Creato da kayfakayfa il 10/01/2006

LA VOCE DI KAYFA

IL BLOG DI ENZO GIARRITIELLO

 

 

« CROLLO DI SANTA CROCE, C...QUANDO ITALO CALVINO DER... »

LAZIO, ANNA FRANK NON E' IL PRIMO SFREGIO ALLA MEMORIA

Post n°1849 pubblicato il 26 Ottobre 2017 da kayfakayfa

Che gli italiani abbiano la memoria corta, anzi cortissima, è cosa nota ormai da tempo – diversamente non si spiegherebbe come sia possibile che, malgrado i disastri compiuti nel passato, in Parlamento e al governo vengano eletti sempre gli stessi partiti e gli stessi personaggi. In quest’ultimo caso ciò avveniva fino a quando ai cittadini era garantito il loro diritto costituzionale di eleggere il candidato, non solo la lista. Delegando alle segreterie di partito la scelta antidemocratica e anticostituzionale di stabilire chi deve sedere in Parlamento, come accade dal 2005.

Per cui stupisce il clamore che da giorni sta suscitando la deplorevole vicenda delle figurine con l’immagine di Anna Frank, uno dei simboli della shoa, con la maglietta della Roma attaccate sulle pareti dello stadio Olimpico, domenica scorsa durante Lazio-Cagliari, da uno sparuto gruppo di ultras. E non fanno che gettare benzina sul fuoco le smentite e le minacce di querela del presidente Lotito a proposito di un audio “rubato”, pubblicato da Il Messaggero, dove distintamente si sente la sua voce affermare “famo ‘sta sceneggiata” mentre si starebbe recando alla sinagoga di Roma per deporvi una corona di fiore in onore delle vittime della shoa al fine di sedare la polemica scatenata dalle figurine.

Dovrebbe essere noto, quasi, a tutti che l’estrema frangia di tifosi laziali politicamente è legata all’estrema destra. Non a caso Gianfranco Fini, il delfino di Giorgio Almirante segretario dell’allora MSI, seppure non estremista di destra, era tifoso laziale. Così come dovrebbe essere noto a tanti che in un passato non molto lontano alcuni calciatori della Lazio si sono lasciati andare sul campo in gesti e situazioni poco attinenti allo sport ma molto alla politica.

Ci siamo forse dimenticati di quando, durante Lazio-Bari del 30 gennaio 2000, l’allora giocatore della Lazio Sinisa Mihajlovic, oggi allenatore del Torino, si recò a ringraziare la curva nord per lo striscione su cui era scritto onore alla tigre Arkan, chiaro riferimento al criminale di guerra serbo Zeljco Raznatovic, accusato di genocidio e di crimini contro l’umanità, assassinato due settimane prima, amico di Sinisa?

Ci siamo forse dimenticati dei “saluti romani” di Paolo Di Canio, giocatore simbolo della Lazio, durante un derby e un Livorno – Lazio del 2005?

Certo, Di Canio s’è poi pentito sia di quei gesti che del tatuaggio inneggiante al DUX che aveva sul bicipite che gli costò l’allontanamento da SKY come commentatore. Ma tutti questi eventi tradiscono inequivocabilmente la matrice di estrema destra della tifoseria laziale.

Pertanto perché sorprendersi per l’affissione di figurine che offendono la memoria di Anna Frank e di tutte le vittime dell’olocausto quando a tutti dovrebbe essere ben noto l’orientamento politico per lo meno degli ultras laziali?

Chi, pur condannando il gesto delle figurine, contemporaneamente biasima chi ha gettato nel Tevere la corona di fiori posta da Lotito all’ingresso della sinagoga, a mio avviso, commette un imperdonabile errore di valutazione in quanto tende a equiparare tra di loro due episodi totalmente diversi. Infatti, indipendentemente se Lotito avesse detto o no “vamo fa ‘sta sceneggiata”, come può una comunità, o, nel caso specifico, qualche suo membro, tollerare un omaggio del genere senza pensare che si tratta solo di un gesto di facciata teso a placare gli animi – e, seppure così fosse stato, comunque non ci sarebbe niente di male, anzi… - una garbata presa in giro da parte di chi, per (de)formazione culturale, odierebbe a morte gli ebrei e i “diversi” in generale al pari dei fascisti del ventennio mussoliniano?

Passando di palo in frasca, ma restando sempre in tema di offese razziste, giusto per rinfrescare la memoria a quanti l’abbiano labile, i fischi e gli insulti che accolgono il leader della Lega Salvini quando viene a “mendicare” voti al sud non sono pregiudiziali ma la naturale risposta da parte di chi da quella stessa persona è stato poco prima offeso, deriso, umiliato perché “napoletano” e “puzzolente”. Stupisce che Salvini si sbalordisca quando a Napoli o in altre città del sud lo accolgano a fischi e con lanci di uova, non facendolo parlare, costringendolo a andare via malgrado si fosse pubblicamente scusato per quegli insulti.

La realpolitik, o la diplomazia, chiamatela come vi fa più comodo, in certi casi è peggio di un cerino acceso in una santabarbara!

Anche perché, me ne accorgo solo ora, la memoria di molti italiani, contrariamente a quanto ho affermato all’inizio, non è poi tanto corta come qualcuno potrebbe pensare.

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Abbandonare Tara
- pensieri nel vento
- Il diario di Nancy
- sciolta e naturale
- Per non dimenticare
- il posto di miluria
- Arte...e dintorni
- dagherrotipi
- C'era una volta...
- passaggi silenziosi
- le ali nella testa
- Grapewine
- FAVOLE E INCUBI
- critica distruttiva
- GallociCova
- estinzione
- Starbucks coffee
- L'angolo di Jane
- In Esistente
- Comunicare
- Writer
- Chiedo asilo.....
- antonia nella notte
- Quaderno a righe
- come le nuvole
- Contro corrente
- Scherzo o Follia?
- La dama della notte
- MARCO PICCOLO
- Fotoraccontare
- epochè...
- considerazioni
- ESSERE E APPARIRE
- Oniricamente
- prova ad afferrarmi
- Nessuno....come te
- confusione
- io...Anima Fragile.
- evalunaebasta
- La MiA gIoStRa
- ...spiragli
- CORREVA L' ANNO...
- LE PAROLE
- SPETTA CHE ARRIVO
- (RiGiTaN's)
- esco fuori
- ....bisogni
- La Mia Arte
- pEaCe!!!
- Ginevra...
- Like A Wave
- BLOG PENNA CALAMAIO
- Amare...
- Sale del mondo....
- Praticamente Io
- Imperfezioni
- Mise en abyme
- Due Destini
- manidicartone
- acqua
- BRILLARE!!!!!
- Osservazioni
- XXI secolo?
- justificando.it gag comiche
- Di palo in frasca...
- montagneverdi...
- Verit&agrave;... Piero Calzona
- osservatorio politic
- Geopolitica-ndo
- Lanticonformista
- Riforme e Progresso
- LAVOROeSALUTEnews
- Ikaros
- ETICA &amp; MEDIA
- Canto lamore...
- Pino
- MY OWN TIME
- Tatuaggi dellanima
- cos&igrave;..semplicemente
- Acc&ograve;modati
- Il Doppio
- arthemisia_g
- senza.peli
- marquez
- Cittadino del mondo
- Quanta curiosit&agrave;...
- entronellantro
- iL MonDo @ MoDo Mio
- LOST PARADISE Venere
- Frammenti di...
- La vita come viene
- Mondo Alla Rovescia
- Pietro Sergi
- StellaDanzante
- Polimnia
- e un giorno
- Parole A Caso
- tuttiscrittori
- Dissacrante
- Artisti per passione
 
Citazioni nei Blog Amici: 61
 

ULTIME VISITE AL BLOG

monnickdiavolodiungigikayfakayfavito12dglale85giovatimido762paolo_doriomarialuigia25salvatore.bccmensapiensaquariuscoopcTelemaco79paul_bleyitalo.favorito
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao Vincenzo, buon fine settimana a te.
Inviato da: kayfakayfa
il 18/11/2017 alle 08:26
 
Grazie per l'attenzione. Un saluto a te.
Inviato da: kayfakayfa
il 18/11/2017 alle 08:26
 
Caro amico, ti confesso che anch'io ho forti...
Inviato da: kayfakayfa
il 18/11/2017 alle 08:25
 
Senza troppi panegirici hai perfettamente ragione!...
Inviato da: Vince198
il 17/11/2017 alle 15:12
 
Sono completamente d'accordo con quanto hai scritto....
Inviato da: Mr.Loto
il 16/11/2017 alle 17:43
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom