Community
 
tometwo
Sito
Foto
   
 
Blog
Un blog creato da tometwo il 27/04/2008

Dicotomiche visioni

a quattr'occhi

 
 
 
 
Premio D eci e lode

Il premio mi è stato assegnato(con mia grandissima emozione)
da una persona speciale che io stimo moltissimo(a prescindere...seee..se no sarebbe troppo comodo e scontato)
per quello che fa e per quello che scrive e per come lo dice e proprio per la faccia che ci mette
lui è il mio amicone anogramma...
me l' ha assegnato con questa motivazione...
"...per quanto so di te potresti essere anche un marziano,ma so di potermi fidare in quanto ti sento a me vicina.Ti voglio bene amica mia."
Questo te lo regalo io invece
Grazie.

 
Se fai il bene, ti attribuiranno 
secondi fini egoistici
non importa, fa' il bene.
Se realizzi i tuoi obiettivi,
troverai falsi amici e veri nemici
non importa realizzali.
Il bene che fai verrà domani
dimenticato.
Non importa fa' il bene
L'onestà e la sincerità ti 
rendono vulnerabile
non importa, sii franco
e onesto. 
Dà al mondo il meglio di te, e ti
prenderanno a calci.
Non importa, dà il meglio di te 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
 

 
 
 





 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Secondo alcuni autorevoli
testi di tecnica aeronautica,
il calabrone non può
volare, a causa della
forma e del peso del
suo corpo
in rapporto alla superficie alare.
Ma il calabrone queste cose
non le sa e
perciò continua a volare.

------------------------------

...con pazienza e un pò
di vasellina,anche
l'elefante si incula la formichina.
________________________

"vale milioni di volte la vita di
un essere umano,che tutte
le proprietà dell'uomo
più ricco della terra"

_________________

La vera rivoluzione dobbiamo
iniziare a farla dentro di noi.


 

I miei uomini...



°°°La guerra è la più diffusa
forma di terrorismo°°°

°°°Un revolutionnaire non dimissione jamais°°°


°°°ho fatto dei miei sogni
la mia vita°°°
 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
È difficile che si realizzi una
qualunque azione,
se prima non la si ha
ben chiara in mente.

Un'idea, per potersi
pienamente attuare, deve rispondere
a una condizione fondamentale:
prima ancora della sua realistica attuabilità,
deve essere chiara e limpida,
anche se apparentemente folle.

Trovo pericoloso invece il ragionamento
che si ferma alla pura attuabilità dell'idea,
perchè la maggiorparte delle grandi
imprese umane sono follie.
Se pensiamo solo alla realizzabilità,
un grave senso di impotenza ci inibisce,
poichè subito confrontiamo l'idea
con gli ostacoli materiali
che si frappongono
alla sua realizzazione.

Perchè invece non spostare l'attenzione
a un livello precedente,
al sicuro dalle frustrazioni,
più vicino alla spinta emozionale
che sorregge l'idea?
Nella solitudine della nostra mente, i
nfiammata dalle aspirazioni e dai sogni,
l'idea si forma, a suo modo perfetta, e
tanto più sarà forte, tanto più riuscirà
a sedurre la realtà, a piegare
la materia a suo favore.

Così è stato per la mia idea di
vivere eseguendo
al pianoforte
le mie composizioni.
Non potevo fare altro,
anche se questo mi ha portato
a vivere talvolta di stenti.
Il mio sogno era lì ad attendermi,
chiaro, folle e inevitabile.

ora posso dire che ogni cosa può iniziare,
perchè soltanto a noi sta la prima mossa:
concepire un'idea sorretta dall'emozione.

L'idea uscirà dal mondo e travolgerà
i muri, avrà sostenitori e detrattori,
procurerà ricchezze e delusioni.
E attenzione, non esiste la fortuna:
esiste la fortuna di avere un'idea forte
e di crederci fino in fondo.


G.A.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 



"perchè un prestesto
per tornare
bisogna sempre
seminarselo dietro,
quando si parte"









 
   
Tieni sempre presente che
la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.
Però ciò che é importante
non cambia;
la tua forza e la tua convinzione
non hanno età.
Il tuo spirito e` la colla di qualsiasi
tela di ragno.
Dietro ogni linea di arrivo
c`e` una linea di partenza.
Dietro ogni successo
c`e` un`altra delusione.
Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca cio` che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si
aspettano che abbandoni.
Non lasciare che si arruginisca
il ferro che c`e` in te.
Fai in modo che invece che compassione,
ti portino rispetto.
Quando a causa degli anni
non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Pero` non trattenerti mai!

 

 

« Messaggio #85Messaggio #88 »

Post N° 87

Post n°87 pubblicato il 30 Maggio 2008 da tometwo

Qualcuno di voi mi aiuta?

La mia migliore amica studia psicologia e deve fare una tesi
sulla percezione del proprio corpo.
Ha creato un questionario e ora sta cercando gente che possa rispondere.
In particolare a lei interessa confrontare la diversa percezione che hanno del proprio corpo gli eterosessuali e gli omosessuali.
E' intuibile(purtroppo qui da me)che trovare 30-40 eterosessuali che rispondano al questionario è più facile;
e dato che è necessario che il campione sia più o meno omogeneo...
stiamo cercando di trovare prima il gruppo di omosessuali che risponderà.
Io sto le sto dando una mano.
E anche il MITICO(ormai non ci sono più dubbi)
AMICONE anogramma.
Quale mezzo migliore di internet???garantisce una maggiore libertà..(anche se si tratta ovviamente di domande totalmente anonime.)
A
LLORA QUALCUNO DI VOI MI Dà LA SUA DISPONIBILITà???
IO POI PENSO AD INOLTRARVI PER MP( O MAIL SE L'AVETE INSERITA) IL QUESTIONARIO.
(ovvio che se poi lo leggete e non vi va...non è vincolante)
Vi ringrazio e vi prometto che mi batterò perchè citi la comunità di libero sulla tesi...
(GRAZIE comunque per aver letto)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
Sono
lì in ogni rifiuto, in ogni bacio negato, in ogni carezza respinta, in
ogni No che non ha coraggio di essere un Sì.. Sono nello specchio che
riflette la tua stanchezza, nelle lenzuola zuppe di scirocco, nella
sabbia che rimane fra le dita, nei tramonti accesi che ti accecano i
sensi, nel buio della tua anima, ed il mio peccato è quello di
essere Estrema, anche nelle vie di mezzo.
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

ciao auguri di buon comple!
Inviato da: punkesteem
il 16/02/2012 alle 11:35
 
kiss kiss dal punk
Inviato da: punkesteem
il 07/07/2008 alle 09:30
 
post 152..c'è una cosina per te!
Inviato da: psicomari
il 30/06/2008 alle 18:55
 
RITOOOOOOOORNAAAAAAAAA!!!
Inviato da: anogramma
il 23/06/2008 alle 16:19
 
Ciao cara, ma che fine hai fatto? Comunque vai sul mio...
Inviato da: KillerQueen87
il 21/06/2008 alle 14:39
 
 


 

T
i aspetto e ogni giorno
mi spengo poco per volta
e ho dimenticato il tuo volto.
Mi chiedono se la mia disperazione
sia pari alla tua assenza
no, è qualcosa di più:
è un gesto di morte fissa
che non ti so regalare.

___________________
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marcocapogna1985antonio72.girolalillysalarinanu701970sirius_78marielladiellaagostino_mauriellostrong_passionmanuela.76masolosimfabiomazluca.bosocarlogi50riccardo.nickfuocoezagara
 
 

 
Scrivere poesie non è difficile.
Difficile è viverle.

_________________________

Spesso le parti migliori della vita
erano quando non facevi
assolutamente niente, stavi
solo a rimuginare, a riflettere.
Voglio dire, mettiamola così:
voi immaginate che niente
abbia senso, ma non può
essere che tutto sia così,
perchè vi rendete conto che
non ha senso e questa vostra
consapevolezza gli dà quasi un senso.
Avete capito quello che intendo?
Un pessimismo ottimistico.
_________________________

Come fai a dire che ami una
persona,
quando al mondo
ci sono migliaia di
persone che potresti amare
di più,
il fatto è che non le incontri



 
 


Non mi addormentavo
se non avevo certe favole fantastiche.
E la mattina dopo
trovavo il mondo ancora mio;
per poco.
Non mi confondevo
se vi vedevo ancora pronti per discutere.
E mi sembrava un gioco
chiedere sorridendo poi:
" E davevi un bacio, un bacio.Dai.."
E andavo via
ma mi faceva compagnia
ogni parola che sentivo
pronunciare a casa mia.
E avevo già
tutte le mie curiosità,
ma non sapevo di dolori,poesie, difficoltà.
Non avevo limiti
e parlavo agli angeli.
Non vi comprendevo
se dicevate che domani sarei stato io
quello che se ne andava.
E intanto il mondo accanto a noi
cambiava.
Se vi giudicavo
usavo il metro dell'amore e della logica.
E intanto mi apettava la grande confusione che
la vita avrebbe fatto in me.
C'è un giorno poi
che non è tutto come vuoi,
tra le persone che non possono
restare più con noi.
E senti già
crescere dentro un'ansietà,
per non sapere immaginare
il peso della realtà.
Ma non ci sono limiti
per parlare aglia angeli:
qualcuno ascolta.
Non ci sono limiti
per parlare agli angeli:
qualcuno ascolta



 

 



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Ecco la mia vita verso i trentacinque anni:
Avevo tutto! Una moglie, due bambini,
tre amici, quattro fidi, cinque settimane
di ferie, sei anni nella stessa ditta…
sette volte il mio peso in hi-fi,
otto coiti coniugali
per trimestre,
nove volte il giro della terra in materiale plastico…
flaconi, bottiglie e contenitori vari, non biodegradabil
i e dieci anni senza vedere mio padre.
La felicità!
L'immagine del perfetto tiranno che avevo sempre sognato.
Quindi era questo essere adulti:
avere un'auto che va da zero a
duecentodieci e non superare
mai i sessanta!".


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


"Ci sono due o tre cose che non m'hai chiesto

e mi dispiace. Ci sarei riuscito..."

"Tipo?".

"Mangiare formiche,
insultare il primo violino dell'Opera…
Amarti come un pazzo...".

 

 

 


 


--------------------------------


---------------------------------


°°°quello che non c'è°°°