FERNANDO ONLINE

Di Zorzella Fernando

Creato da FernandoIR il 14/04/2011

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei link preferiti

 

IL SINDACO “ELISA DE BERTI”!!!

Post n°4794 pubblicato il 02 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Mi sono appena alzato dalla sedia, sono le ore 7.37 del 26/04/2015.

Mi preme prima di tutto mettere i puntini sulle “I”, perché non vorrei con le parole da guerriero della notte che ogni tanto pubblico sul blog, qualcuno non si facesse false illusioni e pensasse che dietro a tutti questi articoli ci fosse la mera intenzione di occupare qualche poltrona particolare.

A me poltrone particolari non servono, ne ho già tante a casa, al massimo mi piacerebbe averne una più comoda in ufficio e per me sarebbe il massimo.

Una persona nel lavorare ed impegnarsi per gli altri, può far bene alcune cose e sbagliarne altre, ci mancherebbe altro, ma quante realmente ne hanno sbagliate Elisa De Berti e i suoi scagnozzi?

Perché per silurare in modo giusto uno, molte volte si deve guardare a quante cose ha sbagliato, ma a quante ne ha fatte giuste in questi anni!

Io penso che il nostro Sindaco, si sia meritato a tutti gli effetti di entrare a pieno titolo nella storia del paese di Isola Rizza, e di essere ricordato, come si ricorda sempre altri Sindaci.

Dico di più, quante volte si incontrano ex Sindaci e li si chiama Sindaco, anche se ormai sono oltrepassati?

Io stesso lo faccio con De Fanti e con De Togni, quest’ultimo lo chiamo anche Prof, perché era mio professore nella scuola di agraria.

L’unico che non chiamo “Sindaco” in realtà è Paolo Poli, perché essendo una persona che per me rispecchia un significato particolare chiamandolo Paolo gli dimostro che può concedersi una libertà in più anche lui con me.

Possiamo dire, a questo punto, che a tutti gli effetti il titolo di Sindaco quando non sarà più Sindaco, se lo meriterà anche Elisa De Berti, e questo serve per fare giustizia vera.

Il paese in questi 6 anni è notevolmente cambiato, se prima era a tutti gli effetti un paese che poteva diventare stato a se perché era completamente diverso dagli altri, ora sembra veramente di entrare in un altro mondo quando si entra a Isola Rizza.

Questo, che sto scrivendo ora, è l’essenza di tutto quello che ho scritto in passato, quando dicevo che chi si candida contro la Elisa e i suoi scagnozzi, non lo deve fare come se si dovesse candidare contro il male assoluto, o come per dover combattere la “Lega degli Assassini”, che sono i nemici di Arrow, nel telefilm di “Italia 1”, perché non è così.

Non lo è mai stato così.

Chi comunque vuole trovare il pelo nell’uovo, e dissente da questo discorso, si prepari bene per tempo per la prossima campagna elettorale e si ricordi il risultato elettorale che ai me la dice lunga su tutto e che ha consegnato nelle mani della Elisa il paese per altri 5 anni. 

 

 

 
 
 

5 GIORNI A 5 STELLE

Post n°4793 pubblicato il 02 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Attenzione!!!

Ho già chiarito che sono ufficialmente tesserato alla Lega Nord!!!

Ma visto che il Movimento 5Stelle è stato la novità dell’ultima tornata elettorale parlamentare trovo giusto mettere in evidenza come si sono comportati in questa settimana di lavoro in parlamento!!!

RELAZIONE DELLA SETTIMANA!!!
"E' normale mettere la fiducia sulla legge elettorale come in epoca fascista?" Questo si chiedono i nostri Davide Crippa e Fabiana Dadone in aula alla Camera, e questo si chiede tutto il M5S insieme ai cittadini italiani. E' stata una settimana che purtroppo resterà nella Storia, come spiega Andrea Colletti illustrando le assurdità di questa legge che porterà un uomo solo al comando

Un uomo che ha fatto gran vanto anche dell'apertura dell'Expo, come se fosse merito suo, ignorando ritardi, corruzione e malaffare. Paola Carinelli, insieme a Mattia Calise portavoce a Milano, ci mostra la situazione dei lavori nel giorno dell'apertura. Arresti inclusi.

Al Senato intanto si è votata un'altra "porcata", come la definisce Vito Crimi: l'ennesima delega in bianco per riformare la Pubblica Amministrazione. Delega doppia: il governo potrà perfino cambiare, in seguito, la legge già approvata in Parlamento! 

Ma non è finita qui, per passare alla Storia il governo ci si mette d'impegno. Persino facendo cassa sulle spalle dei disabili, con il nuovo calcolo del'ISEE. Giulia Di Vita ci spiega come il M5S stia combattendo in ogni modo questa ennesima cattiveria ai danni dei cittadini.

Intanto, in Europa, il M5S fa ancora sentire la sua voce contro le spese dell'Europarlamento, con Andrea Valli che a Strasburgo sottolinea ancora una volta... che si potrebbe rimanere semplicemente a Bruxelles, invece di buttare milioni per trasferte mensili! E poi Laura AGEA

 
 
 

SONO BLOCCATE LE PUBBLICAZIONI DELLE SEGUENTI RUBBRICHE FINO AL 31 MAGGIO 2015

Post n°4792 pubblicato il 01 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Sono bloccate le pubblicazioni:

- del romanzo “Revolution”

- del romanzo “150 milioni di euro”

- del romanzo “Il Sapore della Terra”

 

Riprenderanno dal 1° giugno 2015.

 
 
 

FERNANDO ONLINE 4.0!!! UN ARTICOLO AL GIORNO!!!

Post n°4791 pubblicato il 01 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Una delle più grosse novità che porta l’aggiornamento di questo progetto, è che diminuiranno vertiginosamente il numero degli articoli pubblicati e le rubriche.

Pubblicherò un articolo al giorno al massimo pochi di più.

Scompare l’assetto a Rubrica che sapeva molto di rotocalco, ma verranno usate meglio le puntate giornaliere, quando quello che si vuole esprimere merita un discorso lungo e pubblicarlo in una volta sola risulterebbe stancante.

Poche cose rimarranno a puntate settimanali.

 

Vi ho sempre detto che mi piaceva dare proprio l’immagine che leggere il blog fosse come leggere un diario e quindi penso con questa nuova rivoluzione di esserci riuscito.

 
 
 

IL MESE BUIO DEL BLOG!!! APRILE 2015!!!

Post n°4790 pubblicato il 01 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Se c’è mai stato un momento in questi 4 anni di vita del blog, in cui sia stato realmente vicino alla chiusura, è proprio stato questo.

In questo mese di Aprile 2015, vi assicuro che molte e molte volte ho pensato a fare un bel post di chiusura e a pubblicarlo mettendo fine a questa bella esperienza.

Ma perché?

Sinceramente perché, è stato il mese, in cui più di tutti io non mi sono sentito ben piantato per terra con la testa, quindi sia il blog sia altri progetti ne hanno risentito.

Non sono stato al 100% neanche sul lavoro, non ho praticato l’hobby che in questo momento mi prende di più cioè la bicicletta.

Qualcuno potrebbe dar colpa alla primavera.

Molti dicono aprile dolce dormire.

Fatto sta che in questo mese il mio testosterone ha registrato concentrazioni molto basse nel sangue.

Ora, in questo momento in cui vi scrivo, è il 26 Aprile, 4 giorni dall’apertura, vi sto scrivendo con tutta l’energia che ho in corpo perché ho tutta l’intenzione di realizzare quello che ho in testa.

Sono le 7.00 del mattino, mi sono alzato presto, non sapevo se andare a fare un giro in bici o sedermi qui ed alimentare con nuovi articoli la “bestia” su internet.

Ho scelto di sedermi davanti al pc perché attendo che mio figlio si svegli e magari un giro lo faccio dopo con lui.

Nei film e nei romanzi, si fa vedere che dalle ceneri, possono nascere sempre delle ottime cose.

Così, nel momento in cui ho detto dentro di me che il blog non lo avrei chiuso, ho cercato di pensare bene cosa volevo realizzare e proseguire a fare.

Così, ho deciso di usare la cosa che mi riesce meglio, il mio cuore.

Ho messo da parte tutto il rancore e la cattiveria che si poteva manifestare nel blog e con il cuore ho deciso che il blog deve essere assolutamente una specie di diario di viaggio e non più una specie di rotocalco in cui dentro, si ci devono stare le cose che contornano la mia vita ma con un senso ben preciso.

Quindi oggi, che pubblico questo articolo: 1° MAGGIO 2015: il blog diventa a tutti gli effetti il mio diario personale e diventerà sempre di più un’altra cosa.

 

Chi legge qui deve leggere sempre di più me stesso.

 
 
 

OGGI IL BLOG COMPIE 4 ANNI AUGURI VIVISSIMI “FERNANDO ONLINE”

Post n°4789 pubblicato il 01 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

RINGRAZIO TUTTI I LETTORI CHE MI SEGUONO E PROMETTO DI ESSERESEMPRE DEGNO DEL TEMPO CHE MI DEDICATE

Totale visite 1° anno : 11.000

Totale visite 2° anno : 16.400

Totale visite 3° anno : 14.319

Totale visite 4° anno : 11.629

 

Totale visite segnate dal contatore oggi : 

 
 
 

OGGI RICORRE

Post n°4788 pubblicato il 01 Maggio 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Festa del Lavoro

Cliccate sul link qui sotto per avere informazioni

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Festa_del_lavoro

 
 
 

IL BLOG SI FERMA FINO AL 30 APRILE PER RICALIBRAZIONE!!! SI RIPRENDE IL 01 MAGGIO 2015!!!

Post n°4787 pubblicato il 02 Aprile 2015 da FernandoIR

RIPRENDO LA PUBBLICAZIONE DEGLI ARTICOLI DEL BLOG DAL 01 MAGGIO 2015.

E' una decisione sofferta, perchè di argomenti ce ne sono da mettere sul piatto, ma è il modo con cui si vogliono presentare che è il problema.

A me piace fare sempre le cose per passione, quello che faccio deve essere mosso dalla passione prima che dall'obbligo, niente come gestire o pubblicare su un blog, scrivere deve essere mosso dalla passione.

In un mese devo mettervi davanti ad un blog più accattivante e più aggressivo, in senso buono si intente, perchèdi argomenti da trattare ne ho molti.

La nascita della piccola Valentina, la mia passerottina, mi ha non poco scombussolato, forse ho sbagliato a non fermarmi prima.

Nessun problema, preapratevi a tante novità e ad argomenti sempre accattivanti.

Aspettatemi che ritorno tra un mese, più feroce, ma soprattutto più rilassato.

Il vostro 

Fernando Zorzella.

 

 

 
 
 

L’ANGOLO DELLA POESIA D’AUTORE

Post n°4785 pubblicato il 01 Aprile 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Poesia di Brunella Magagna

TITOLO : RICCHEZZA DONATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBcEpVTnN1bDNKOFE/view?usp=sharing

 
 
 

OGGI RICORRE

Post n°4780 pubblicato il 31 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

126° ANNIVERSARIO DELLA TORRE EIFFEL

Cliccate sul link qui sotto per avere informazioni

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Torre_Eiffel

 
 
 

L’ANGOLO DELLA POESIA D’AUTORE

Post n°4779 pubblicato il 31 Marzo 2015 da FernandoIR
 
 
 

LAVORO, PANE, FIGA: ECCO GLI UOMINI DEL GIORNO D’OGGI

Post n°4777 pubblicato il 30 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Con la parola uomini, intendo proprio le persone di sesso maschile, non voglio fare un discorso diretto ad ambo i sessi, ma ad uno in specifico.

Che siamo un popolo addormentato e incapace di guardare più in la del nostro orticello, quello lo si capisce a vista d’occhio, non siamo più in grado di mostrare i muscoli.

A forza di ricordare e commemorare i morti delle guerre passate, soprattutto, la 1° e la seconda guerra mondiale, ci siamo rasserenati a tal punto che non ci accorgiamo più di quello che ci succede attorno, ma soprattutto di quello che ci fanno gli altri.

Più volte ho sentito dire ed ho detto io di persona che se i tedeschi avrebbero voluto invaderci, soprattutto in questo periodo di crisi economica, avrebbero trovato non solo le porte aperte, ma noi stessi a far festa per il loro arrivo.

