti!!

Se fosse una canzone “The wake of Magellan” dei Savatage.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Pastorellos_Life
Data di creazione: 23/10/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

puxxoladgl0Pastorellos_Lifemros77manu.rossanaonirapsatatina1984.gbmarypoppins1975Scorpioncettokremuzioantropoeticofernandez1983spaspagraficajumbonika2010non.sono.io
 
 

ULTIMI COMMENTI

L'ho letto, mi è molto piaciuto...
Inviato da: tatisposi
il 03/06/2009 alle 17:21
 
da non perdere di hassel 'maledetti da dio' e...
Inviato da: fiorisullapelle
il 25/09/2007 alle 22:49
 
conosco sven hassel di nome. ora vivo da solo ma fino...
Inviato da: apocalipse1now
il 27/08/2007 alle 23:29
 
bellissimo.... ne fu tratto anche un buon film... se non...
Inviato da: gabry0079
il 24/07/2007 alle 11:44
 
metto in elenco :)
Inviato da: nalya
il 22/06/2007 alle 08:51
 
 

I WANT YOU

immagine
 

THE GREAT KENNY ROGERS