Creato da io_speciale0 il 13/01/2008

dedicato

a te che sei lontana, ma sempre con me...

 

 

Post n°1503 pubblicato il 12 Agosto 2015 da io_speciale0

 

Ci sono dolori che non si possono né evitare né cancellare. Esistono. Possiamo solo affrontarli, e cercare di fare di tutto affinché non ci devastino. Ma talvolta ci vuole tanto tempo. E non basta fare “come se” niente fosse successo perché la vita continui come prima. Perché, spesso, niente può più essere come prima, e si deve pian piano riuscire ad organizzare la propria vita in modo diverso. Come perdiamo una persona cara. Talvolta in maniera brusca. Talvolta in modo ingiusto e inaccettabile. Quando una persona che amiamo se ne va via per sempre, è difficile imparare a vivere con quel vuoto profondo che si spalanca all’improvviso. E non basta semplicemente voltare pagina. Non basta ripetersi che la vita continua e che non serve a nulla piangere. Non basta imporsi di non pensarci… Quel vuoto è lì. Come una ferita profonda. Che pian piano cerchiamo di far cicatrizzare… Anche se alcune ferite non si cicatrizzano mai completamente… Non basta premere sul tasto “cancella” per cancellare veramente tutti i ricordi che ci legano alle persone care, per distaccarsi da chi non c’è più. Elaborare la perdita è un’operazione psichica lunga e complessa. Si tratta non solo di accettare la realtà, ma anche di riconoscere veramente ciò che si è perduto, compresa la promessa di tutto quello che si sarebbe potuto e voluto vivere con chi non c’è più. Fare l’inventario di tutto quello che era stato investito, progettato, auspicato e sperato, e capire che non sarà più possibile realizzarlo. Solo poi, si può tornare di nuovo alla vita, nonostante la sofferenza che resta quando si capisce una volta per tutte che i ricordi sono solo ricordi. Solo poi, si può amare di nuovo. E ricominciare. E riprendere a sorridere…

Una vita fa…oggi.

 
 
 

Post n°1502 pubblicato il 28 Gennaio 2015 da io_speciale0

.

 

.

…Io vorrei
rivederti per fare l’amore
non sognarti
quando il sogno comincia a finire
io vorrei

fare il cambio con te per scoprire
tu chi sei
ed accorgermi che siamo uguali…

 

 
 
 

Post n°1501 pubblicato il 24 Gennaio 2015 da io_speciale0

.

 

Lasciami venire con te. Che luna stasera!
La luna è buona – non si vedrà
che si sono imbiancati i miei capelli. La luna
me li farà di nuovo biondi. Non te ne accorgerai.
Lasciami venire con te. […].

Lo so, ciascuno cammina da solo verso l’amore,
solo verso la gloria e la morte.
Lo so. L’ho provato. Non giova a niente.
Lasciami venire con te. […].

 

Ghiannis Ritsos da “Delfi. La sonata al chiaro di luna”

.

 
 
 

Post n°1500 pubblicato il 14 Gennaio 2015 da io_speciale0

 

.

Lo sai si può partire
andare e basta, senza spiegazioni
fogli, né un’attesa
e a noi a quel punto
resta solo il volto sul cuscino
come una sindone, un’impronta:
restano i momenti mai voluti,
gli episodi. E resta
come squarcio la domanda
sempre feroce, sempre sanguinante:
“ho delle colpe?” e “ha capito?”
Lei ha capito che mi manca?

Matteo Fantuzzi

.

.

…e quando ti avrò davanti
coi miei occhi stanchi io ti parlerò

arriverà quel momento,
quel momento … che forse aspetti anche tu

 

 

 

 

 
 
 

Post n°1499 pubblicato il 08 Gennaio 2015 da io_speciale0

.

 

Forse quello che mi continua a legare a te è la sensazione che anche se ogni scelta comporta una perdita e lascia fuori qualcosa non perdiamo mai del tutto quel che abbiamo amato e da quel punto, dal punto in cui prendiamo una direzione opposta a quella che ci avrebbe unito, ricomincia una vita parallela in cui io vivo ancora con te, cammino con te e risalgo con te la strada che mi porto qui dentro, visito tutti i posti in cui non siamo stati, i luoghi che mai calpesteremo, scatto le foto in cui non ci siamo e tu vieni sempre bene, sei sempre così bella e ti vedo sorridere.
Mi racconti dei tuoi fiori, delle tue malinconie e mi svegli nel cuore della notte per dirmi che mi hai visto disegnato in una nuvola e la nuvola si è dissolta mentre tu hai aperto gli occhi serena. Mi svegli l’anima bussando da dentro, perché chi bussa da fuori troverà mille altri tesori ma non l’amore. Allora penso che sciocchi che siamo stati. Questo qualcuno la chiama fantasia o forse addirittura follia. Perché se è la realtà che conta io esisto, tu esisti ma noi non esistiamo più, eppure vedo con chiarezza che se non ti ho perso fino adesso ormai non ti perderò più.

 

Massimo Bisotti da “Il quadro mai dipinto”

.

 

 
 
 

Post n°1498 pubblicato il 03 Gennaio 2015 da io_speciale0

.

Il mio cercarti, il tuo cercarmi, è la ricerca di ciò che non può essere trovato. Solo l’impossibile vale lo sforzo. Quel che perseguiamo è l’amore in sé, che talora si rende manifesto in forma umana, ma solo per spingerci oltre la nostra umanità, verso l’istinto animale o la gloria divina. L’amore che perseguiamo è più forte della natura umana: ha in sé una sfrenatezza e una magnificenza a cui aneliamo più che alla vita stessa. L’amore non calcola il rischio, né per sé, né per gli altri. Niente è crudele come l’amore. Non esiste amore che non trafigga mani e piedi. Il semplice amore umano non ci appaga, anche se ce lo facciamo bastare. E’ come se ci accampassimo ai margini di un campo di grano: accendiamo fuoco e lume fino a notte alta e raccontiamo le storie di questi amanti perduti e vinti. I campi di grano non si addomesticano. Attende, bello e terribile, in agguato dove il fuoco del bivacco non può arrivare. Qualcuno, spinto dall’assillo di leggere la mappa di se stesso, di quando in quando si alza e se ne va, sperando che il tesoro sia nascosto veramente più oltre, in attesa. Per amore vale la pena vivere. Il mio cercarti, il tuo cercarmi, vanno oltre per trasformarsi in un alto grido nel campo di grano. Non so se quello che sento è una risposta o un’eco: forse non sentirò nulla. Ma non importa.

 

Questo viaggio si deve fare.

 

Jeanette Winterson

.

.

 

...quante cose che non sai di me

quante cose che non puoi sapere

quante cose da portare nel viaggio insieme

 
 
 

Post n°1497 pubblicato il 31 Dicembre 2014 da io_speciale0

 

.

“Entrerò nei tuoi pensieri ogni tanto, probabilmente accadrà fino all’ultimo, come tutte le cose impossibili che si legano al vento che soffia nel cuore.
Poi mi spegnerai per dedicarti alla tua realtà ma ci ritroveremo ancora in qualche sogno, in qualche flashback di passato che riaffiora dalle cose che fanno la ruggine e che scorgerai ancora brillante, come un anello che non ha perso mai la sua lucentezza iniziale a dispetto del tempo. Tu lo rimetterai al dito, per ripercorrere incontri, stazioni, aeroporti, magie. Ti scorrerò nelle vene in quel momento così forte da farti sembrare impossibile che io possa entrare come mare nel tuo corpo. Ti accorgerai che la bellezza fa male, che tutto ciò che è troppo forte spinge sul petto e può far soffocare, dilaniare la carne quando debole si è arresa a un facile addio. Siamo morti insieme senza saperlo, per questo vivremo ancora ognuno altrove. Le visioni si mescoleranno alla realtà e immagineremo adulti i bimbi mai avuti, cresciuti nel pensiero senza noi. Forse l’amore non basta, non si può stare bene insieme, non si può stare bene senza. Io sento che saremo felici comunque, perché se così non fosse non avremmo potuto scegliere di sopportare questa distanza. Ci aspetteremo in milioni di altri amori per smettere di aspettarci. Faremo l’amore con corpi senz’anima per scambiarcela ancora una volta. E io realizzerò tutti i miei sogni, tutti quelli per cui basterà il mio impegno e mi mancherai accanto, quando stupidamente mi volterò fra la folla sperando di vedere il tuo sorriso illuminare di presenza un giorno disperato…”

 

Massimo Bisotti

 

.

 
 
 

Post n°1496 pubblicato il 24 Dicembre 2014 da io_speciale0

.

A Natale non importa cosa trovi sotto l’albero, ma chi trovi intorno.
Stephen Littleword

 
 
 

Post n°1495 pubblicato il 03 Dicembre 2013 da io_speciale0

.

i gatti capiscono ogni singola parola che noi non diciamo

 

Quel giorno fuori, c’èra tanto freddo,

ma nel mio cuore, ce n’era ancor di più.

L’ultima volta che a me ti ho stretto,

mi è crollato il mondo addosso,

sapevo, sentivo  che quella sarebbe stata l’ultima,

sapevo che mai più ti avrei rivista.

Tutti dicono che infondo tu eri solamente un gatto,

ma nessuno riuscirà mai a capire

quanto importante sei stata e sarai per sempre tu per me.

Come vorrei stringerti ancora,

sentirti miagolare,

vederti dormire sul divano e venirti a fare un po’ di coccole.

Come vorrei accarezzarti,

toccare il tuo piccolo musetto,

vederti correre in giardino.

Anche se adesso c’è un'altra cucciola al tuo posto,

per riempire il vuoto immenso

che hai lasciato,

anche se per tenere acceso il tuo ricordo,

le abbiamo dato il tuo stesso nome,

sappi che niente più sarà lo stesso

e che nessuno dal mio cuore cancellarti mai potrà.

Addio per sempre amica mia,

anzi scusa mi correggo,

ti dico solo arrivederci,

perché so che anche per te il paradiso esiste

e che un domani ci rincontreremo tutti e sarà per l’eternità.

 

 
 
 

Post n°1494 pubblicato il 30 Novembre 2013 da io_speciale0

.

...Il dolore più grande non è la lontananza della persona amata,

quanto la vicinanza di una persona che non si ama.

 
 
 

Post n°1493 pubblicato il 24 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1492 pubblicato il 17 Novembre 2013 da io_speciale0

.

Quando si parla di “meteora” si pensa ad una cosa che passa veloce, qualcosa che si brucia subito, e svanisce…
Ma se rallenti, nel pronunciarla… che sorpresa:
me – te – ora
Ti accorgi che diventa un lungo presente, dilatato nel tempo, in cui io e te siamo insieme, abbracciati.

 Il tempo è un’illusione.
Il tempo è solo una cornice, è solo una delle possibili dimensioni.
Quello che veramente importa, è fare il viaggio insieme.
Ora.

Barbara Maioli

 

 
 
 

Post n°1491 pubblicato il 14 Novembre 2013 da io_speciale0

.

“Quando si ama meno significa che non si ama più”

Il nostro amore è un malato terminale, qualcosa di carissimo che vorremmo far sopravvivere, curare, alimentare, nonostante non ci siano speranze.

Soffre nella dimenticanza e nella disperazione e spera in un miracolo che lo tenga in vita, che gli restituisca l’antico splendore e spregiudicata gioventù.

Sa, però, che non durerà a lungo. Ed allora che fare per dare dignità ad un sentimento mortificato dall’oblio e dall’indifferenza?

“… c’è un idea il cui momento è ormai giunto…”.  Perchè accanirsi ancora, perchè accanirsi allora. Dopo estenuanti tentativi e artificiose terapie, giunge il momento di far materializzare l’idea con una azione tanto semplice da eseguire quanto oscura e difficile da considerare e realizzare.

Operare con coraggio somministrando una dose letale di silenzio e metter fine ad un disperato e miserabile destino.

“…non chiederti , amica mia, se avremo un domani, o se siamo solo l’eco spento di un perduto ieri.

Noi siamo sempre l’istante che vive di se stesso e che di tutto il resto si dimentica.

Noi camminiamo sempre sul filo teso di un eterno addio, perché solo da esso sappiamo scivolare in un aspettato arrivederci”

 

 
 
 

Post n°1490 pubblicato il 13 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1489 pubblicato il 12 Novembre 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1488 pubblicato il 28 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

“…Pensai che il nostro rapporto somigliava sempre di più ad una trottola. Quando eravamo insieme, avevamo la forza di tenerla in movimento e il risultato erano bellezza e magia e un senso di meraviglia quasi infantile; quando ci separavamo, la rotazione rallentava inevitabilmente. Perdevamo l’equilibrio e diventavamo instabili, e io sapevo che avremmo dovuto trovare un modo per evitare di cadere…
Sapevo che mi amava e che teneva a me, ma d’un tratto compresi che l’amore e la dedizione a volte non bastano.
E quando le nostre labbra si incontrarono, fui certo che avrei potuto vivere cent’anni e visitare tutti i paesi del mondo, ma che niente avrebbe eguagliato l’intensità di quell’istante.
Qualunque cosa ci avesse riservato il destino, mi immaginavo sdraiato a letto al suo fianco alla fine della giornata, mentre parlavamo e ridevamo stretti tra le braccia l’uno dell’altra. Non è chiedere troppo, giusto? Quando due persone si amano davvero…
Si appoggiò a me e, quando chiusi gli occhi, capii che tutto quello che desideravo era tenerla tra le mie braccia per sempre…
Quando penso a te, non posso fare a meno di sorridere, perché sento che mi hai completato. Ti amo, non solo adesso, ma per sempre…
Ovunque sarai e qualunque cosa stia succedendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo.
E mentre la guardi, pensa a me (…) perché dovunque sarò e qualunque cosa mi stia succedendo, io farò lo stesso. Se non potremo stare insieme, almeno avremo questo a unirci, e forse così il nostro legame durerà per sempre.

 

Nicholas Sparks da “Ricordati di guardare la luna”

 

 
 
 

Post n°1487 pubblicato il 11 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

Magari ti è già capitato di guardare gli occhi di una persona e sentire che c’è qualcosa di familiare nel suo sguardo. Poi questa persona delicatamente ti prende la mano, e tu ti senti completamente a tuo agio, libero ed emozionato di essere quello che sentivi di essere ma in realtà non eri. Poi ti avvicini al suo collo e l’annusi: allora ti senti a casa. Poi ti accorgi involontariamente di respirare insieme: respirate insieme per condividere esattamente la stessa aria ed essere fatti della stessa cosa. E sai qual è la cosa più bella di tutto questo? E’ che tu puoi dirle “ho paura”, e lei ti dà coraggio, puoi dirle “sto male”, e lei diventa la tua cura, puoi dirle “ho sbagliato”, e lei è la correzione, puoi dirle “sono triste”, e lei diventa la spalla su cui piangere, puoi dirle “ti amo”, e lei ti dice  anch’io (idem), amore mio.

Giorgia Würth

 

.

 

 
 
 

Post n°1486 pubblicato il 06 Ottobre 2013 da io_speciale0

.

 

 

tutti siamo in cerca di un "senso"

 
 
 

Post n°1485 pubblicato il 12 Giugno 2013 da io_speciale0

 
 
 

Post n°1484 pubblicato il 09 Maggio 2013 da io_speciale0

 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

street.hassleshantjetocco_di_principessacall.me.Ishmaelstellarossa69sbelsig1946saturno.159lunarossa990katya_adavinKimi.777psicologiaforenseAfroditemagicaenrico505tedoforo3
 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31