Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« Il triste Natale di una ...Cosa è, esattamente, la ... »

Abbassare l’età della punibilità per contrastare le baby gang

Post n°2029 pubblicato il 16 Gennaio 2018 da massimocoppa
 

ABBASSARE L’ETA’ DELLA PUNIBILITA’
PER CONTRASTARE LE BABY GANG

Siamo in piena campagna elettorale, per cui mi rendo conto che l’argomento “baby gang” è spinoso e presta il fianco agli equivoci ed alle strumentalizzazioni.

Ma quanto sta succedendo a Napoli è un problema serio, al di là della sovraesposizione mediatica. Ed a tal proposito: possibile mai che tutti gli episodi di violenza verso minori (e maggiorenni) messi in atto da bande di ragazzini stiano capitando negli ultimi giorni? In realtà è più probabile che il fenomeno non sia nuovissimo, ma piuttosto che adesso sia diventato “trendy” dal punto di vista mediatico.

In ogni caso, la questione è molto grave. Sembrano scomparsi i ragazzini di una volta. Gli analisti ci dicono che la situazione napoletana è particolare, perché al tradizionale lassismo dell’ordine pubblico tipico di questa città si sta aggiungendo l’abbassamento dell’età in cui si comincia a delinquere e la volontà, da parte dei baby teppisti, di mettersi in evidenza presso i veri camorristi.

Credo che ormai siamo arrivati al punto di dover riconsiderare, ma seriamente ed in fretta, la questione dell’età per la punibilità, che deve essere abbassata drasticamente.

Diversi esponenti delle forze dell’ordine e delle forze armate (anche i militari presidiano Napoli, a quanto pare inutilmente) affermano che molti di questi delinquenti in erba mostrano un’arroganza ed una spavalderia figlie della certezza dell’impunità. Impunità dovuta alla minore età.

Ecco, questo deve finire.

Se sei “adulto” e maturo abbastanza da concepire ed attuare un piano con cui eserciti violenza verso un povero Cristo, allora sei abbastanza adulto e maturo anche per il carcere; non il carcere minorile, non la struttura di affidamento o come diamine si chiami, ma il vero e proprio carcere: quello dei grandi. Il tutto, ovviamente, unito a processi veloci, magari attraverso strumenti semplificati, ed alla certezza effettiva della pena.

Vediamo se la prospettiva di vedere il cielo a strisce per degli anni spaventerà i teppistelli: io credo di sì!

Affidarli a genitori che sono peggiori di loro, fargli una ramanzina ed altre amenità del genere non serve più.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog