Community
 
FernandoIR
   
 

FERNANDO ONLINE

Di Zorzella Fernando

Creato da FernandoIR il 14/04/2011

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei link preferiti

 

DIRETTAMENTE DALL’UFFICIO DEL SINDACO!!!

Post n°3925 pubblicato il 21 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

In questa rubrica vengono messi in luce i comunicati più interessanti della nostra amministrazione.

IL SINDACO O I COMPONENTI DI TUTTA L’AMMINISTRAZIONE la possono usare per inviare comunicati inviandomi il testo via mail all’indirizzo: fernandozorzella@gmail.com o al numero di cellulare 3289232363

Leggete questa informativa sulla Imposta Unica comunale

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBbk5lb2lOS0N0YWM/edit?usp=sharing

TESTO DI OGGI
Trentacinque sindaci veronesi contro il Governo. Contro la politica di tagli agli enti locali che dal 2012, indipendentemente dal colore politico di chi siede a Palazzo Chigi, continua ad assottigliare i trasferimenti, ad imporre revisioni di spesa, ad irrigidire i vincoli del Patto di stabilità e a mettere in condizione i Comuni di non erogare servizi, pur aumentando le tasse locali.
Da febbraio i primi cittadini di Arcole, Erbè, Villabartolomea, Buttapietra, San Martino Buon Albergo, Veronella, San Giovanni Ilarione, Zevio, Belfiore, Valeggio, Mozzecane, tanto per fare alcuni esempi, si riuniscono sotto il coordinamento del sindaco di Isola Rizza, Elisa De Berti, appena riconfermata nell'incarico. In vista un'assemblea degli amministratori veronesi, in programma alla Gran Guardia il 24 luglio – «manca però ancora la delibera con la quale il Comune capoluogo ci consente l'uso dello spazio», precisa De Berti – per elaborare un documento condiviso da far votare ai singoli Consigli comunali, e da spedire poi a Roma, per manifestare tutto il disagio di chi regge amministrazioni al lumicino per esiguità di risorse.
«Personalmente non mi limiterò a questo», precisa il sindaco che capeggia la rivolta, seguita anche fuori provincia. «Ne ho parlato in assemblea con i miei concittadini. Chiuderò il municipio, consapevole di essere responsabile di un'interruzione di pubblico servizio. Ma Governo, Parlamento, presidenza della Repubblica devono capire che non si va avanti senza garantire adeguati stanziamenti agli enti locali».
Ed ecco cosa non funziona secondo oltre un terzo dei primi cittadini scaligeri, che insistono perché la protesta non prenda una piega politica, ma rimanga senza colore, per evitare le fratture e le divisioni che si manifestano anche in Anci, l'associazione nazionale dei Comuni Italiani, in Veneto rimasta al momento priva di guida, da quando Giorgio Dal Negro, ex presidente non è più sindaco. «In due anni le tasse comunali sono lievitate. Ma i trasferimenti statali sono stati così gravemente decurtati che non riusciamo più a garantire la manutenzione ordinaria al patrimonio, non per negligenza o incuria, ma per indisponibilità di risorse», dice De Berti. «Non siamo più amministratori, ma meri esattori delle tasse e questo ruolo non ci compete».
Non ci sono più margini per fare economia. «In Comune stiamo discutendo se spendere 150 euro per assicurare l'ambulanza a una gara di pesca sportiva per ragazzini disabili. Un'iniziativa di solidarietà».
«Ho partecipato all'incontro per la prima volta», racconta Gianluigi Mazzi, che indossa la fascia tricolore a Sona. «A suon di tagli dei trasferimenti e proroghe per la riscossione delle imposte come la Tasi e l'Imu o per la presentazione dei bilanci di previsione, che anche quest'anno potrebbero slittare al 15 settembre se il ministero dell'Interno darà seguito alla richiesta del presidente Anci, Piero Fassino, le amministrazioni procedono nella gestione della spesa corrente in dodicesimi, senza poter programmare o investire, ammesso che abbiano qualcosa in cassa». Ancora più esplicito Angelo Tosoni, in carica a Valeggio. «I cittadini vedono la buca per strada e ci segnalano che pagano molte più tasse di prima, come gli spieghiamo che i servizi comunali li dobbiamo organizzare sempre più spesso solo con parte delle imposte che riscuotiamo direttamente perché da Roma non arriva il necessario? Con Delrio e Renzi, due sindaci al Governo, la situazione per noi non è migliorata». 

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBLW9zYzRoRHFwSjQ/edit?usp=sharing

 
 
 

A TU PER TU CON IL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Post n°3924 pubblicato il 21 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Con questa rubrica seguiremo giornalmente la vita del nostro CONSIGLIO DEI MINISTRI.

CONSIGLIO DEI MINISTRI : GOVERNO RENZI : NUMERO 23

 

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=76205

 
 
 

SAGRE E FIERE A VERONA E PROVINCIA

Post n°3923 pubblicato il 21 Luglio 2014 da FernandoIR
 
 
 

CINEMANIA ISOLA RIZZA

Post n°3922 pubblicato il 21 Luglio 2014 da FernandoIR
 
 
 

IL BLOG RIMANE CHIUSO FINO A DOMENICA 20 LUGLIO

Post n°3921 pubblicato il 17 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

SONO DISTRUTTO MI PRENDO UN PAIO DI GIORNI DI RIPOSO.

 
 
 

SABATO PROSSIMO GRANDE SERATA DI BENEFICENZA A ISOLA RIZZA

Post n°3920 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Cliccate sul link qui sotto per tutte le informazioni

 

https://drive.google.com/file/d/0B__abHivD4zBcnJ0c3JQNWVZSlk/edit?usp=sharing

 
 
 
 
 

DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRE COMPILATA

Post n°3918 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Si introduce in via sperimentale, a partire dall’anno 2015, con riferimento ai redditi prodotti nel 2014, la dichiarazione dei redditi “precompilata” da parte dell’Agenzia delle Entrate. La dichiarazione precompilata viene messa a disposizione dei lavoratori dipendenti e assimilati e dei pensionati (circa 30 milioni di contribuenti) che hanno i requisiti per presentare il modello 730. Per la sua elaborazione, l’Agenzia delle Entrate utilizza le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria (ad esempio la dichiarazione dell’anno precedente e i versamenti effettuati), i dati trasmessi da parte di soggetti terzi (ad esempio banche, assicurazioni ed enti previdenziali) e i dati contenuti nelle certificazioni rilasciate dai sostituti d’imposta con riferimento ai redditi di lavoro dipendente e assimilati, ai redditi da pensione e ai redditi diversi (ad esempio, compensi per attività occasionali di lavoro autonomo). A partire dalle dichiarazioni  del 2016  i dati si completeranno con quelli del Sistema Tessera Sanitaria (acquisti di medicinali, prestazioni sanitarie). Entro il 15 aprile di ciascun anno la dichiarazione precompilata viene resa disponibile in via telematica al contribuente, che può accettarla oppure modificarla, rettificando i dati comunicati dall’Agenzia e/o inserendo ulteriori informazioni. Il contribuente accede alla dichiarazione precompilata attraverso i seguenti canali, a sua scelta: direttamente on line, tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate: Tramite il proprio sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, tramite un centro di assistenza fiscale o un professionista abilitato. Ulteriori canali saranno individuati con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa alla dichiarazione precompilata, i contribuenti possono comunque continuare a presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie, compilando il modello 730 o il modello Unico Persone fisiche. Per consentire il rispetto dei tempi di precompilazione, si anticipa al 28 febbraio il termine (attualmente 30 aprile) per la trasmissione all’Agenzia delle entrate dei dati relativi ad alcuni oneri deducibili e detraibili sostenuti nell’anno precedente, quali interessi passivi sui mutui, premi assicurativi, contributi previdenziali, previdenza complementare, ed al 7 marzo quello per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei CUD da parte dei sostituti. Si armonizzano, poi, i termini di presentazione, consegna ai contribuenti e trasmissione della dichiarazione, unificati al 7 luglio. Una volta ottenuta la dichiarazione precompilata, il contribuente ha due possibilità: accettarla, così rendendo definitivi gli eventuali crediti, che non verranno sottoposti a controlli preventivi anche se superiori a 4.000 euro, ma vengono direttamente rimborsati; integrarla, mediante dati non conosciuti all’Agenzia delle entrate (oneri detraibili diversi da quelli comunicati da banche, assicurazioni ecc…), consegnati ai centri di assistenza fiscale o a professionisti abilitati all’assistenza fiscale, che provvedono all’integrazione della dichiarazione ed all’apposizione del visto di conformità. La responsabilità, in caso di visto di conformità infedele, salva la dichiarazione di rettifica possibile entro il 10 novembre successivo, è a carico del prestatore di assistenza fiscale. permane il controllo sulla sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto a detrazioni e sugli oneri certificati ma non trattenuti dai sostituti.

 
 
 

HO FATTO BENE A PRENDERE LA STRADA CHE HO PRESO

Post n°3917 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Nel scrivere questo articolo, io non voglio che nessuno pensi a nomi o a persone, perché non ce n’è motivo, io vorrei che ci si focalizzasse sui concetti a basta.

Io mi sono già espresso la mia idea nei confronti del problema delle quote rosa se veramente al lato pratico fosse veramente un problema, ma non lo è in realtà; ed è, però, su questo concetto che mi sento di esternare il fatto, che quando vedo che succedono cose come queste, oppure cose come quelle successe a me nel circolo noi, sono felicissimo di aver preso la strada che ho preso, tra le altre cose di aver aperto questo blog.

La legislazione italiana, i regolamenti, gli statuti, sono inficiati, per non dire riempiti all’inverosimile di norme fango, che sono assurde come inutili, e il voler per forza a spada tratta   ascoltarle tutte è al quanto ignobile.

Attenzione, non ho detto che occorre andare contro alle regole, tutte e senza ritegno, sto dicendo che occorre sempre avere il buon senso di capire, valutando il contesto e l’insieme delle cose, che importanza ha quella regola li, rispetto alle emergenze e ai bisogni salutari generali.

Io, mi dispiace, guardo al benessere di chi mi sta intorno e quindi mi focalizzo su tutto ciò che può far star bene chi mi sta attorno e se qualche norma coreografica, viene disattesa è anche lo stesso.

 

Per tutte le domande che volete farmi scrivetemi via mail all’indirizzo: fernandozorzella@gmail.com o su face book poi vi risponderò qui sul blog.

 
 
 

LE PROFEZIE PAPALI DI MALACHIA

Post n°3916 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Crux de cruce

Pio IX (1846-1878)

Durante il pontificato di Giovanni Maria Mastai Ferretti, il più lungo di tutta la storia, Roma divenne capitale dell’Italia unita. Lo stemma della dinastia sabauda, come tutti sanno, è una croce bianca in campo rosso: sulla città di Roma alla croce papale si sovrappose quella sabauda!

Lumen de coelo

Leone XIII (1878-1903)

L’emblema di Gioacchino Pecci era una stella cometa sullo sfondo del cielo.

Ignis ardens

Pio X (1903-1914)

Per la sua bontà e la sua ardente fede, Giuseppe Sarto fu proclamato santo. Si potrebbe anche ricordare con quanto zelo egli combatté il Modernismo.

Religio depopulata

Benedetto XV (1914-1922)

Il pontificato di Giacomo della Chiesa fu funestato dagli avvenimenti della Grande Guerra e dai numerosi lutti che ne conseguirono. Il motto sembra riferirsi all’enorme numero di cattolici che caddero sul fronte di guerra, ma potrebbe esserci anche un accenno alla terribile epidemia di spagnola, che fece ancora più vittime partendo proprio dalla Spagna, un paese cattolico.

Fides intrepida

Pio XI (1922-1939)

 

La fede di Achille Ratti, nativo di Desio, lo indusse a lanciare coraggiosi anatemi contro il comunismo e soprattutto contro il fascismo ed il nazismo rampante (enciclica Mit Brennender Sorge, “Con ardente preoccupazione”).

 
 
 

TUTTI I PAPI DELLA STORIA : 42° PUNTATA

Post n°3915 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Oggi trattiamo la biografia di Papa : EUGENIO 1°

http://it.wikipedia.org/wiki/Papa_Eugenio_I

Oggi trattiamo la biografia di Papa : VITALIANO 1°

http://it.wikipedia.org/wiki/Papa_Vitaliano

Oggi trattiamo la biografia di Papa : ADEODATO 2°

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Papa_Adeodato_II

 
 
 

LA STORIA DI NIBIRU’ ED IL SUO POPOLO : 20° PUNTATA

Post n°3914 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

TESTO FRUTTO DI UNA RICERCA PERSONALE, CHE COMUNQUE SI SVOLSA E SI APPROFONDIRA’ TENENDO SEMPRE PRESENTE IL MIO CREDO E LA MIA FEDE, CHE NIENTE E NESSUNO FARA’ MAI E POI MAI VACILLARE. DIRE CHE PER ME DIO ESISTE SAREBBE RIDUTTIVO, DIRE CHE LA MIA FEDE NEL SVOLGERE QUESTA RICERCA NON SARA’ MAI SCALFITA RENDE MEGLIO L’IDEA,

BUONA LETTURA.

>>>>> TESTO DELLA RICERCA !!!!!

Poi, finalmente, si arrivò alle fondamenta del primo tempio

dedicato a Enki; sotto di esso, non vi era che terra vergine,

nulla era stato costruito. E siamo intorno al 3800 a.C: è qui che

cominciò la civiltà.

La sua enorme importanza, tuttavia, non sta solo nel fatto

che essa fu la prima nel senso cronologico del termine; il fatto

davvero sorprendente è la sua immensa portata: fu una civiltà

completa e articolata, per certi versi addirittura più avanzata

delle altre culture antiche che la seguirono. Ed è senza dubbio

da questa civiltà che ha preso le mosse la nostra.

Che cosa era successo, dunque, nel lungo intervallo di

tempo trascorso da quando, circa due milioni di anni prima,

l'uomo aveva imparato a usare la pietra adattandola alle proprie

esigenze fino al 3800 a.C, quando a Sumer comparve

improvvisamente questa civiltà? Tanto più che davvero gli

studiosi non hanno a tutt'oggi la minima idea di chi

effettivamente fossero questi Sumeri, da dove provenissero e in

che modo e perché fosse comparsa, in maniera tanto inaspettata

e imprevedibile, la loro civiltà.

Per definirla sono stati usati vari aggettivi: «sorprendente»

(H. Frankfort, Tell Uqair), «straordinaria» (Pierre Amiet,

Elam); «una fiamma che divampò improvvisamente» (A.

Parrot, Sumer). Leo Oppenheim (Ancient Mesopotamia,

«L'antica Mesopotamia») pose l'accento sul "periodo

stranamente breve" nel corso del quale era sorta questa civiltà.

Joseph Campbell (The Masks of God, «Le maschere di Dio»)

riassunse così l'intera questione: «Con impressionante

rapidità... appare in quel piccolo giardino fangoso di Sumer... il

nocciolo culturale dal quale si sono poi sviluppate tutte le più

alte civiltà del mondo».

Come avvenne che dopo centinaia di migliaia e persino

milioni di anni di lento e faticoso sviluppo umano, le cose

cambiarono d'un tratto così completamente da trasformare dei

nomadi primitivi, dediti alla caccia e alla raccolta di semi e

frutti, in agricoltori stanziali e fabbricanti di terraglie, e poi in

costruttori di case, ingegneri, matematici, astronomi,

fabbricanti di metalli, musicisti, giudici, medici, scrittori,

bibliotecari, sacerdoti? E potremmo andare ancora più avanti e

domandarci, come ha fatto il professor Robert J. Braidwood

(Prehistoric Men, «Gli uomini preistorici»): «Perché tutto

questo è accaduto? Perché gli esseri umani non vivono ancora

come nell'età della pietra?».

I Sumeri, il popolo attraverso il quale tale alta forma di

civiltà ha potuto realizzarsi, avevano una risposta a questa

domanda. Essa si trova incisa su una delle innumerevoli

iscrizioni dell'antica Mesopotamia portate alla luce dagli scavi

archeologici: «Tutto ciò che appare bello lo abbiamo fatto per

grazia degli dèi».

Gli dèi di Sumer, dunque. Ma chi erano?

Erano forse simili agli dèi greci, che vivevano nella grande e

maestosa casa di Zeus nei cieli: l'Olimpo, che corrispondeva,

sulla Terra, al monte più alto della Grecia, il Monte Olimpo,

appunto?

I Greci descrivevano i loro dèi come essere antropomorfi,

simili ai mortali nel fisico come nel carattere: sapevano essere

arrabbiati e gelosi; si innamoravano, litigavano, combattevano;

e, come gli esseri umani, procreavano, generavano figli

attraverso rapporti sessuali tra loro o con i mortali.

Erano irraggiungibili, eppure costantemente presenti nelle

faccende dell'uomo. Potevano coprire distanze enormi

viaggiando a grande velocità, apparire e scomparire a loro

piacimento; disponevano di armi dotate di un immenso e strano

potere. Ognuno di loro aveva una funzione specifica e, di

conseguenza, ogni specifica attività umana poteva essere

influenzata, nel bene o nel male, dall'atteggiamento del dio

preposto a quella particolare attività; i rituali di culto e le

offerte agli dèi miravano quindi a ottenerne il favore.

La principale divinità dei Greci era Zeus, "Padre degli dèi e

degli uomini", "Signore del fuoco celeste". Il suo simbolo e

arma principale era il fulmine. Egli era il re dei cieli, ma

"regnava" anche sulla Terra, prendeva decisioni e dispensava

bene e male tra i mortali, eppure il suo dominio originario era

nei cieli.

Quello di Zeus non era il primo caso di commistione tra

cielo e Terra. Nella mitologia greca - che altro non è che una

mescolanza tra teologia e cosmologia - al principio di tutto vi

era il Caos; poi apparvero Gea (la Terra) e il suo consorte

Urano (il cielo), i quali generarono i dodici Titani, sei maschi e

sei femmine.

Questi compirono le loro imprese sulla Terra, sebbene si

 

attribuisse loro anche una corrispondenza astrale.

 
 
 

L’ITALIA CHE VORREI COSTRUIRE: 22° PUNTATA

Post n°3913 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

RICERCA: ver. 1.00
Un fondo nazionale per la ricerca gestito con criteri da venture capital. Istituire un fondo nazionale per la ricerca che operi con le modalità del venture capital e sia in condizione di finanziare i progetti meritevoli al di fuori delle contingenze politiche. Il fondo sarà gestito un comitato esecutivo in carica per almeno 7 anni, costituito per 1/3 da professori impegnati nella ricerca a livello internazionale, per 1/3 da membri della comunità finanziaria esperti di project finance e venture capital, e per 1/3 della Comunità europea.
Incentivi fiscali per contributi alla ricerca universitaria. Detrazione dalla base imponibile del 50% di quanto donato alle università e tassazione agevolata per chi investe negli spin-off universitari.

 
 
 

LA COSTITUZIONE DELLA PADANIA : 59°

Post n°3912 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Di seguito parte del testo elaborato della:              

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PRESIDENZIALE FEDERALE PADANA

TUTTI I TESSERATI LEGHISTI E TUTTE LE PERSONE CHE SENTONO LA PADANIA NEL CUORE PARTECIPINO CON LE PROPRIE IDEE E OPINIONI SCRIVENDOMI VIA MAIL ALL’INDIRIZZO : fernandozorzella@gmail.com NE TERRO’ CONTO.

UN SALUTO E UN ABBRACCIO ALL’AMICO CIATO NICOLA E A TUTTA LA SEZIONE DELLA LEGA NORD DI ISOLA RIZZA

TESTO:

Articolo : 61

Il Presidente della Repubblica è nello stesso tempo il Presidente del Consiglio dei Ministri.

Articolo : 62

 

Le funzioni del Presidente della Repubblica, in ogni caso che egli non possa adempierle, sono esercitate dal Presidente del Parlamento. 

 
 
 

USCIAMO SUBITO DALL’EURO PERCHE’ ………. : 8° PUNTATA

Post n°3911 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Ma questi Paesi sarebbero pronti per entrare nell’UE?

L’unico di questi Paesi che sarebbe stato pronto, l’Islanda, ha appena annunciato che

ritirerà a breve la richiesta di accedere all’Unione. Gli altri Paesi in lizza hanno diversi

problemi tra cui povertà e corruzione. Per questo il processo negoziale in atto prevede

 

sostanziali aiuti finanziari affinché si adeguino agli standard dell’Unione.

 
 
 

VENETO STATO: SI!!! PERCHE’?: 8° PUNTATA

Post n°3910 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

Settimanalmente analizziamo bene i motivi sul perche’, staremmo meglio ad essere stato autonomo!!!

TESTO DELLA SETTIMANA >>>>>
7. L’indipendenza è ben più che solo “schei”

Molti liquidano la Causa Veneta come una semplice questione egoistica, basata solo su

rivendicazioni economiche.

Ciò non corrisponde a verità, anzi è vero proprio il contrario!

Si è introdotta e diffusa un'idea distorta del nostro popolo proponendo lo stereotipo

dell'uomo e della donna veneti impegnati solo a fare “schei”, lontani dalla istruzione,

dalla politica, dalla scena pubblica.

Basta invece guardare alcuni dati per capire quanto sia vivace e attivo, anche oggi, il

mondo della cultura veneta, dell’associazionismo e del volontariato.

Poichè il nostro Movimento non è stato voluto da nostalgici che si limitano a guardare

al passato, noi osserviamo invece anche quello che succede in Veneto oggi. Ecco

qualche esempio:

! 231 compagnie tetrali (solo quelle iscritte alla FITA)

! 140 associazioni musicali (solo quelle iscritte)

! 79 bande musicali (iscritte AMBAC)

! 337 cori (aderenti ASAC)

! 246 musei

! 7 conservatori musicali

E questi sono solo i dati ufficiali che non esauriscono però tutto l'esistente in campo

culturale.

Sappiamo bene quanto siano numerose le proposte culturali attivate lungo tutto l'arco

dell'anno in ogni angolo del Veneto.

Siamo lavoratori sì e lavoriamo sodo, ma sappiamo ritagliarci lo spazio e il tempo

necessari per coltivare passioni che danno spessore alla vita.

Perchè noi veneti sappiamo che i “schei”, da soli, non bastano per vivere una vita di

 

qualità.

 
 
 

FORTI COME SPARTANI BELLE COME MUSE VERSIONE 2014

Post n°3909 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

ATTENZIONE : “Tutti i consigli contenuti in questa rubrica devono essere messi in pratica solo dopo aver ottenuto il benestare nel proprio medico curante. Il medico curante è l’unica persona che può dirvi se potete svolgere attività fisica LEGGERA e in che modo, perché conosce a pieno la vostra storia clinica.”

Isola Rizza Online vuole stimolare tutti i cittadini di Isola Rizza a praticare attività fisica leggera REGOLARMENTE, ma solo se avete il benestare del proprio medico.

Praticare attività fisica, nella giusta quantità e nei giusti modi, previene una moltitudine di problematiche legate alla salute e fa funzionare meglio il nostro organismo.

Non occorre essere ammalati COME ME, di attività fisica, occorre anche solo qualche minuto al giorno dedicarci un po’ di tempo.

DIVENTIAMO TUTTI ASSIEME FORTI COME SPARTANI E BELLE COME MUSE!!!

PER LA PROSSIMA SETTIMANA ISOLA RIZZA ONLINE CONSIGLIA OGNI GIORNO:

38 minuti di passeggiata

10 minuti di rotazioni con il busto con bastone

Sul link qui sotto vedrete come eseguirli

 

http://www.youtube.com/watch?v=DmF83jVhX2g

PER STARE SEMPRE IN FORMA MANGIAMO SEMPRE FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

Mangiamo solo frutta e verdura locali di stagione, questo è l’invito che mi accingo a farvi.

Poi, aggiungo, che devono essere FRUTTA E VERDURA RIGOROSAMENTE LOCALI, mangiando così farete del bene a voi, al vostro portafoglio, all’ambiente e al mondo.

ORA SONO IN PRODUZIONE I SEGUENTI PRODOTTI LOCALI:

CETRIOLO – CIPOLLA – FAGIOLI – INSALATA – MELANZANE – MELONI – PATATE – PEPERONI – PESCHE – POMODORI – ZUCCHINE

 

Questo spazio è dedicato alle aziende locali a Km Zero, chiunque può pubblicare messaggi gratuitamente in questi spazi contattandomi telefonandomi al numero 3289232363 o via mail all’indirizzo fernandozorzella@gmail.com

QUANDO LA NATURA E’ UNA MEDICINA

Ricerca dedicata alla cura con le erbe!!!

TESTO DI OGGI

Modalità di preparazione - TISANE

Infuso e decotto: Le erbe fresche vanno sminuzzate e messe nei quantitativi prescritti in un bricco di vetro o in un altro recipiente non metallico. Poi, in un altro recipiente, si porta l'acqua all'ebollizione e la si versa sulle erbe preparate. Il tutto si lascia riposare brevemente (basta mezzo minuto)! La tisana deve essere di colore chiarissimo: o giallo chiaro o verde chiaro. Invece le erbe essiccate si lasciano riposare un po' più a lungo (da 1 a 2 minuti). Una tisana così preparata è molto più sana e si presenta anche meglio.

Le radici vanno immerse in acqua fredda che si porta all'ebollizione. A questo punto si toglie il recipiente dal fuoco e si lascia riposare per circa tre minuti.

Si versa il quantitativo giornaliero di tisana in un termos e lo si beve a piccoli sorsi secondo le indicazioni nel corso della giornata. In linea generale si mette un cucchiaino da dessert colmo di erbe su un quarto di litro d'acqua (= 1 tazza), altrimenti secondo le indicazioni per le singole piante.

Macerazione: Alcune erbe (ad esempio la Malva vulgaris, il Vischio e il Calamo aromatico) non

 

sopportano l'ebollizione poiché per l'effetto del calore perderebbero il loro potere curativo. La tisana di queste erbe si ottiene mediante la macerazione. Il quantitativo consigliato per le singole piante va lasciato macerare nell'acqua fredda per 8 - 1 2 ore (di solito durante la notte), poi va riscaldato leggermente (temperatura potabile) ed il quantitativo per una dose giornaliera va conservato in termos preventivamente sciacquato con acqua calda. Un miscuglio fra macerazione e infuso è però considerato la migliore utilizzazione delle erbe medicinali: durante la notte si mettono a macerare le erbe, nella metà del quantitativo d'acqua indicato, per passarle poi al setaccio il mattino successivo. Le erbe rimaste nel setaccio si immergono di nuovo nell'altra metà del quantitativo d'acqua indicato, si porta ad ebollizione e si filtra nuovamente. Si mescolano quindi le due tisane, quella ottenuta per macerazione con quella per infuso. Con questa preparazione si ottengono quelle sostanze attive che sono solubili sia in acqua fredda che in acqua calda.

 
 
 

SAGRE E FIERE A VERONA E PROVINCIA

Post n°3908 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
 
 
 

CINEMANIA ISOLA RIZZA

Post n°3907 pubblicato il 15 Luglio 2014 da FernandoIR
Foto di FernandoIR

La VIDEOTECA VIDEOLINE di Bellè Elisa, sita in Via Marconi, 110 a Isola Rizza ricorda

che sempre da casa comodamente seduti è possibile, basta avere la tessera della videoteca, collegandosi all’indirizzo www.videolinevr.it prenotare i propri film preferiti e poi recarsi in videoteca sicuri di trovarli.

Box Office!!!

http://www.comingsoon.it/cinema/boxoffice/

Cliccate sui link qui sotto per vedere le recensioni dei film in uscita questa settimana!!!

http://www.comingsoon.it/film/transformers-4-l-era-dell-estinzione/49355/scheda/

http://www.comingsoon.it/film/maicol-jecson/50695/scheda/

Prenota il tuo biglietto al cinema da casa!!!

http://www.ucicinemas.it/uci_verona/

I film più attesi!!!
http://www.comingsoon.it/cinema/filmpiuattesi/

Novità per la serie televisiva di: Arrow

Aspettando la terza stagione

http://www.comingsoon.it/news/?source=tvseries&key=34275

http://www.comingsoon.it/news/?source=tvseries&key=34227

 

http://www.comingsoon.it/news/?source=tvseries&key=34201