Community
 
joiyce
   

Sale del mondo

Non la fede, non la fame, non la giustizia: datemi la verità.

 

SANTISSIMA VERGINE DEL ROSARIO DI POMPEI.

 

 

«Cento volte al giorno ricordo a me stesso che la mia vita interiore ed esteriore sono basate sulle fatiche di altri uomini, vivi e morti, e che io devo sforzarmi al massimo per dare nella stessa misura in cui ho ricevuto.» (A.E.)

 

I heart FeedBurner  

 

 

 

 


Profilo Facebook di Michele Melchiorre

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Porta la Sporta con Macrolibrarsi

 

MOVIMENTO 5 STELLE CAMPANIA

 

I MIEI LINK PREFERITI

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: joiyce
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 26
Prov: SA
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aldini.tutualgirarrosto2009joiycerocatt1ila.siccardimyrossypipistrellone2013madrik4sarahzfederico_carraraBarrosa87redtattoandrea.xrartdecoratorelenaa.89
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

PREGHIERA A SAN MICHELE ARCANGELO CONTRO IL MALIGNO...
Inviato da: joiyce
il 29/03/2014 alle 18:22
 
La lisciva e corrosiva, ma si fa in pentola di acciaio che...
Inviato da: Олеся
il 07/03/2014 alle 08:37
 
AIUTO!!!!!!!Sono 2 mesi che tento di fare il sapone con...
Inviato da: Rita
il 06/03/2014 alle 10:40
 
Ma quindi al lisciva si può utilizzare al posto del...
Inviato da: elena berlanda
il 14/02/2014 alle 19:55
 
Buongiorno e complimenti per le interessantissime...
Inviato da: Alvini
il 03/02/2014 alle 14:28
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 158
 

ALLA MEMORIA DI MIO PADRE È DEDICATO IL BLOG.

La famiglia ha in se un elememto di bene raro a trovarsi altrove, la durata. Gli affetti vi si estendono intorno lenti, inavvertiti, tenaci e durevoli. Come l'edera intorno alla pianta, ci seguono di ora in ora,s'immedesimano taciti con la nostra vita. Noi spesso non li distinguiamo, poichè fanno parte di noi, ma quando li perdiamo, sentiamo come se un non so che d'intimo, di necessario, che al vivereci manca. (Anonimo)

 

COSI' HANNO AMMAZZATO IL MARE.

 

 

 

 

« Otto consigli per sconfi...Alimentazione: i dieci i... »

Suicidi, una strage silenziosa.

Post n°1381 pubblicato il 28 Marzo 2012 da joiyce
 

E' in gravi condizioni l'uomo di 58 anni che stamattina si è dato fuoco davantiall'Agenzia delle entrate di Bologna perché oberato dai debiti. Quanti cinquantenni devono sacrificare la propria vita per un'Italia migliore? Mai che una trasmissione di approfondimento se ne occupi magari andando ad indagare cosa cìè dietro un gesto disperato, no ci propinano sempre le solite FACCE DI MERDA politici o direttori di media che saltano da un canale all'altro. Stiamo diventando un paese disperato abitato da disperati terrorizzati di non farcela...se sei giovane magari puoi ancora contare sul così detto welfare familiare, ma quando superi i 40 se fallisci come piccolo imprenditore o se vieni licenziato le probabilità che tu ti reinserisca nel mondo del lavoro sono pressochè nulle. Poteva morire sia per debiti sia da creditore... in entrambi i casi non sarebbe importato nulla a nessun politico, copo di stato o sindacato. 

Qui è iniziata una guerra contro i lavoratori e i diritti acquisiti negli anni. Lo scopo è distruggerli e tornare a 50 anni fa per riniziare una fase di crescita con regole nuove, senza diritti e con tanti doveri, lavorare 12 ore al giorno come in Cina con un salario da fame per rendere appetibile l'Italia alle multinazionali e con lo stato sociale distrutto per i più poveri. Tutto per ripagare quel debito ingiusto e truffaldino che nessuno di noi ha fatto. 

La guerra contro di noi (e non solo) è iniziata con un colpo di stato senza sparare un colpo di cannone, appoggiata dal nostro presidente massone e dai politicanti stupidi e corrotti. Una volta che si è capito questo saremo a buon punto...

credits: papillopaolo

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/joiyce/trackback.php?msg=11188918

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
bahkty
bahkty il 28/03/12 alle 23:17 via WEB
Personalmente trovo deboli quelli che valutano il proprio vivere in base all'economia e alla politica, non desidero nessuno decida per me, quiondi proseguo il mio fare senza troppi problemi mentali, darei l'esempio?! Forse. Buona serata.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Paolo zignani il 07/04/12 alle 03:56 via WEB
È morto e nessuno ne ha parlato. Non faceva notizia sui massmedia
 
manuela.fraboni
manuela.fraboni il 07/04/12 alle 21:39 via WEB
e molto signor joiyce che non ci scriviamo.. ho per caso sfogliato gli indici di google.. e ho trovato tra le mie cose lei.. joy la verità c'è.. non e' come pensa... vede guardi i commenti che mi hanno riportato qui... parlano di tappi... si figuri... la società deve essere all'altezza joy ... e non prepotente.. non è religione che vince è diritto fondato sul rispetto di tutti. ho pregato per la ristrutturazione del diritto e altro ho pianto e imprecato.. ma se la società fa politica senza diritti degli altri ma solo suoi ci saranno sempre molti che non accetteranno e di solito i primi a pagare sono proprio le vittime . noi vittime.... ragioni joy ma si puo mirare al potere strumentalizzando una ragazzina con armi piccole e grandi vendendo embrioni... mi dica.. signor joy l'italia puo' ripartire ancora.. si è minimizzato il pericolo di una guerra ma si deve reagire nella maniera giusta.. cominciando dai diritti delle grandi vittime.. chi è morto signor joy?? non i peggio.. quelli sono quasi tutti in forma.. sono morti i padri di famiglia.. disperati.. allora ?? dove sta il colpo di stato?? da che parte?? da quella del tutto è possibile o da quella del diritto? il diritto non è attentato joy.. pensi. il mondo ha bisogno di tutti. e le persone valgono tutte allo stesso modo. la schiavitu' è stata abolita da molto. saluti
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: joiyce
Data di creazione: 15/06/2006
 

EMERGENCY E L'ITALIA RIPUDIANO LA GUERRA.

 

 

 

 

Non vi è corazza più forte di un cuore incontaminato! Tre volte armato è chi difende il giusto; e inerme, sebbene coperto di ferro, è colui la cui coscienza è corrotta dall'ingiustizia. (da Enrico VI, atto III, scena II)

E chi per esser suo vicin soppresso spera eccellenza e sol per questo brama ch'el sia di sua grandezza in basso messo(superbia); è chi podere, grazia, onore e fama teme di perder perch'è altri sormonti, onde s'attrista sì che'l contrario ama (invidia); ed è chi per ingiuria par ch'aonti, sì che si fa de la vendetta ghiotto e tal conviene che 'l male altrui impronti (ira). Dante Alighieri.

 

SAN MICHELE ARCANGELO PROTETTORE DI SALEDELMONDO

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

PageRankTop.com Site Meter  web tracker Visitor Map Locations of visitors to this page

Contatori visite gratuiti