Community
 
odeius
Sito
Foto
   
 
Creato da odeius il 15/08/2009
Caelum, non animum mutant qui trans mare currunt

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Smarrito

Post n°196 pubblicato il 10 Aprile 2014 da odeius

E adesso che le parole non riescono più a raggiungerti
e nel cassetto dei sogni ci sono solo ricordi
Adesso che le note della mia chitarra inseguono accordi tristi
e non ci sono più canzoni da farti ascoltare
adesso che abbiamo combattuto la nostra battaglia
abbiamo perso ed io solo sono il reduce sconfitto
di un mondo che è cambiato

Dove sono adesso le nostre mani strette senza parlare
ed i "voglio ricordi non rimpianti"?
dove è quella speranza che urlava forte contro il destino?

Adesso chei la casa è vuota e silenziosa
ed un vento gelido soffia dalle parti del cuore

adesso devo ancora aggrapparmi all'amore
perchè la vita prosegue e non ti lascia stare

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

EternitÓ

Post n°195 pubblicato il 26 Gennaio 2014 da odeius

ticchettano piano le mie dita accarezzando la tua schiena
mentre affondo il viso a cercare il profumo dei tuoi capelli,
e tu
accanto me abbandonata,
un braccio lungo i fianchi e l'altro a giocare oziosamente sul mio petto.
restiamo così
mentre fuori la notte sgocciola piano dagli orologi,
dai campanili,
dai bicchieri pieni, 
non servono parole, ma è il silenzio che ci nutre,
sospesi sull'attimo che non torna,
ascoltiamo il cigolio del nastro che spinge avanti la vita

Noi siamo il silenzio,
nello spazio e nel tempo che occupiamo
delimitati tutt'intorno
dai rumori di un mondo che mai si ferma
e mai tace

Noi siamo il silenzio
lo spazio immobile,
l'eterno che mai non muta ,
consapevoli del nostro ruolo e del nostro posto.

Siamo l'energia potenziale del mondo
che si conserva e si mantiene,
siamo la sorgente prima del fiume,
la nube prima del temporale, la luce prima dell'ombra.

Poi il mio braccio si muove appena,
la pelle della tua gamba scorre sulla mia pelle,
il tuo viso si sposta a cercarmi e tutto ciò che era immobile prende velocità,
l'energia si trasforma,
il fiume diventa cascata,
la pioggia temporale,
la brezza è un vento impetuoso che scuote ogni cosa.

Alex

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ascolta!

Post n°194 pubblicato il 08 Ottobre 2013 da odeius

Ascolta!
Piove!
lame d'acqua isolano il mondo
bagnando ogni cosa
infradiciando il mattino
Nel silenzio della stanza
c'Ŕ solo il ritmo lento del tuo respiro
il calore delle lenzuola
esalta l'odore della tua pelle unita alla mia
simbolica eucarestia
del giorno immanente
presente
consequente
Attimo sacro e immortale
che rimane a guardia del tempo
e di noi
vorrei fermare questo attimo
stampare sul mio fianco
l'impronta dei tuoi seni
portarli come si porterebbero
i segni di una passione
Voglio incidere le tue labbra sulle mie,
e farmi tatuare collane di occhi
da portare con me
ed in quell'andare
e venire dei sentimenti
scoprire i versi antichi di una canzone
che parlava di attese e di sogni ribelli
rimasti sospesi
tra il dolore ed un'azione

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Se l'eternitÓ

Post n°193 pubblicato il 03 Settembre 2013 da odeius

Se l'eternitÓ fosse un albero
noi saremmo le foglie
che il vento un giorno ha strappato
le ha portate in giro danzando
poi le ha sparse sul grande fiume

Galleggiamo
a volte sole, a volte in gruppi
la corrente ci trascina
qualcuna affonda anche un poco
ma tutte, ognuna a suo tempo
arriveremo al mare.

Alex

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Pensieri

Post n°192 pubblicato il 20 Luglio 2013 da odeius

Siamo pietre
scagliate nel mare dell'eternitÓ
non moriremo mai,
finchŔ dureranno i cerchi nell'acqua
la nostra vita Ŕ soltanto il nucleo visibile
di qualcosa pi¨ ampio

Siamo onde
generate dalle onde
ci inseguiamo fino alla spiaggia
poi, mentre altre onde si accavallano
scivoliamo indietro
pronti a ricominciare

siamo granelli di sabbia
uniti a formare montagne
ma sempre granelli di sabbia
noi

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »