Creato da Fanny_Wilmot il 01/02/2015

INSTABILITAS LOCI

Appunto il dis-appunto

 

Figures pissantes

Post n°439 pubblicato il 19 Ottobre 2017 da Fanny_Wilmot
 

Figures pissantes, che non attiene in alcun modo a una delle categorie di pornhub, è uno studio di figure colte in una situazione particolarmente intima, e consegnate alla storia da artisti di epoche differenti.

L'autore del libro è Jean-Claude Lebensztein, docente della Sorbona. Domanda: chi ha detto che i professori sono noiosi? Questo signore smentisce il luogo comune con cui siamo usi catalogarli.

 

 

 
 
 

Di parricidi storici e contemporanei

Post n°438 pubblicato il 18 Ottobre 2017 da Fanny_Wilmot
 

 

Come uccidere il padre. Genitori e figli da Roma a oggi è molto più di un titolo provocatorio, giacché l'autrice del libro, Eva Cantarella, ripercorre rigorosamente la storia dei parricidi, risalendo fino ai tempi di Romolo.
La cronaca contemporanea, col suo corollario di luoghi comuni, ci induce a credere che il parricidio sia una conseguenza della crisi di valori del nostro presente: non è così, dal momento che è acclarato storicamente il contrario. Tuttavia un'osservazione va fatta, e non per giustificare certi orrori: i figli del mondo classico dovevano vedersela con la patria potestas, in Grecia fino alla maggiore età e a Roma fino alla morte del genitore che deteneva, sulla prole, un potere assoluto, fatto di vessazioni tali da giustificare persino l'omicidio.
Per nostra fortuna ci siamo evoluti, ma i genitori incapaci di tener fede al proprio ruolo non ci piacciono un granché. O no?

 
 
 

Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec

Post n°436 pubblicato il 15 Ottobre 2017 da Fanny_Wilmot
 

Il titolo della retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, Il mondo fuggevole, riassume perfettamente il modo in cui il pittore vedeva la società parigina: quella che si presentava ai suoi occhi era una realtà fatta di frivolezze, lambita da tristezza, prigioniera dell'effimero. La si incontrava nei cabaret e nelle case di piacere, sempre decorosamente abbigliata. E abbagliante di lustrini. Presumo che fu del tutto involontario, da parte di Toulouse-Lautrec, renderla eterna.

E a pensarci bene, è singolare che frammenti di vita ordinaria possono farsi arte.

 

 
 
 

Alda Merini. Ancora e per sempre

Post n°435 pubblicato il 13 Ottobre 2017 da Fanny_Wilmot
 

Di Alda Merini pensiamo di sapere tutto, ma non è esattamente così. Del resto è per suo stesso volere che la curiosità, forse un po' malsana, di conoscere i dettagli della sua vita eccezionale resta lettera morta. E poteva essere altrimenti dal momento che, la poetessa che tanto amava i Navigli, rilasciava interviste ricostruendo la propria vita in maniera sempre diversa? Al giornalista Massimo Cotto confidò:

"Il poeta è una persona sola, non una sola persona. Soffre di solitudine, ma dentro ha infinite altre persone. Tutto quello che racconto è vero, anche quando è falso, anche quando non è accaduto. Io non lo so cosa sia successo veramente. Io so quello che so quando parlo".

Due poesie inedite di Alda Merini:

 

A Milva

 

Fedele compagna

atrocemente bella

perché la bellezza 

solleva valanghe di amore,

sappi che a volte

il sesso è uguale alla preghiera

una preghiera che nessuno ascolta

e nemmeno l'innamorato.

Ma il tuo volto bianco

di donna adolescente

ha amato la mia solitudine

e ti assicuro

che ho lasciato ogni uomo amato

per venirti a vedere.

 

Io e Gesù

 

Molti signori mi chiedono cos'è l'amore

chi è Gesù e hanno paura di Dio.

Io no Signore.

Ho giocato con te per tutte le strade,

per tutte le vie di Milano.

Poi un giorno mi hai guardato

con un certo interesse e io ho avuto paura.

Mi sono vestita da monaca,

sono finita nei manicomi,

ma tu mi hai strappato

anche gli ultimi stracci che avevo.

Volevi vedermi perché ero tua creatura.

Gli uomini non mi hanno capita.

Tu sì.

 

 

 
 
 

Carlo Taormina: Eh no, sui vitalizi non si può

Post n°434 pubblicato il 12 Ottobre 2017 da Fanny_Wilmot
 

 

Difficile dire cosa passi per la testa di certi individui, e Carlo Taormina è uno di quelli che più disorienterebbe colui che, per un motivo x, fosse interessato a capirci di più. Già, perché l'avvocato ha all'attivo così tanti vagabondaggi politici da far impallidire la disinvoltura con cui una fashion victim cambia guardaroba con l'alternarsi delle stagioni modaiole.

Ora è domiciliato presso il Movimento 5 Stelle e non fa mistero dell'entusiasmo suscitato dalla militanza con Grillo&co. Durerà? Stando ai trascorsi, si direbbe di no. Anche perché la faccenda dell'abolizione dei vitalizi, tanto auspicata dai pentastellati, non lo trova affatto concorde.

 

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

ULTIMI COMMENTI

Un timorato di Dio replicherebbe così alle tue parole:...
Inviato da: fanny
il 17/10/2017 alle 21:31
 
Ero un cattolico 'critico',oggi sono molto...
Inviato da: boezio62
il 17/10/2017 alle 20:24
 
Se le cose stanno come le vedi tu, sarà ancora più...
Inviato da: fanny
il 17/10/2017 alle 16:28
 
Dopo un primo iniziale entusiasmo,ho un'opinione...
Inviato da: boezio62
il 16/10/2017 alle 20:18
 
Se non ricordo male, Toulouse Lautrec si interessò anche di...
Inviato da: Fanny
il 15/10/2017 alle 14:32