Creato da: massimocoppa il 22/08/2006
"Ci sedemmo dalla parte del torto perché tutti gli altri posti erano occupati"


"There is no dark side
of the moon, really.
Matter of fact,
it's all dark"

Pink Floyd

 

 

 

I MIEI LIBRI

 

 

 

DOVE SCRIVERMI

Puoi scrivermi su: massimocoppa@gmail.com

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

"Conosceremo una grande quantità di persone sole e dolenti nei prossimi giorni, nei mesi e negli anni a venire. E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: ricordiamo".

Ray Bradbury, "Fahrenheit 451"

 

Area personale

 

 

"And all this science,
I don't understand:
it's just my job,
five days a week...
A rocket man"

Elton John

 

Un uomo può perdonare
a un altro uomo
qualunque cosa, eccetto
una cattiva prosa

                     Winston
                        Churchill

 
 

Presto /
anche noi (…) saremo /
perduti in fondo a questo fresco /
pezzo di terra: ma non sarà una quiete /
la nostra, ché si mescola in essa /
troppo una vita che non ha avuto meta. /
Avremo un silenzio stento e povero, /
un sonno doloroso, che non reca /
dolcezza e pace,
ma nostalgia
e rimprovero
PIER PAOLO PASOLINI
 

 

 

 

 

Cazzarola!

 

 

 
« “SI ODONO LE MUSE”: CONS...Ischia sequestrata in ca... »

Catalogna, gli opposti fanatismi stanno portando al disastro

Post n°2023 pubblicato il 02 Ottobre 2017 da massimocoppa
 

Che differenza con il referendum scozzese!
CATALOGNA, GLI OPPOSTI FANATISMI STANNO PORTANDO AL DISASTRO

In merito a quanto sta accadendo a Barcellona ed in Catalogna, vorrei premettere subito che tutta la vicenda appare nata con opache motivazioni, diverse da quelle ufficialmente propagandate, ed è stata gestita anche peggio: in un modo talmente maldestro da far pensare che sia stato dolosamente voluto.

Si ha come l’impressione che i leader politici catalani abbiano forzato la questione per sfuggire ad un calo di popolarità e a diverse inchieste vertenti su gravi ipotesi di corruzione: di aver rilanciato, cioè, e di essere addirittura arrivati a rovesciare il banco, per proseguire nella metafora da casinò, pur di darsi una riverniciata di eroismo.

Non può essere valido un referendum che non preveda un quorum minimo di partecipanti, meglio ancora se costituito dalla maggioranza assoluta dei votanti o, addirittura, da una maggioranza ancor più ampia.

Una comunità decide di staccarsi da uno Stato e diventare indipendente: non è una cosa da poco, è una scelta storica.

Nel contempo, però, il governo di Madrid, con il pugno di ferro applicato nel giorno della votazione dell’abborracciato referendum, ha mostrato davvero insospettabili pulsioni pseudo-franchiste: inspiegabili, dato che il dittatore Franco è morto nel 1975 e la democrazia è pienamente operativa dal 1978; nel frattempo, per ragioni temporali ed anagrafiche, si è avuto un ampio (se non totale) ricambio della classe politica e dei funzionari responsabili dell’ordine pubblico e della gestione delle forze di polizia.

Evidentemente, però, non è cambiata la mentalità: forse ha ragione chi ritiene che il franchismo sia uno stato mentale rimasto sotto traccia nel DNA delle autorità spagnole.

Sono inaccettabili le scene viste domenica, in questo mondo dove i cellulari con telecamera ed i social network mostrano apparentemente tutto quel che succede.

È incredibile la civiltà mostrata dai manifestanti catalani: non c’è stato da parte loro alcun atto di forza, ma solo una resistenza pacifica, non-violenta, come insegnava Gandhi. In compenso la Guardia Civil, in assetto antisommossa, ha preso a manganellate, calci, pugni e spintoni ragazze, persone anziane e manifestanti inermi: complimenti, credevo che queste azioni fossero appannaggio di regimi dittatoriali, non certo di una democrazia e di uno Stato dell’Unione Europea!

Che differenza enorme con quanto accaduto in Scozia nel 2014: con grande civiltà ed il consenso di Londra, gli scozzesi hanno avuto modo di scegliere, con un referendum, se restare in Gran Bretagna o diventare uno Stato autonomo. Hanno vinto gli unionisti, ma tutto si è svolto nel migliore dei modi.

Perché questo non può accadere in Spagna? Perché si sono scontrati due fanatismi: quello dei maggiori leader indipendentisti catalani e quello dei centralisti madrileni.

Ho sempre saputo e constatato di persona che i catalani non si sentono spagnoli, e tecnicamente non lo sono, a partire dalla lingua e dalle tradizioni. La forte autonomia concessa loro potrebbe non essere obiettivamente più sufficiente. Ma solo in questi giorni ho scoperto che non tutti i catalani sono disposti a separarsi da Madrid: per questo ci voleva un referendum organizzato bene, seriamente. Il problema è che il governo centrale non ha mai dato spiragli in questo senso: l’intransigenza di Madrid, alla fine, ha creato una consultazione semi-clandestina che, ovviamente, non ha alcun valore giuridico. E tuttavia non può essere liquidata con la violenza, perché cerca di sopprimere la legittima aspirazione di una comunità che vuole diventare popolo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/massimocoppa/trackback.php?msg=13563955

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
CiaoGi_57
CiaoGi_57 il 02/10/17 alle 15:42 via WEB
Ho avuto modo di vedere come agisce la Guardia Civil spagnola qualche anno fa a Ibiza, e francamente sono rimasta scioccata da quello che ho visto, ancora ricordo la scena. E ricordo che al mio primo viaggio a Ibiza, quando le guide ci illustrarono usi e costumi dell'isola, uno dei primi avvertimenti fu proprio quello di "stare attenti" alla Guardia Civil. Evidentemente hai ragione tu, nel DNA qualcosa del vecchio squadrismo franchista è rimasto.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 02/10/17 alle 15:46 via WEB
Se è per questo la polizia catalana, i Mossos d'Esquadra, hanno una fama anche più manesca: eppure, stavolta sembravano degli agnellini!
(Rispondi)
 
jigendaisuke
jigendaisuke il 02/10/17 alle 17:20 via WEB
Analisi perfetta e condivisibile. Uno scontro fra il secolare centralismo spagnolo (roba che in confronto quello francese è all'acqua di rose) e la forzatura di una minoranza catalana, perchè in realtà chi vuole la "secessione" dalla Spagna è in minoranza. Comunque, gira che ti rigira, dove c'è un Borbone, ci sono rogne!!
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 02/10/17 alle 17:30 via WEB
ma non sappiamo se gli indipendentisti siano la minoranza! Se sto a quello che ho letto e sentito e anche visto in tanti anni, penserei il contrario! Perciò la Spagna doveva accettare un referendum serio, con tutte le conseguenze del caso
(Rispondi)
 
MANUGIA95
MANUGIA95 il 02/10/17 alle 17:48 via WEB
Dalla analisi troppo perfetta da te fatta, mi sembra che manchi qualcosa, non chiedermelo, non lo so. Ciao Manu
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 02/10/17 alle 17:51 via WEB
manca sicuramente qualcosa: la perfezione non è di questo mondo e poi non è che potevo farci sopra un trattato :-)
(Rispondi)
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 02/10/17 alle 18:03 via WEB
Una cosa è certa: "la Violenza" non può mai essere considerata positiva. Anche nella ricerca del male minore per evitare mali peggiori, secondo me, è sempre necessario evitare di offrire valori positivi alla violenza. Ben possono avere torto entrambe le parti in causa. Non è detto che per ogni controversia debba e possa esserci un legittimo vincitore. E', secondo me, molto condivisibile la tua attenta analisi. Un saluto, M@.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 02/10/17 alle 18:13 via WEB
soprattutto se la violenza è gratuita e inutile: ad ogni ora emergono nuove testimonianze da cui apprendiamo comportamenti sadici da parte della Guardia Civil... Sono sconvolto!
(Rispondi)
 
nagi51
nagi51 il 02/10/17 alle 22:32 via WEB
Certo che abbiamo assistito a tutt'altro che democrazia .. cittadini inermi picchiati selvaggiamente ...non credo che cosi Madrid abbia risolto il problema ..buona serata Massimo.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 03/10/17 alle 10:35 via WEB
assolutamente no: anzi, credo che ora gli indipendentisti aumenteranno!
(Rispondi)
 
riccardo081257
riccardo081257 il 02/10/17 alle 23:37 via WEB
Purtroppo in molte parti dell'Europa si respira aria poco respirabile; la tendenza di un destra avanzata e a volte xenofoba è molto preoccupante. La Guardia Civil e i loro rappresentanti non sono da meno. Il popolo scozzese sembra reggere almeno ad un comportamento civile che li contraddistingue.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 03/10/17 alle 10:35 via WEB
ma anche le autorità britanniche, perché non si sono messe a picchiare gli scozzesi!
(Rispondi)
 
MARGO129
MARGO129 il 03/10/17 alle 10:56 via WEB
Ciò che è accaduto in Catalogna è la dimostrazione che la democrazia non esiste.. a parole sancisce che il popolo è sovrano.. ma in realtà il popolo è schiavo e suddito e se prova a far valere i suoi diritti viene malmenato e a volte anche ucciso dagli stessi rappresentanti che ha eletto... Nel bene o nel male hanno dato dimostrazione di una verità che appartiene a tutti e che tutti facciamo finta di non vedere ...
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 03/10/17 alle 13:43 via WEB
diciamo che il potere cerca sempre di sopraffare, ma sta ai cittadini cercare di opporsi comunque
(Rispondi)
 
rteo1
rteo1 il 03/10/17 alle 12:07 via WEB
Anzitutto mi compiaccio per il tema proposto, così mi eviti di fare un post, che ritenevo doveroso, vista la portata storica dell'evento. Lo "scontro" che tu attribuisci a due fanatismi può darsi che corrisponda al vero; tuttavia c'è un problema a monte, irrisolvibile:la forza o il consenso. Gli Stati, per definizione, hanno sempre rivendicato il monopolio della forza, e la ragione è ben evidenze nelle "manganellate" che la polizia ha dato ai tanti cittadini indifesi.Il consenso, invece, impone il dialogo, il confronto, la condivisione, ma questa strada è percorribile soltanto quando i cittadini saranno culturalmente maturi. Questo stesso atteggiamento di scontro mi riporta alla memoria (fatte le dovute distinzioni) il referendum del 1970 per rendere scioglibile il vincolo indissolubile del matrimonio. C'è sempre chi vuole conservare l'unità (che sia dello stato o della coppia, etc.)anche con la forza e chi, invece, valorizza la scelta libera e condivisa. Il ricorso alla violenza, a mio avviso, non è mai giustificabile, nè la "violenza dello Stato" può ritenersi "legittima": la violenza nei confronti dei cittadini, da parte di un corpo armato dello stato, non è mai politicamente legittima! E non lo è maggiormente in una democrazia, ove per modo di dire "il popolo è sovrano". Inoltre, va anche detto che c'è un principio naturale intangibile che è quello dell'autodeterminazione dei popoli. Il Governo di Barcellona ha chiesto all'U.E. di mediare, e l'U.E. ha già dichiarato "illegittimo il referendum". L'errore del Governo è stato quello di non chiedere ai "Popoli dell'U.E." di esprimersi sulla loro scelta di indire il referendum. E' questa, a mio avviso, la strada da percorrere, ossia le relazioni dirette tra i popoli e non quelle mediate dagli stati, visto che, purtroppo, gli interessi non sempre coincidono. Spero, comunque, di non vedere più "manganelli" colpire cittadini indifesi da parte di cittadini armati per difendere i cittadini e non per malmenarli.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 03/10/17 alle 13:42 via WEB
guarda, io stesso avrei pensato che fosse impossibile la secessione catalana; o che non sarebbe stata indolore, se non avessi visto che tutto si può fare civilmente, come avvenuto in Scozia
(Rispondi)
 
