Creato da karma_51 il 09/12/2006

The soul blog

Karma51 (Messaggi di Luce)

 

 

Una preziosa sofferenza

Post n°49 pubblicato il 11 Dicembre 2010 da karma_51
 

 

Quando gli ostacoli arrivano, affrontateli con coraggio. 

Essi vi irrobustiscono e vi rendono forti. 

La sofferenza e la miseria sono situazioni alle quali, 

in questa commedia cosmica, non è possibile sfuggire. 

Non è Dio a decretare l'esistenza di queste calamità, 

bensì è l'uomo ad attirarle a sè, 

in forma di retribuzione per le sue azioni. 

Esse sono la corretta evoluzione naturale 

che induce l'uomo a rinunciare al sentiero sbagliato.

Tutto questo fa parte della grande sintesi in cui 

le negatività servono a glorificare tutto ciò che è positivo. 

Pertanto la morte glorifica l'immortalità, 

l'ignoranza glorifica la conoscenza, 

la sofferenza glorifica la beatitudine 

e la notte glorifica l'alba.

 

(Un Maestro indiano)

 

 
 
 

Sistema

Post n°48 pubblicato il 28 Settembre 2010 da karma_51
 


I pianeti intorno al Sole.

Le forme, estensioni della mente.

 

Il nostro carattere stellare racchiude vari aspetti: 

le nostre forme conferiscono una fisionomia unica. 

La complessità risultante viene alla luce attraverso 

il Sole della consapevolezza. 

Ogni parte di noi ruota e perchè il nostro sistema 

viva al pieno delle sue facoltà é necessario

esprimere ogni lato del sè.

Una personalità ricca è Universo in espansione.

Se tutti i nostri aspetti si alternano l'equilibrio 

diventa possibile. Sentimenti, istinti ed emozioni devono, 

come i pianeti, mantenere un costante ordine di rotazione: 

in questo modo vi è posto per tutto e ogni eccesso è vinto.

Come il sole brilla al centro del nostro Sistema, così la saggezza

deve trovarsi al centro delle nostre varie virtù. 

Se la mente saggia è forte, le parti costituenti la nostra 

vita seguiranno regolarmente il loro corso, 

e non vi sarà pericolo di deviare.

 

(Miao Yin)

 
 
 

Respiro

Post n°47 pubblicato il 20 Luglio 2010 da karma_51
 


Ovunque. 

La luce è qui.

Parte di un organismo

siamo vita dal primo concetto.

L'idea è nata e il mondo ha nuovo inizio.

 

Nella meditazione perdiamo contorno

e veniamo all'indistinto.

Attraverso un prolungato ed

estenuante silenzio

lasciamo libera la mente. 

Allora ogni istante è fecondo

e rivelatore. 

Carta e penna accanto a noi, in ascolto.

Prima di cominciare 

la meditazione

un tema caro da sciogliere.

Oltre il silenzio, l'intuito,

la soluzione.

Nel fuoco primordiale

della vita possiamo cogliere

nuovi concetti appena nati.

Nella pace totale del silenzio

ciò che attendiamo, verrà.

 

Il fiore si è mosso.

Petali liberi nell'aria.

un unico colpo di vento,

ognuno cade in punto diverso.

 

(Miao Yin)

 
 
 

Contatto

Post n°46 pubblicato il 09 Aprile 2010 da karma_51
 

La spiritualità genera l'estasi


La spiritualità è trascendenza di se stessi:

la più profonda aspirazione dell'uomo, che

conduce all'unione con un ordine superiore.

Ma attenzione a cedere alla vanità 

dell'ascetismo: essa non produce alcun 

beneficio. E' possibile la ricerca di un 

ordine superiore, una dimensione di sacralità:

tramite la meditazione. Essa estende le 

facoltà della nostra mente e ci mette in 

contatto col divino. 

La meditazione è veicolo di spiriualità

secondo tutte le religioni. Dalla contemplazione

essa fluttua sino alla compenetrazione del

divino. Ogni cultura presenta l'aspirazione

al contatto con Dio: di fronte al divino, 

gli uomini hanno pronunciato suoni e scolpito

immagini diverse, ma tutti concordano sulla

esistenza di un'unica sorgente divina. 

Immergersi nella mente è purificarsi dagli

inquinamenti visivi. I nostri occhi si

stancano di guardare e chiudendosi, 

cedono il passo all'occhio della mente. 

 

(Miao Yin)

 
 
 

Giardino Imperiale

Post n°45 pubblicato il 09 Marzo 2010 da karma_51
 

 

Nel giardino dell'Imperatore la luce e' a Terra. 

Il Sole si specchia nel verde della Terra.

Il raggio e' e mai, abbandona il suo centro.

Il Sole e' nella terra.

Il verde si gonfia e si illumina tendendo al vento.

La luce puo' essere vista.

La luce puo' essere colta e conservata.

Se l'occhio attraversa il giardino la luce penetra.

La luce vista e' partecipata, attraversata, ritenuta.

Sapremo guardare la luce e vederla al di la' dell'erba?

Ogni sentiero nel giardino dell'Imperatore

e' l'unico sentiero possibile.

Nonostante la multidimensionalita' dei percorsi

e la varieta' delle combinazioni,

un unico e solo sentiero potremo scegliere.

Non c'e' ragione di maledire una scelta.

Lo scelto e' tutto cio' che spetta.

 

(Miao Yin)

 
 
 

Zorba il Buddha

Post n°44 pubblicato il 29 Gennaio 2010 da karma_51
 

 

Una delle ragioni per cui l'uomo non è ancora civilizzato è la divisione tra mente, corpo e anima. Questa divisione è stata predicata da tutte le religioni del mondo. Esse hanno condannato il corpo, e alcune hanno anche condannato la mente. Ma hanno lodato l'anima.

Il risultato non è stato quello che si aspettavano. Il risultato è stato uno strano avvelenamento dell'umanità. La gente non ha abbandonato il corpo, non ha abbandonato la mente, ma ha cominciato a sentirsi colpevole per entrambi.Ha perso il rispetto di se stessa, ha perso il contatto con la saggezza del proprio corpo, e ha perso il dominio della propria mente. Il fatto è che, a meno che questi tre elementi lavorino in una totale unità organica, un uomo non è integro.

E un uomo che non è integro non può essere neanche spirituale.

Il mio approccio fondamentale è: non sono contro il corpo, non sono contro la mente; sono assolutamente per l'unità, per una sinfonia e sincronicità tra queste tre sfere. Una persona può sentirsi realizzata e completa solo quando questi tre elementi operano in armonia totale.

 

(Tratto da: "Osho times") 

 

 

 

 
 
 

Nella nostra maturazione

Post n°43 pubblicato il 12 Gennaio 2010 da karma_51
 

 

C'é un momento nella maturazione

di ciascuno in cui si arriva alla convinzione 

che l'invidia é ignoranza; che l'imitazione é suicidio; 

che bisogna nel bene e nel male prendere se stessi per quello che si é; 

che, benché l'universo sia pieno di ricchezze,

nessun chicco di grano può nascere se non ci diamo da fare 

sul pezzo di terra che ci é stato dato da coltivare.

L'energia che risiede in noi é nuova nella natura,

e noi soli possiamo sapere quello che siamo capaci di fare,

e non lo sappiamo finché non ci mettiamo alla prova.

 

(Ralph Waldo Emerson)

 

 
 
 

La legge della terra

Post n°42 pubblicato il 20 Dicembre 2009 da karma_51
 

"È la legge della terra, tutto è inquinato, in un modo o nell'altro;  qualunque siano le nostre attività psichiche e fisiche, non smettiamo di ricevere impurità. Mangiare, bere, respirare, ma anche guardare, ascoltare, frequentare talune persone, soggiornare in certe atmosfere sono altrettante occasioni di assorbire particelle e correnti impure che ci sporcano, ci ottenebrano. Per il corpo fisico è quindi auspicabile ricercare il più possibile cibo e bevande sane e aria pura. Per il corpo psichico non bisogna accettare che pensieri e sentimenti puri, ma si possono fare anche alcuni esercizi. Ad esempio, più volte durante il giorno, immaginate di essere trasparenti come un cristallo. E quando dico ""immaginate"" intendo dire che dovete realmente identificarvi con il cristallo, con la sua trasparenza finché sentirete delle correnti celesti passare attraverso di voi, come la luce che passa attraverso il prisma e si scompone nei sette colori."

(Omraam Mikhaël Aïvanhov) 

 
 
 

Desiderio di Dio

Post n°41 pubblicato il 08 Novembre 2009 da karma_51
 
Tag: poesie, rupa

Vorrei provare ciò che prova un albero

quando il vento gli scuote dolcemente le sue foglie.

Vorrei sentire ciò che sente un fiore

quando nel suo grembo si posa dolcemente quell'insetto 

fugace, che impertinente gli ruba un po' del suo amore.

Vorrei spiegare le mie ali come le apre maestosamente 

l'aquila sentendosi padrona del cielo.

Vorrei scivolare tra le onde del mare come fanno i delfini, 

e provare quel dolce essere sfiorato dall'acqua spumeggiante.

Vorrei provare a viaggiare tra le stelle

e provare a sentire l'universo tra le mani.

Vorrei provare ad amare,

per spingermi oltre ciò che la mente 

nemmeno può immaginare.

Vorrei provare ad essere Dio,

per imparare a tornare da Lui.

 

(rupa)

 
 
 

La luce che č in noi

Post n°40 pubblicato il 20 Settembre 2009 da karma_51
 

La luce che è in noi

"Si deve essere luce a se stessi; tale luce è la legge. Non ce n’è un’altra. Ogni altra legge è costruita dal pensiero e come tale, frammentaria e contraddittoria. Essere luce a se stessi non vuol dire seguire la luce altrui, per quanto ragionevole, logica, storica e peraltro, convincente essa sia... Non c’è un ’come’, nessun sistema, nessuna pratica. C’è solo il vedere, che è fare. Dovete vedere, non con gli occhi altrui. Questa luce, questa legge, non è né vostra né di qualcun altro. C’è luce soltanto. Questo è amore."

(Krishnamurti)

 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: karma_51
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Etą: 66
Prov: MI
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

oblivioonn_i_n_f_e_amelusina2015fattoriailpapaverotery_masonkarma_51eliodocLOSPAZIOTRAIPENSIERIvioricalungb.come.bamby2mariomancino.mpiterx0psicologiaforensecassetta2cile54
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

ULTIMI COMMENTI

GUESTBOOK

Guestbook
 

VOTA IL BLOG. GRAZIE!

 

Votaci su Net-Parade.it

 

 

AWARD AL BLOG

 

Grazie Net-Parade per questo gradito premio.

Grazie Net-Parade per questo gradito premio.

 

LINK AMICI

PlugMaMo
MokiWorld - RCT3 CS e tanto altro
Ed ora... Pensieri - Il Il Blog di Moki

 

PETIZIONI E SOLIDARIETĄ

 

The Hunger Site

 

 

 

 

 

 

BLOG SEGNALATO

 

VISITATORI

 

LIVE TRAFFIC FEED


 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom