Creato da Virgo_libripens il 16/01/2007

LIBERO PENSIERO

Non sono stupido, solo mentalmente libero.

 

 

« Malessere AUTOinflittoAlice attraverso lo schermo »

Olocausto/Shoah: verità, menzogna o...?

Post n°14 pubblicato il 20 Gennaio 2007 da Virgo_libripens
 

Piccolo sondaggio. Cosa ne pensate voi? Personalmente (la butto lì senza commentare oltre, per non togliervi spazio) c'è effettivamente stato, ma è verosimile che i numeri siano stati "gonfiati". Ciò non toglie che, anche se un giorno ne fosse dimostrata l'inesistenza, questo non giustificherebbe comunque una nuova politica antisemita o razzista...

Larga è la foglia, stretta è la via, dite la vostra ché ho detto la mia!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/libripens/trackback.php?msg=2181228

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
devilman666_true
devilman666_true il 23/01/07 alle 11:47 via WEB
L'olocausto(o soluzione finale per i nazisti) è esistito... Oggi ci vorrebbe almeno uno di quei forni, perchè ci sono tante persone inutili nella società...
 
 
ineluttabile_0
ineluttabile_0 il 23/01/07 alle 16:50 via WEB
Complimenti per l'umanità!
 
 
sssamaele
sssamaele il 12/03/07 alle 00:46 via WEB
bizzarro pensiero che dimostra chiaramente come sia stata attentamente meditata la storia dal nostro devilman... cio' che mi incuriosisce incredibilmente sarebbe sapere chi sarebbero questi "inutili" per il nostro buon zelota delle fiamme redentrici...
 
sssamaele
sssamaele il 12/03/07 alle 00:44 via WEB
Sulla realtà dell'olocausto non credo ci possano essere seri dubbi. E se i morti sono stati 6 milioni, 6 mila, o anche solo 600... beh io effettivamente credo che la morte violenta è sempre una tragedia. Anzi, i grandi numeri tendono paradossalmente a "sminuire" la tragedia invece che a renderle giustizia. Quando muore un uomo puoi ricordarne il nome, il volto, qualcosa. Quando ne muoiono tanti, troppi, beh, l'orrore quasi anestetizza la percezione. Non è possibile fissare un volto, un nome, e fissarne solo qualcuno non renderebbe giustizia agli altri. Piuttosto è un'altra la cosa che mi stupisce: continuiamo a parlare di Shoah, di Olocausto. Giusto, giustissimo, serbiamo la memoria. MA la memoria dei polacchi deportati ed uccisi? Dei Rom chiusi nei campi di sterminio in mezzo agli ebrei interessa a qualcuno? Qualcuno ricorda che c'erano anche i gay, i comunisti, gli anarchici, gli oppositori politici? Qualcuno ricorda che questa non è la "tragedia persionale del popolo ebraico?". Gli Ebrei a fine guerra hanno avuto una sorta di compensazione... che non cancella il dolore, che non riporta in vita i morti... ma una compensazione. I gay cosa hanno avuto se non altri anni di discriminazione? ai comunisti è toccato il maccartismo e la scomunica in italia... non parliamo degli anarchici... Ricordarli tutti è l'unica cosa onesta... e che il ricordo porti il rispetto e la lungimiranza di agire differentemente in futuro
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza.

[Dante Alighieri]

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maka_davolialien_2silviami8ivan.blumelucrezya62valledelcedrinoaldo072007skate62jazzinoleoncantiericiccio564654clari.95vittoriocalviaSCIR0CC0the_lost_dream
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5