Creato da kimimila13 il 29/10/2008

.

.

 

Decidere di noi

Post n°352 pubblicato il 31 Agosto 2011 da kimimila13
 

 Si può vivere anche di solo superficialità...
A taluni basta,basta a riempirsi di tutto ciò di cui hanno bisogno per decorarsi nel proprio esistere.
Decidono il loro viaggio
Decidono che è meglio la sicurezza garante del proprio limite.
Un limite che li impone ad una vita
confinata al loro metro di 
misura.





...Ma per tutti coloro che sentono dentro di sè il desiderio di raccogliere 
le molteplici sfumature dell'"ogni cosa",
il viaggio li condurrà nelle più incredibili profondità di se stessi  
percorrendo costantemente 
le loro vite
  nelle emozioni e nella quotidianità come i più arditi degli avventur
osi 
accesi dalla curiosità di ciò che riuscirànno a realizzare 
attraverso il loro presente...
senza confinare
le loro esistenze. 


 

 
 
 

L'equilibrio del mio caos

Post n°351 pubblicato il 24 Luglio 2011 da kimimila13
 

Serata strana, malinconie eteree e voglia di scrivere...
Rientro spesso nel mio blog ultimamente;Ogni volta l'istinto è quello di riprendere il mio diario di bordo e ricominciare.




La mia vita ha un che di "zingaresco". Me l'ero augurata e quindi dovrei essere felice...Invece dentro di me c'è sempre quella sottile vena di inquietudine che non mi lascia stare,come se aspettassi comunque quel filo di coerenza tra il mio dire ed il mio volere reale.
Lo so,lo so...sono sempre la solita,ma so anche che non è indecisione o cose simili...
Qui si tratta che ho fame di vita,ho voglia di sperimentare quante cose più  possibili la mia mente riesca a formulare.
Ho trascorso un anno che ha dell'incredibile...Un anno che ricorderò per tutto il resto della vita perchè racchiude e racchiuderà a mio pensiero il senso della mia massima sublimazione e il massimo della mia sofferenza...
Un'anno veloce,pressante,gioioso,equilibrato,tormentato...doloroso...
No,non parlo di delusioni amorose (bhè si una c'è stata ma non è di questo che sto parlando ora) ,quelle passano...Parlo di cose che nascono attraverso il vivere profondamente ogni singolo respiro,ogni singola conseguenza di un'agire.Parlo del vivere tra l'equilibrio e l'incertezza,tra lo sgomento e la gioia...tra il battito di un cuore e un volo di farfalla...  con la felicità tra le dita e l'annegamento in un vuoto d'aria mai provato prima...

 Si affina la capacità di vedere molte cose attraverso i naturali filtri della propria umanità
Vivendo una moltitudine di emozioni in questo modo ho forse raggiunto il concetto dell'incertezza e ho fatto inevitabilmente i conti con la mia grandezza e con la mia evanescenza senza poter scegliere. Ma non perchè non ho avuto scelta,ma perchè è quello che inconsciamente e probabilmente volevo vivere.  
Ad oggi sono rimaste poche le cose che mi spaventano o che mi potrebbero destabilizzare,ed è forse da questo che traggo l'ispirazione nel voler vedere,capire e sperimentare ancora. Io non mi sono ancora arresa e nonostante avrei a volte voglia di assopire questa mia irriquietezza,non mi lascio andare.
Siamo fatti per emozionare in fondo.Siamo anime desiderose di vivere e ci vuole solo la voglia di equilibrio...
Equilibrio inteso come filo teso tra una partenza e un arrivo...tra la mia vita e il caos.

 

 
 
 

Evoluzione continua

Post n°350 pubblicato il 07 Dicembre 2010 da kimimila13
 

Quanti ricordi...
Com'è cambiata la mia vita da un anno a questa parte...
Quante cose mi mancano e quante invece le vedo oramai così estranee a me.
Sono un'anima inquieta ecco cosa c'è...

 
 
 

Un messaggio MITICO

Io sto morendo dalle risate...
Questo messaggio ha attirato la mia attenzione e m'inchino all'autore in quanto :

ERA TROPPO TEMPO CHE IO NON RIDEVO IN QUESTO MODO QUINDI GRAZIEEEEEEEE!

DIRETTAMENTE DALLA MIA MESSAGGERIA ECCO A VOI QUESTO CAPOLAVORO DI ILARITà:

" Oddio non l'avevo letto scusa, non chiederti per cortesia l'amicizia ed amenita' varie! Non a caso infatti nonostante fosse il mio profilo, non fui io a chiedertela e me ne guardero' bene, senza offesa, non vali nenanche mezza di nessuna delle 530 amiche che ho gia', anzi aggiungo non chiedermela tu demente senile" ..by IriX
 
STUPENDO,MERAVIGLIOSO...Lo dico sul serio! muahmuah

 
 
 

Elucubrazioni irrisolvibili ( leggasi pippe mentali premestruali)

Post n°348 pubblicato il 07 Ottobre 2010 da kimimila13

Da dove comincio?
Classica frase che mi si materializza nel cervello quando il caos emozionale arriva al livello "orecchie"...
A parte il fatto che perdo un sacco di tempo a far star zitta quella voce maledetta della mia coscienza che continua a dirmi :- Dovevi pensarci prima.- A parte il fatto che  oramai mi sono abituata a trovarmi nel delirio ogni due per tre (tronfia del fatto che poi ne esco viva),a parte tutti questi bla bla,ad oggi vorrei in qualche modo trovare una strada migliore,per migliorarmi. (gioco di parole voluto!)
Di strada ne ho fatta ok,certi logorii e certe forme di vizio di pensiero li ho risolti, ma non mi basta!
I buoni propositi hanno vita breve con me...non sto alle regole;Fortuna vuole che tendo sempre a fare ciò che Voglio fare (sempre nel rispetto delle esigenze naturale dei miei figli e di chi mi circonda), quindi non mi devo imporre regole "lager" per raggiungere i miei obbiettivi,ma mi rendo conto che sono sempre "in salita"!
Io non so se esiste l'insoddisazione cronica (tendo al melodramma ora) ma vero è che non so tenermi vicino i momenti sereni.Parlo in questo caso della serenità interiore!
Ho dei picchi incredibili (e non parlatemi di menopausa che vi sparo a vista) di estrema sensibilità che odio incredibilmente!
Si io mi odio a non riuscire a mascherare il mio stato d'animo,mantenendo quella fredda distanza dalle persone o dagli eventi.



:-Sei troppo severa con te stessa mi viene detto-. ... No,non è vero...sono solo brava a rimproverarmi dopo!
Tendo a ricercare la quiete all'esterno,ecco il vero punto focale di questo mio disappunto e caos interiore,quindi è ovvio che se demando ad altri ciò che dovrei fare io,prima o poi mi ritrovo al punto di partenza...
Ma allora?
Perchè in considerazione del fatto che le cose le so e la risposta c'è io non riesco a seguire una linea condottiera soddisfacente?
Perchè trovo così difficile stare tranquilla e serena?
Perchè poi,mi isolo e divento selvatica con il resto del creato?
Eppure mi sto impegnando eh?...

 

 
 
 

L'autunno è passionale

Post n°347 pubblicato il 06 Ottobre 2010 da kimimila13
 

L'autunno ha un potere incredibile sulla mia persona...
Sono affascinata per come la natura ciclicamente si trasforma per poter dare ad ogni suo attimo di vita,il tempo che le occorre per rigenerarsi...
Non ci sono lamenti durante questa stagione all'interno di un bosco,solo fruscii leggeri provocati dalle folate di vento leggere,ancora un poco tiepide, che penetrano tra le foglie oramai stanche...
Anche i corsi d'acqua hanno un suono diverso,anche loro sembrano voler rallentare il ritmo...
L'autunno spoglia delicatamente quella che è stata una esuberante esplosione estiva...Si, la spoglia totalmente ma...piano; Nel rispetto e nella concessione dei tempi.
Non c'è più alcuna frenesia...Solo calma e preparazione.
Mi piace a volte, nelle conoscenze che faccio, percepire quale stagione si adatta al loro modo di essere e al loro carattere; E un affascinate viaggio di scoperte e di risposte.




L'autunno è sensuale,per niente una stagione di mezzo,è la stagione che spoglia e denuda l'anima degli alberi, e prepara a loro un letto caldo per difendersi dal freddo...è un'amante premuroso l'autunno, che semplifica l'esteriorità per proteggere la radice dell'essere...
Adopera la lentezza nei movimenti ma esplode di colori intensi e di profumi ruvidi...inebrianti e persistenti.

Il terpore autunnale assomiglia ad un'abbraccio;Amo sentire sulla mia pelle questa sensazione quando chiudo gli occhi ed assaggio con l'anima il calore.Non brucia al contatto ma arriva al cuore e fin dentro alle ossa.
Noi dovremmo ascoltare i nostri sensi,come gli alberi fanno con le stagioni e permetterci il piacere di vivere ad ogni passaggio, ciò che questa energia provoca dentro di noi,e circondarci di tutto ciò che equilibra la nostra natura umana che altro non è: che NATURA pura...

 

 .

 
 
 

Così;Giusto perchè si sappia ^_^



<< Se non ti riesce la prima volta...Il paracadutismo non fa per te>>...

E nemmeno tentare di parcheggiare in centro a Trieste se è per questo!(Aggiungo io!)...

Se sbagli una manovra di parcheggio in centro,sei ROVINATA...
Non scherzo!
Se sbagli di sterzare un pochetto, divieni colei su cui si riverseranno un sacco di improperie e... di sorrisini ebeti.
Divieni (a loro credo) il punto dove riversare le frustrazioni di "umani repressi rognosi" pronti a scattare come molle (avete presente le marionette a molla chiuse nelle scatole?...) ed insegnarti da "esperti piloti di formula uno" com'è che si parcheggia!
Beh,oggi voglio rivolgermi con ilarità a tutti QUESTI STRANI E STRAVOLTI INDIVIDUI:

1
) Se dopo la sfuriata ti senti meglio,OK! La mia buona azione l'ho fatta (anche se così paonazzo,ho paura che 2 o 3 minuti ancora e poi...schiatti).

2) Se volevi dispensare consigli, forse era meglio che lo facessi CON CALMA e evitando,nell'esprimerti,di "sputacchiare" il mio finestrino (oltre che inascoltato ora sei pure schifoso da vedere).

3)Se mi lasciavi almeno un centimetro in più invece di appiccicarti al culo della mia macchina,forse la manovra sarebbe stata più agevole;dico forse! E poi,ora che mi stai sui maroni me la prendo pure comoda e tu aspetti e deperisci "essere bislacco")!...


4)E' assolutamente inutile che t'infuri ancora di più perchè ti guardo fisso e ti faccio cenno di "pedalare" avanti...Dietro di te ci sono altri automobilisti che ti stanno benedendo la madre in modo poco piacevole.
Ahahahahah... DEMENTE!



 
 
 

Attenti a quelle due

Post n°345 pubblicato il 19 Agosto 2010 da kimimila13
 

Avviso a tutti: QUESTI DUE ESEMPLARI DI FEMMINE, SONO ESTREMAMENTE PERICOLOSE!

SEMBRANO A PRIMA VISTA DUE DONNE SIMPATICHE E SOCIEVOLI...

MA SOLO A PRIMA VISTA! ehehehheh



LE HANNO VISTE L'ULTIMA VOLTA GIRONZOLARE PER LE VIE TRIESTINE CON FARE MINACCIOSO E POCO RACCOMANDABILE...
PER CHI LE INCONTRA è LA FINE...
PER CHI VORREBBE INCONTRARLE è IL DELIRIO...
PER CHI LE HA INCONTARATE...


C'è RIMASTO  SOLO IL CENTRO D'IGIENE MENTALE!

