Creato da io_speciale0 il 13/01/2008

dedicato

a te che sei lontana, ma sempre con me...

 

 

Post n°1495 pubblicato il 03 Dicembre 2013 da io_speciale0

.

i gatti capiscono ogni singola parola che noi non diciamo

 

Quel giorno fuori, c’èra tanto freddo,

ma nel mio cuore, ce n’era ancor di più.

L’ultima volta che a me ti ho stretto,

mi è crollato il mondo addosso,

sapevo, sentivo  che quella sarebbe stata l’ultima,

sapevo che mai più ti avrei rivista.

Tutti dicono che infondo tu eri solamente un gatto,

ma nessuno riuscirà mai a capire

quanto importante sei stata e sarai per sempre tu per me.

Come vorrei stringerti ancora,

sentirti miagolare,

vederti dormire sul divano e venirti a fare un po’ di coccole.

Come vorrei accarezzarti,

toccare il tuo piccolo musetto,

vederti correre in giardino.

Anche se adesso c’è un'altra cucciola al tuo posto,

per riempire il vuoto immenso

che hai lasciato,

anche se per tenere acceso il tuo ricordo,

le abbiamo dato il tuo stesso nome,

sappi che niente più sarà lo stesso

e che nessuno dal mio cuore cancellarti mai potrà.

Addio per sempre amica mia,

anzi scusa mi correggo,

ti dico solo arrivederci,

perché so che anche per te il paradiso esiste

e che un domani ci rincontreremo tutti e sarà per l’eternità.

 

 
 
 

Post n°1494 pubblicato il 30 Novembre 2013 da io_speciale0

.

...Il dolore più grande non è la lontananza della persona amata,

quanto la vicinanza di una persona che non si ama.

 
 
 

Post n°1493 pubblicato il 24 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1492 pubblicato il 17 Novembre 2013 da io_speciale0

.

Quando si parla di “meteora” si pensa ad una cosa che passa veloce, qualcosa che si brucia subito, e svanisce…
Ma se rallenti, nel pronunciarla… che sorpresa:
me – te – ora
Ti accorgi che diventa un lungo presente, dilatato nel tempo, in cui io e te siamo insieme, abbracciati.

 Il tempo è un’illusione.
Il tempo è solo una cornice, è solo una delle possibili dimensioni.
Quello che veramente importa, è fare il viaggio insieme.
Ora.

Barbara Maioli

 

 
 
 

Post n°1491 pubblicato il 14 Novembre 2013 da io_speciale0

.

“Quando si ama meno significa che non si ama più”

Il nostro amore è un malato terminale, qualcosa di carissimo che vorremmo far sopravvivere, curare, alimentare, nonostante non ci siano speranze.

Soffre nella dimenticanza e nella disperazione e spera in un miracolo che lo tenga in vita, che gli restituisca l’antico splendore e spregiudicata gioventù.

Sa, però, che non durerà a lungo. Ed allora che fare per dare dignità ad un sentimento mortificato dall’oblio e dall’indifferenza?

“… c’è un idea il cui momento è ormai giunto…”.  Perchè accanirsi ancora, perchè accanirsi allora. Dopo estenuanti tentativi e artificiose terapie, giunge il momento di far materializzare l’idea con una azione tanto semplice da eseguire quanto oscura e difficile da considerare e realizzare.

Operare con coraggio somministrando una dose letale di silenzio e metter fine ad un disperato e miserabile destino.

“…non chiederti , amica mia, se avremo un domani, o se siamo solo l’eco spento di un perduto ieri.

Noi siamo sempre l’istante che vive di se stesso e che di tutto il resto si dimentica.

