Community
 
kiwai
   
Creato da kiwai il 24/12/2009

c'è tutto un mondo..

impressioni di un aborigeno della Nuova Guinea

 

 

« A DA VENI’ NERONE !!!SEVERO .. SEVERINO … COM... »

L’ANTROPOLOGIA POLITICA DEI NEO-RAZZISTI

Post n°726 pubblicato il 13 Aprile 2012 da kiwai
 

 

Più mi riprometto di ignorare l’idiozia, più la mia sindrome da Don Chisciotte mi trascina a combattere i mulini a vento della stupidità, è così che saltuariamente mi ritrovo a curiosare nei blog di certi soggetti che della stupidità hanno fatto una bandiera …

 

Se la contrapposizione politico-culturale spinge ad una critica documentata, seppure ripetitiva, di ideologie obsolete, naufragate nei fatti e superate dalla storia, la stupidità rappezzata di satira provoca inevitabilmente la mia reazione …

 

Non sono certo le risibili argomentazioni di questi poveracci ad irritare uno come me, avvezzo da sempre alla pochezza di simili provocazioni .. è la lampante contraddizione che sottende questi atteggiamenti che trovo nauseante:

l’intolleranza, il disprezzo, l’ottusa presunzione di superiorità che caratterizza questi sedicenti spiriti liberi, che si riempiono la bocca di giustizia, uguaglianza  ed equità a parole, mentre covano la prevaricazione e l’odio.

 

Transeat se queste manifestazioni di settarismo vengono da ignoranti galoppini di piazza … ma che si pretenda di vestire di scientificità il proprio razzismo politico, è troppo!

 

Allora,scartata la tentazione di una fin troppo facile “contro- versione” del post, che dell’autrice e della sua “democraticità” parla da solo (così mi risparmio la fatica di copia-incollare tanto pattume), mi limiterò a riportarvi “l’incipit”:

“Il soggetto descritto suscita ODIO PROFONDO  la vostra testa potrebbe esplodere per la rabbia”

 

Quindi, dopo aver appena osservato che non ho mai visto esplodere “un vuoto tra due orecchie” ..  mentre  vi suggerisco l’amena lettura :

http://blog.libero.it/jysert/11225321.html

 due paroline voglio spenderle per il presunto scienziato del video, tal Piero Ignazi, politologo (dice lui) “padre ideologico” della autrice di cotanta letteratura, che, tronfio delle sue certezze, ci spiega:

 

“L’elettorato di Berlusconi non è quell’elettorato che si immagina .. della borghesia produttiva lombarda o altre mitologie di questo genere ..

La maggior parte dei votanti sono persone con scarso livello di cultura ed educazione .. nelle fasce di età più elevate della popolazione o nelle fasce più giovanili della popolazione 18-24 … persone con appunto un titolo di studio medio o medio-basso e persone disinformate e disinteressate sostanzialmente alla politica che attingono la loro informazione prevalentemente dalla televisione e soprattutto .. anzi .. nella stragrande maggioranza dalle tre reti Mediaset .. la variante esplicativa più forte per capire l’orientamento di voto per Forza Italia è la fruizione dei canali televisivi .. se sono Mediaset il voto va a F.I. ..”

 

Alla faccia dello scienziato !!!

 

Scopriamo grazie a questo luminare che il popolo bue vota Berlusconi ..

invece le masse operaie, notoriamente di cultura alta o medio-alta, quelle che disdegnano la tv e vanno a teatro … che disdegnano il pallone e non credono a Babbo Natale … i borghesi lombardi con la “fabbrichetta” …  quelli che frequentano i salotti-bene …

tutti quelli votano Bersani !!!

 

A SCIENZIATO … MA VAFF…  !!!  (proletariamente parlando)

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

.

 
 

 

 

 

 

MI TROVI ANCHE SU ..

 

ULTIME DA SARCHIAPONICON

Caricamento...
 

 

   DA NON PERDERE ..  

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

kiwaikayscarpetta08gabriellilucaantropoeticoto_revivepsicologiaforensearchspearemario.dastolilacky.procinomundi35aurororatuaVince198deteriora_sequoracida.acido
 

       

 

CUBA LIBRE

QUANTO COSTA
LA LIBERTA'???




La morte di un prigioniero di
coscienza, una persona in
carcere per le sue idee, senza
aver commesso alcun reato.
Orlando Zapata Tamayo,
42 anni, fù arrestato durante
la primavera del 2003 e condannato
a tre anni di carcere.
Durante la prigionia a causa della
sua attività di dissidenza nel
carcere, gli furono aggiunti altri
anni di detenzione fino a un totale
di 30 anni di reclusione.
BASTA YA!

 


 

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  
ARTICOLO 19  
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo diritto include la libertà di sostenere opinioni senza condizionamenti e di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo ai confini.