La Spada Di Luce

"LA PAROLA" La spada di luce è la lama a doppio taglio della parola di Dio che facendosi carne dentro l'uomo recide ogni umanità. E' il colloquio intimo con Dio ,è la conoscenza l'equilibrio della vita perfetta è il traguardo per la vita eterna.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

 

« LA MORTE DI CRISTO E' P...Gesù! »

08/04/2012

Post n°3 pubblicato il 09 Aprile 2012 da laspadadiluce

Miei FIGLI il silenzio di DIO deve entrare dentro di voi, deve essere vissuto come RISPETTO per DIO. Oggi sulla terra c’è grande silenzio, grande silenzio e solitudine. Grande silenzio perché il Re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a scuotere il regno degli inferi. CRISTO ha aperto una porta che può permettere a coloro che attendono di varcarla e di rientrare nelle beatitudini divine. Perché egli scende negli inferi? Per prima cosa dovete capire che gli inferi che egli visita non sono gli inferi del male ma il luogo dove erano posti coloro che attendevano il giorno della riconciliazione, era il luogo dell’espiazione per coloro che hanno vissuto prima della venuta di CRISTO. Con l’offerta di CRISTO va a liberarli, egli si dirige verso ADAMO che è stato colui che ha portato la colpa nell’uomo, e porta a lui la vittoria della sua volontà e della sua obbedienza che si contrapponeva alla sua disobbedienza. Appena ADAMO lo vide si inginocchiò ai piedi di CRISTO che aveva riparato la sua colpa per aprire a lui e ai tanti figli che attendevano quella porta di riconciliazione con DIO. visione Gesu’ parla ad ADAMO: Per te uomo ho condiviso la debolezza umana, ma con la mia obbedienza ho vinto sulla morte Per te, che sei uscito dal giardino del paradiso terrestre, sono stato tradito in un giardino e dato in mano ai traditori, e sono stato messo in croce. Guarda sulla mia faccia gli sputi che Io ho ricevuto per te, per poterti restituire a quel primo soffio vitale. Guarda sulle mie guance gli schiaffi, sopportati per rifare a mia immagine la tua bellezza perduta. Guarda sul mio dorso la flagellazione subita per liberare le tue spalle dal peso dei tuoi peccati. Guarda le mie mani inchiodate al legno per te, che un tempo avevi allungato la tua mano all’albero. Sono morto sulla croce e la lancia è penetrata nel mio costato, La mia lancia trattenne la lancia che si era rivolta contro di te. IO ora sono qui per liberarti da questo luogo, il nemico ti fece uscire dalla terra del paradiso. Io invece non ti rimetto più in quel giardino, ma ti colloco sul trono celeste. Ti fu proibito di toccare la pianta simbolica della vita, ma IO, che sono la vita, ti comunico quello che sono: COLUI CHE HA VINTO LA MORTE, per dare la vita a te. Io sono disceso qui per oltrepassare la porta della vostra solitudine, sono disceso nel fondo irraggiungibile dove vi ha portato il peccato, qui la voce di DIO non giungeva perché tu ti sei separato da lui , ma IO per amore con la mia vittoria sono venuto qui per liberarti, per portarti la dove è la voce del PADRE, e per farti ricordare quello che tu eri e ciò che un giorno diventerà l’uomo, quando vincerà il suo peccato. Per te IO ho rivestito la tua natura di servo. Per te, io che sto al di sopra dei cieli, sono venuto sulla terra e al di sotto della terra. Per te uomo ho condiviso la debolezza umana, ma oggi risorgo da trionfatore sul male. Ora guarda lo sconforto dell’uomo che ha visto la mia morte, anche i miei apostoli sono afflitti, vivono il silenzio, l’assenza di DIO. In quell’inquietudine dei discepoli Io vedo l’inquietudine di tanti figli che nel tempo si troveranno smarriti di fronte a tante prove che dovranno affrontare, essi vivono quel freddo sepolcro senza pensare che IO sono vivo dentro di loro e in mezzo a loro, senza pensare che essi non sono limitati e imperfetti ma possono divenire figli di luce. Questo è il frutto del peccato che ha reso l’uomo imperfetto e colpevole dei suoi errori e IO grido ancora fortemente all’uomo di tutti i tempi:se avrete fede come un granellino di senape vedrete grandi cose in voi. Ora guardo gli apostoli che mi sono stati vicini, non vedo in loro quel coraggio di sperare, sono delusi, sono tristi, anche se essi erano stati istruiti e sanno che IO risorgerò perché ho vinto la morte, ma quello che hanno vissuto li ha segnati, la mente umana non sa andare oltre quello che è il suo limite, è quel peccato di origine che annebbia la certezza dell’uomo, per cui anche se DIO parla, rassicura e istruisce l’uomo finisce sempre per entrare nei sui ragionamenti limitati. Questo è successo a te ADAMO,nonostante gli insegnamenti di DIO tu hai voluto disobbedire, e hai provocato questo disastro nell’uomo per cui per la tua condizione di uomo divino, IO devo accettare e perdonare le debolezze dell’uomo imperfetto che lotta contro quel male che lo vuole piegare e allontanare da DIO. Se la tua perfezione nel giardino ti rese disobbediente, allora quanto più l’imperfezione porta in se quella macchia che pone l’uomo nel suo combattimento e nella sua caduta. IO mi sono offerto per l’uomo e per te e ho vinto riaprendo quella porta per portare l’uomo a rivestirsi della sua gloria. Ora guardo le donne insieme alla Madre, non vedi il coraggio che hanno avuto? Esse mi hanno seguito, non hanno avuto paura. La loro è stata una presenza discreta, ma è una presenza, a differenza degli apostoli che mi hanno abbandonato. Queste donne, sono le vere discepole. Loro hanno portato avanti fino alla fine tutto ciò IO avevo chiesto ad ogni discepolo. La donna che è stata tentata nel giardino e si è allontanata dalla verità di DIO, ora sotto la croce nel momento della mia morte non si è allontanata e insieme alla MADRE mi ha seguito fino alla fine, MARIA ha risanato la colpa della donna, in lei ha riabilitato la donna per cui coloro che mi hanno seguito simboleggiano le tante donne che nel tempo saranno coloro che riusciranno a portare avanti il mio disegno di salvezza. Restando vicino alla croce contemplano ciò che è avvenuto a ME e sono li con forza ed energia interiore, perché stare sotto la croce significa attestare l’autentica professione di fede che porta a cancellare nella donna quella disobbedienza a DIO. Esse sono li e non hanno paura, sono li fidandosi di DIO, mentre EVA si fidò solo del serpente. Esse ora sono vicine al sepolcro e sono le prime che vedranno la mia resurrezione, perché alla donna è dato di conoscere il mistero della trasfigurazione dell’uomo, quel mistero che si compirà tramite una donna che partorirà l’uomo nuovo. Esserci vuol dire rimanere fermi nell’impegno assunto, anche quando questo é sofferto, anche se questo sembra essere inutile perché IO sono morto. Sono rimaste vicino alla Croce senza dire assolutamente niente, ma osservando tutto quello che accadeva e lo stare in silenzio non vuol dire che non avessero niente da dire, ma si contrapponeva al dialogo della donna con il serpente, qui esse tacciono per onorare ME che sono straziato dal dolore, e in questo loro silenzio vi era tutto il loro dolore per il peccato commesso, in loro DIO prendeva dal loro pianto silenzioso quel pentimento per riparare all’offesa della disobbedienza e accanto alla madre essi si purificavano e purificavano le donne che nella carne del CRISTO potevano assolvere ai loro compiti di missione sulla terra. Nella Madre la mia carne si trasfondeva di nuovo per essere donata a loro e da loro ai nuovi uomini che dovevano continuare la missione salvifica. Quella genealogia cominciava di nuovo dalla donna,che tramite il suo parto fondeva nell’uomo quella carne nuova che portava la nuova genealogia divina. Ecco perché la presenza delle donne è stata importante perché tutto doveva rispettare quella sequenza che vi doveva essere nella visuale di DIO. Tutto è iniziato con la madre mia, nel mistero dell’annunciazione, un mistero luminoso, il verbo, la luce vera si chiudeva nel suo grembo e lei l’ho ha accolto, Maria aspettava e accettava con fede mentre la luce è nel suo grembo, cosi come le donne che aspettano un banmbino assobono la luce invece di rifletterla. Eppure DIO ha voluto servirsi di una donna, sono passato attraverso la via più naturale per farmi uomo e non mi sono imposto alla madre, ma le ho chiesto il suo consenso per farla divenire madre del Verbo. Lei ha pronunciato il suo Sì incondizionato da sola. Pur intuendo la sofferenza, l'incomprensione, che ne sarebbero derivate, da figlia fedele,erede della promessa, si è abbandonata al disegno del Padre. A voi figli che ascoltate questa parola, IO in questo giorno desidero dirvi che Dio agisce su di voi attraverso la vita, attraverso l’esperienza che la vita vi fa fare, dunque anche attraverso le crisi, i momenti di buio e di oscurità in cui la vita può portarvi. Lo Spirito santo è la luce con cui Dio vi previene e orienta il vostro cammino verso la santificazione e questo cammino può essere doloroso, ma necessario inizio del cammino di luce è il momento in cui si frantuma l’”io” che vi siete forgiati e che volete perseguire come realizzazione di voi stessi. Senza questa “crisi” non si accede alla vera vita secondo lo Spirito. Se non c’è questa morte a se stessi non ci sarà neppure la rinascita a vita nuova. Il male muove guerra alle creature di Dio ed è per questo che in un momento così travagliato, la Mia presenza in mezzo a voi, è fonte di fiducia che Dio non abbandona i Suoi figli e, anche se il buio dello spirito assorbe il vostro essere, Dio non lascerà mai che le tenebre avvolgano il progetto Santo e la luce sia perché Dio è verità e si manifesta quando i cuori dei Suoi figli, allo stremo delle forze, implorano il Suo intervento. Io voglio benedirvi perché voi dovete portare questa benedizione al mondo intero, non siete inutili ed è tempo che tutto ciò che avete dentro di voi venga manifesto, perchè la potenza di Dio si renderà palese attraverso la vostra carne. in questo momento di prova dove il vostro cuore piange perchè desiderate l'amore di Dio, per fare la sua volontà, Io vi dico: “Non temete, siate zelanti, siate veri, siate con il vostro coraggio coloro che sostengono nel silenzio le fondamenta”. A voi, Dio darà un bacio di predilezione, a voi Dio consegnerà le perle del vostro soffrire. Pregate e non vi stancate, Dio vi ama e vi predilige, e scenda sopra di voi una benedizione particolare che vi faccia forti e veritieri. Figli, la Pasqua non significa una data, ma la vera Pasqua è capire il mistero che avvolge l'ultimo tratto del cammino di Cristo e la vera pasqua per voi è la certezza di rinascere a vita nuova, di risorgere come uomini divini, perché IO per questo sono morto per darvi la carne che vi poteva portare al trionfo sul peccato nella vostra carne imperfetta. Il saluto di Dio abbraccia TUTTI I MIEI FIGLI , il Cristo che come Uomo ha portato a compimento la Sua missione terrena, a voi Io dico: “Ciò che date al Padre vi verrà ricompensato perché questa è l’obbedienza che vi rende forti, capaci di dominare sulle forze del male”. affinché nel vostro spirito vi sia la forza necessaria per potere combattere e vincerlo. Siate uniti, abbiate gli stessi e medesimi sentimenti, perché questa è la forza: l’unità e in questa il male s'inginocchia e viene umiliato dall’amore fraterno che porta il sigillo di Dio. Vivete il giorno della Resurrezione come giorno di trionfo per voi, vivete la vita Divina in voi perché con Me voi risorgete a vita nuova. Ora attendete ancora nel silenzio che non sia scoraggiamento che non sia disperazione, ma sia per voi momento di silenzio per rispettare in voi la carne che si è offerta e in voi quella stessa carne trionferà per sempre. Questo è ciò che oggi vi dico figli a Me cari. con Me esultate alla mia Resurrezione all’alba della Mia Pasqua, alba di luce in cui Io vi porto tutti. cosi sia…amen.. amen….

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/laparola/trackback.php?msg=11217124

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 
 
 

INFO


Un blog di: laspadadiluce
Data di creazione: 04/04/2012
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ixtlannmagister1973sem_pli_ceunblogpercasoescapefromthepassioncautionmenatworkitineranticorgiancabeverly61dsbsilouecostad75xx_raggio_di_sole_xxfrizzante52Dymo30corrital1943
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom