FERNANDO ONLINE

Di Zorzella Fernando

Creato da FernandoIR il 14/04/2011

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei link preferiti

 

PER MOTIVI DI SALUTE IL BLOG CHIUDE FINO A DOMENICA 30 NOVEMBRE

Post n°4370 pubblicato il 24 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

HO PRESO UN'INFLUENZA DA PANICO HO 39 DI FEBBRE.

LA PUBBLICAZIONE RIPRENDERA' LUNEDI' 1 DICEMBRE 2014

 
 
 
 
 

UNA PREGHIERA PER IL DOMANI

Post n°4368 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

LA PREGHIERA PER LA FAMIGLIA

Grazie Signore,

perché ci hai dato l’amore,

capace di cambiare,

la sostanza delle cose.

Quando un uomo e una donna,

diventano uno nel matrimonio,

non appaiono più come creature terrestri

ma sono l’immagine stessa di Dio.

Così uniti non hanno paura di niente.

Con la concordia, l’amore e la pace,

l’uomo e la donna sono padroni,

di tutte le bellezze del mondo.

Possono vivere tranquilli,

protetti dal bene che si vogliono,

Secondo quanto Dio ha stabilito.

Grazie Signore,

per l’amore che ci hai regalato.

SUL LINK QUI SOTTO TROVI LA RIFLESSIONE PER IL DOMANI

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBQlB3dFRrR0JMczg/edit?usp=sharing

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBSHJoZkl4ejBpYzA/edit?usp=sharing

 
 
 

IL VANGELO DELLA DOMENICA ED IL COMMENTO

Post n°4367 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Cliccando sul link qui sotto troverete i testi

http://www.veronafedele.it/index.php?option=com_content&task=view&id=54&Itemid=27

C’E’ DA FINIRE DI RIPARARE IL TETTO DELLA PARROCCHIA, ABBIAMO LA FORTUNA CHE IN PAESE C’E’ DON ANGELO CHE E’ CAPACE DI REALIZZARE E FINIRE GRANDI LAVORI.

PARTECIPIAMO ALLA MESSA TUTTI E SIAMO GENEROSI E TUTTO SI SISTEMERA’ SENZA GROSSI ESBORSI.

Siamo in 3000 e passa in paese, se facciamo i conti che 2000 siano cristiani credenti, andando tutte le settimane a messa e dando 1 euro a persona in un anno senza accorgersi diamo alla parrocchia 104.000 euro, dai ce la possiamo fare.

 

DAI AMICI RESTIAMO UNITI CON IL NOSTRO PARROCCO.

 
 
 

NCONTRI INFORMATIVI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Post n°4366 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

ATTENZIONE E’ IMPORTANTE ESSERCI

Leggete il volantino sul link qui sotto

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBal9pa3dJUE5fZEk/view?usp=sharing

 
 
 

FERNANDO ONLINE 3.0 UN BLOG SEMPRE ALL’AVANGUARDIA

Post n°4365 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Ho detto e scritto più volte che il mio blog è da considerarsi un diario personale, dove dentro è possibile trovare tutto quello che mi fa piacere e che condivido, anche se a prima vista ci possono essere argomenti che sono contrastanti tra di loro.

Più volte continuo a ripetere che se qualcuno vuole pubblicizzare qualche evento o serata o manifestazione è sufficiente mettermi il volantino nella casetta della posta e poi io lo pubblico.

Non c’è bisogno di chiedere per piacere, per favore, non c’è bisogno di telefonarmi o altro, è sufficiente mettermi il volantino nella cassetta della posta.

Dico questo, perché goni gruppo o associazione apre un blog, sito, una pagina face book, ma poi ci vuole tempo e organizzazione per scrivere e tenere aggiornato il tutto.

Sapere che c’è una persona che tutto questo lo fa per passione e per piacere è meglio, o no?

Soprattutto se è gratis.

Io entro questo fine settimana paserò tutti i locali e negozi di isola rizza, per vedere se ci sono manifestini da pubblicizzare, ma come ripeto, è sufficiente che me li mettiate nella posta.

Normalmente questi avvisi escono il sabato per avvisare le persone con una settimana di anticipo.

Poi molte volte alcuni articoli li faccio uscire anche più volte, proprio per tenerli sempre a mente.

 

E’ un piacere per me, non è un peso.

 
 
 

RASSEGNA TEATRALE A CA’ DEGLI OPPI – PAESE NOSTRO BIS – 20142015

Post n°4364 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Cliccate sul link qui sotto per visualizzare l’opuscolo informativo

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBZ0NsWlFIb3IyRlU/view?usp=sharing

 
 
 

SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA – SUPERENALOTTO DEI VENETI

Post n°4363 pubblicato il 22 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Gruppo facebook: “SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA”

SUPERENALOTTO DEI VENETI

La somma di partecipazione minima è di 5 euro.

Il giorno 25 NOVEMBRE 2014 avverrà la giocata del “SUPERENALOTTO DEI VENETI”!!!

Ovvero, in concomitanza dell’ultimo concorso utile del Superenalotto Italiano, prima del concorso “Si vince tutto”, nel momento in cui il valore del Jackpot è al massimo si farà una giocata con lo scopo di cercare di vincere e dar vita ad un fondo economico per aiutare il paese di ISOLA RIZZA con azioni concrete e durature, come per esempio: finanziare mensilmente le Persone che hanno giocato, la Caritas, la Parrocchia, l’Asilo, finanziare piccole opere private per stimolare il lavoro alle imprese di Isola Rizza, costruzione di case ad affitto agevolato, ecc.

ATTENZIONE SI USERANNO SOLO GLI INTERESSI GENERATI IN MODO DA NON DISPERDERE MAI IL FONDO MADRE.

PER NON ROVINARE L’INIZIATIVA E PER NON SNATURARE IL PROGETTO LA GESTIONE ECONOMICA RIMNANE NELLE MANI MIE (ZORZELLA FERNANDO) MA CHI GIOCA CON ME AVRA’ POTERE CONSULTIVO E DECISIONALE COME IN UNA ASSOCIAZIONE.

Chi fosse interessato chiami il 3289232363 per informazioni!!!

 

>>>>> ATTENZIONE ODIO I PERDITEMPO E CHI MI OSTACOLA!!! MI DIRETE CHE SONO MATTO MA IO HO GIURATO A ME STESSO CHE VIVRO’ OGNI GIORNO DELLA MIA VITA PER LA MIA GENTE!!!

 
 
 

UNA PREGHIERA PER IL DOMANI

Post n°4362 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

LA PREGHIERA PER LA FAMIGLIA

Grazie Signore,

perché ci hai dato l’amore,

capace di cambiare,

la sostanza delle cose.

Quando un uomo e una donna,

diventano uno nel matrimonio,

non appaiono più come creature terrestri

ma sono l’immagine stessa di Dio.

Così uniti non hanno paura di niente.

Con la concordia, l’amore e la pace,

l’uomo e la donna sono padroni,

di tutte le bellezze del mondo.

Possono vivere tranquilli,

protetti dal bene che si vogliono,

Secondo quanto Dio ha stabilito.

Grazie Signore,

per l’amore che ci hai regalato.

SUL LINK QUI SOTTO TROVI LA RIFLESSIONE PER IL DOMANI

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBTGNrRU5MR1g0VkE/edit?usp=sharing

 
 
 

TITOLO: IL BEL PAESE

Post n°4361 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

TITOLO: IL BEL PAESE

Ogni poesia sarà pubblicata 4 venerdì di fila.

GRAZIE NIVES DI ESISTERE, UN BACIO E UN ABBRACCIO.

Cliccando sul link qui sotto troverete il testo della poesia

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBS2ZEZ09wdTZGS0E/view?usp=sharing

SE VOLETE FAR PERVENIRE UN MESSAGGIO A NIVES SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

 

E’ VIETATO STAMPARE QUESTE POESIE E DUPLICARLE SENZA L’AUTORIZZAZZIONE DELLA SCRITTRICE NIVES SCASTELLANI DI ISOLA RIZZA (VERONA)

 
 
 

LA STORIA DI NIBIRU’ ED IL SUO POPOLO : 30° PUNTATA

Post n°4360 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

TESTO FRUTTO DI UNA RICERCA PERSONALE, CHE COMUNQUE SI SVOLSA E SI APPROFONDIRA’ TENENDO SEMPRE PRESENTE IL MIO CREDO E LA MIA FEDE, CHE NIENTE E NESSUNO FARA’ MAI E POI MAI VACILLARE. DIRE CHE PER ME DIO ESISTE SAREBBE RIDUTTIVO, DIRE CHE LA MIA FEDE NEL SVOLGERE QUESTA RICERCA NON SARA’ MAI SCALFITA RENDE MEGLIO L’IDEA,

BUONA LETTURA.

>>>>> TESTO DELLA RICERCA !!!!!

Il fulcro del loro dominio, però, i centri principali delle

antiche arterie commerciali e i più importanti luoghi di culto si

trovavano nel cuore di quella terra che stava "tra i due fiumi", il

biblico Naharayim. La più antica capitale hurrita (che non è

stata ancora scoperta) si trovava in qualche punto lungo il

fiume Khabur. Il loro maggiore centro commerciale, posto sul

fiume Balikh, era la biblica Haran, la città dove soggiornò la

famiglia del patriarca Abramo durante il viaggio da Ur, nel sud

della Mesopotamia, verso la Terra di Canaan.

Nei documenti reali di Egitto e Mesopotamia il regno hurrita

viene chiamato "Mitanni" e trattato sempre su un piede di

parità, come un regno forte e potente, la cui influenza si

estendeva ben oltre i suoi confini geografici. Gli Ittiti, invece,

chiamavano questi loro vicini "Hurri", un nome che, secondo

gli studiosi, poteva anche esser letto "Har" e che forse (vedi per

esempio G. Contenau, La civilisation des Hittites et des

Hurrites du Mitanni, «La civiltà degli Ittiti e degli Hurriti del

Mitanni») conteneva più che una semplice assonanza con il

termine "Ariani".

Non vi è dubbio, infatti, che gli Hurriti avessero un'origine

ariana o indoeuropea: le loro iscrizioni invocavano numerose

divinità con i loro nomi vedici, "ariani"; i loro re avevano nomi

indoeuropei, e anche la terminologia militare ed equestre

derivava dall'indoeuropeo. B. Hrozny, che negli anni '20 si

dedicò allo sforzo di decifrare le fonti ittite e hurrite, si spinse

addirittura a chiamare gli Hurriti "i più antichi indù".

Gli Hurriti esercitavano una vera influenza culturale e

religiosa sugli Ittiti: si scoprì infatti che i testi mitologici ittiti

provenivano da fonti hurrite e ciò valeva anche per i racconti

epici su eroi preistorici di natura semidivina. Gli studiosi sono

ormai certi che gli Ittiti abbiano acquisito la loro cosmologia, i

loro "miti", gli dèi e perfino il pantheon da dodici elementi,

proprio dagli Hurriti.

Questo triplice legame tra origini ariane, culti ittiti e relative

fonti hurrite è ben documentato da una preghiera ittita recitata

da una donna che chiedeva a Hebat, sposa di , di salvare la vita

del marito malato:

O dea del Disco Sorgente di Arynna,

mia Signora, sovrana delle terre degli Hatti,

Regina del Cielo e della Terra...

Nel paese degli Hatti, il tuo nome è

"Dea del Disco Sorgente di Arynna";

ma nella terra che tu hai creato,

nella Terra dei Cedri,

tu porti il nome di "Hebat".

Ciononostante, la cultura e la religione che gli Hurriti

trasmisero non erano indoeuropee. Nemmeno la loro lingua lo

era fino in fondo. Vi erano indubbiamente elementi accadici

nella lingua, nella cultura e nelle tradizioni degli Hurriti. Il

nome della loro capitale, Washugeni, era una variante del

semitico resheni ("dove cominciano le acque"). Il fiume Tigri

era chiamato Aranzakh, un termine che, a nostro avviso, deriva

dalla parola accadica che significa "fiume dei puri cedri". Gli

dèi Shamash e Tashmetum erano diventati per gli Hurriti

 

Shimiki e Tashimmetish, e così via.

 
 
 

150 MILIONI DI EURO 95° PUNTATA

Post n°4359 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Ecco a voi il secondo romanzo scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza.

Il romanzo racconta la storia di Andrea, un giovane trentenne che si ritrova in mano una grande fortuna da usare nel miglior modo possibile. Progetti, passioni, amori, seduzione, eros e tanto altro ancora in un romanzo a sfondo sociale ma con qualche puntatina piccante e rosa che non guasta mai.

Ma chi ha dato tutta questa fortuna ad Andrea e perché? Che progetti ha?

SCOPRITELO SEGUENDO LE PUNTATE DI “150 MILIONI DI EURO”

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

95° PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBemktTmxQNURuTEE/edit?usp=sharing

 
 
 

REVOLUTION 99° PUNTATA

Post n°4358 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza, il romanzo racconta la storia di una comunità del Basso Veronese e del suo Sindaco Jenny, che dovrà far fronte a mille difficoltà dopo che il mondo è stato investito da una tremenda catastrofe naturale.

Sempre più avvincente e sempre più personaggi in una storia che è tutta ancora all’inizio.

Buona lettura!

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

SE VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

99°  PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBcG5PVHdGVk5CSms/edit?usp=sharing

 
 
 

A TU PER TU CON IL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Post n°4357 pubblicato il 21 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Con questa rubrica seguiremo giornalmente la vita del nostro CONSIGLIO DEI MINISTRI.

CONSIGLIO DEI MINISTRI : GOVERNO RENZI : NUMERO 38

 

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=77275

 
 
 

UNA PREGHIERA PER IL DOMANI

Post n°4356 pubblicato il 20 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

LA PREGHIERA PER LA FAMIGLIA

Grazie Signore,

perché ci hai dato l’amore,

capace di cambiare,

la sostanza delle cose.

Quando un uomo e una donna,

diventano uno nel matrimonio,

non appaiono più come creature terrestri

ma sono l’immagine stessa di Dio.

Così uniti non hanno paura di niente.

Con la concordia, l’amore e la pace,

l’uomo e la donna sono padroni,

di tutte le bellezze del mondo.

Possono vivere tranquilli,

protetti dal bene che si vogliono,

Secondo quanto Dio ha stabilito.

Grazie Signore,

per l’amore che ci hai regalato.

SUL LINK QUI SOTTO TROVI LA RIFLESSIONE PER IL DOMANI

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBMmRLRVAxcjY0Wmc/edit?usp=sharing

 
 
 