 
 
 

Se non si dice...non è amore


Sono allucinata (e non solo), smarrita (e non solo), perplessa (e non solo) ed infine: INFASTIDITA alquanto (...E per oggi può bastare).

MA è POSSIBILE CHE QUELLO CHE TERRIFICA L'UOMO, E' INVECE CIO' CHE DOVREBBE PORTARLO AL NIRVANA?

L'AMORE.

Sì, l'amore spaventa.

Ovvero, non è l'amore in quanto tale ad essere la "bestia nera" ma bensì,  la sofferenza che ne scaturisce se questo sentimento, e quindi un rapporto, va a gambe all'aria.

La paura di amare (e dunque anche quella di esternare il sentimento alla persona amata) e cosa diffusissima. Parlandone con alcuni amici l'altra sera, mi sono ritrovata a discutere sulle "tempistiche" al cronometro della parola -AMORE- e più precisamente, su quando è il momento giusto per dire -TI AMO-

CIOE': C'è un timer particolare che permette agli essere umani di evitare di destreggiarsi in talposte esternazioni circensi?: 

°-E' troppo presto dire: -TI AMO- dopo 3 (4-5) mesi... - ( Vabbè, può starci.)
°-NOOOO macchè -AMMORE-! Non puoi parlare d'amore dopo un'anno...-( Vacillo di molto)
°-E' una SPICCATA simpatia affettuosa...- ( Ne ho timOre!)
°-Mi sto rapportando da 5 mesi con una/o tipa/o- (Avrà un nome sta/o poveretta/o? )
°-E' UN/A TROMBAMICO/A...- (CHE SQUALLIDUME!) 

MA... Ma... ma... CHE è TUTTO STO CIARPAME DI PAROLE?

L' AFFETTO O ESISTE, O NON ESISTE! 
-O AMI O NON AMI!-
PUNTO! 

 Ovvio che -L'AMORE- e il -TI AMO- non possono diventare una nuova disciplina sportiva a punti (seppure ho conferma certa dell' esistenza di tantissimi millantatori/trici che perdono ore ed ore di allenamento in questa disciplina solo per raggiungere uno scopo ben preciso, e nello specifico, si affannano esclusivamente per arrivare alla "GYMROOM-game's" ma è anche vero che non essere liberi di esprimere il proprio sentimento, quando sincero, è veramente triste.

Dire " Ti Amo" , per me, è un dono profondo senza tempo, ed è anche l' unica espressione più vicina al divino che io conosca.

Si presume che se c'è amore, c'è desiderio di costruire qualcosa insieme e dunque, esiste la voglia di mettere in moto tutto il meccanismo che servirà per il proseguo di una storia sincera.
Constato però che la paura di amare e l'egoismo individualista, sono le principali motivazioni per le quali, ad oggi, dire: -TI AMO- e peggio che dire: VAI A FARE IN CULO.
Amare ed esprimere l'amore che si sente, non è un gioco e nemmeno una malattia infettiva...

...Quella te la prendi in ben altro modo.

 

 
 
 

Ma quanto mi costi?

Post n°343 pubblicato il 09 Agosto 2010 da kimimila13
 

Dal mio meccanico e amico:

:- Ciao tesoro mi potresti cambiare il faro anabbagliante che non mi funziona?...
:- Certo stella-.
                       
         

             



MORALE:

Anabbagliante,olio,liquido dei vetri
PNEUMATICI e prossimamente PASTIGLIE dei FRENI.
Senza tener conto che uno dei cerchioni in lega della mia bella macchinina lo devo pure raddrizzare!
Mannaggia a me e ai sentieri di montagna...

HO DECISO CAMBIO MESTIERE VOGLIO DIVENTARE LA MIA MECCANICA E AMICA DI FIDUCIA!
CACCHIO MA QUANTO COSTA AVERE Nà MACCHINA!!!!...

AH SI:


 CERCO LAVORO COME MECCANICA!



ahahahahah!

 
 
 
Successivi »
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

AREA PERSONALE

 

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

Top Italia