Il problema è che non siamo invasi dai Tedeschi, che ci vogliono far partecipi delle loro tradizioni e della loro cultura, ma siamo invasi da tutt’altre persone.

Persone che non hanno intenzione in nessun modo di integrarsi, ma soprattutto di considerarci il popolo che li accoglie e li aiuta.

Noi da loro siamo considerati, quelli che sono obbligati ad aiutarli.

Per loro noi siamo obbligati ad aiutarli.

Ma perché?

Perché noi stessi abbiamo scritto regole e abbiamo tenuto comportamenti per far capire a loro che siamo così.

Noi siamo quelli che, siamo disponibili anche a farci calpestare le nostre ideologie e i nostri credi, siamo perfino disponibili a cambiare le nostre leggi, pur che siano conformi alle loro pratiche ed idee.

Ma tutto questo non va bene.

Date ad un uomo:

- un lavoro

- del pane

- una figa

E lo avete neutralizzato.

Quest’uomo si rinchiuderà in casa e non farà più niente, ne per se stesso, ne per i suoi figli e ben che meno per la sua famiglia.

Lo sapete, quante volte io ho pensato dentro di me, ma chi cazzo me lo fa fare?

Ma chi me lo fa fare di scrivere e pubblicare ogni mese, di inventare, di condividere con gli altri pareri, idee e sogni.

Ma chi me lo fa fare.

Ma chi me lo fa fare di commentare tutto quello che fa la De Berti e la sua compagnia.

Me lo fa fare il fatto che siamo un popolo, fatto di persone che crescono, più interagiscono tra di loro, più si confrontano, anche se si finisce qualche volta con una scazzottata ed un vaffanculo.

Siamo un popolo e dobbiamo tirar su la testa fieri di difendere le nostre ideologie ed i nostri credi.

Un conto, è insegnare ai nostri bambini di non fare la guerra, un conto è insegnare a difendersi e a combattere per se stesso, per la propria famiglia e chi gli sta vicino.

Anche per il Sindaco avversario, o per l’avversario politico che vorresti che andasse a casa.

Io, con il pane, il lavoro e la figa, non mi fermo, ma combatto e combatto per loro.

Ogni mattina esco di casa, prendo la macchina ed esco dal garage, arrivato in strada giro a sinistra per andare verso via Prevesine.

Lo sapete perché?

Perché ogni giorno passo davanti al mio Leone e alla mia bandiera, faccio il saluto militare tipico e mi ricordo che io non abito più in Italia, non abito più in uno stato che non crede nelle potenzialità della sua gente.

Chi espone la bandiera Italiana ora, per me è una persona che non ha più voglia di combattere, perché il messaggio che da quella bandiera è un messaggio che finisce con lo spiegare la fine di un popolo.

Qui non c’è da capire o chiedersi che fine farà l’Italia se il Veneto esce e diventa nazione a se stante. Qui c’è da rendersi conto che Sardi e Siciliani vogliono la stessa cosa e molti altri, vogliono la stessa cosa.

Il lavoro, il pane e la figa, simboleggiano, ciò per cui gli uomini in primis devono svegliarsi, alzare la testa combattere, andare in strada in piazza e dire a squarcia gola noi ci siamo per difendere la  nostra gente.

Lavorare per dar spazio alle donne è una bella cosa, lodevole e giusta; lavorare perché la donna faccia il lavoro dell’uomo no.

Per lavoro intendo quello duro, quello pesante, quello che veramente serve per prevenire le guerre vere.

Per il lavoro, per il pane e per la figa, ammainiamo le bandiere dell’Italia e diciamo a gran voce che noi non ci stiamo più a questo gioco che non è neanche una roulette russa, è peggio, è un gioco al massacro.

W San Marco!!!

W la volontà e l’intima convinzione che un mondo nuovo è possibile, un mondo in cui anche combattendo delle guerre, si vive nella convinzione di poter star bene e far star bene gli altri.

Basta mezze seghe per le strade, solo uomini che sanno ricordare chi era veramente un uomo nel passato, cosa vuol dire essere fieri e avere un onore.

Saper ricordarsi cosa vuol dire avere e possedere una terra.

W San Marco!!!

 

W IL PANE IL LAVORO E LA FIGA IN UN MONDO DOVE GLI UOMINI E LE DONNE VIVONO PER CRESCERE E SVILUPPARE SE STESSI E GLI ALTRI.

 
 
 

FOCUS SETTIMANALE SUL CONSIGLIO DEI MINISTRI!

Post n°4774 pubblicato il 30 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Con questa rubrica seguiremo giornalmente la vita del nostro CONSIGLIO DEI MINISTRI.

CONSIGLIO DEI MINISTRI : GOVERNO RENZI : NUMERO 54

 

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=78145

 
 
 

“L’ARENA” : LA SETTIMANA SCORSA HA PARLATO DI ISOLA RIZZA

Post n°4773 pubblicato il 30 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Articoli tratti dal quotidiano “L’Arena”!!!

UN SALUTO PARTICOLARE AL GIORNALISTA “FABIO TOMELLERI”
ARTICOLI DA RICORDARE

Articolo del 27/02

http://www.larena.it/stories/379_citta/1109978_e_i_leghisti_doc_lanciano_la_gazebata_per_zaia/

Articolo del 29/02

http://www.larena.it/stories/2592_soave/1112409_baricentro_del_veneto_a_verona/

Articolo del 29/02

http://www.larena.it/stories/379_citta/1112425_salvini_lancia_la_lega_per_il_veneto/

 

 

 
 
 

IL COSTARICA VA SOLO CON LE RINNOVABILI

Post n°4769 pubblicato il 28 Marzo 2015 da FernandoIR
 
 
 

EXPO E LA FIERA DELLA CORRUZIONE

Post n°4768 pubblicato il 28 Marzo 2015 da FernandoIR
 
 
 
 
 

LE POESIE DI NIVES

Post n°4760 pubblicato il 28 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

GRAZIE A NIVES DI ESISTERE, UN BACIO E UN ABBRACCIO.

E’ VIETATO STAMPARE QUESTE POESIE E DUPLICARLE SENZA L’AUTORIZZAZZIONE DELLA SCRITTRICE NIVES SCASTELLANI DI ISOLA RIZZA (VERONA)

TITOLO: ITALIA DOVE VAI

Cliccando sul link qui sotto troverete il testo della poesia

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBQjhkd0NFV3NsR2c/view?usp=sharing

 
 
 

150 MILIONI DI EURO 101° PUNTATA

Post n°4758 pubblicato il 28 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Ecco a voi il secondo romanzo scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza.

Il romanzo racconta la storia di Andrea, un giovane trentenne che si ritrova in mano una grande fortuna da usare nel miglior modo possibile. Progetti, passioni, amori, seduzione, eros e tanto altro ancora in un romanzo a sfondo sociale ma con qualche puntatina piccante e rosa che non guasta mai.

Ma chi ha dato tutta questa fortuna ad Andrea e perché? Che progetti ha?

SCOPRITELO SEGUENDO LE PUNTATE DI “150 MILIONI DI EURO”

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

101° PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBRTk4ZnlmWGZJVm8/view?usp=sharing

 
 
 

REVOLUTION 109° PUNTATA

Post n°4757 pubblicato il 28 Marzo 2015 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Le puntate verranno messe in linea sempre di VENERDI’

Scritto interamente da Zorzella Fernando e presentato a puntate settimanali, qui, solo per Isola Rizza, il romanzo racconta la storia di una comunità del Basso Veronese e del suo Sindaco Jenny, che dovrà far fronte a mille difficoltà dopo che il mondo è stato investito da una tremenda catastrofe naturale.

Sempre più avvincente e sempre più personaggi in una storia che è tutta ancora all’inizio.

Buona lettura!

IMPORTANTE : RIBADISCO IN MODO CONVINTO E PRESSANTE CHE I luoghi, i nomi di persona, gli edifici, le vicende, le situazioni, tutto il romanzo è frutto di PURA PURA PURA fantasia e non ha nessuna nessuna nessuna attinenza con la realtà. Per Informazione telefonate al 3289232363.

SE VOLETE DIRE LA VOSTRA SUL ROMANZO SCRIVETE A FERNANDO ALL’EMAIL fernandozorzella@gmail.com.

I commenti dei lettori verranno tutti pubblicati senza censura.

109°  PUNTATA

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBdzE2RDNzMjNoZU0/view?usp=sharing