Blog
Un blog creato da lupopezzato il 03/07/2014

think different

lupopezzato

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

anna1952blupopezzatovaniloquioliberanteBacardiAndColapsicologiaforensefenormone0DJ_PonhziGuendablablae_d_e_l_w_e_i_s_sVerainvisibileblanche.fbelladinotte16lumil_0
 

.

.

 

..

PAGINE
01 02 03 04
05
 

 

byte

Post n°3 pubblicato il 07 Luglio 2014 da lupopezzato

 

P

rocedendo fra le innocenti nudità degli alberi d'inverno, pensavo a quanto fossero da noi diversi. D'estate vestiti con tutte le tonalità del verde. D'inverno nudi, in paesaggi spettrali e malinconici. Mi chiedevo se a fotografarli d'inverno spenderei meno byte. Forse gli stessi, così come pesano uguale un cd vuoto ed uno pieno. Come quei 21 grammi che, probabilmente, sono, più o meno, solo il peso di un respiro. Come sono felici uguale le colline appassite ma comunque rivestite d'alberi e l'incredibile arcobaleno delle asciutte arenarie di Gansu.

[02.01.2014]

 
 
 

d'io e di noi

Post n°2 pubblicato il 06 Luglio 2014 da lupopezzato

 

I

l professor I. Penz è uno dei docenti di Idraulica del Pensiero più controversi ed affermati del mondo. Le sue teorie hanno la capacità di ridurre a dicerie quelle esistenti e di essere allo stesso tempo inattaccabili avendo la stessa credibilità scientifica di qualunque altra teoria. Come accadeva ad ogni sua conferenza, la sala era piena e c'ero anch’io.
“La Terra ha circa 4540 milioni di anni ma la domanda è: la vita, in qualunque sua forma, ha la stessa continuità ovvero la stessa età?” e fece una breve pausa facendo un largo giro d’orizzonte sui presenti. E' la sua tecnica. Inizia ogni conferenza mettendo assieme due cose: una certezza scientifica ed una domanda del cazzo. Per lui, le domande del cazzo, sono quelle che nessuno si pone mai ma la cui risposta può condurre a teorizzare qualcosa di completamente diverso dall'omologato e di altrettanto possibile. Nel suo giro d’orizzonte, lasciò per un paio d’attimi il suo sguardo nel mio e poi riprese a parlare.
“Scientificamente chi o cosa può impedirci d’ipotizzare che l’evoluzione abbia impiegato 999 milioni d’anni per portarci sin qua. Poi nel giro di un milione d’anni, per un motivo qualunque o per una somma di motivi qualunque, si è spenta ogni forma di vita sulla Terra e sono stati necessari altri 500 milioni di anni per smaltire e cancellare ogni traccia di quella vita. Riassumendo, 1500 milioni d’anni per inizio, sviluppo, fine e cancellazione di ogni traccia di quella vita che chiameremo Versione 1.0”.
Fece un'altra breve pausa, si versò un bicchiere d’acqua e ne attinse un sorso.
“A questo punto la Terra ha impiegato altri 999 milioni di anni per arrivare ad una forma di evoluzione che è stata perfettamente uguale a quella precedente ed ha diligentemente replicato un'altra volta i suoi bravi dinosauri, le Piramidi, l’Impero Romano, il Cristianesimo, la rivoluzione Francese, l’11 settembre e perfino i Mondiali di Calcio. Sì, perché dobbiamo dircelo, non c’è nulla di più monotono e ripetitivo dell’evoluzione. La fantasia non esiste e le passioni, di qualunque genere siano, sono solo una roba che ci siamo inventati per non finire in depressione. Una via di fuga. A questo punto, in appena un milione d’anni, finisce anche la Versione 2.0 della vita e la Terra, come aveva già fatto in precedenza, impiegherà altri 500 milioni di anni per smaltire e cancellare ogni traccia d’evoluzione compresi i nostri satelliti artificiali”.
Percepivo l’attenzione affascinata di una parte della gente in sala ma percepivo anche il disagio di quella parte della comunità scientifica che vedeva mettere in discussione i suoi teoremi e coglievo anche la loro invidia per la capacità comunicativa di quell’uomo che avevo conosciuto tre anni prima a Stoccolma. Mi ero fermata a parlare con lui durante l’incontro con la comunità scientifica nel dopo conferenza. Sono biologa e contestavo la sua teoria secondo la quale è la scimmia che è discesa dall’uomo e non viceversa. Mi chiese se potevamo continuare a parlarne a cena. Gli dissi di sì ed a cena parlammo di tutt’altro che di primati. Poi mi accompagnò in albergo e nemmeno là parlammo di scimmie. Tranne un breve accenno al mio pelo e al suo, impiegammo la notte a sgualcire le lenzuola del mio letto.
“Ora si potrebbe dire che la Terra è così cocciuta che ha ricominciato daccapo e dopo altri 500 milioni d’anni ci ha riportati di nuovo al punto in cui siamo. È vero. È proprio quello che è accaduto ma non perché la Terra è testarda come certi amori ma soltanto perché, nella sua infinita e stupida semplicità, non sa fare altro. È la vita, signori e lo è anche nella sua Versione 3.0 e lo sarà anche nelle prossime. Nessun allarmismo però, perché se fosse vero che l’età della Terra è 4540 milioni d’anni e la mia teoria fosse esatta, vuol dire che ci vorranno altri 13 milioni d’anni per la fine del terzo giro. Perciò fate con calma.”
Mentre tutta la sala applaudiva, rimasi seduta e gli mandai un sms: “La vita, nella sua infinita e stupida semplicità, sa anche sorprenderci. Sono felice di scoprire che succederà di nuovo e non importa se dovrò aspettare altri 1500 milioni d’anni.”

[12.09.2009]

 
 
 

November rain

Post n°1 pubblicato il 03 Luglio 2014 da lupopezzato

 

S

tamattina pioveva come quando per sonno o per fretta non lo scappelli per bene e l’acqua va un po’ dove gli pare. Novembre è così. Di sole, di pioggia, di neve, di mare e di vento. Novembre è scorpione. Quando piove c’è sempre anche il vento. Non conosce misure. Istintivo. Intenso. Carnale. Capace di tutto. Quegli occhi, come il cielo che basta un niente e cambia colore. Novembre è così. Dolce e veleno. Passione. Novembre è scorpione. Quando ama, ama davvero. Ti prende e si da. Novembre è così. E se ti accade, speri che dicembre non arrivi mai più.

[09.11.2010]

 

 

 

 

 
 
 
« Precedenti