 
 
rteo1
rteo1 il 03/10/17 alle 20:05 via WEB
Non importa se la Catalogna avrà o meno la secessione; importante, invece, è che i cittadini abbiano il Potere naturale (non il diritto) di potersi esprimere, mediante il referendum, su qualsiasi argomento. Io distinguo il referendum legale (previsto, cioè dalla legge, o anche dalla Costituzione) e il referendum popolare, che affonda le radici nei primordi naturali della società umana. Questa è certamente più antica degli Stati e ne costituisce il fondamento.Il Popolo, perciò non ha limiti referendari (questi, ad es., riguardano le prerogative previste nella Costituzione, che non ricomprende la vita assoluta degli esseri umani ma soltanto quella giuridica), nel senso che può autoconvocarsi per qualsiasi argomento. Circa, invece, la polizia, questa, come l'esercito, è al servizio dei cittadini e a loro difesa, ma mai contro di essi e quando ciò accade (come è successo) vuol dire che il "potere costituito" è estraneo rispetto ai cittadini e non ne ha più la rappresentanza (e di sicuro non la fiducia).
(Rispondi)
 
 
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 04/10/17 alle 10:36 via WEB
hai ragione! il referendum catalano non sarà legale, ma lo si poteva accettare come consultazione. L'intervento spagnolo ha incasinato tutto
(Rispondi)
 
ninograg1
ninograg1 il 03/10/17 alle 21:13 via WEB
bè il dado è tratto.... ora come se ne esce? Passeranno il rubicone o..?
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 04/10/17 alle 10:36 via WEB
credo di sì: il meccanismo infernale si è avviato e l'intervento spagnolo lo ha accelerato... piuttosto temo che si creerà una guerra civile interna catalana tra separatisti e unionisti
(Rispondi)
 
 
 
rteo1
rteo1 il 05/10/17 alle 09:02 via WEB
Il Governo centrale manda in campo l'esercito! Questa è l'altra faccia della democrazia a parole. In realtà il potere non accetta la democrazia, ossia la volontà del popolo; ovvero, per meglio dire, il potere la tollera finchè non mette in discussione lo stesso potere che si è costituito in vista dell'eternità. L'Unità presuppone la condivisione. Prova a trattenere tua moglie, quando vuole separarsi, o i tuoi figli, quando vogliono lasciare la casa. E prova anche a pensare se a voler lasciare moglie e figli sia tu e il potere costituito ti impone invece con la forza (l'equivalente dell'esercito) a non poterlo fare. Quando due si lasciano (e questo vale anche per i cittadini di uno Stato)è perchè non stanno più bene insieme, e le cause vanno ricercate a monte. Sono le malattie (ossia le cause) che bisogna prevenire, per evitare di dover usare la chirurgia (l'esercito).
(Rispondi)
 
mauriziocamagna
mauriziocamagna il 05/10/17 alle 11:20 via WEB
Non siamo soli: oltre al Veneto anche la Catalogna fa ridere l'Europa.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/10/17 alle 15:15 via WEB
mutatis mutandis, ovviamente...
(Rispondi)
 
 
 
mauriziocamagna
mauriziocamagna il 05/10/17 alle 15:41 via WEB
e alla fine ci ritroveremo tutti Smutandati.....ovvero con le mutande alle ginocchia e i lsedere proteso all'indietro pronti ad accogliere le politiche nazionalistiche gentilmente tra le natiche!
(Rispondi)
 