Noi camminiamo sempre sul filo teso di un eterno addio, perché solo da esso sappiamo scivolare in un aspettato arrivederci”

 

 
 
 

Post n°1490 pubblicato il 13 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1489 pubblicato il 12 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1488 pubblicato il 28 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

“…Pensai che il nostro rapporto somigliava sempre di più ad una trottola. Quando eravamo insieme, avevamo la forza di tenerla in movimento e il risultato erano bellezza e magia e un senso di meraviglia quasi infantile; quando ci separavamo, la rotazione rallentava inevitabilmente. Perdevamo l’equilibrio e diventavamo instabili, e io sapevo che avremmo dovuto trovare un modo per evitare di cadere…
Sapevo che mi amava e che teneva a me, ma d’un tratto compresi che l’amore e la dedizione a volte non bastano.
E quando le nostre labbra si incontrarono, fui certo che avrei potuto vivere cent’anni e visitare tutti i paesi del mondo, ma che niente avrebbe eguagliato l’intensità di quell’istante.
Qualunque cosa ci avesse riservato il destino, mi immaginavo sdraiato a letto al suo fianco alla fine della giornata, mentre parlavamo e ridevamo stretti tra le braccia l’uno dell’altra. Non è chiedere troppo, giusto? Quando due persone si amano davvero…
Si appoggiò a me e, quando chiusi gli occhi, capii che tutto quello che desideravo era tenerla tra le mie braccia per sempre…
Quando penso a te, non posso fare a meno di sorridere, perché sento che mi hai completato. Ti amo, non solo adesso, ma per sempre…
Ovunque sarai e qualunque cosa stia succedendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo.
E mentre la guardi, pensa a me (…) perché dovunque sarò e qualunque cosa mi stia succedendo, io farò lo stesso. Se non potremo stare insieme, almeno avremo questo a unirci, e forse così il nostro legame durerà per sempre.

 

Nicholas Sparks da “Ricordati di guardare la luna”

 

 
 
 

Post n°1487 pubblicato il 11 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

Magari ti è già capitato di guardare gli occhi di una persona e sentire che c’è qualcosa di familiare nel suo sguardo. Poi questa persona delicatamente ti prende la mano, e tu ti senti completamente a tuo agio, libero ed emozionato di essere quello che sentivi di essere ma in realtà non eri. Poi ti avvicini al suo collo e l’annusi: allora ti senti a casa. Poi ti accorgi involontariamente di respirare insieme: respirate insieme per condividere esattamente la stessa aria ed essere fatti della stessa cosa. E sai qual è la cosa più bella di tutto questo? E’ che tu puoi dirle “ho paura”, e lei ti dà coraggio, puoi dirle “sto male”, e lei diventa la tua cura, puoi dirle “ho sbagliato”, e lei è la correzione, puoi dirle “sono triste”, e lei diventa la spalla su cui piangere, puoi dirle “ti amo”, e lei ti dice  anch’io (idem), amore mio.

Giorgia Würth

 

.

 

 
 
 

Post n°1486 pubblicato il 06 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

 

 

tutti siamo in cerca di un "senso"

 
 
 

Post n°1485 pubblicato il 12 Giugno 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1484 pubblicato il 09 Maggio 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1483 pubblicato il 04 Maggio 2013 da io_speciale0

.

Cambia il mondo,
vedo oltre quel che c'è
Viv
o e affondo,
e l'inverno è su di me
ma so che cambia il mondo
se al mondo sto con te
C'è una strada in ogni uomo,
un'opportunità
il cuore è un serbatoio
di rabbia e di pietà
Credo solo al tuo sorriso
nel senso che mi dà
Da soli
gli occhi non vedono

...............................

 
 
 

Post n°1482 pubblicato il 28 Aprile 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1481 pubblicato il 26 Aprile 2013 da io_speciale0

Dice “il filo sottile che tiene insieme due persone”.
“Quale filo?” Dice lei, come se tornasse a terra da una grande distanza.
“Il filo di tutto quello che le tiene collegate anche quando sono lontane. Anche quando non si vedono non si parlano.”
“Perché dici il filo?”
“Perché è una cosa molto sottile molto resistente, no? Che puoi anche non vedere, ed è estensibile quasi senza limiti attraverso la distanza e il tempo e l’affollamento delle altre persone che occupano lo spazio e lo attraversano in ogni direzione.”
Lei lo guarda. Lui pensa a quello che succede ogni volta che con M. decidono di non sentirsi più e il filo che li collega sembra sul punto di spezzarsi: al senso di vuoto che gli cresce intorno e gli preme sui timpani e gli risucchia l’aria dai polmoni e gli impedisce di restare fermo in un punto.

Andrea De Carlo – da Pura vita

.

 

.

 

… lo sto facendo per me .. voglio quella passeggiata mano nella mano con te … a stringere aria e non trovare le parole e riprovare ancora a muovere il sole … amore dai, dai muovimi il sole.

 
 
 

Post n°1480 pubblicato il 25 Aprile 2013 da io_speciale0

.

… l’amore va oltre i corpi. È un segreto antico nell’anima che si svela d’improvviso attraverso un incontro, non perfetto ma assolutamente insostituibile. E così se anche non avessi creduto nell’amore, avrei creduto in te.

Massimo Bisotti da “La luna blu”

 
 
 

Post n°1479 pubblicato il 24 Aprile 2013 da io_speciale0

.

…Ci baciammo a lungo, non so per quanto tempo. So soltanto che fummo interrotti dal tassista che tossiva con discrezione. Quando guardai la strada, il mondo mi parve vuoto e senza senso. La luce rossa di un semaforo ci aveva fatto fermare in un punto della città che non avevamo mai attraversato. “Ci lasci qui. Quanto le devo?” Camminammo abbracciati, senza farci neppure un cenno del nostro codice intimo. Ci limitavamo a fermarci ogni tanto a baciarci, a baciarci fino a sentire che il bisogno di respirare era superfuo…

Luis Sepùlveda da “Incontro d’amore in un paese di guerra”

.

 

 
 
 

Post n°1478 pubblicato il 23 Aprile 2013 da io_speciale0

.

.

Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.

Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l’un l’altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…

Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto.

 

Pablo Neruda

 

 
 
 

Post n°1477 pubblicato il 21 Aprile 2013 da io_speciale0

Quanto t’amo dirti vorrei
con parole dolci come soffi di brezza
ai crepuscolari ulivi
su uno sfondo rosato di cielo e di mare.
Quanto t’amo dirti vorrei
con la voce della mia terra
arsa di sole,
dal sapore di lava
e passioni mai sopite assolate di giallo
della sabbia del Sud.
Irrefrenabile scorgi nei miei occhi
ed io nei tuoi
questo senso di mutuo perderci
io e te in noi
nell’attesa di una notte propizia
in cui si scontrino i nostri due sogni.

Pietro Nigro

.

.

 
 
 

Post n°1476 pubblicato il 17 Aprile 2013 da io_speciale0

.

...Sempre c’è un domani e la vita ci dà un’altra possibilità per fare le cose bene, ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi piacerebbe dirti quanto ti amo, che mai ti dimenticherò. Il domani non è assicurato per nessuno, giovane o vecchio. Oggi può essere l’ultima volta che vedi chi ami. Perciò non aspettare oltre, fallo oggi, perchè se il domani non arrivasse, sicuramente rimpiangeresti il giorno che non hai avuto tempo per un sorriso, un abbraccio, un bacio e che eri troppo occupato per regalare un ultimo desiderio. Tieni chi ami vicino a te, digli quanto bisogno hai di loro, amali e trattali bene, trova il tempo per dirgli "mi spiace", "perdonami", "per favore", "grazie" e tutte le parole d’amore che conosci. Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti.

( Gabriel Garcia Marquez )

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

labibbioaPaulista0io_speciale0gatta_caPaolo_01stellarossa69snady_girl09roberth_milanoWhaite_Hazerobyarcobalenogianfrypippopaolasagonaneella_orchideafloranapolisrl
 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30