Sale del mondo

Non la fede, non la fame, non la giustizia: datemi la verità.

 

CENTINANIA DI PRODOTTI BIOLOGICI E NATURALI

Acquista _nline su SorgenteNatura.it

 

SANTISSIMA VERGINE DEL ROSARIO DI POMPEI.

 

I heart FeedBurner  

 

 

 

 

Profilo Facebook di Michele Melchiorre

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: joiyce
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 29
Prov: SA
 

ULTIME VISITE AL BLOG

joiyceElemento.Scostantemoschettiere62annaincantoFanny_Wilmotguido.bassigiuliana.mosca1961SalvatoreB3ventura.venturaesmeralda.carinii2vimassimo.sbandernoestempora_neaStolen_wordslacky.procino
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 159
 

ALLA MEMORIA DI MIO PADRE È DEDICATO IL BLOG.

La famiglia ha in se un elememto di bene raro a trovarsi altrove, la durata. Gli affetti vi si estendono intorno lenti, inavvertiti, tenaci e durevoli. Come l'edera intorno alla pianta, ci seguono di ora in ora,s'immedesimano taciti con la nostra vita. Noi spesso non li distinguiamo, poichè fanno parte di noi, ma quando li perdiamo, sentiamo come se un non so che d'intimo, di necessario, che al vivereci manca. (Anonimo)

 

COSI' HANNO AMMAZZATO IL MARE.

 

 

 

 

FITUSI POLITICI! 608 parlamentari avranno 1000 euro di pensione dal 15 settembre! La protesta live da Montecitorio di Emilia C.

Post n°1544 pubblicato il 17 Settembre 2017 da joiyce
 

In diretta da Montecitorio (e su Facebook) ecco la protesta di Emilia Clementi, che è diventata subito viral con oltre 45mila condivisioni sul social network. 

Emilia Clementi è diventata una stella del web per i suoi video di protesta. Una sorta di "inviata della gente". "Lo Stato italiano è uno Stato di fitusi" è uno dei suoi slogan e l'hashtag che accompagna i suoi post è sempre #fitusipolitici (dal siciliano fitusu, cioè sporco interiormente, che si comporta male).

"Dal 15 settembre 608 parlamentari avranno diritto ad una pensione di circa 1000 euro e che potranno incassare, se non saranno rieletti, a 65 anni. Fitusi Politici Condividete tutti popoloooo italiano"

 

credits: AFFARI ITALIANI

 
 
 

Stupri e torture nei centri di detenzione in Libia. I leader Ue complici dello sfruttamento

Post n°1543 pubblicato il 07 Settembre 2017 da joiyce
 

Li abbiamo respinti, non arrivano più. Il pericolo dell'invasione islamica dell'Italia è scongiurato e poco importa che i musulmani fossero ben piccola parte dell'orda che assaliva le nostre coste.
Abbiamo punito e messo a tacere le pericolose organizzazioni umanitarie che li soccorrevano in mare. Il Mediterraneo è tornato sicuro.
Per noi.
Ululano di gioia i vari Salvini, Di Maio e Minniti. La Mussolini inneggia a Minniti. " Uno dei nostri". E lui, il nostro ministro degli interni, di rincalzo vanta di aver salvato il paese da una drammatica frattura sociale che è invece in corso tra pestaggi di stato e linciaggi oramai prassi quotidiana ai danni dell'odiato straniero vista l'assoluta inadeguatezza delle politiche di accoglienza ed integrazione divenute semmai business per poche lobbies nostrane. Che importa, l'Europa è con noi, Macron, il presidente della Francia, responsabile di buona parte della tragedia africana da cui in tanti fuggono, in testa.
Gli imprenditori della paura, come giustamente li chiama la Bonino, hanno portato a casa la loro sporca vittoria e attendono le urne prossime venture a sancire a suon di consensi il loro operato. E le loro menzogne.
Con i soldi del contribuente, di tutti noi, abbiamo reso più conveniente dar la caccia ai migranti piuttosto che trafficarli. Paghiamo gli organizzatori dei traffici perchè non traffichino più e ci diano una mano nella protezione della fortezza Europa, della nostra civiltà.
A difesa delle nostre bandiere, in Libia è caccia ai disperati. Milizie e bande armate proteggono i nostri confini. I loro lager si riempiono di donne, uomini e bambini. Estorsioni, torture, stupri, assassinii scandiscono il tempo infernale di centinaia di migliaia di esseri umani. Ma tranquilli, abbiamo chiesto trattamenti più umani pur sapendo che in quelle nuove Auschwitz nessuno può entrare e controllare. Terra di nessuno, lande dell'orrore. Sangue e lacrime che inondano le nostre mani.
Nessuna delle grandi ragioni che hanno spinto e spingono alla fuga milioni di disperati è stata toccata. I dittatori amici restano al loro posto. Il neocolonialismo francese viene autorizzato a spedire altre migliaia di soldati per realizzare centri di smistamento tra chi può aver diritto allo status di profugo e chi no. Che c'entrano i soldati con tutto questo? Niente. Ma sono ottimi per ribadire a sud del Sahara le ragioni di chi comanda per davvero. E continuare a far affari e rapina di presente e futuro di intere popolazioni.
Non oso pensare cosa accadrà in prossimità delle elezioni. I tagliagole cui ci siamo affidati alzeranno il prezzo e se non lo pagheremo riempiranno i barconi di umanità dolente e ce li spediranno.
Spero solo di non sentir più nessuno affermare di essere per il cambiamento e contro i poteri forti. Li avete aiutati a stravincere. Per ora. Siete loro complici e cani da guardia dei loro interessi.

credits: SILVESTRO MONTANARO

 
 
 
 

Terremoto a Ischia: allucinante morire di magnitudo 4!

Post n°1541 pubblicato il 22 Agosto 2017 da joiyce
 

ORA BASTA!

Ho vissuto quasi due anni in Ecuador. Scosse di terremoto come quella di Ischia erano praticamente quotidiane. Non era piacevole quella terra tremula, ma non è morto mai nessuno. L'Ecuador economicamente è un paese in via di sviluppo, mille miglia lontano da questo punto di vista dall'Italia. Le case però le costruiscono tenendo conto che la terra trema.
Da noi, no.
Tutti sappiamo di vivere in un paese ad alta sismicità, tutti, istituzioni in testa, facciamo in fondo finta che non sia vero, tranne scoprirlo tra rovine e lutti.
Il nostro paese, il suo patrimonio storico ed umano, vanno messi in sicurezza.
Si faccia finalmente una patrimoniale a carico di chi su questo paese ha fatto stravizi e sui suoi mali ha costruito ricchezze da rapina. Se ne usi una parte per ripianare il debito ed un'altra per finanziare questa inderogabile necessità. Mettiamo al lavoro i nostri giovani e salviamo il paese. Tutto il resto sono solo chiacchiere!

credits: SILVETSRO MONTANARO

 
 
 

SALVINI: SEMPRE CONTRO GLI ULTIMI

Post n°1538 pubblicato il 08 Agosto 2017 da joiyce
 

Provo sempre fastidio ad occuparmi di gente come Matteo Salvini. La storia dell'umanità è purtroppo farcita di gente come lui. Personaggi senza specifiche qualità, uomini che non hanno mai sudato la propria vita, capaci solo di costruire le proprie fortune agitando e mestando nelle paure della gente. I demagoghi, rifiuti dell'umanità.
Questo triste figuro,oggi, preannuncia che quando andrà al governo bloccherà l'invasione degli immigrati e toglierà la scorta a Roberto Saviano. Dichiarazioni vigliacche e gravissime.
Salvini sa benissimo che non c'è nessuna invasione. Le cifre degli arrivi sono al di sotto di quelle dello scorso anno. Sa benissimo che il problema è la gestione dell'accoglienza e dell'integrazione, a dir poco penosa, fin da quando la sua Lega era al governo. Ciancia di aiutarli a casa loro, ma non ha mai avuto il coraggio di attaccare una sola delle tanti ragioni di fondo che spingono alla fuga popoli interi. Lo avete mai sentito denunciare il ruolo delle multinazionali in Africa, quello della Francia nelle sue "ex" colonie, quello della finanza rapinatrice di vite e risorse nel continente nero? Mai! Quelli come lui non si mettono mai contro i potenti. Preferiscono mettere poveri contro poveri e galleggiare sulla miseria. Ieri erano i terroni del sud, oggi gli immigrati. Sempre contro gli ultimi della terra.
Osa ora minacciare Roberto Saviano. Ho avuto tanti amici sotto scorta per le loro battaglie contro le mafie. Alcuni di loro sono morti. Sono stati assassinati quando il momento era favorevole, quando venivano isolati ed abbandonati a loro stessi. Pagine vergognose della storia italiana. Salvini vuole scriverne un'altra? E da che pulpito? Non sarebbe meglio occuparsi dei propri amministratori spesso saliti alla ribalta delle cronache, a partire dai tesorieri, dal fondatore e dalla sua prole, per comportamenti illeciti? E' questa la gente che vorrebbe salvare l'Italia? Ma fatemi il piacere...

 

credits: SILVESRO MONTANARO

 
 
 

MIGRANTI: li vogliono rispedire nel deserto a morire in silenzio o nei campi libici per essere massacrati e stuprati.

Post n°1537 pubblicato il 06 Agosto 2017 da joiyce

Trovo incredibile e penoso il carico da novanta di informazione sulla organizzazione umanitaria tedesca la cui nave è stata bloccata per non aver rispettato alla lettera il codice dei soccorsi in mare. Ma di che parliamo? La stessa procura della repubblica nega siano emersi contatti affaristici con i trafficanti di carne umana. Ed in ogni caso, alla fine, le operazioni di soccorso incriminate riguardano qualche centinaio di migranti e nulla più, che in ogni caso sarebbero arrivati dalle nostre parti. Si diano pace quelli che in questi mesi hanno attaccato il complesso delle operazioni umanitarie nel Mediterraneo invocando complotti mondiali contro l'Italia e l'Europa.
Trovo invece inquietante il silenzio sulle ultime scelte governative.
Parliamoci chiaro. Il codice proposto dal governo e rifiutato dalle organizzazioni umanitarie nei fatti limita la tempestività dei soccorsi. Si vogliono più vittime in mare come deterrente che scoraggi la gente in fuga? Orrendo!
La missione navale messa in campo, poi, mi sembra a dir poco sconsiderata. Per la verità è l'intera politica governativa, ma anche le proposte di certa opposizione, a sembrare cieche, perdenti e pericolose. In Libia non esiste uno stato di diritto. In Libia e guerra di tutti contro tutti e non solo tra fazioni e tribù libiche, ma anche e soprattutto tra corposi interessi che in tanta parte riguardano conflitti di egemonia e economia tra noi e la Francia.
Se c'è qualcosa che può unificare gran parte dei libici questo è il sentirsi "invasi" dallo straniero. La nostra missione parte sotto questa maledizione e già il generrale Haftar ma anche autorevoli esponenti del "governo" di Tripoli la denunciano come invasione in atto. Stiamo rischiando di perdere ogni credibilità in quel che resta di quel paese a tutto vantaggio della Francia che è la vera responsabile del caos attuale e che non paga pegno. E a che pro?
L'idea dei nostri governanti, ma su questo è d'accordo buona parte dell'opposizione, è arginare i flussi migratori militarizzando il Mediterraneo e l'area del Sahel a sud della Libia. I migranti vanno bloccati e rispediti nel deserto ( a morire in silenzio) o riportati in Libia ( ad essere massacrati e derubati, stuprati e torturati nei campi libici in mano alle milizie dove nessun osservatore internazionale può accedere). Uno schifo assoluto, un crimine contro l'umanità senza pari.
Nessuno, ma davvero nessuno, ha il coraggio di guardare alle ragioni di fondo dei flussi migratori, alle guerre e alla miseria che ancora oggi interessi e trame neocoloniali tengono in piedi, innanzitutto la Francia di Macron. Fino a quando non si metterà mano a questo, al vero nocciolo del problema, ogni soluzione in campo sarà meschinità, demagogia ed orrore.

credits: SILVESTRO MONTANARO

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: joiyce
Data di creazione: 15/06/2006
 

CENTINANIA DI PRODOTTI BIOLOGICI E NATURALI

Acquista _nline su SorgenteNatura.it

 

Non vi è corazza più forte di un cuore incontaminato! Tre volte armato è chi difende il giusto; e inerme, sebbene coperto di ferro, è colui la cui coscienza è corrotta dall'ingiustizia. (da Enrico VI, atto III, scena II)

E chi per esser suo vicin soppresso spera eccellenza e sol per questo brama ch'el sia di sua grandezza in basso messo(superbia); è chi podere, grazia, onore e fama teme di perder perch'è altri sormonti, onde s'attrista sì che'l contrario ama (invidia); ed è chi per ingiuria par ch'aonti, sì che si fa de la vendetta ghiotto e tal conviene che 'l male altrui impronti (ira). Dante Alighieri.

 

SAN MICHELE ARCANGELO PROTETTORE DI SALEDELMONDO

ATTO DI CONSACRAZIONE A SAN MICHELE ARCANGELO
O grande Principe del cielo, difensore fedelissimo della Chiesa, San Michele Arcangelo, io, quantunque indegno di apparire dinanzi a te, confidando tuttavia nella tua speciale bontà, mi presento a te, accompagnato dal mio Angelo Custode e, in presenza di tutti gli Angeli del cielo che prendo a testimoni della mia devozione verso di te, ti scelgo oggi come mio protettore e particolare avvocato e mi propongo fermamente di onorarti quanto più potrò. Assistimi durante tutta la mia vita, affinché mai io offenda Dio né in opere né in parole né in pensieri. Difendimi contro tutte le tentazioni del demonio, specialmente riguardo la fede e la purezza, e nell'ora della morte infondi la pace alla mia anima e introducila nella Patria eterna. Amen.

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

PageRankTop.com  web tracker Visitor Map Locations of visitors to this page

Contatori visite gratuiti