POTERI OCCULTI CI GOVERNANO: PUNTATA 4 DI 4

Post n°4355 pubblicato il 20 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Vastissimo, infine, il capitolo delle morti in apparenza accidentali. Non è solo cinema: nell’arsenale degli 007, anche il “dardo invisibile” che provoca l’infarto cardiaco. Ne parlò il Senato degli Usa già nel 1975, durante una testimonianza sulle attività illegali della Cia: «Fu rivelato che l’agenzia aveva sviluppato un’arma a dardi che causa un attacco di cuore». Nella prima udienza televisiva, svolta nella sala Caucus del Senato, intervenne Frank Church, senatore dell’Idaho e presidente della commissione d’inchiesta sul caso Watergate. «Church mostrò una pistola a dardi velenosi della Cia, rivelando così che la commissione era venuta a conoscenza del fatto che l’agenzia aveva violato un ordine presidenziale diretto, conservando uno stock di tossine di molluschi che sarebbe stato sufficiente a uccidere migliaia di persone», come conferma ancora oggi una pagina web del sito ufficiale del Senato statunitense. Il veleno penetra nel sangue e provoca l’arresto cardiaco. Al massimo, la vittima percepisce il fastidio di una puntura di zanzara. Veleno micidiale e invisibile: tutto ciò che resta è un puntino rosso sulla pelle. «Una volta che il danno è fatto, il veleno denatura rapidamente, in modo che nell’autopsia è molto improbabile rilevare che l’infarto è stato provocato da qualcosa di diverso da cause naturali».

 
 
 

SCONTRINI DA 1,00 EURO PER COMBATTERE LA CRISI

Post n°4354 pubblicato il 20 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

E’ fondamentale per la vita di un paese, ma più che per la vita, per la vitalità, che i negozi ed i piccoli esercenti rimangano aperti.

Siccome, però, chi ci governa non ha nessuna intenzione di applicare delle misure che vadano in questa direzione, io propongo che tutti gli esercizi commerciali di Isola Rizza, si mettano a battere solo scontrini da 1,00 euro.

Se lo stato e la polizia finanziaria, vuole che ogni uno che esca da un negozio abbia uno scontrino in mano, voi, lo scontrino dateglielo, ma del valore di 1,00 euro.

Tutti, noi, cari amici, dobbiamo accettare questo, in nome del fatto, che i nostri concittadini che hanno deciso di investire nel nostro paese, non  devono rischiare di rimetterci tutto, solo perché lo stato li tratta da evasori fiscali.

 

Quindi, ogni scontrino battuto dai negozi di Isola Rizza deve avere il valore massimo di 1,00 euro, perché la crisi di batte con azioni forti ed incisive e non con le politiche del menga messe in atto dal nostro governo. 

 
 
 

SIMPATICA BARZELLETTA IRRIVERENTE

Post n°4353 pubblicato il 20 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Maria, una signora sulla cinquantina, dopo un intervento chirurgico all’addome si trova in terapia intensiva addormentanta. Durante una notte in sogno vede arrivare Dio.

Maria: “Dio, come mai? E’ già ora di morire?”

Dio: “No figliola, non preoccuparti sono solo venuto a trovarti! Hai ancora 20 anni 3 mesi e 5 giorni di vita!”

Maria: “Grazie Dio!”

Maria, dopo aver superato questa malattia, e la successiva convalescenza, decide di vivere i prossimi 20 anni in maniera un po’ sprint.

Si fa operare al seno, si rifà le labbra, i glutei, gli zigomi, si fa toglire le righe e qualche chilo di troppo, si da la tinta ai capelli e veste sempre in modo più giovanile.

Un giorno attraversando una strada, viene travolta da un camion e muore sul colpo.

A questo punto Mariza seguendo la luce, arriva al Paradiso.

Dio: “Maria ma sei tu?”

Maria: “Si Dio! Sono io, ma non mi avevi detto che avevo ancora 20 anni di vita?”

 

Dio: “Siiii! Ma non ti ho riconosciuta!!!”

 
 
 

SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA – VIA FABRIZIO DE ANDRE’ 339 – ISOLA RIZZA (VR) : PUNTATA N° 9

Post n°4352 pubblicato il 20 Novembre 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

IL TRATTATO DI DUBLINO 3° VERSIONE - LEGGIAMOLO INSIEME E POI SUBIAMO L’INVASIONE DEGLI EXTRACOMUNITARI

COS’E’ LA CONVENZIONE DI DUBLINO, ARRIVATA ORA ALLA 3° VERSIONE?

CAPO VII – Cooperazione amministrativa (artt. 34-36)

L'art. 34 si occupa dello “scambio di informazioni” tra Stati membri, ai f ini non solo dell'applicazione del Regolamento Dublino, ma anche dell'esame della domanda. Le inf ormazioni scambiabili, soltanto però nel contesto di una specif ica domanda di protezione internazionale, sono elencate al comma 2 e al comma 3. In particolare, lo Stato competente può chiedere a un altro Stato di comunicargli le ragioni invocate dal richiedente a sostegno della domanda e le ragioni dell'eventuale decisione adottata nei suoi conf ronti.

Tali inf ormazioni sono comunicabili solo con il consenso scritto del richiedente che deve poter conoscere (novità introdotta da Dublino III) le inf ormazioni alla cui comunicazione acconsente.

In ogni caso, lo Stato richiesto deve rispondere entro 5 settimane (una in meno rispetto a Dublino II). Inoltre, altra novità introdotta da Dublino III, se dalle inf ormazioni f ornite in ritardo emerge la dimostrazione della competenza dello Stato richiesto, tale Stato non può invocare la scadenza dei termini per la presentazione della richiesta di presa o ripresa in carico, che sono dunque prorogati di un periodo equivalente al ritardo.

Il richiedente ha diritto di conoscere i dati che lo riguardano, nonché di ordinarne la rettif ica o cancellazione, se incompleti o inesatti.

L'art. 35 prevede l'obbligo per gli Stati di notif icare (“immediatamente”, aggiunge Dublino III) alla Commissione le autorità responsabili per l'esecuzione degli obblighi derivanti dal Regolamento. Tali autorità debbono poter disporre delle “risorse necessarie per lo svolgimento dei loro compiti e in particolare per rispondere entro i termini previsti alle richieste”. Esse ricevono inoltre (altra novità introdotta da Dublino III) “la necessaria formazione in merito all'applicazione” del Regolamento.

L'art. 36 prevede la possibilità per gli Stati di concludere o mantenere accordi bilaterali per facilitare l'attuazione del Regolamento. Si prevede però (ed è un'altra novità introdotta da Dublino III) che gli Stati, di loro iniziativa ovvero su richiesta della Commissione, sono tenuti a modificare l'accordo se questo è incompatibile con il Regolamento.

CAPO VIII – Conciliazione (art. 37)

Dublino III introduce la procedura di conciliazione, in caso di disaccordo persistente f ra gli Stati

sull'applicazione del Regolamento. La soluzione è proposta da un comitato composto da 3 membri in rappresentanza di altrettanti Stati estranei alla controversia. Gli Stati a cui è diretta la soluzione si impegnano a tenerla in massima considerazione (ma non ne sono vincolati)

CAPO IX – Disposizioni transitorie e finali (artt. 38-49)

Gli Stati adottano tutte le misure appropriate per “garantire la sicurezza dei dati personali trasmessi” (art. 38); garantiscono che le autorità responsabili dell'applicazione del Regolamento siano vincolate da norme in materia di riservatezza (art. 39); adottano le misure necessarie per garantire che ogni abuso dei dati trattati sia passibile di sanzioni “effettive, proporzionate e dissuasive” (art. 40). L'art. 42 riguarda il calcolo dei termini e non presenta dif f erenze rispetto alla modalità attuale, disciplinata dall'art. 25 di Dublino II.

La Commissione europea dovrà presentare al Parlamento europeo e al Consiglio UE una relazione sull'applicazione del Regolamento entro il 21 luglio 2016. In tale relazione potrà proporre all'occorrenza le necessarie modif iche (art. 46).

L'art. 47 introduce l'obbligo per gli Stati di trasmettere alla Commissione statistiche sull'applicazione del Regolamento.

Il Regolamento Dublino II è abrogato, così come alcuni articoli del suo Regolamento attuativo (Regolamento 1560/2003) (art. 48).

 

Tuttavia, esso continua ad applicarsi alle domande presentate prima del 1/1/2014, data a partire dalla quale si applicherà il Regolamento Dublino III. (art. 49)

 
 
 
 
 
Successivi »