Creato da licsi35pe il 09/03/2012
 

SENZA PRETESE

...secondo la giornata...

 

 

Stranezze...

Post n°526 pubblicato il 28 Aprile 2017 da licsi35pe

Rieccoci a fine settimana, con noiosa e insistente pioggia ma tant'è...quando saremo veramente soddisfatti? ci manca sempre l'"uno per fare il cento", come si usa dire. Ecco, allora, un post che ritengo assurdo, un po' ... ma vedete voi...
Un tale Zheng Jiajia, trentunenne ingegnere cinese esperto in Intelligenza Artificiale e famoso nel mondo per la sua competenza robotica, si è fabbricato una robottina a suo uso e consumo, sembrerebbe ma non è stato da lui confermato, perchè stanco di tante delusioni con il genere femminile.  Fin qui ci arrivo ma che pure l'abbia sposata, no. Le ha insegnato a dire poche parole, a fare qualcosa di molto semplice. Ci devo lavorare su...voglio che parli, che cammini, che faccia i lavori di casa, sembra abbia dichiarato. 
La robottina, Yingying, sarà dunque all'altezza dei suoi desideri e non solo fosocamente ma...come lo sarà nel fare l'amore? Questo non è previsto nel programma di Jiajia...forse gli serviva soltanto una colf oppure ...questo lo sa solo lui. Certo, l'ha costruita bella!

Risultati immagini per la robot di Zheng Jiajia.

 
 
 

??**??**??

Post n°525 pubblicato il 25 Aprile 2017 da licsi35pe


Hugues Darzelle, allevatore belga di Chimay, luogo oltretutto noto agli amanti della birra, asserisce cha tale bevanda  fa bene alla salute dei bovini  e ne rende la carne più saporita. Gli è venuta l'idea dopo aver letto che a Kobe (Giappone) usano  allevare i bovini con massaggi, musica rilassante (leggenda metropolitana) e birra...al che, lui ci ha provato...con la birra.  Per un animale grosso come una mucca (lui ne ha quattro, di circa 700 kg) quattro litri (birra locale scura “Sara de Silenrieux“) al giorno non sono una grande quantità.
Inoltre, l'allevatore ci tiene a spiegare che la particolare flora batterica del loro rumine digerisce immediatamente l'alcool, che passerebbe nel sangue soltanto in minima quantità. Nessun pericolo, quindi, di mucche ubriache.
Darzelle non si pronuncia sul latte e derivati...forse chi ne usa si ritroverà un po' più arzillo, più ?? Mah...misteri!
 
.
Risultati immagini per cow beer


 
 
 

@#@@#@

Post n°524 pubblicato il 21 Aprile 2017 da licsi35pe

Ho passato uno sguardo, come sempre, ai titoli delle notizie in Feed personale, pensando ad un qualcosa da postare. Come sempre, notizie terribili, di politica sporca, di avvenimenti passati ma giunti a conclusione dopo anni, imbrogli, allarmismi...possibile che non si possa leggere di avvenimenti gioiosi, da inframezzare al pesante fardello che sembra divenuto il mondo intero?
Ho optato per una frase semplice ma, se vogliamo, meditativa e senza che ci venga l'emicrania. 

.
"Anche se la finestra è la stessa,
non tutti quelli che vi si affacciano
vedono le stesse cose:
la veduta dipende dallo sguardo"
A.Merini

.
Risultati immagini per have a nice weekend in french

 
 
 

*.:。✿*゚゚・✿.。.:*

Post n°523 pubblicato il 18 Aprile 2017 da licsi35pe

Da un po’ di tempo sentivo il bisogno di “riandare allemie radici”…il pensiero veniva e poi si allontanava…per ritornare più insistente che mai. Ieri mi sono accontentata. Sono scesa dal bus e, fatti pochi passi, eccomi all’inizio dell’erta salita che s’inerpica fino ai piedi del colle di San Giusto…la mia via. Ricordo, passo dopo passo e come fosse ieri, il piccolo negozio di abbigliamento, le case, lo spiazzo verde in mezzo a quel cemento, a portare un po’ di luce e calore. All’epoca, le case erano tutte di un grigio monotono, ora i colori pastellole  fanno quasi risaltare dalla pavimentazione e danno gioia allo sguardo. Procedo…il negozio di alimentari del signor Gustin, ora soppiantato da altra attività. A questo numero civico abitavano madre e figlio…lui altissimo e magro come un chiodo, lei piccolina e rotondetta si tingeva i capelli color cipolla di Tropea…erano inseparabili e giravano in motoretta, uno spasso! Ecco, dall’altra parte l’osteria! Certo, hanno fatto un buon lavoro di restauro, ora sembra un ristorante. Qui, proprio accanto al mio portone c’era il fruttivendolo: il figlio, tuttofare, la mamma anzianotta, alla cassa. Portava sempre una lunga gonna nera ed era senza mutande…..come lo so? Di tanto in tanto, scendeva dal marciapiede e s’immobilizzava sulla grata fognaria…quando se ne andava, lì c’era sempre la pozza di bagnato, anche se il sole spaccava le pietre, come si usa dire. La mia casa? Un palazzo d’epoca è diventato… ridipinto, lascia chiari e ben visibili “disegni architettonici”, diversi da  piano in piano , veramente stupendi. Qui sono nata e ci ho vissuto fino al giorno del mio matrimonio. Mi emoziono….ed è come se, all’improvviso si aprissero porte e finestre…come se, quanti mi hanno conosciuto ed amato, mi stessero salutando con ampi gesti della mano. Li “vedo” tutti, con gli occhi del cuore e vedo pure, nella casa di fronte i miei indimenticati amici, Lilly e Fulvio, che mi chiamano come allora, suonando il campanello  tenendovi il dito premuto e che poi mi rincorrono, mi spingono  ridendo ..” dai, polentona, muovi  quelle gambe”, andiamo a Montuzza... e mi abbracciano giocherelloni.
Che mi combini, cuore dispettoso? Volevo solo una passeggiata, in fondo, un sereno ricordare…mi ritrovo, invece, con tanti fantasmi attorno…o sono sempre stati dentro di me, in fondo al pozzo del mio cuore, ed io non me n’ero accorta? Ho la palpitazione  e gli occhi umidi dalla commozione.  Sento il bisogno di ritornare a casa, alla mia quotidianità, anche se so bene che mi stanno seguendo e che faticherò non poco a liberarmi di loro.

C’è una poesia di Haruki Murakami che dice:
Il cuore umano a me dà l'impressione di un pozzo profondissimo.
Nessuno sa cosa ci sia laggiù.
Si può solo immaginarlo dalle cose che, ogni tanto, vengono a galla.
.

 

 
 
 

AUGURONI...

Post n°522 pubblicato il 14 Aprile 2017 da licsi35pe





.

Felice, serena S. Pasqua  a voi tutti/e,
dal pofondo del mio cuore
Un abbraccio circolare...licia


 
 
 
Successivi »
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20