Creato da survivant il 20/06/2008

L'arte di vivere

per non sopravvivere

 

 

Alterità

Post n°89 pubblicato il 12 Ottobre 2017 da survivant

Una parola di cui non conoscevo il significato. Sono dovuto andare al cercarla. E' l'esatto opposto di identità. Dunque un sinonimo di diversità. Tutto quello che non è noi si potrebbe anche interpretare.
In questa mia condizione per certi aspetti privilegiata di signgle posso mettermi a guardare i rapporti di coppia. L'alterità appunto.
Due esempi. 
Ciao Kati, come stai? Non bene, risponde lei. Quando iniziano i rapporti di coppia ci sono sempre degli assestamenti. Pensa che lui è gelosissimo, fino alla paranoia. Ho persino paura che mi possa arrivare un tuo messaggio o di qualche altro mio amico perchè lui ha delle reazioni spropositate. E poi litighiamo per giorni.
Poi li vedi su facebook con tutti i cuoricini le foto e i vari ti amo reciproci.
Secondo esempio.
Una coppia aperta. Loro non sono gelosi l'uno dell'altra. Frequentano chi vogliono anche separatamente e lei ha un amante di cui lui è a conoscenza perchè, dice lei, la sua libido è alta. Ma non chiunque. Perchè la gente si sceglie. Ogni tanto mi domando se il mio compagno scopasse con qualcuno poi tornerebbe da me? Se nessuno è paragonabile o migliore, chi sono io per limitare la vita sociale dell'altro? E anche i suoi istinti?
Alterità. Chi sono io per giudicare? E potrei trovarmi in una delle due situazioni? E mi sentirei soddisfatto e appagato? O mi sentirei comunque alla ricerca di qualcosa? 
Dopo anni di storie è il momento di osservarle da fuori le storie:

 

 
 
 

Il buio

Post n°88 pubblicato il 10 Ottobre 2017 da survivant

Conoscersi e scoprirsi gradualmente attraverso tutti i qui e ora della propria vita.
Sei destinato ad essere qualcuno, sei destinato come individuo a possedere caratteristiche comuni ai tuoi simili ma questo non preclude assolutamente possibilità alternative, la differenziazione di alterità. 
Dipingono un mondo pieno di ombre minacciose.E ordinano ai loro figli di non allontanarsi dalla luce. La LORO luce. Le LORO ragioni. I LORO inoppugnabili giudizi. Perché il buio è cattivo. Nel buio ci sono i mostri. 
Ma sono solo menzogne.
E noi possiamo dimostrare che sono solo menzogne. Oltre quel buio ci attendono scoperte. Ci attendono possibilità, ci attende una vita libera. Il buio è questo se qualcuno decide di illuminarlo.
Sono sempre andato matto per le storie di redenzione. Per chi di fronte a chi gli diceva è impossibile, non si può fare, è andato testardamente avanti. Rischiando di andare contro tutti, di battere la testa nel muro. Ma con una forza interiore così forte da trasformare i qui ed ora bui in possibilità di cambiamento. 
Il mondo canino mi ha già mostrato tre esempi fulgidi di cani che sulla carta non avevano alcuna possibilità. Di cani che tutti dicevano che andavano soppressi. Però loro, i cani, non erano d'accordo. E hanno trasformato il buio in luce.
Quanto possiamo cambiare il nostro modo di vivere con dei maestri così meravigliosi?

 
 
 

Bucket list

Post n°87 pubblicato il 26 Settembre 2017 da survivant

Bucket list. Ho letto questa parola per caso. E come per tutte le cose che mi intrigano ho cercato di capire come fosse. Bucket list prende origine dalla terminologia dare un calcio al secchio. Insomma morire. Una bucket list è una lista di cose da fare prima di morire. E con mia sorpresa su internet si trovano un sacco di queste liste. Sono cose da fare anche banali a volte. Tipo fare il bagno sotto una cascata. O salire sopra i 4000 metri. 
Quello che mi affascina di questa lista e che sono tutte cose che si possono realizzare. Non sono sogni impossibili. Magari non facilmente, ma con volontà si possono fare. E scriverlo ti costringe a riflettere su cosa davvero vuoi fare nella tua vita. Ti costringe ogni giorno a guardare la lista e a ricordartene. Quali sono i tuoi reali obiettivi? Tipo metteresti realizzarti sul lavoro nella lista? E sposarti? Un anno fa avevo inconsapevolmente fatto una lista dentro di me. C'era suonare di nuovo la chitarra. C'era conoscere persone nuove. E c'era frequentare un corso cinofilo. Nonché imparare a stare bene da solo. E devo dire che molte delle cose che avevo immaginato si sono realizzate. Ma ho bisogno di nuovo slancio. Di nuovi obiettivi. Di pensare a cosa davvero voglio. Perché la cosa bella di questa lista è anche trovare le strategie e le risorse per realizzarle. Anche se poi spesso accade che le cose si trovano proprio quando non le avevi cercate.

 
 
 

Partire

Post n°86 pubblicato il 17 Agosto 2017 da survivant



Ho proprio bisogno di staccare di nuovo. Si parte per l’ennesima meta in solitaria. Friuli Venezia Giulia. Una meta volutamente fortemente perché non conosco assolutamente niente. Non conosco il posto. Non conosco la casa. Non conosco i sentieri. Non conosco le montagne.
E ho bisogno di perdermi nuovamente. Di staccare da tutto e da tutti.
Di stare di nuovo con me stesso a guardare i tramonti dietro le montagne. E sentire che la vita ha bisogno di cambiamenti forti.
Coraggiosi.
Ho fatto tutti i passi necessari per riprendere in mano la mia vita.
Si dice che quando nella vita c’è un cambiamento brusco. Quando tutto ti va male, è la vita che ti sta chiedendo di cambiare. Che tutto ciò avviene per il tuo bene. E allora è necessario non contrastare la corrente ma seguire il flusso.
Nell’ultimo anno è finita la mia storia. Nel mio lavoro, dove da sempre ero un punto di riferimento, sono state fatte scelte bizzarre che mi hanno costretto a valutare di cambiare.
Entrambe le cose hanno una cosa in comune. Che mi ero adagiato su una vita facile e senza cambiamenti. Su un cammino senza curve.
E adesso le curve in vacanza le troverò eccome. E sarà una metafora della mia vita. Con salite che penserò di non riuscire a fare. Con sentieri che non ho idea di dove ti porteranno. Con luoghi solitari in cui fischia il vento e ci sei solo te.
Ma un orizzonte da osservare in cima. Un orizzonte di cui perdi la percezione di dove inizi il cielo e finisca la terra. Entrambi fusi insieme. Materia e spirito.
E spero di provare ancora una volta quella sensazione di pace. Di sentirmi bene con me stesso. Di non tornare più.

 
 
 

Tempo

Post n°85 pubblicato il 21 Luglio 2017 da survivant

La vita è la nostra.
Il tempo è nostro.
Concetti apparentemente elementari. Ma non lo sono affatto.
Io credo che spesso non ci rendiamo conto del potere che abbiamo sulla nostra vita. Lasciamo che siano gli altri o gli eventi a condizionarcela.  Ma alla fine siamo sempre noi a decidere. Anche decidendo di non decidere.
A volte penso che il tempo sia come un fido bancario che si rinnova di giorno in giorno.
Ogni giorno hai la tua somma di tempo da spendere nel modo in cui vuoi tu. Tu puoi “comprare” attività gratificanti o comprare  attività che ti avvelenano. Ma una volta deciso non puoi cambiare la scelta.
Oppure puoi anche decidere che sia il tempo a comprare te. Lasciando scorrere i giorni in modo sempre uguale. Non cambiando le cose che non ti piacciono. Rassegnandoti.
Al tempo non interessa come tu spendi le tue ore. Non ti giudica. Che siano buone o cattive il giorno dopo ti presenta una giornata nuova di zecca da utilizzare.
Il punto è: sono consapevole che sono io che scelgo come utilizzare il mio tempo? Che scelgo se dedicarlo ad una persona o ad un'altra? Un pezzettino per 100 persone o 100 pezzettini per una sola? Oppure tutto per me stesso?
Tu hai tutta la libertà del mondo.
La vita è la nostra. Possiamo persino porgli fine come il cantante dei Linkin Park. Possiamo sprecarla pensando che sia irrimediabilmente impossibile cambiarla.
Oppure possiamo darci una possibilità.
Perché proprio perché la vita è la nostra possiamo “persino” scegliere di viverla.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paneghessasurvivantchiarasanyLa_Cura_dglPaintedonmyheartSky_Eaglespagetineimieipassipandora_1965daunfioreElemento.Scostanteestempora_neacassetta2milenazoomer
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom