Community
 
FernandoIR
   
 

FERNANDO ONLINE

Di Zorzella Fernando

Creato da FernandoIR il 14/04/2011

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei link preferiti

 

UNA PREGHIERA PER IL DOMANI

Post n°3970 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Dal 21 Luglio al 27 Luglio ricorre:

LA SETTIMANA DELLA PREGHIERA PER LA COMUNITA’ DI ISOLA RIZZA

“Fernando Online” chiede a tutti i cittadini di Isola Rizza in questa settimana, di pregare quotidianamente, in modo personale, per tutta la Comunità di Isola Rizza, perché grazie alla guida del Signore, riusciamo sempre ad affrontare a testa alta le insidie della vita e ad uscirne, sempre seguendo la retta via. Preghiamo perché Dio, non ci risolvi i problemi, ma ci dia la forza e la salute perché ce li risolviamo da soli nel suo nome!”  

Sul link qui sotto troverete la riflessione

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBRDNhRzhwck9kNFU/edit?usp=sharing

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBRUx6dVg3Q2IyMEk/edit?usp=sharing

 
 
 

VIVIAMO LA PRIMA GUERRA MONDIALE GIORNO PER GIORNO

Post n°3969 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Questa rubrica è dedicata alla mia Maestra Adriana Lonardi, al Professor Cavallaro Antonio e al Professor Pistoia Alessandro!!!

28 luglio 1914 Guerra alla Serbia

 

Attacco dell'Austria alla Serbia: iniziano le operazioni militari

 
 
 

LETTERA DI LETTORE

Post n°3968 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Ciao Fernando, ho visto e letto cosa hai fatto a casa tua, mi congratulo con te per la forza ed il coraggio che ci metti.

Ho notato che nell’articolo c’è scritto che non sei ancora tesserato alla lega e che aspetti che la tua iscrizione sia accettata, ma non mi sembra che ci siano vincoli o condizioni per tesserarsi alla Lega Nord.

Come sei messo?

Ci sono problemi?

 

Ciao da Alberto.

 
 
 

NEWS DALLA LEGA NORD SECONDO “FERNANDO ONLINE”

Post n°3967 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Articoli tratti dal sito della Lega Nord!!!
TESTO DI OGGI

ROMA, 22 LUGLIO – La Lega sfodera l’arma dell’ostruzionismo contro i risarcimenti ai detenuti. “Questo è il quinto decreto svuotacarceri: ladri, stalker, rapinatori e violenti stanno già uscendo di galera – ha denunciato il deputato leghista Nicola Molteni, capogruppo in commissione Giustizia -.  Questo decreto svela le ipocrisie del governo, che da un lato parla di lotta a femminicidio e violenze, dall’altra libera mariti picchiatori, stalker e potenziali assassini”.  Per Molteni il decreto “è un incentivo a delinquere, che premia i carnefici e umilia le vittime. Un autentico bonus criminalità, un provvedimento immorale e indecente, una becera campagna sconti per abbassare l’asticella della legalità. Proprio mentre si negano risorse al 43% di giovani senza lavoro, ai cassintegrati e ai 6milioni di pensionati che prendono meno di mille euro al mese, i soldi si trovano per i detenuti. Se oggi il governo avesse dato compimento al piano carceri, voluto dalla Lega nel 2010, non ci troveremmo in questa situazione. Ma di quelle 14mila nuove celle previste, con i governi successivi non è rimasto che un’inchiesta penale e nessuna opera realizzata. Uno scandalo senza precedenti, che macchia i governi Monti, Letta e Renzi di responsabilità inaudite”. ROMA, 23 LUG – “Angelino Alfano vive molto dentro i palazzi e poco sul territorio. È chiaro che non frequenta i commissariati locali, le questure e le caserme dei Carabinieri, altrimenti anche lui si accorgerebbe che non hanno più le risorse umane ed economiche per svolgere il proprio lavoro sul territorio. E come se non bastasse il governo si appresta a regalare otto euro al giorno ai carcerati, mentre non trova i soldi per gli esodati e i pensionati che non arrivano alla fine del mese. La Lega Nord non sta dalla parte dei delinquenti e dei clandestini ma dalla parte delle vittime dei reati e delle forze dell’ordine”.

Lo ha detto durante il question time il deputato della Lega Nord, Roberto Simonetti.

ROMA, 23 LUGLIO - " Ho potuto ribadire la posizione della Lega oggi in audizione del commissario rappresentante permanente alla Nato amb. Checchia. Vogliamo rassicurazioni precise su quanto accadrà dopo il 31/12 quando finirà la missione ISAF in Afghanistan e quali saranno le dotazioni militari dei nostri soldati nella fase successiva che viene definita 'no combat'. Pretendiamo che il tutto di svolga nella massima sicurezza delle forze impegnate in Afghanistan perché finora c'è ancora troppa indeterminazione. All'amb. Checchia ho anche potuto far notare il nostro disappunto in merito all'atteggiamento dei Paesi aderenti alla NATO, in quanto  l'Italia ha  partecipato all'operazione Ocean Shield sotto egida Nato, lasciandoci soli a gestire la vertenza con l'India che vede ancora i nostri due Marò privati della libertà e del diritto di vedersi riconoscere un giusto processo. Gli altri paesi Nato partecipanti alla missione continuano ad avere un atteggiamento pilatesco diventato ormai inaccettabile".   
Lo dichiara il vice presidente dei senatori della Lega Nord, Sergio Divina.ROMA, 24 LUGLIO - " Grazie a un emendamento a prima firma Lega Nord e approvato dalle commissioni ambiente e industria è stato cancellato l'anatocismo bancario che per volere di Renzi su suggerimento di Bankitalia, Fmi e Bce  era stato reintrodotto nel dl competitività. Siamo contenti di aver sconfitto l'insostenibile arroganza di chi difendeva una norma dannosa per le famiglie e le piccole e media imprese strangolate dagli alti tassi di interesse, dai costi eccessivi e dalle norme capestro pensate ad uso e consumo degli istituti bancari. Abbiamo sventato un tentativo di reintroduzione ma sappiamo che la volontà del governo è ferma e che la tenteranno ancora ma da noi ci saranno le barricate".

 

Lo dichiarano i senatori della Lega Nord Paolo Arrigoni e Nunziante Consiglio componenti della commissioni ambiente e industria.

 
 
 

DIRETTAMENTE DALL’UFFICIO DEL SINDACO!!!

Post n°3966 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

In questa rubrica vengono messi in luce i comunicati più interessanti della nostra amministrazione.

IL SINDACO O I COMPONENTI DI TUTTA L’AMMINISTRAZIONE la possono usare per inviare comunicati inviandomi il testo via mail all’indirizzo: fernandozorzella@gmail.com o al numero di cellulare 3289232363

 

TESTO DI OGGI
Trentacinque sindaci veronesi contro il Governo. Contro la politica di tagli agli enti locali che dal 2012, indipendentemente dal colore politico di chi siede a Palazzo Chigi, continua ad assottigliare i trasferimenti, ad imporre revisioni di spesa, ad irrigidire i vincoli del Patto di stabilità e a mettere in condizione i Comuni di non erogare servizi, pur aumentando le tasse locali.
Da febbraio i primi cittadini di Arcole, Erbè, Villabartolomea, Buttapietra, San Martino Buon Albergo, Veronella, San Giovanni Ilarione, Zevio, Belfiore, Valeggio, Mozzecane, tanto per fare alcuni esempi, si riuniscono sotto il coordinamento del sindaco di Isola Rizza, Elisa De Berti, appena riconfermata nell'incarico. In vista un'assemblea degli amministratori veronesi, in programma alla Gran Guardia il 24 luglio – «manca però ancora la delibera con la quale il Comune capoluogo ci consente l'uso dello spazio», precisa De Berti – per elaborare un documento condiviso da far votare ai singoli Consigli comunali, e da spedire poi a Roma, per manifestare tutto il disagio di chi regge amministrazioni al lumicino per esiguità di risorse.
«Personalmente non mi limiterò a questo», precisa il sindaco che capeggia la rivolta, seguita anche fuori provincia. «Ne ho parlato in assemblea con i miei concittadini. Chiuderò il municipio, consapevole di essere responsabile di un'interruzione di pubblico servizio. Ma Governo, Parlamento, presidenza della Repubblica devono capire che non si va avanti senza garantire adeguati stanziamenti agli enti locali».
Ed ecco cosa non funziona secondo oltre un terzo dei primi cittadini scaligeri, che insistono perché la protesta non prenda una piega politica, ma rimanga senza colore, per evitare le fratture e le divisioni che si manifestano anche in Anci, l'associazione nazionale dei Comuni Italiani, in Veneto rimasta al momento priva di guida, da quando Giorgio Dal Negro, ex presidente non è più sindaco. «In due anni le tasse comunali sono lievitate. Ma i trasferimenti statali sono stati così gravemente decurtati che non riusciamo più a garantire la manutenzione ordinaria al patrimonio, non per negligenza o incuria, ma per indisponibilità di risorse», dice De Berti. «Non siamo più amministratori, ma meri esattori delle tasse e questo ruolo non ci compete».
Non ci sono più margini per fare economia. «In Comune stiamo discutendo se spendere 150 euro per assicurare l'ambulanza a una gara di pesca sportiva per ragazzini disabili. Un'iniziativa di solidarietà».
«Ho partecipato all'incontro per la prima volta», racconta Gianluigi Mazzi, che indossa la fascia tricolore a Sona. «A suon di tagli dei trasferimenti e proroghe per la riscossione delle imposte come la Tasi e l'Imu o per la presentazione dei bilanci di previsione, che anche quest'anno potrebbero slittare al 15 settembre se il ministero dell'Interno darà seguito alla richiesta del presidente Anci, Piero Fassino, le amministrazioni procedono nella gestione della spesa corrente in dodicesimi, senza poter programmare o investire, ammesso che abbiano qualcosa in cassa». Ancora più esplicito Angelo Tosoni, in carica a Valeggio. «I cittadini vedono la buca per strada e ci segnalano che pagano molte più tasse di prima, come gli spieghiamo che i servizi comunali li dobbiamo organizzare sempre più spesso solo con parte delle imposte che riscuotiamo direttamente perché da Roma non arriva il necessario? Con Delrio e Renzi, due sindaci al Governo, la situazione per noi non è migliorata». 

 
 
 

SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA: Via F. De Andrè 339 – Comune di Isola Rizza

Post n°3965 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Decreto del Commissario Straordinario numero 1 del 18/04/2014

Il Sig. Zorzella Fernando, nato il 30 Gennaio 2014, a Bovolone (VR), la mattina del 18 Luglio 2014, alle ore 7.00 prende possesso dello stabile di proprietà sua e della moglie, e affisso il gonfalone di San Marco sul balcone, decreta che da quel momento l’edificio e le proprietà annesse sono a tutti gli effetti uno stato indipendente, con proprie leggi e regolamenti.

Il nuovo stato si chiama ufficialmente “SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA” e confina con lo Stato Italiano nella zona denominata Comune di Isola Rizza.

Per tutte le leggi non ancora approvate, si rifà alla legislazione italiana.

Per l’approvvigionamento energetico si rifà alla rete italiana, accettandone prezzi.

Per l’assistenza sanitaria, sociale e scolastica si rifà alla legislazione italiana.

Per tutto ciò che non è ancora stato decretato e deciso si rifà alla legislazione italiana.

La SERENISSIMA REPUBLBICA DI VENEZIA, attuerà procedimenti e programmi atti al miglioramento della vita dei cittadini italiani con lei confinanti e soprattutto attuerà programmi di aiuto e soccorso alla già morta nazione italiana.

Gli abitanti della SERENISSIMA REPUBLBICA DI VENEZIA si chiamano VENETI!!!

 

In ultimo si decreta che il Sig. Zorzella Fernando è a tutti gli effetti il COMMISSARIO STRAORDINARIO PRO TEMPORE dello stato della SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA!!! 

 
 
 

SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA: Via F. De Andrè 339 – Comune di Isola Rizza

Post n°3964 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

LETTERA SPEDITA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL:

26 LUGLIO 2014

Egregio Presidente, mi chiamo Fernando Zorzella, sono nato il 30 Gennaio del 1975 a Bovolone in provincia di Verona e ora risiedo nella “SERENISSIMA REPUBBLICA DI VENEZIA” ex Via F. De Andrè, 339 presso il Comune di Isola Rizza (VR).

Sono marito e padre di un bellissimo Bambino di 3 anni, sono infermiere professionale, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, presso la sala operatoria.

Ho deciso che dal 18 LUGLIO 2014 casa mia non è più Italia. Ho ammainato la bandiera italiana e ho esposto la bandiera della Serenissima Repubblica di Venezia.

Io a tutti gli effetti non abito più in Italia, sono cittadino con cittadinanza Italiana e ho attivato le pratiche per diventare cittadino del mio nuovo stato..

Se vuole fare dei controlli su di me le comunico il mio codice fiscale: ZRZFNN75A30B107Q, così che lei passandolo alle forze dell’ordine e ai servizi segreti possa rendersi conto che sono una persona rispettabilissima con la testa sulle spalle e che sa perfettamente ciò che dice e scrive.

Se mi vuole contattare di persona, ma scommetto una cena di carne ai ferri qui a casa mia che non lo farà, perché l’unico a farlo sarebbe “SUA EMINENZA PAPA FRANCESCO” che sicuramente è distante da lei ANNI LUCE, le lascio i miei recapiti telefonici 3289232363 e di posta elettronica fernandozorzella@gmail.com!!!

Non mi considero più italiano ma veneto e appartenente ad un altro stato, perché ho visto che ormai il “vostro fare quotidiano” è completamente distaccato dalla normalità della gente che amministrate e mi rendo conto che nessuno, ma proprio nessuno all’interno dei palazzi del potere è più in grado di sapere quale futuro dare al paese e al sistema Italia.

Io però sono una persona costruttiva, sono una persona che sa combattere per gli ideali veri e sa sempre, ma proprio sempre arrivare a risultati concreti che portano al miglioramento delle vite delle persone che mi stanno accanto.

Per questo ho deciso che settimanalmente le scriverò per esortarla e per consigliarla a prendere decisioni reali e pratiche per il miglioramento della vita del paese.

Anzi, faccio di più, proprio, perché sono costruttivo mi rendo io a disposizione per venire li e consigliarla, ad aiutarla e a fare ciò che voi non siete in grado di fare.

Mi rendo disponibile anche per venire a trovarla e disquisire con lei tutte le teorie che le elencherò.

Mi ascolti, non sono un criminale, non so prendere in mano un arma e non so far del male alla gente, il massimo reato che ogni tanto mi scappa di fare è qualche contravvenzione per eccesso di velocità, mi ascolti se le dico che l’Italia può farcela, ma voi, lei per primo dovete fare passi che non siete più in grado di fare.

Partiamo quindi dall’inizio.

PRIMA DI TUTTO ALL’ITALIA SERVE UNA POTENTE ED INCREDIBILE DIMINUZIONE DELLA SPESA PUBBLICA PER LIBERARE RISORSE DA RIDISTRIBUIRE SUBITO ALLE IMPRESE E ALLA GENTE.

Eliminazione della camera del senato. Il parlamento deve essere formato solo da un’unica assemblea, ovvero quella dei Deputati.
Taglio dello stipendio di tutti i politici di ogni ordine e grado. Deputati, Senatori, Presidenti di Camera e Senato, Ministri e Presidente del Consiglio, e per ultimo il Presidente della Repubblica devono percepire uno stipendio massimo lordo di 10.000 euro al mese lordi e basta.
Eliminazione completa di tutti i privilegi di cui godono i politici.
Eliminazione completa del vitalizio post mandato. La pensione la devono percepire come tutti gli altri cittadini, durante gli anni di mandato pagano le tasse pensionistiche per la pensione come tutti i cittadini.
Eliminazione completa del finanziamento pubblico ai partiti.
Eliminazione completa del finanziamento pubblico all’editoria

Eliminazione completa del finanziamento pubblico ai sindacati
Chiusura di tutte le sedi distaccate dei Ministeri. Presidenza della Repubblica, Governo, Ministeri e Parlamento hanno uniche sedi a Roma, in cui devono essere praticate manovre di contenimento della spesa nella gestione incredibilmente pesanti.
Eliminazione del maggior numero di Auto Blu. L’Auto Blu istituzionale deve essere usata solo da Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Ministri, Presidente di Camera e Senato. Tutti i politici devono cominciare a spostarsi con propri mezzi e a proprie spese.
Chiusura completa delle Provincie, e loro cancellazione, con passaggio delle competenze, delle proprietà mobili ed immobili e dei dipendenti ai Comuni e alle Regioni. Questo si può praticare, commissariando tutte le provincie da subito, e dando ordine ai Commissari di iniziare anno dopo anno lo smantellamento. Si risparmierebbero da subito tutti i soldi per gestire i Consigli, le Giunte , tutti i politici Provinciali che verrebbero automaticamente a decadere e tutti i soldi che i politici amministrano con fare da puro clientelismo.
Ritiro dei nostri militari da tutte le operazioni di guerra per scopi più o meno umanitari.
Taglio a tutte le maxi pensioni. L’assegno della pensione elargito più ricco, non deve superare i 5000 euro al mese.

Taglio di tutti gli stipendi pubblici che non devono superare i 10 mila euro al mese lordi, tranne che per il comparto sanitario perché è il comparto in cui si salvano le vite umane.

Il Consiglio nazionale dell’economia va abolito
Chiusura delle sedi distaccate dell’INPS, snellimento delle pratiche e conferimento dell’esecuzione di tutte le pratiche ai comuni, tramite l’ufficio anagrafe. Una unica sede a Roma per tutto lo Stato.

DIMINUZIONE DELLE TASSE

Azzeramento delle tasse sulle rendite derivate da titoli pubblici italiani, perché il cittadino italiano deve investire sul debito pubblico perché più debito pubblico si vende all’estero, più non siamo più padroni della nostra terra.

RIFORMA DELLE TASSE

Tassazione del nobile lavoro della Prostituzione, perché esiste da quando esiste il mondo, c’è sempre stata e sempre ci sarà e quindi prima ce ne accorgeremo prima sistemeremo una lacuna morale che pesa nella nostra coscienza più di un macigno.

 

Irpef con un’aliquota unica al 20%, così pagare le tasse sarà semplice e chiaro.

 
 
 

FORTI COME SPARTANI BELLE COME MUSE VERSIONE 2014

Post n°3963 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

ATTENZIONE : “Tutti i consigli contenuti in questa rubrica devono essere messi in pratica solo dopo aver ottenuto il benestare nel proprio medico curante. Il medico curante è l’unica persona che può dirvi se potete svolgere attività fisica LEGGERA e in che modo, perché conosce a pieno la vostra storia clinica.”

Isola Rizza Online vuole stimolare tutti i cittadini di Isola Rizza a praticare attività fisica leggera REGOLARMENTE, ma solo se avete il benestare del proprio medico.

Praticare attività fisica, nella giusta quantità e nei giusti modi, previene una moltitudine di problematiche legate alla salute e fa funzionare meglio il nostro organismo.

Non occorre essere ammalati COME ME, di attività fisica, occorre anche solo qualche minuto al giorno dedicarci un po’ di tempo.

DIVENTIAMO TUTTI ASSIEME FORTI COME SPARTANI E BELLE COME MUSE!!!

PER LA PROSSIMA SETTIMANA ISOLA RIZZA ONLINE CONSIGLIA OGNI GIORNO:

40 minuti di passeggiata

10 minuti di rotazioni con il busto con bastone

Sul link qui sotto vedrete come eseguirli

 

http://www.youtube.com/watch?v=DmF83jVhX2g

PER STARE SEMPRE IN FORMA MANGIAMO SEMPRE FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

Mangiamo solo frutta e verdura locali di stagione, questo è l’invito che mi accingo a farvi.

Poi, aggiungo, che devono essere FRUTTA E VERDURA RIGOROSAMENTE LOCALI, mangiando così farete del bene a voi, al vostro portafoglio, all’ambiente e al mondo.

ORA SONO IN PRODUZIONE I SEGUENTI PRODOTTI LOCALI:

CETRIOLO – CIPOLLA – FAGIOLI – INSALATA – MELANZANE – MELONI – PATATE – PEPERONI – PESCHE – POMODORI – ZUCCHINE

 

Questo spazio è dedicato alle aziende locali a Km Zero, chiunque può pubblicare messaggi gratuitamente in questi spazi contattandomi telefonandomi al numero 3289232363 o via mail all’indirizzo fernandozorzella@gmail.com

QUANDO LA NATURA E’ UNA MEDICINA

Ricerca dedicata alla cura con le erbe!!!

TESTO DI OGGI

TINTURA (ESSENZA)

Anche le tinture si ottengono per macerazione in un distillato di frutta o di grano a 38 - 40°. Si riempie di erbe, in modo sciolto e fino al collo una bottiglia o altro recipiente e si versa sopra il distillato di frutta o di grano. Si conserva il tutto ben chiuso in luogo caldo (circa 20° C) per 15 gg. o anche più a lungo, scuotendolo ogni tanto, indi si procede alla filtrazione e quindi alla spremitura del residuo. Le tinture si prendono per uso interno a gocce con del tè e per uso esterno negli impacchi o nelle lozioni e frizioni.

SUCCO FRESCO

I succhi freschi di erbe si possono ingerire a gocce oppure si possono utilizzare per spennellature su parti malate del corpo per mezzo di batuffoli di cotone. Questi succhi si ottengono mediante una centrifuga elettrica per uso domestico che sminuzza e spreme contemporaneamente le erbe. È opportuno preparare questi succhi giornalmente con erbe fresche. Ma possono essere conservati per alcuni mesi in bottigliette tenute nel frigorifero.

POLTIGLIE

Col matterello si schiacciano sul tagliere steli e foglie onde ottenere una poltiglia. Spalmata su di un panno la si applica sulla zona malata del corpo fasciandola indi con un telo e mantenendola calda.

 

Quest'impacco di poltiglia può rimanere sulla parte per tutta la notte.

 
 
 

VIVIANA DAL POZZO – COSA TI PREPARO PER CENA

Post n°3962 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Viviana Dal Pozzo, e le sue gesta rendono ogni giorno Isola Rizza un po’ più importante.

Fernando Online invita tutte le cittadine e cittadini a visitare il suo blog e a fare incetta dei suoi preziosi consigli.

Segnaliamo il seguente articolo.

TITOLO: “?”

http://www.cosatipreparopercena.com/2014/07/contorno-mediterraneo-al-forno.html

http://www.cosatipreparopercena.com/2014/07/insalata-soia-e-sesamo.html

http://www.cosatipreparopercena.com/2014/07/pizza-no-stress.html

OTTIMO ARTICOLO!!!

 

Un saluto a Viviana da Fernando Zorzella!!!

 
 
 

BIBLIOTECA COMUNALE

Post n°3961 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

LA BIBLIOTECA COMUNALE SARA’ CHIUSA DAL 4 AGOSTO AL 30 AGOSTO 

 
 
 

GITA DEL GRUPPO ALPINI

Post n°3960 pubblicato il 26 Luglio 2014 da FernandoIR
 
 
 

UNA PREGHIERA PER IL DOMANI

Post n°3959 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Dal 21 Luglio al 27 Luglio ricorre:

LA SETTIMANA DELLA PREGHIERA PER LA COMUNITA’ DI ISOLA RIZZA

“Fernando Online” chiede a tutti i cittadini di Isola Rizza in questa settimana, di pregare quotidianamente, in modo personale, per tutta la Comunità di Isola Rizza, perché grazie alla guida del Signore, riusciamo sempre ad affrontare a testa alta le insidie della vita e ad uscirne, sempre seguendo la retta via. Preghiamo perché Dio, non ci risolvi i problemi, ma ci dia la forza e la salute perché ce li risolviamo da soli nel suo nome!”  

Sul link qui sotto troverete la riflessione

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBdkxxQk02V21WWEE/edit?usp=sharing

 
 
 

GRAZIE PER TUTTO QUELLO CHE FATE PER I BAMBINI DELL’UCRAINA

Post n°3958 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Oggi 25 luglio “FERNANDO ONLINE” dedica questi applausi a tutte le persone che si stanno dando da fare in tutte le maniere per i BAMBINI DELL’UCRAINA e a POLI LAUDILIA VA QUESTO PENSIERO:

“Sei un esempio di vita per noi, sei la nostra maestra!!!”

A TUTTI QUANTI VANNO QUESTI APPLAUSI!

 

http://www.youtube.com/watch?v=Z8MqKfsLLxs

 
 
 

“ISOLA PORCA PIZZA” LA NUOVA PIZZA AL TAGLIO DI ISOLA RIZZA

Post n°3957 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Come è mia consuetudine, quando apre un nuovo negozio a Isola Rizza, vado subito a conoscere i proprietari e prendo contatto con lì attività, non di certo per valutarli, ma per dare il mio ben venuto nella comunità di Isola Rizza.

Sapete tutti quanti come Fernando Zorzella e Fernando Online siano vicini alle imprese piccole e grandi che investono risorse ed energie nella nostra comunità.

Come sempre, sapete che io ho il coraggio di affrontare anche temi forti, ed è con forza che sostengo fortemente, che tutti dobbiamo contribuire al successo di un’attività che vuole investire nel nostro paese.

Io, come sapete, sono in contatto sempre con voi lettori, quindi sapete che già avrò di sicuro in mano mia, alcune vostre considerazioni.

Vi dico solo che 3000 abitanti non sono pochi, e se siamo bravi e ci teniamo alla nostra terra sapremo tenere aperto, e sostenere, anche questo esercizio pubblico.

Ricordatevi sempre l’apertura di una gelateria, un bar, una pizza la taglio, un negozio è sempre sempre sempre un valore aggiunto per la nostra comunità, il fatto che questa attività prosperi e si sviluppi lo è ancora di più.

Silvia e Giorgio, credono in noi, e lo hanno dimostrato investendo su di noi.

L’ambiente è bello, luminoso, pulito ed ordinato!

La pizza è ottima e aspetta solo di essere la protagonista di molti nostri pasti.

Ricordiamoci che siamo i primi responsabili tutti noi, se l’attività chiude e se il nostro paese perde un’altra pietra importante.

Auguri a Silvia e Giorgio, sono i benvenuti e li ringraziamo di cuore per aver creduto in noi e nel nostro paese.

 

Mi piacete, siete simpatici e cordiali, avete tutte le caratteristiche per far innamorare di voi i cittadini di Isola Rizza, vi faccio tutti i miei migliori Auguri di buon lavoro!!!

 
 
 

FESTA DI BENEFICIENZA PER I BAMBINI DELL’UCRAINA

Post n°3956 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Cliccando sul link qui sotto vedrete il reportage fotografico

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBcFZBbmI5bnRaXzA/edit?usp=sharing

 
 
 

NEWS DALLA LEGA NORD SECONDO “FERNANDO ONLINE”

Post n°3955 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Articoli tratti dal sito della Lega Nord!!!
TESTO DI OGGI

ROMA, 16 LUG – “La spending review non deve in alcun modo riguardare le forze dell’ordine. Il blocco del turnover delle forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco sta pericolosamente assottigliando i presidi preposti alla tutela della legalità e all'incolumità pubblica. Serve un’immediata inversione di rotta, anche alla luce del fatto che e i comuni del nord stanno sperimentando da tempo un significativo incremento dei reati contro il patrimonio. Chiediamo quindi al governo, invece di buttare i soldi nella criminale operazione Mare nostrum, di investire quelle risorse per la sicurezza dei nostri cittadini”.

Lo dichiara il deputato della Lega Nord, Marco Marcolin.

ROMA, 17 LUGLIO - “Anche Fassina condivide il nostro allarme: la politica economica del governo è insostenibile e mancano le coperture. Dobbiamo aspettarci nuove tasse, una nuova stangata per cittadini e imprese. Il Pd sta ammazzando l’economia reale e sta creando nuova povertà”.

Così il deputato leghista Guido Guidesi sulle perplessità manifestate dall’ex viceministro all’Economia Stefano Fassina.

 

“Renzi sta bluffando, ed è il paese a pagarne le conseguenze. Venga in aula a riferire, dica la verità ai cittadini, risponda ai tanti nodi irrisolti. Basta balle. Le politiche del Pd stanno affamando il Paese”.

 
 
 

DIRETTAMENTE DALL’UFFICIO DEL SINDACO!!!

Post n°3954 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

In questa rubrica vengono messi in luce i comunicati più interessanti della nostra amministrazione.

IL SINDACO O I COMPONENTI DI TUTTA L’AMMINISTRAZIONE la possono usare per inviare comunicati inviandomi il testo via mail all’indirizzo: fernandozorzella@gmail.com o al numero di cellulare 3289232363

 

TESTO DI OGGI
Trentacinque sindaci veronesi contro il Governo. Contro la politica di tagli agli enti locali che dal 2012, indipendentemente dal colore politico di chi siede a Palazzo Chigi, continua ad assottigliare i trasferimenti, ad imporre revisioni di spesa, ad irrigidire i vincoli del Patto di stabilità e a mettere in condizione i Comuni di non erogare servizi, pur aumentando le tasse locali.
Da febbraio i primi cittadini di Arcole, Erbè, Villabartolomea, Buttapietra, San Martino Buon Albergo, Veronella, San Giovanni Ilarione, Zevio, Belfiore, Valeggio, Mozzecane, tanto per fare alcuni esempi, si riuniscono sotto il coordinamento del sindaco di Isola Rizza, Elisa De Berti, appena riconfermata nell'incarico. In vista un'assemblea degli amministratori veronesi, in programma alla Gran Guardia il 24 luglio – «manca però ancora la delibera con la quale il Comune capoluogo ci consente l'uso dello spazio», precisa De Berti – per elaborare un documento condiviso da far votare ai singoli Consigli comunali, e da spedire poi a Roma, per manifestare tutto il disagio di chi regge amministrazioni al lumicino per esiguità di risorse.
«Personalmente non mi limiterò a questo», precisa il sindaco che capeggia la rivolta, seguita anche fuori provincia. «Ne ho parlato in assemblea con i miei concittadini. Chiuderò il municipio, consapevole di essere responsabile di un'interruzione di pubblico servizio. Ma Governo, Parlamento, presidenza della Repubblica devono capire che non si va avanti senza garantire adeguati stanziamenti agli enti locali».
Ed ecco cosa non funziona secondo oltre un terzo dei primi cittadini scaligeri, che insistono perché la protesta non prenda una piega politica, ma rimanga senza colore, per evitare le fratture e le divisioni che si manifestano anche in Anci, l'associazione nazionale dei Comuni Italiani, in Veneto rimasta al momento priva di guida, da quando Giorgio Dal Negro, ex presidente non è più sindaco. «In due anni le tasse comunali sono lievitate. Ma i trasferimenti statali sono stati così gravemente decurtati che non riusciamo più a garantire la manutenzione ordinaria al patrimonio, non per negligenza o incuria, ma per indisponibilità di risorse», dice De Berti. «Non siamo più amministratori, ma meri esattori delle tasse e questo ruolo non ci compete».
Non ci sono più margini per fare economia. «In Comune stiamo discutendo se spendere 150 euro per assicurare l'ambulanza a una gara di pesca sportiva per ragazzini disabili. Un'iniziativa di solidarietà».
«Ho partecipato all'incontro per la prima volta», racconta Gianluigi Mazzi, che indossa la fascia tricolore a Sona. «A suon di tagli dei trasferimenti e proroghe per la riscossione delle imposte come la Tasi e l'Imu o per la presentazione dei bilanci di previsione, che anche quest'anno potrebbero slittare al 15 settembre se il ministero dell'Interno darà seguito alla richiesta del presidente Anci, Piero Fassino, le amministrazioni procedono nella gestione della spesa corrente in dodicesimi, senza poter programmare o investire, ammesso che abbiano qualcosa in cassa». Ancora più esplicito Angelo Tosoni, in carica a Valeggio. «I cittadini vedono la buca per strada e ci segnalano che pagano molte più tasse di prima, come gli spieghiamo che i servizi comunali li dobbiamo organizzare sempre più spesso solo con parte delle imposte che riscuotiamo direttamente perché da Roma non arriva il necessario? Con Delrio e Renzi, due sindaci al Governo, la situazione per noi non è migliorata». 

 
 
 

TIME BANK DI FERNANDO

Post n°3953 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

A ISOLA RIZZA NASCE OGGI LA BANCA DEL TEMPO, OVVERO LA “TIME BANK DI FERNANDO”  DI FERNANDO CON LO SCOPO DI ABBATTERE I COSTI, CONTRIBUIRE ALLA RINASCITA DI UN NUOVO RAPPORTO TRA CITTADINI, UNIRE SEMPRE DI PIU’ IL PAESE NEL SEGNO DELL’AMICIZIA E DELLA CORDIALITA’.

ISCRIVETEVI A DATE LA VOSTRA DISPONIBILITA’!!!

RENDIAMO ISOLA RIZZA SEMPRE MIGLIORE!!!

NEGLI ARCHIVI CI SONO PERSONE DISPONIBILI GRATUITAMENTE PER LE SEGUENTI MANSIONI!!!

 

Nessuna

 
 
 

150 MILIONI DI EURO 90° PUNTATA

Post n°3952 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Ecco a voi il secondo romanzo scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza.

Il romanzo racconta la storia di Andrea, un giovane trentenne che si ritrova in mano una grande fortuna da usare nel miglior modo possibile. Progetti, passioni, amori, seduzione, eros e tanto altro ancora in un romanzo a sfondo sociale ma con qualche puntatina piccante e rosa che non guasta mai.

Ma chi ha dato tutta questa fortuna ad Andrea e perché? Che progetti ha?

SCOPRITELO SEGUENDO LE PUNTATE DI “150 MILIONI DI EURO”

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

90° PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBeDZLRGNXbWZQM1U/edit?usp=sharing

 
 
 

REVOLUTION 94° PUNTATA

Post n°3951 pubblicato il 25 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza, il romanzo racconta la storia di una comunità del Basso Veronese e del suo Sindaco Jenny, che dovrà far fronte a mille difficoltà dopo che il mondo è stato investito da una tremenda catastrofe naturale.

Sempre più avvincente e sempre più personaggi in una storia che è tutta ancora all’inizio.

Buona lettura!

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

SE VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

94°  PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBUk9TQ2RtUERxb00/edit?usp=sharing

 
 
 
Successivi »