 
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/10/17 alle 17:03 via WEB
che delicata immagine...
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 05/10/17 alle 13:11 via WEB
Dici che è peggio che da noi??? Buona giornata
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 05/10/17 alle 15:14 via WEB
credo di sì! non penso che la nostra polizia avrebbe sistematicamente picchiato tutti i manifestanti inermi e pacifici che avesse avuto a tiro! Non siamo di fronte a comportamenti di pochi singoli, ma di tutta la Guardia Civil inviata a Barcellona
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 06/10/17 alle 08:48 via WEB
Capisco. Forse è vero. Rifletto :)
(Rispondi)
 
 
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 06/10/17 alle 10:51 via WEB
fammi sapere :-)
(Rispondi) (Vedi gli altri 3 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 09/10/17 alle 10:29 via WEB
Quello che mi chiedo è se siano obbligati a farlo dai "padroni"? Presupponendo che certi stati/datori di lavoro si comportano un pò come se fossero dei despoti. O sono proprio loro che, per il gusto di farlo, fanno così?
(Rispondi)
 
 
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 09/10/17 alle 13:32 via WEB
purtroppo credo siano vere entrambe le ipotesi
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 10/10/17 alle 09:19 via WEB
Quindi un misto fra obbligo e sfogo di sensi di superiorità! Buona giornata
(Rispondi)
 
andrix110367
andrix110367 il 08/10/17 alle 19:27 via WEB
Il tuo sistema quello dove vivi che ti paga è meglio di quello spagnolo....
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 08/10/17 alle 19:55 via WEB
è sicuramente un mio limite, ma non ho capito il commento
(Rispondi)
 
andrix110367
andrix110367 il 08/10/17 alle 20:12 via WEB
Il sistema in cui vivi è meglio di quello spagnolo...
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 08/10/17 alle 20:32 via WEB
più che il sistema, direi proprio il Paese in cui "viviamo" entrambi, credo
(Rispondi)
 
andrix110367
andrix110367 il 08/10/17 alle 20:49 via WEB
OK...
(Rispondi)
 
caiodentato
caiodentato il 10/10/17 alle 11:41 via WEB
Sono stato due volte a Barcellona, e ti confesso che la Guardia Civil non mi è stata mai simpatica, però penso che si poteva evitare tutto questo spargimento di sangue, forse farà comodo a qualcuno. E come dici tu in Scozia non è successo niente. Che differenza!
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 11/10/17 alle 11:46 via WEB
Comunque, per fortuna, "spargimento di sangue" - nel senso peggiore del termine - non c'è stato: ma una violenza inutile sì
(Rispondi)
 
picciro
picciro il 12/10/17 alle 19:04 via WEB
Ciao Max, se vogliamo dar credito alla teoria dei cicli, questo è un tempo in cui tutto sta crollando, senza fare disfattismi, ma solo osservando la realtà attorno a noi. Buona serata.
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 12/10/17 alle 19:39 via WEB
Chissà. Però ai crolli seguono le ricostruzioni
(Rispondi)
 
 
 
picciro
picciro il 16/10/17 alle 19:06 via WEB
Dovrebbero seguire!! Un abbraccio Max.
(Rispondi)
 
maddamark
maddamark il 13/10/17 alle 23:05 via WEB
Ciao Massimo, quello che è successo è gravissimo.....non mi sono dimenticata dell'ETA per l'indipendenza dei Paesi Baschi.Mi auguro che prevalga il buonsenso.....cosa che non è stata da tutte e due le parti. Purtroppo l'estrema destra, in Europa, è più che presente. Dove è finita l'unita della Spagna, dimostrata per il golpe del Colonnello con l'occupazione del Parlamento? Forse chi guidava la nazione spagnola era di tutt'altra pasta del re Felipe. Ripeto sono preoccupata. Un saluto
(Rispondi)
 
 
massimocoppa
massimocoppa il 14/10/17 alle 15:12 via WEB
Ma gli indipendentisti catalani non hanno neanche imbracciato le armi! Il re Felipe... Un inetto che si è fatto scrivere il discorso dal capo del governo! Non ha un briciolo della classe del padre
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.