Community
 
kiwai
   
Creato da kiwai il 24/12/2009

c'è tutto un mondo..

impressioni di un aborigeno della Nuova Guinea

 

 

« SE LE TASSE SONO UN FURT...RIDICOLI PROFETI »

IL GRILLO DI FRASSINO

Post n°774 pubblicato il 22 Maggio 2012 da kiwai
 

 

Non c’è dubbio che il successo di Grillo si fondi su un sentimento condiviso da una grande parte degli Italiani ..  gli si può rimproverare di esprimere questo sentimento con una forma e dei toni sbagliati, gli si può rimproverare una larga dose di qualunquismo, ma non si può negare che interpreti la condizione del semplice cittadino incattivito dall’ira e dall’impotenza di fronte alla politica di questa classe dirigente.

 

Come giustamente osserva Bartolomeo Di Monaco:

“ Il merito del successo di Grillo non è tutto suo, lo deve spartire con la politica la quale non solo ha costretto i cittadini a sacrifici iniqui e inimmaginabili, cinicamente imposti da coloro che più nuotano nell’oro e continueranno a nuotarci, ma anche ha tolto alla stragrande maggioranza degli italiani la speranza di riformare questo Stato.”

 

All’indomani dei ballottaggi Bersani canta vittoria, rimprovera a Grillo di non aver parlato del lavoro e ha la faccia di “sfidarlo” su questo tema …

E perché non rimproverargli i suoi farfugliamenti sull’economia?

Come osservava l’amico Cal sul suo blog:

“ .. la gente non vive di wifi gratuito o facendo bene la raccolta differenziata! Vive di lavoro e pensioni !!

Spiegami Grillo: come lo paghi l'accesso libero alla rete? Come le paghi le piste ciclabili? Come la paghi la raccolta porta a porta dei rifiuti? Come le paghi le energie rinnovabili? Come crei lavoro per la gente che vive di pane e non di belle e forse nobili idee...”

 

Certo Grillo risposte non ne ha date … in ogni posto dice la parola “giusta” e recita una parte differente, qui  squaderna idee progressiste, là fa il liberista e si lamenta dell’oppressione fiscale.

“Grillo non è un politico, ma un geopolitico: cambia idea a seconda delle latitudini.”

 

Forse, anzi certamente, risposte serie Grillo non ne sa dare, ma il nostro vero problema è un altro: esiste nel nostro paese una serie di “poteri”, neanche tanto occulti, che ha avuto la forza di fermare ogni tentativo di cambiare lo status quo, le posizioni di potere e di rendita acquisite … un sistema di partitocrazia che si è progressivamente trasformato in una devastante larva che corrode, consuma e infetta lo Stato, con sistematiche ruberie e un mafioso sistema clientelare.

 

Ecco perché Grillo raccoglie consensi, per lo stesso motivo che ha visto nascere e crescere e .. deludere, Forza Italia, la Lega e l’IdV … per contrastare un Leviatano famelico, oppressore, elefantiaco, paralizzato e paralizzante che è impensabile possa riformarsi da solo … sarebbe come chiedere a un vampiro di rinunciare al sangue che lo tiene in vita.

E allora Grillo è il “paletto di frassino” da usare per trafiggere a morte il Vampiro .. ma dopo?

Dietro il “nuovo capo”, oltre le cinque stelle stampate sul simbolo, ci sono uomini preparati e competenti, che sappiano andare oltre la critica qualunquista e la protesta? Vedremo.

 

Il grillismo è destinato a crescere, e attirerà a sé molte varietà di sentimenti, tutti accomunati però solo dalla rabbia di contrastare il Leviatano, se la politica saprà riflettere sui propri errori e riprendere il suo ruolo in fretta, il grillismo si squaglierà come neve al sole.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

.

 
 

 

 

 

 

MI TROVI ANCHE SU ..

 

ULTIME DA SARCHIAPONICON

Caricamento...
 

 

   DA NON PERDERE ..  

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

antropoeticoto_revivegabriellilucakiwaipsicologiaforensearchspearemario.dastolilacky.procinomundi35aurororatuaVince198deteriora_sequoracida.acidoDuochrome
 

ULTIMI COMMENTI

Giusta disamina la tua. L'Italia è diventato un paese...
Inviato da: to_revive
il 02/09/2014 alle 12:12
 
guarda, io ti dico soltanto che adoro Putin. Non per credo...
Inviato da: gabrielliluca
il 02/09/2014 alle 07:34
 
Grazie per il "bentornato" ... quanto ai...
Inviato da: kiwai
il 01/09/2014 alle 18:25
 
Che dire? Beata te ...
Inviato da: kiwai
il 01/09/2014 alle 18:19
 
Ciao Vince, bentornato dalle vacanze … si, l’Uomo senza...
Inviato da: kiwai
il 01/09/2014 alle 18:15
 
 

       

 

CUBA LIBRE

QUANTO COSTA
LA LIBERTA'???




La morte di un prigioniero di
coscienza, una persona in
carcere per le sue idee, senza
aver commesso alcun reato.
Orlando Zapata Tamayo,
42 anni, fù arrestato durante
la primavera del 2003 e condannato
a tre anni di carcere.
Durante la prigionia a causa della
sua attività di dissidenza nel
carcere, gli furono aggiunti altri
anni di detenzione fino a un totale
di 30 anni di reclusione.
BASTA YA!

 


 

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  
ARTICOLO 19  
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo diritto include la libertà di sostenere opinioni senza condizionamenti e di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo ai confini.