Creato da luisa_7 il 04/01/2013

Mosaico della vita

tutto ciò che mi passa per la "capa" e forse anche quello che è in me

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

Le immagini presenti su questo blog ed il materiale iconografico è reperito sul web  e quindi ritenuto di pubblico dominio. Chi volesse segnalare involontarie violazioni di copyright può farlo con un semplice messaggio ed il materiale contestato sarà rimosso, così come per qualsiasivoglia altro elemento presente su questo blog.

 

 

 

quando sei triste ...

Post n°158 pubblicato il 14 Gennaio 2017 da luisa_7

Quando sei triste,
chiudi le porte del tuo cuore
fai entrare solo me,
accarezzerò il tuo dolore con pazienza,
finché non svanirà persino l'ombra di quell'amarezza
e nelle sere in cui non hai nessuno con cui parlare,
chiamami, sarò la tua confidente;
saprò ascoltare anche i tuoi silenzi
e ti risponderò.
In ogni istante della vita,
nella folla immensa, cerca il mio sguardo
non resterai deluso,
perchè dove tu sarai,
lì sarò anch'io!

(fonte: web - autore: ignoto)

 
 
 

Dio benedica gli uomini che...

Post n°157 pubblicato il 06 Dicembre 2016 da luisa_7

Dio benedica gli uomini che sanno cosa vogliono
quelli che fanno pazzie soltanto per vederti mezz'ora
che suonano alla tua porta in piena notte,
e dopo che hai aperto ti riempiono di baci
 

Dio benedica gli uomini che ti sorprendono,
quelli che riuscirebbero a vivere anche senza di te,
ma non é quello che vogliono.
 

Quelli che ti scelgono proprio perché sei complicata,
che ti mandano a fanculo,
ed un attimo prima di perderti,
tornano a riprenderti senza dire niente.

Che di uomini pieni di sé ne trovi ad ogni angolo,
ma uomini pieni di “te”,
beh...
é la cosa più bella che ti possa capitare.

 
 
 

AVREI.

Post n°156 pubblicato il 01 Giugno 2016 da luisa_7

per riflettere un pochino

Avrei parlato di meno ed ascoltato di più.

Avrei invitato amici a cena anche se la moquette era macchiata ed il divano scolorito.

Avrei magiato il pop-corn nel salotto "buono" e mi sarei preoccupata di meno della polvere quando qualcuno mi chiedeva di accendere il fuoco nel camino.

Avrei trascorso più tempo ad ascoltare mio nonno quando raccontava della sua giovinezza.

Non avrei insistito nell'avere i finistrini dell'auto chiusi in una giornata estiva perchè i capelli erano già stilizzati.

Avrei bruciato la candela a forma di cuore prima che il tempo la sciogliesse.

Avrei indossato quel completino "speciale" senza attendere l'occasione speciale.

Avrei detto "ti voglio bene" o abbracciato quando l'istinto me lo diceva.

Mi sarei seduta sul prato con i bambini e non mi sarei preoccupata delle macchie d'erba.

Quanti avrei potremmo dire? 
Spero per te che leggi che siano pochi e tenta di evitare di aggiugerne altri.

 
 
 

Una di quelle donne che (Angelo De Pascalis)

Post n°155 pubblicato il 10 Aprile 2016 da luisa_7

Una di quelle donne che la vita matura a suon di sconfitte.
Una di quelle donne con la testa alta che soffrono a voce bassa.
Una di quelle donne che puoi strappargli tutto ma non i sogni.
Una di quelle donne che incontri per caso e ti prendono per forza.
Una di quelle donne che chiudono l'anima a chiave, ma ti mostrano il posto in cui l'hanno nascosta, se te lo sai meritare.
Una di quelle donne che fuori niente, ma sotto il vestito l'anima.

(Angelo De Pascalis)

 
 
 

Cuore di donna (Chiara de Felice)

Post n°154 pubblicato il 02 Aprile 2016 da luisa_7
Foto di luisa_7

Ci sono donne che camminano controvento da una vita.
Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani.
Ci sono donne che cambiano pelle per amore.
Ci sono donne che donano il loro cuore,
per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole.
Ci sono donne che in silenzio fanno ballare la propria anima
su una spiaggia al tramonto.
Se ti fermi un istante le puoi sorprendere,
mentre lottano contro il proprio istinto,
mentre fanno passeggiare il proprio dolore a piedi nudi,
affrontando onde che ad ogni mareggiata sono sempre più minacciose.
Ci sono donne che chiudono gli occhi,
ascoltando una musica lenta
che rende ancora più salate le loro lacrime.
Ci sono donne che con orgoglio, ma con il nodo in gola,
rinunciano alla felicità.
Ci sono donne che con i loro occhi
fotografano quegli splendidi ma così fugaci attimi
in cui si sentono abbracciate dall'amore,
sperando di mantenerli vivi e colorati per sempre.
Se apri gli occhi un istante,
le puoi osservare mentre disseminano
briciole di se stesse lungo il percorso,
verso quel treno che le porterà via,
mentre urlano la loro rabbia
contro i vetri tremolanti di una casa diventata prigione,
mentre sorridono di disperazione
a chi le vorrebbe far tornare alla vita di sempre.
Ci sono donne che non si fermano davanti a nulla,
perché non troveranno mai la fine di quel filo.
Ci sono donne che hanno fatto un nodo per ogni loro lacrima,
sperando che arrivi qualcuno a scioglierli.

Non fermare il cuore di una donna,
niente vale di più.
Non far piangere una donna,
ogni lacrima è un po' di se stessa che se ne va.
Non farla aspettare da sola ed impaurita,
seduta sul confine della pazzia.
E se la vuoi amare,
fallo davvero con tutto te stesso,
stringila e proteggila,
lotta per lei,
piangi con lei,
donale il più bel raggio di sole, ogni giorno,
tieni sempre accesa quella luce nei suoi occhi,
quella luce è speranza,
è amore,
è pure spirito,
è vento,
è la più bella stella di qualsiasi notte.

(Chiara De Felice)

 
 
 

AUGURI

Post n°153 pubblicato il 25 Marzo 2016 da luisa_7
Foto di luisa_7

Tutti possono passare momenti difficili.
La vita non è facile.
Ecco un qualcosa a cui pensare.
Sapete che :
Le persone forti di solito sono le più sensibili?
Le persone gentili sono le prime ad essere maltrattate?
Le persone dolci le prime ad essere ferite?
Quelle più disponibili,  
che si prendono cura degli altri
sono quelle che più ne hanno bisogno?
Spesso una persona sembra felice,
ma bisogna andare oltre al sorriso per vedere
quanta tristezza o dolore possa avere dentro.

Sapete che le frasi  più difficili da pronunciare sono
TI AMO,
MI DISPIACE,
MI AIUTI.

Buona Pasqua a tutti!



 
 
 

NO

Post n°152 pubblicato il 25 Marzo 2016 da luisa_7
Foto di luisa_7

Molte volte un "NO" 

è più pesante

e fa più male

a chi lo dice !

 
 
 

la bellezza

Post n°151 pubblicato il 17 Febbraio 2016 da luisa_7

La "bellezza" di una persona ci è trasmessa dai nostri occhi e dalla  nostra mente,
è questa la fregatura più grande!

 

 
 
 

Innamorati.

Post n°149 pubblicato il 14 Febbraio 2016 da luisa_7
Foto di luisa_7

Innamorati delle persone come realmente sono e non come  le vuole la fantasia.
Innamorati delle persone vere, con le loro fragilità, i loro difetti, con gli errori che hanno commesso e che commetteranno.
Accettale come sono.
Non amare le persone con il desiderio di cambiarle.
Innamorati degli sguardi, delle carezze, delle tenerezze che queste persone ti possono dare.

Solo così è amore vero.

 
 
 

San Valentino - auguri

Post n°148 pubblicato il 13 Febbraio 2016 da luisa_7
Foto di luisa_7

Cos'è l'amore  (secondo me)

L'amore è quel fremito nel cuore che provi ogni volta che
senti bussare alla porta, che squilla il telefono,
è la serenità della sera insieme,
è la gioia della notte con il suo respiro,
è il risveglio con il bacio del buongiorno,
è l'attesa che ti fa sentire viva con la voglia di fare tante cose
e di essere speciale per lui,
è quello che hai nel cuore e ti fa sentire buona, gentile,
è la forza della vita che ti fa amare ogni piccola cosa,
che ti fa sentire grande ed importante,
ti fa dimenticare il grigio e le nuvole nere che il tempo ci regala.
è pensare ad i suoi occhi e sentire dentro di te
l'emozione che ti ha fatto innamorare,
è sentirti la ragazzina piena di vita che eri tempo fa.

E' una ricchezza grande

questo è quello che auguro d'avere nel cuore a te che leggi.

 

 
 
 

Dio benedica gli uomini

Post n°147 pubblicato il 23 Ottobre 2015 da luisa_7

Dio benedica gli uomini che sanno quello che vogliono.
Che non si fermano ad un tuo “no”.
Quelli sfacciati, che non ti chiedono il permesso, ma ti rubano un bacio attaccandoti al muro.
Dio benedica gli uomini che corteggiano le donne con pazienza, eleganza e virilità.
Quelli che parlano chiaro, che se ti devono dire qualcosa, lo fanno fissandoti negli occhi.
Quelli che non ti costringono ad interpretare valanghe di emoticon, virgole e puntini di sospensione.
Quelli che ancora comprano fiori e aprono lo sportello della macchina.
Dio benedica gli uomini con la barba e le camicie bianche arrotolate sulle braccia fuori dai pantaloni, che non passano la giornata a depilarsi, a spalmarsi creme per il viso e a disegnarsi le sopracciglia.
Dio benedica gli uomini che non ti fanno rimpiangere i tempi in cui eri circondata
da quindicenni con l’apparecchio ai denti.
Quelli che sanno rallentare per godersi meglio i dettagli.
Quelli che non ti chiedono “dove vai?” ma vogliono sapere “dove sei?”.
Quelli che mantengono ciò che promettono e promettono solo ciò che possono mantenere.
Quelli che non si vergognano a dire “mi manchi”.
Quelli che hanno la capacità di mettersi in gioco e cambiare, ogni giorno, rimanendo in qualche modo fedeli a se stessi.
Dio benedica gli uomini che scelgono le donne, quelle vere, quelle che sanno ancora arrossire.

 

(dal web)

 
 
 

Questa è senza dubbio la lettera di divorzio più bella della storia

Post n°146 pubblicato il 22 Ottobre 2015 da luisa_7

LETTERA DELLA MOGLIE AL MARITO

Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio.
Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo.
Queste due ultime settimane sono state un inferno.
Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’
stata solo la tua ultima cazzata.
La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le
unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie.
Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire
dopo aver guardato la partita.
Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più.
Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.
Buona fortuna!
Firmato: la tua ex moglie
P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: 
        tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme

 

IL MARITO RISPONDE

Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera.
E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ideale di brava moglie,
a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata.
Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.
Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana,
e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”.
Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino.
Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello,
perchè ho smesso di mangiare maiale sei anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’etichetta del prezzo
era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a
mio fratello 50 euro l’altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.
Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato
e ho comprato due biglietti per la Giamaica.
Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione.
Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.
Abbi cura di te!
Firmato: ricco come il demonio e libero
P.s.: non so se te l’ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo
        Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema.

(dal web)

 
 
 

una serata speciale (i miei racconti)

Post n°145 pubblicato il 13 Giugno 2015 da luisa_7
Foto di luisa_7

Questa sera uscirò con lui, sarà la nostra sera.
Stamane mi ha telefonato  "alle 19,30 ti vengo a prendere, ti porto a cena in quel ristorante di cui ti avevo parlato".
So che è un locale raffinato, elegante, intimo, è tutto il giorno che ci penso:
Cosa indosso, è la nostra prima uscita insieme, ci conosciamo da un pò, ci siamo già incontrati qualche volta,  molte telefonate, ma sarà la nostra prima serata insieme.
Inutile dire che sono emozionata ed agitata come una ragazzina al suo primo appuntamento,  ma non sono più una ragazzina.
Mentalmente ho passato al setaccio tutto il mio guardaroba, non ho poi molti abiti eleganti, non ho mai avuto grandi occasioni
sono quasi disperata, voglio essere speciale per lui, ma cosa mi metto?
Improvvisamente mi ritorna alla mente quella "follia" acquistata qualche tempo fa,  misurata, acquistata e relegata in un angolo dell'armadio.
Alle 18.00 fuggo letteralmente dall'ufficio corro a casa voglio prepararmi, voglio essere puntuale e perfetta.
Esco guardo il cielo è cupo,  grandi nuvoloni minacciano temporale, mentalmente faccio una preghiera, faccio gli scongiuri.
Arrivo a casa mi precipito verso l'armadio e tiro fuori il famoso abito, si credo possa andare "non sarà troppo?  ma no può andare osiamo!" gli devo dare una leggera stirata.
corro sotto la doccia, lavo i capelli accuratamente li voglio morbidi e luminosi, mi asciugo ancora con l'accappatoio addosso stiro l'abito.

Vado in camera scelgo accuratamente l'intimo, indosso l'abito.

E' un abito rosso. rosso passione, un abito molto semplice, corto appena sopra al ginocchio,  liscio ed avvolgente  di seta  che lascia le spalle e la schiena scoperte,  un piccolo nodo lo ferma nella parte posteriore del collo, ha un generoso ma non volgare scollo a  "V" sul decoltè,  è uno di quegli abiti che quando lo indossi fa nascere una domanda, ha l'intimo oppure no?
Raccolgo i capelli sulla nuca, fermati con un semplice ed unico fermaglio, trucco leggero che sottolinea gli occhi , rossetto rosso.
indosso anche i sandali rossi acquistati per quell'abito,  per quella "follia",  sono pronta  ed in perfetto orario.
Mi avvicino alla finestra, ma cosa sono lampi?

Si  non mi sono resa conto è scoppiato uno di quei temporali che mi fanno sempre un pò paura.
Sta diluviando.  Mi guardo ma come faccio ad uscire così vestita con questo tempaccio.
Vorrei piangere,  ma non mi arrendo, magari smette.
Si avvicina l'orario ma non arriva, sono le 19,30 e non si vede nessuno all'orizzonte.
19,40 suona il telefono, è Lui "scusami c'è stato un incidente sono fermo in coda arriverò un pò in ritardo, qui sta diluviando"
sono le 20,05 finalmente vedo arrivare l'auto entra nel vialetto e nel cortile di casa  scende dall'auto e di corsa si avvicina alla porta
già aperta,  lo sto aspettando, è fradicio, entra mi guarda, spalanca gli occhi e mi dice
"sei stupenda  ma tu per me lo sei sempre, vorrei stringerti, baciarti, ma come faccio ti rovino?"
Non mi importa gli butto le braccia al collo e lo bacio, questo è il mio desiderio, mi stringe, ora anche il mio vestito e tutto bagnato,
le sue mani scorrono sulla mia schiena nuda, brividi mi pervadono ma non di freddo.
Un lampo squarcia il cielo, un tuono tremendo ci fa sussultare e si spengono tutte le luci, è mancata la corrente.
Allenta l'abbraccio si scosta leggermente da me mi guarda negli occhi  i suoi sono scintillanti,  ci guardiamo nella semioscurità stiamo pensando la stessa cosa.
Insieme diciamo "ma con questo tempaccio... " e ci mettiamo a ridere, si con questo tempaccio dobbiamo proprio andare a cena?
Ci troviamo entrami in accordo faremo un picnic sul tappeto di casa davanti al caminetto,  lo accendiamo  così ci asciughiamo ed avremo la luce necessaria.
Lui telefona al ristorante per scusarsi e disdire, si toglie la giacca, l'appoggia allo schienale della sedia.
Io a lume di candela  preparo un pò di affettato, del formaggio, il pane, uva bianca,  due bicchieri una bottiglia di barbera vivace, spumeggiante come lo sono io ora,  tovaglia e tovaglioli  ed il nostro picnic è pronto.
Appoggio tutto sul tavolino del salotto, lui mi si avvicina da dietro, mi abbraccia mi bacia le spalle, il collo, mi appoggio a lui,  le sue labbra si avvicinano al mio orecchio sinistro mi sussurra, " ho fame.... di te" mi gira verso di lui e mi bacia, le sue labbra sfiorano le mie,  la sua lingua le sfiora le penetra mi stringe, sento che mi desidera, il bacio diventa sempre più caldo, profondo, desideroso, passionale,
le mie mani accarezzano il suo collo, slacciano lentamente la sua camicia sfiorano il suo torace, liscio umido, anch'io ho fame, la sua stessa fame.
Le sue mani sciolgono i miei capelli, fra le sue mani il nodo dell'abito si dissolve, scivoliamo sul morbido tappeto, si sentono in lontananza i tuoni, la pioggia, ma noi non li sentiamo, le sue mani accarezzano le mie cosce sulla stoffa leggera, scendono e risalgono sotto, 
le sue labbra baciano il mio mento e scendono giù, sulla mia pelle, la infuocano, liberano i boccioli e li baciano, il caminetto scoppietta ed emana calore, ma noi abbiamo un fuoco più ardente dentro,

un  fuoco chiamato passione.

Credo che da questo momento in poi non sia necessario proseguire nella racconto della  mia serata ...

naturalmente per la "privacy" lascio alla tua fantasia, alla tua immaginazione. 

L.

 
 
 

Le 18 regole di vita del Dalai lama

Post n°144 pubblicato il 03 Maggio 2015 da luisa_7

Il capo spirituale del Tibet ci insegna come vivere meglio

Il Dalai Lama è la guida spirituale del Tibet, ma la sua saggezza può essere di riferimento per tutti quanti, non solo per la popolazione tibetana,
p
er un’esistenza serena e felice il Dalai Lama ci propone 18 semplici regole di vita,
da seguire per poter vivere meglio: siete pronti ad abbracciare la sua filosofia?

1. Un grande amore e grandi risultati comportano un grande rischio
2. Quando perdi, non perdere la lezione
3. Segui sempre le 3 R: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni
4. Talvolta non ottenere quello che si vuole può essere un meraviglioso colpo di fortuna
5. Impara le regole affinché tu possa infrangerle in modo appropriato
6. Non permettere che una piccola lite danneggi una grande amicizia.
7. Quando ti accorgi di aver fatto un errore, fai qualcosa per correggerlo
8. Trascorri un po’ di tempo da solo ogni giorno
9. Apri le braccia al cambiamento, senza lasciar andar via i tuoi valori
10. Talvolta il silenzio è la migliore risposta
11. Vivi una buona, onorevole vita, così quando ci ripenserai da vecchio potrai godertela una seconda volta
12. Un’atmosfera amorevole nella tua casa dev’essere il fondamento della tua vita
13. Quando non sei d’accordo con persone care, affronta solo il problema attuale e non tirare in ballo il passato
14. Condividi la tua conoscenza: è il mondo di raggiungere l’immortalità
15. Sii gentile con la Terra
16. Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima
17. Il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno dell’altro
18. Giudica il tuo successo in base a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo

 
 
 

X UN AMICO

Post n°143 pubblicato il 16 Gennaio 2015 da luisa_7

Un giorno trovai  un piccolo,  insignificante  granello di sabbia

lo misi nel palmo della mia mano,

emanava un dolce calore che mi riscaldò il cuore,

attentamente  lo osservai e lo valutai

scoprii così che era un grande immenso tesoro.

v

 
 
 
Successivi »
 

Senza un grande Amore,

senza la passione di un sogno da realizzare

questa nostra esistenza

dimmi

che senso ha?

L

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

elettrovale1960marcon.mvfelicikadebettooscardellestellecall.me.IshmaelRavvedutiIn2il_pabloFanny_Wilmotcarloreomeo0amorino11francesca632sirio.757luisa_7cancerina52GiuseppeLivioL2
 

ULTIMI COMMENTI

Ci sono donne che sorridono alla vita quando la...
Inviato da: roberto5517
il 01/12/2016 alle 16:50
 
e già bella peccato sia uno dei miei racconti di fantasia...
Inviato da: luisa_7
il 30/11/2016 alle 23:38
 
Molto bella la tua seratina.... ciao :-)
Inviato da: cancerina52
il 28/11/2016 alle 17:45
 
Perché le più pericolose?
Inviato da: luisa_7
il 26/04/2016 alle 23:05
 
Sai Peter questa poesia riveste molto i comportamenti...
Inviato da: luisa_7
il 26/04/2016 alle 23:04
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom