Blog
Un blog creato da Maheo il 07/11/2003

Maheo

Solo un Sogno

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

 

Daria Endersen

Post n°2243 pubblicato il 13 Febbraio 2013 da Maheo

 
 
 

... mi muovo.

Post n°2242 pubblicato il 13 Febbraio 2013 da Maheo

... mi muovo, mi muovo a tentoni. Quando non conosco la strada, quando non ho una meta prefissata, cosa mai posso fare ?

Potrei rimanere immobile, non fare nulla. attendere che qualcosa accada. Restare in silenzio. Assente. Potrei vivermi la mia interiorità ed in essa ricercare il motivo di questa mancanza di concretezza.

E' vero potrei ...

Ma non amo la staticità, mai mi è appartenuta. Non posso pensarmi come immobile fruitore di una Vita che Corre. Non voglio essere spettatore di me stesso e delle mie paure. Anche delle mie pochezze di Uomo perchè no ?

Ci pensiamo sempre tutti a come dei Super Uomini, o Super Donne. Vediamo negli altri tutti i difetti del mondo ma su noi stessi, mai a vedere il benchè minimo difetto o mancanza.

Beh non è così.

Facciamo tutti quello che possimo. Sbagliamo. Risbagliamo. E non contenti sbagliamo ancora. Offendiamo. Siamo a nostra volta offesi. A volte crediaamo di essere offesi ma è solo il nostro piccolo orgoglio che ce lo fa credere.

Io non so cosa sarà di me, non so come potrò mai pensare ad una meta che sia reale, ad un percorso che sia concreto e non solo un empirico tratto tracciato da una fantasia che essa stessa ha sempre meno voglia di ... fantasia.

Si arriva al punto di volere concretezza, di volerla per se stessi.

Sono stanco delle indecisioni del mondo, delle mie.

E per questo che io mi muovo, magari sbagliando e tornando più volte nello medesimo punto. Mi muovo dentro e fuori me stesso ... Consapevole della mia mancanza di direzione, della mai mancanza di meta .

... ma mi muovo, sempre e comunque io mi ... muovo !!!

 
 
 

... ricomincia l'insonnia ?

Post n°2241 pubblicato il 12 Febbraio 2013 da Maheo

... è la seconda notte che mi ritrovo quia scrivere. Da alcune notti avevo ripreso a dormire regolarmente, ed invece ora eccomi di nuovo qui peregrino notturno a vagare per posti virtuali ed inesistenti. A differenza di ieri notte, non sento l'ispirazione, ma solo la tristezza della solitudine. Onde diverse che si impadroniscono di me senza apparente ragione.

Ha smesso di nevicare, forse domani mi riuscirò quindi a muovere da casa. Sono 3 giorni che non esco ... e continuo a calare di peso tra un po' finisco in niente. Devo muovermi e vivermi ... con più Amore, decisamente con più Amore.

 

 
 
 

... e se dio fosse Dio ?

Post n°2240 pubblicato il 11 Febbraio 2013 da Maheo

 

 

e se dio fosse

Dio

noi che irridiamo sempre tutto

cosa faremmo ?

se Dio si manifestasse a noi

e ci rendesse partecipi della sua essenza

se ci dicesse

guardate

questa è la verità che da sempre cercate

questo è quello che volevate sapere eccolo ora lo sapete

cosa potremmo mai fare allora ?

come potremmo guardarci ancora allo specchio ?

come potremmo accettare di essere sempre stati così miserevoli ?

ma non credo che dio chiunque esso sia

qualunque sia la sua natura

avrà mai tale meschinità per noi

noi che alimentiamo la nostra arroganza

bestemmiando

noi che preferiamo uccicederci piuttosto che

amarci

noi che violentiamo e stupriamo donne bambini

per sentirci di qualche cm più grandi

noi che davanti diciamo di amare

ma che poi di nascosto odiamo

odiamo noi stessi odiamo la vita odiamo il diverso

ma anche l'uguale

io credo

io credo che dio sia in ogniuno di noi

che sia la gemma divina che abbiamo a renderci così

imperfetti

questa luce divina

è una meta per ciascuno di noi

è un anelito

è presenza e consapevolezza che il Tutto è anche

Altro

la nostra imperfezione è quindi la naturale conseguenza

di una tendenza verso la perfezione che in noi esiste

ma di cui ne avertiamo solo un indefinito

eco

credo quindi

che ciascuno che sia capace di ascoltare

la propria voce divina

non possa che vivere in perenne stato di

lotta interiore

di tumulto ancestrale

tra la percezione del proprio divino

e la naturale consapevolezza

della propria reale mediocrità

io credo

che la musica, taluna musica

ci faccia comprendere chiaramente tutto questo

senza alcun bisogno di sforzarsi di comprendere

basta mettersi all'ascolto

così facendo ciò che si muove tra la musica e la nostra Anima

diviene fonte intima di Sapere

le parole diventano superflue

e tutto si rende manifesto anche  a chi è volutamente e stoltamente sordo

al proprio richiamo divino

io credo che l'Amore

l'Amore sia il reale generatore di Felicità

io credo che la Felicità

sia la manifestazione evidente dell'Amore

e del divino pensiero

che Dio ha per noi

elaborato

L'Amore genera Amore

come

La Felicità genera Felicità

Dio Amore e Felicità

questo

io credo

io so

essere il nostro

Destino

 
 
 

... non sempre

Post n°2239 pubblicato il 10 Febbraio 2013 da Maheo

No non sempre è possibile muoversi. Spesso è meglio rimanere immobili e lasciare che sia la corrente a portarti lontano. Non sempre è necessario decidere. Non sempre è opportuno esporsi. Non sempre le idee collimano con le azioni. La discrasia tra il pensiero e l'azione non sempre è censurabile. Io che vivo dentro la mia mente come se fosse una dimora confortevole, ma non sempre lo è, ho imparato che la rapidità dei pensieri non significa incoerenza o indecisione. Significa solo che non sempre si ha la percezione netta di ciò che si vuole, si desidera, si decide di fare. Non voglio censurarmi, non voglio negarmi il piacere essere sempre in costante incertezza. Odio le sicurezze, odio la tranqulla quiete del vivee sereno. Voglio una vita che sia semplicemente in linea con le mie fantasie ... non sempre certo, non sempre.

 
 
 

Sto Bene ...

Post n°2238 pubblicato il 10 Febbraio 2013 da Maheo

Oggi mi sono svegliato con una strana euforia, sto bene e mi sento leggero con tanta voglia di Felicità ...

 
 
 

... č uno stato d'animo questo Luogo (grazie a Rita) per la riesumazione ... ahahahh !!!

Post n°2237 pubblicato il 09 Febbraio 2013 da Maheo

Ma non c'è sempre un perchè

... e quindi capita di avere voglia di fermarsi, di non alimentare ciò che da tempo già sta morendo. Non c'è bisogno di essere sempre e comunque eguali a se stessi, capita a volte di volersi disegnare diversi, di preferire un colore ad un altro.

Ma non è così ora, è che ancora ancora non capite, ed io non posso farci nulla, perchè sono stanco di alimentare un niente che dentro un niente si riflette, prima di scomparire.

Non ho nulla, anzi è un momento di grande serenità, seppur poi non sempre la serenità si estrinseca in una apertura all'esterno. Non ho mai detto di essermi stufato o altro, di trovare scontate certe persone, ma piuttosto fatico a trovare stimoli in un archivio troppo piccolo, ma in cui già troppe volte mi sono perduto.

E' la voglia che si manifesta in modo differente, è la pausa che si frantuma per poi concimare se stessa nell'attesa di una primavera prossima imminente che possa portare forse nuovi odori.

Sono io che decido e traccio i confini del mio campo. Sono io che decido chi entra e chi esce dai pensieri, ma non sono io che controllo i miei pensieri e quindi mi ritrovo spesso ad essere me stesso, senza confini e possibilità di decidere.

E' uno stato d'Animo questo luogo.

Non ha mai assunto dimensioni diverse che non fossero quello di un semplice stato d'Animo, il mio.

E' per questo che non è mai stato semplice, perchè a chi non è mai stato concesso di oltreppassare il confine, mai ha potuto immergersi in questo ... in tutto questo.

Ma ecco perchè a chi questo è stato concesso, così fatica ad allontanarsene.

Ho come sempre scritto tutto e non ho mai mostrato solo un colore, solo un lato di ciò che qualcuno chiama incoerenza è semplicemente la necessità di mantere la semlice linearità del quotidiano caos del vivere.

Perchè esiste un immenso caos anche nella serenità totale.

Perchè esistono infiniti turbini e tempeste anche quando il cielo è terso e luce si diffonde.

Ma bisogna avere gli occhi per guardarle certe cose, bisogna avere cuore per sentirle e pi ci vuole coraggio e spesso stoica stupidità per arrogarsi il diritto di parlarne agli altri, quando in realtà questi altri nulla ascolatano se non gli echi costanti e sordi di una inutile canzone.

Ho per me stesso sempre trovato ciò che cercavo.

Ho sperato molte volte di trovare ciò che speravo di trovare.

Ho creduto che le parole avessero un senso ma di questo ora non ne sono più sicuro.

Non voglio che questo stato d'Animo che questo spazio possa essere diverse da ciò che è sempre stato, voglio avere la possibilità un giorno di rileggere anche questa mia parte importante di vita, che sebbene abbia spesso richiesto molta più energia di quanto poi in positivo sia riuscita a restituirmi, mi ha dato concretamente la possibilità di trovare il modo di soddisfare una importante mia passione.

Ho provato a dare un senso a tutto questo, ma so che un vero senso non esiste.

Se ti fermi un attimo e cerchi di comprendere, non è detto che tu lo riesca a fare concretamente, non sempre ha senso comprendere, tal volta è bene anzi non comprenderle le cose, perchè sono spesso queste le cose che ti feriscono.

Ma se uno continua a guardare solo la vetrina senza avere il coraggio di entrarci in quel negozio, non solo non saprà mai ciò che realmente esso contiene ma ancor meno potrà pensare di tornare al proprio mondo con qualcosa concreto e reale acquistato da quel negozio.

Poi è vero vi sono negozi che svendono se stessi e in cui è perfettamente inutile entrare, perchè anche questo non è una soluzione ma solo una ennesima finzione.

Quindi lasciate questo luogo non perchè ora non siete più graditi, ma lasciatelo perchè esso non ha più dimensione e forma per contenervi fisicamente.

 
 
 

... mi entra dentro, per tanti motivi. Densa !!!

Post n°2236 pubblicato il 09 Febbraio 2013 da Maheo

 
 
 

pensiero ...

Post n°2235 pubblicato il 08 Febbraio 2013 da Maheo

... ho voglia di sensazioni positive.

 
 
 

... assenza

Post n°2234 pubblicato il 07 Febbraio 2013 da Maheo

... sono stanco di silenzi.

 
 
 

...

Post n°2233 pubblicato il 06 Febbraio 2013 da Maheo

Rimango fedele a me stesso ... sempre e comunque.

 
 
 

... da face

Post n°2232 pubblicato il 27 Novembre 2012 da Maheo

scritto altrove ma mi piace l'idea di averlo anche qui :

 

Mi piace, mi piace perdermi, sempre e comunque. Mi piace rincorrere, ridendo, le immagini del Cuore, le musiche dell'Anima. Mi piace essere guerriero di me stesso, delle mie fragilità, di ciò che sento essere per me importante.

Mi piace, mi piace anche illudermi che il sordo dolore che a volte si vive si propedeutico alla futura Felicità e non solo inutile eco di un, già passato, percorso.

Le parole, le parole che riusciamo più o meno stoltamente a fare tal volta emergere dal nostro divino, sono una piccola traccia che dovrebbe, indicarci, nella intima solitudine del nostro vivere, quale è il percorso unico che, sebbene in parte inconsapevolmente stiamo percorrendo. E. (sintassi folle) Le parole stesse essere la Luce che mai dovrebbe essere monopolizzata, anche quando illumina le nostre più rcondite vie, ma invero, deve essere donata a chi anche solo per un breve istante, avrà piacere o bisogno di farsi, da quella Luce illuminare.

Mon sempre i percorsi tracciano distanze. Non sempre le distanze sono percorribili. Non sempre questo eccesso di parole, che se nn comprese a fondo portano solo al puro caos, sono lo specchio reale del riflesso (sempre divino) che in noi alberga.

Io, io credo fermamente che è la Felicità che abbiamo il diritto ed il dovere di perseguire. Io, io credo fermamente che non è il Dolore l'artefice di tali magnificenze. Il dolore genera solo ed unicamente dolore e sebene diviene mezzo necessario tal volta per traghettarci non può e non deve essere mistificato.

Ci sono balsami potenti che curano le ferite profonde e sempre questi balsami sono nostre dotazioni alle quali è possibile attingere con estrema semplicità basta averne reale consapevolezza e l'umiltà di non confendere l'azione del lenire con l'azione ... guarire.

La guarigione è processo lento, terribilmente lento. Acuto prima sordo poi.

Noi siamo ciò che vogliamo essere e ciò che decidiamo di essere, tutto il resto sono scuse, sono alibi, sono meschine falsità.

Noi andiamo dove vogliamo andare, amiamo che decidiamo di amare ed uccidiamo chi decidiamo di uccidere, perchè ai nostri occhi anche l'azione forte della altrui negazione diviene assurdamente e irreparabilmnete un tenero dolce ma vile ... atto d' Amore.
 
 
 

non dormo ...

Post n°2231 pubblicato il 17 Novembre 2012 da Maheo

Faccio fatica a dormire. Solo nella stanza non mia. Guardo la fimma e penso che dovrei alzarmi per mettere altra legna. Finito di scrivere lo farò, così mi sveglierò completamente ed allontanerò da me il sonno. Stanotte ho sognato mio padre, non mi capita mai, mi ha fatto piacere sognarlo. Poi ho sognato il terremoto. Nulla di che una semplice scossa. Mi piacerebbe questa notte fare un sogno bello. Di quella che al mattino quando ti svegli maledici il fatto che fosse ... solo un sogno. Non dormo ma vorrei dormire. Vorrei sognare e dentro ad un sogno vorrei provare a vivere. E' un periodo particolare per me questo. Un periodo che non so definire. Potrebbe essere tutto più semplice ? Potevano evitarci di rempirci i sensi con tutti questi colori ? Potevano lasciarci disgiungere solo il bianco dal nero con un intermedio grigio eccezione unica alla antica dualità ? Un cosa dovrebbe essere o bianca o nera, solo raramente grigia. d invece con tutta questa marea di colori si fa fatica anche solo ad orientarsi.

Rinuncio al ciocco di legna ... mi infilo sotto al piumone e chiudo gli occhi.

 

 
 
 

Alt-J (∆) - Taro

Post n°2230 pubblicato il 02 Novembre 2012 da Maheo

 
 
 

Educatore ...

Post n°2229 pubblicato il 02 Novembre 2012 da Maheo

Domani inizierò il penultimo modulo da educatore cinofilo. Ho già superato i primi due livelli ed a gennaio se tutto andrà bene concluderò il terzo. Esperienza importante che ha modificato radicalmente il mio modo di vedere e considerare il mio amore per gli Animali in generale ed in particolare per i cani.

Non sarà la mia professione visto che ne ho già una gratificante, ma senza dubbio nella prossima vita se nasco ancora uomo chissà magari ...

Noi uomini siamo la specie più meschina e gretta, siamo così egoisti e peni di noi stessi che siamo convinti che tutto ci sia dovuto e tutto ci appartenga. Sebbene gli animali vengono sempre più sfruttati a tutti i livelli e le torture e privazioni che sono costretti a subire sono sempre maggiori (all'anno vengono uccisi 50 miliardi di Animali .... 50.000.000.000) una cifra inimmaginabile, sono convinto o almeno è la mia speranza che le nuove generazioni abbiano consapevolezza nuova e sensibilità più acuta e che diano inizio ad una inversione di tendenza che possa portare un riconoscimento alle altre specie Animali della loro dignità.

Siamo tutti vittime della nostra presunzione.

 
 
 

Dolore ...

Post n°2228 pubblicato il 01 Novembre 2012 da Maheo

Sono dentro ad un dolore, un dolore fisico. Pesante costante ... snervante. Per tatno tempo ho scritto del male interiore, del dolore dell'Anima, di quel stare male che tal volta si vestiva anche di romantico subdolo compiacimento.

Il dolore fisico è altro. E' violento crudo, meschino.

Lascia davvero poco spazio all'imaginazione alla poesia è l'esasperazione dell'impotenza.

Volevo riprendere  ascrivere in questo luogo per comprendere quando distante fossi da colui che un tempo qui me denudavo. Non c'è che dire un bel peggioramento (rido). Mi sembra ora di essere immerso più dentro ad un studio ambutatoriale che in un giardino dell'Anima.

Mentre scrivo mi interrogo sul mio dolore. Mi chiedo ma se fosse davvero così forte come tu pensi sia, avresti la voglia, la forza di scrivere ? Avresti l'opportunità anche di scherzarci sopra o anche solo analizzarlo come sto facendo ?

Onestamente non so, so solo che il dolore è forte e che magari stupidamente come accadeva per quando stavo male interiormente lo scrivere mi portava a lenire i miei mali, forse inconsciamente ho creduto che lo stesso potesse essere per il fisico dolore.

Il risultato è ambivalente, confesso che lo scrivere, lo fare altr in parte distoglie la mente dal male e quindi sembra possibile un leggero giovamento, ma anche vero che ad ogni parola qui lasciata il dolore che sento addosso è sempre molto vivo e presente.

L'analisi di un dolore fisico, la presa di coscienza e la possibilità di focalizzarlo dovrebbe essere, se lo stesso non è troppo fote, capace di annullarlo. Isolare il dolore a volte equivale ad annullarlo ... non sempre purtroppo, non sempre ... azzolina (che male) !!!

 
 
 

leonard cohen hallelujah

Post n°2227 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da Maheo

 
 
 

Notte Nera ...

Post n°2226 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da Maheo

Tra le tante colorazioni delle varie notti estive, in quel di Lama Mocogno questa Notte sarà sebbene decorata da una luna quasi piena, Nera Nera. Il costume da streghetta, è pronto e sarà per "Lei", occasione di assecondare le sue esigenze di bimba.

L'incognita mal tempo sembra incombere, ma fino ad ora ancora nulla è precluso.

Esiste un piano B, ma come si sa i piani B sono sempre dei ripieghi. Come in amore esistono sempre dei piani B C D ... Ecc. Ec.. , ma mai sono come l' AmAtA del piano originario.

La vita a volte e baldanzosa, altre volte sembra concretamente prenderti per il culo, ed infine ci sono volte che proprio non ti fila per niente manco tu esistessi.

Non è sempre facile muoversi nel labirinto colorato della propria esistenza, vero anche che alla fine di ogni multicolorata giornata, arriva inevitabilmnete (ed oserei dire per fortuna) la notte, più o meno Nera, ma sembra a tinte scure, almeno per noi che non abbiamo ancora megacentricommerciali aperti 24 ore su 24.

Che sia per tutti una serena e terrificante Notte, sia che sia Nera Nera sia che si abbia la fortuna di passarla tra le braccia della/o proprio AmAtA/O e che quindi non si trasformi in una ennesima notte in Bianco ...

L'insonnia ... è bestia crudele !!!

 
 
 

Il mio cuore.

Post n°2225 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da Maheo

Sono due anni e poco più, ma tutto per fortuna è andato bene, idiota ero prima ed iidota sono rimasto. A volte nemmeno le tragedie sfiorate nella vita ti fanno rinsavire, quando il livetto di follia che hai è troppo elevato.

Oggi mi hanno detto che il mio cuore è a posto. Sono felice. Certo la chimica bisogna che non la dimentichi e mi dovrei dare da fare un po' di più con movimento, e non sempre è possibile tutto fare.

Ieri è nevicato, ora sono solo in casa con la legna che brucia e la voglia di rilassarmi e non fare nulla di impegnativo. Lascio qui traccia di questa giornata con la promessa che faccio a me stesso, di volermi un po' più di bene, di essere meno distratto ed un po' più diligente.

Una volta scrivevo meglio, non si capiva mai una mazza di ciò che dicevo ma era bello anche così. Ora i neuroni sono decisamente calati e quindi non posso certo pretendere tanto, poi gli anni aumentano ecc ecc.   ahahaah !!! (ma quando maiiii)

Ora vado (parlo a me stesso, il cuore sarà anche a posto ma il cervello la materia grigia perduta ha evidentemente lasciato segni tangibili in me)

sorrido ... vado a governare il fuoco, fa freddo qui dentro.

 
 
 

Non sempre ...

Post n°2224 pubblicato il 30 Ottobre 2012 da Maheo

Non sempre è possibile dare forma alle proprie intenzioni ai propri intimi desideri. Non so cosa sia, a volte capita che ti arrivino delle idee strane, la voglia di fare cose, che sono al limite dell'impossibile. Nulla di particolare o eccessivo, ma ipotesi che sai di non poter realizzare.

Questa mattina  per esempio ho pensato che mi piacerebbe andare a vivere per un mese a new york . Non amo questa città, anzi credo che sia la perfetta antitesi di tutto ciò che per me rappresenta "valore". Ciò nonostante stamattina ho provato un desiderio quasi irrefrenabile di provare l'emozione di andare a vivere per un mese in una dimensione così diversa dalla mia.

Non lo farò ovviamente, anche se ora l'aspetto economico non sarebbe nemmeno problematico. Non lo farò perchè semplicemnte non posso farlo, perchè la vita è pregna di impegni e di responsabilità, di cose da fare, di appuntamenti da osservare.

No è proprio vero non sempre è possibile fare ciò che sentiamo dentro ... ed a volte nemmeno ciò che sentiamo ... fuori.

 
 
 
Successivi »