Creato da kimty il 08/02/2006
OGNI COSA E' ILLUMINATA !

Area personale

 
 

Ultimi commenti

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Maggio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Tag

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

Ultime visite al Blog

 
guf_guf.ddeteriora_sequorLassithiDJ_Ponhzienrico505kimtyraggiocobaltoolacky.procinodafne.egantropoeticoacquadisalemmakavelikamlf17yululunga
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Conosci il mio nome

Post n°2598 pubblicato il 22 Maggio 2015 da kimty

Voglio che tu venga a me senza passato.
 Le frasi che hai imparato, dimenticale.
Dimentica di aver frequentato altre
stanze  da letto, altri luoghi.

Vieni da me come fosse la prima volta.

Non dire mai che mi ami,
fino al giorno in cui non me lo dimostri.

Ci sono tante forme di passione e di affetto;
ci sono persone che vivono insieme tutta la vita senza neppure conoscere i loro nomi.

Nominare è un processo lungo e difficile;
tocca l’essenza stessa delle cose
e implica potere.

Ma in una notte selvaggia
chi può ricondurti a casa?

Solo chi conosce il tuo nome.
*

Jeanette Winterson

 
 
 

Occhi

Post n°2597 pubblicato il 21 Maggio 2015 da kimty

Ma ciò che non vedeva era l’espressione dei propri occhi: erano così belli e annunciavano un’anima così ardente che, come fanno gli attori ottimi, davano talvolta un sentimento a parole che non ne avevano.

*
**
Il Rosso e il Nero , Stendhal

 
 
 

Ogni tanto

Post n°2596 pubblicato il 17 Maggio 2015 da kimty

 

Ogni tanto
cammino all’indietro:
è il mio modo di ricordare.

Se camminassi solo in avanti,
ti potrei raccontare
come è l’oblio.

**Humberto Ak'abal**

 
 
 

La poesia è nascosta nelle parole

Post n°2595 pubblicato il 14 Maggio 2015 da kimty

La poesia è nascosta nelle parole,
è tutto quello che so.

Il mio destino è non capire quasi nulla.

Sul niente possiedo profondità.

Non coltivo connessioni con il reale.
Per me forte non è chi scopre l'oro.
Forte per me è chi scopre cose insignificanti:
del mondo e nostre.

Per questa piccola frase mi hanno eletto imbecille.

Mi sono emozionato e ho pianto.
Ho un debole per gli elogi. 

*

* Manoel de Barros  *

 
 
 

Pressappoco

Post n°2594 pubblicato il 14 Maggio 2015 da kimty


Prende in mano oggetti scompagnati 
una pietra,

una tegola rotta, due fiammiferi bruciati,
il chiodo arrugginito del muro di fronte,
la foglia entrata dalla finestra,
le gocce

che cadono dai vasi annaffiati,
quel filo di paglia
che ieri il vento portò sui tuoi capelli, 
li prende
e là nel suo cortile costruisce pressappoco
un albero.

In questo “pressappoco” sta la poesia.
La vedi?
*

*
 Ghiannis Ritsos

 
 
 
Successivi »