Creato da kayfakayfa il 10/01/2006

LA VOCE DI KAYFA

IL BLOG DI ENZO GIARRITIELLO

 

 

« RENZI, UN PREMIER ALL'O...RENZI E I PREGIUDICATI A... »

NICOLA DRAGOTTO, IL SOGNO DIVENTA REALTA'

Post n°1813 pubblicato il 19 Maggio 2017 da kayfakayfa

 

L'appuntamento è alle 18 al teatro Bellini. Come al solito quando devo muovermi con i mezzi pubblici, mi anticipo abbondantemente. Considerata la loro cronica mancanza di puntualità, a Napoli si usa fare così se si vuole sperare di arrivare in tempo a un appuntamento.

Quando entro nel foyer del teatro, scorgo Nicola seduto su una poltroncina conversare con un uomo anziano dallo sguardo vivace. Quando poi me lo presenterà, scoprirò che è ex funzionario della RAI. 

Appena mi intravede, Nicola si alza e mi viene incontro. Nel suo affettuoso abbraccio percepisco l'emozione che lo agita nemmeno fosse un ragazzino. Gli occhi scintillanti di gioia testimoniano che non mi sono sbagliato nell'interpretarne l'interiorità. Al mio cospetto non ho l'avvocato sessantenne, da sempre appassionato di musica e di letteratura, bensì un adolescente in eterno conflitto con la carta di identità.

 

Conosco Nicola da circa vent'anni e so benissimo quanto ci tenesse a realizzare un disco 

per lasciare una traccia della propria arte in questo mondo dai valori alterati; sbalzati, direbbe lui. So delle sue lotte sociali da avvocato per affermare i diritti di chi è vessato ingiustamente dalle istituzioni, le sue amarezze per i tanti torti subiti sul piano personale, sentimentale, professionale e artistico. Soprattutto so dello smarrimento che lo colse poco più di un anno fa quando, all'improvviso, il suo cuore fece i capricci tanto che poco mancò ci lasciasse, così, senza alcun preavviso.

 

Quando lo intervistai alcuni mesi fa in prossimità dell'usicta de disco, L'Ultima Causa, Nicola mi confidò che l'aver sperimentato su se stesso quanto fosse esile il filo che separa la vita dalla morte, si è rivelato fondamentale nel decidere che era giunto il momento di lavorare al disco affinché uscisse.

Dopo avermi presentato alcuni suoi amici, Nicola si apparta in un angolo a chiacchierare con uno di loro. Osservandone l'immagine riflettersi in uno specchio del foyer

 

ho la sensazione che in quello specchio non si rifletta semplicemente il ritratto di un artista ma la sua stessa anima.

Guardarlo darsi da fare come un pazzo nell'allestimento della sala, poco prima dell'inizio della serata; salutare con sorrisi e gridolini di gioia le tante amiche e i tanti amici accorsi lì per condividere con questo momento importante e unico; sentirlo raccontare di sé, di quel che rappresenta per lui il disco; ma soprattutto sentirlo cantare è stata una gioia che  ha consolidata in me la certezza che un uomo è figlio dei propri sogni; che solo chi ha il coraggio di credervi fino in fondo pur di realizzarli, potrà finalmente alzare le braccia al cielo mentre da vincitore taglia il traguardo della vita.

 

Ieri ascoltando Nicola cantare in quella sala illuminata dalla propria gioia e da quella di quanti gli vogliono bene e lo apprezzano artisticamente, rigirando tra le mani il suo disco, ho avuto la sensazione che le dita non sfiorassero un freddo prodotto industriale. Bensì una creatura viva, dotata di corpo, anima e voce.

L'Ultima Causa è Nicola Dragotto!

Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Abbandonare Tara
- pensieri nel vento
- Il diario di Nancy
- sciolta e naturale
- Per non dimenticare
- il posto di miluria
- Arte...e dintorni
- dagherrotipi
- C'era una volta...
- passaggi silenziosi
- le ali nella testa
- Grapewine
- FAVOLE E INCUBI
- critica distruttiva
- GallociCova
- estinzione
- Starbucks coffee
- L'angolo di Jane
- In Esistente
- Comunicare
- Writer
- Chiedo asilo.....
- antonia nella notte
- Quaderno a righe
- come le nuvole
- Contro corrente
- Scherzo o Follia?
- La dama della notte
- MARCO PICCOLO
- Fotoraccontare
- epochè...
- considerazioni
- ESSERE E APPARIRE
- Oniricamente
- prova ad afferrarmi
- Nessuno....come te
- confusione
- io...Anima Fragile.
- evalunaebasta
- La MiA gIoStRa
- ...spiragli
- CORREVA L' ANNO...
- LE PAROLE
- SPETTA CHE ARRIVO
- (RiGiTaN's)
- esco fuori
- ....bisogni
- La Mia Arte
- pEaCe!!!
- Ginevra...
- Like A Wave
- BLOG PENNA CALAMAIO
- Amare...
- Sale del mondo....
- Praticamente Io
- Imperfezioni
- Mise en abyme
- Due Destini
- manidicartone
- acqua
- BRILLARE!!!!!
- Osservazioni
- XXI secolo?
- justificando.it gag comiche
- Di palo in frasca...
- montagneverdi...
- Verit&agrave;... Piero Calzona
- osservatorio politic
- Geopolitica-ndo
- Lanticonformista
- Riforme e Progresso
- LAVOROeSALUTEnews
- Ikaros
- ETICA &amp; MEDIA
- Canto lamore...
- Pino
- MY OWN TIME
- Tatuaggi dellanima
- cos&igrave;..semplicemente
- Acc&ograve;modati
- Il Doppio
- arthemisia_g
- senza.peli
- marquez
- Cittadino del mondo
- Quanta curiosit&agrave;...
- entronellantro
- iL MonDo @ MoDo Mio
- LOST PARADISE Venere
- Frammenti di...
- La vita come viene
- Mondo Alla Rovescia
- Pietro Sergi
- StellaDanzante
- Polimnia
- e un giorno
- Parole A Caso
- tuttiscrittori
- Dissacrante
- Artisti per passione
 
Citazioni nei Blog Amici: 61
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Henrydgl8gg16001liberomarck660kayfakayfamarcovr85aldogiornothelifeisebeautifulnicoletto.enriconansen0genso_2010tecnoplastik_2010gokoo_2Iltuocognatino
 

ULTIMI COMMENTI

...
Inviato da: kayfakayfa
il 17/05/2017 alle 15:29
 
É possibilissimo. Però, più che una guerra (fra i...
Inviato da: Vince198
il 17/05/2017 alle 10:43
 
Caro Vincenzo, chissà perché, maturo sempre di più la...
Inviato da: kayfakayfa
il 16/05/2017 alle 20:26
 
L'unica cosa da mettere in atto è prender nota di...
Inviato da: Vince198
il 16/05/2017 alle 19:53
 
Saluti
Inviato da: kayfakayfa
il 16/05/2017 alle 12:34
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom