Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« Messaggio #970Messaggio #972 »

Post N° 971

Post n°971 pubblicato il 13 Novembre 2008 da massimocoppa

E’ saltata tutta la simbologia dell’11/11 alle ore 11.00
GAFFE DI SARKOZY IRRITA I BRITANNICI: ARRIVA TARDI ALLA CERIMONIA PER I CADUTI…


I britannici sono famosi per tenere moltissimo alla loro storia, alla loro tradizione, ai loro riti, che cementano da secoli l’unità nazionale e lo spirito di patria.

Uno di questi riti è il ricordo dell’armistizio della prima guerra mondiale, che quest’anno, nel novantesimo anniversario dalla fine del conflitto, si è tenuto a Verdun, in Francia, località tristemente famosa per le battaglie campali e gli immani massacri di quella terribile tragedia.

Come tradizione, l’altro ieri, giorno 11 dell’undicesimo mese dell’anno, ed alle ore 11.00, si sarebbe dovuta tenere una cerimonia di commemorazione dei caduti, principiante in due minuti di rispettoso silenzio.

Ebbene, le ore 11.00 dell’11/11 sono diventate le 11.10 o 11.13 (a seconda delle ricostruzioni) perché uno degli ospiti principali, il presidente francese Sarkozy, è arrivato con Carla Bruni in ritardo.

Irritatissimi i britannici, con la stampa inglese scandalizzata. Anche perché al presidente francese, evidentemente, non hanno spiegato che in Gran Bretagna ci sono varie nazionalità, per cui si preferisce dire “britannici” ed accomunare tutti i sudditi di Sua Maestà. L’inquilino dell’Eliseo, invece, elogiando il tributo di sangue dato dagli uomini d’Oltremanica, ha preferito elencarle una ad una, dimenticandosi dei gallesi. E dire che, a fargli da promemoria vivente, c’era Carlo, principe di Galles…

Ancora più scostumato è stato il presidente della Commissione dell’Unione Europea, Barroso, arrivato un’ora dopo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog