Creato da Fanny_Wilmot il 01/02/2015

INSTABILITAS LOCI

Appunto il dis-appunto

 

« La comédie érotiqueCome Adamo ed Eva »

I Veda che non ti aspetti

Post n°417 pubblicato il 12 Settembre 2017 da Fanny_Wilmot
 

 

Se solo avesse un senso, potrei fare un elenco pressoché infinito delle nefandezze didattiche cui fummo sottoposti al liceo; a conti fatti, il sapere era considerato né piu né meno che un conglomerato di nozioni, cui si sottraeva soltanto la filosofia, per sua natura incline a shakerare il pensiero.

Neppure la professoressa di italiano sapeva suscitare il nostro interesse, e sì che di materiale ne aveva! Ai Veda, ad esempio, accennò laconicamente. Ora, capisco che gli inni sacri indiani non siano fondamentali per capire la nostra letteratura, ma se quella santa donna li avesse presentati partendo da qui, l'impatto sui discenti sarebbe stato eclatante. E forse, col tempo, qualcuno di noi sarebbe pure diventato glottologo o filologo. Ma è andata molto, molto diversamente.

 

"La mia cosina così ben tornita e improfumata quella scimmia me l'ha insozzata. Ma ora io gli spaccherò la testa: non voglio più essere una via facile per quel malfattore!

Più in alto di tutti sta Indra!

Nessuno ha una passerina più bella della mia; nessuna è più capace di me di far godere nell'amplesso; nessuna meglio di me sa mettere più in alto le cosce.

Più in alto di tutti sta Indra!".

tratto da Lettori selvaggi di Giuseppe Montesano

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/lorgoglioriccio/trackback.php?msg=13554095

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
sblog
sblog il 12/09/17 alle 11:44 via WEB
Poi uno dice che con 50 euro... :)
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Fanny il 12/09/17 alle 13:36 via WEB
Se il buongiorno si vede dal mattino ;)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.