Creato da franztango il 07/09/2007

matantotango

Passione, forti emozioni, grandi illusioni, magica atmosfera, la memoria del corpo, il gioco dei ruoli. Tutto questo in una sola parola, Tango.

 

 

Dall'altra parte della sera

Post n°57 pubblicato il 04 Febbraio 2010 da franztango
 

 

 

 

 

Arriva un momento in cui non c’è altro da fare che staccare l’interruttore.

Non è solo un atto di dovuta sensibilità e di rispetto verso se stessi e la persona che si ama, ma di pietà cristiana.

Un lutto, tragicamente lacerante, come un amor perduto, non è facilmente elaborabile.

Lascerà segni e cicatrici ben visibili in tutto ciò che sarà poiché chi vive un amore vero si spende in ogni direzione, anche nell’errore.

La sfera emotiva è così delicata e fragile che ogni elemento che la compone reagisce, sempre e comunque, talvolta amplificando, altre sminuendo. Un paradosso che nulla ha a che vedere con la realtà, si vola alto oltre il concreto e il percepibile, ai confini dell’immaginazione.

Una nuvoletta, come a qualcuno piace credere, che fluttua oltre il vero.

Questa è la caratteristica degli amori di età matura, quelli che arrivano a cinquant’anni, forti e passionali, di ritrovata freschezza, dell’incredula speranza di aver fregato la morte.

L’amore conta non è solo una bella canzone di Ligabue, ma la coscienza di ciò che accade intorno e si respira.

Scivolando dalla nuvoletta ti accorgi che non ci sono appigli, stai precipitando.

Mi sono sempre chiesto cosa passi per la mente quando si sa che, da lì a poco, la tua vita finirà. Immagino, a volte, che tornino in mente, come flash, i momenti più importanti che si è vissuti ma non riesco a stabilire in che ordine, in ogni caso, non credo in sequenza temporale.

Il tempo in amore non c’è, è tutto un presente, maledettamente contemporaneo.

 Quel che resta, in fondo, è la dolcezza struggente del ricordo e nulla più....dall'altra parte della sera.

 
 
 

Se tu mi dimentichi......

Post n°55 pubblicato il 14 Dicembre 2009 da franztango
 

 

 

Un inno all'amore, uno dei più belli, di una dolcezza e di una forza senza uguali. Vera, nella sua logica espressiva, profonda, perchè è cosi: un amore si nutre giorno dopo giorno e capita, inconsapevolmente, che ci si dimentica. Senza accorgersene.

E' un invito alla riflessione, a non dare nulla per scontato, non un monito però. Un'amore ha le sue stagioni e quando fa freddo e tira forte il vento di tempesta, in quel momento, più forte e saldo, non ci si deve dimenticare, ne perdersi nel proprio dolore.

Scambio, condivisione, voce ai sentimenti ed al disagio, se ce n'è.

Grazie chù.

 

 
 
 

La Mia Donna

Post n°54 pubblicato il 14 Dicembre 2009 da franztango
Foto di franztango

La mia Donna è dolce come nessuna e aspra da rabbrividire, lo è sempre stata, anche quando non c'erano motivi apparenti per esserlo di proposito.

Lei è cosi, unica, inimitabile. Capace di acchiapparmi, nel bene e nel male, come non m'era mai capitato. Io me la tengo cosi, non intendo cambiarla; non voglio, in alcun modo, che sia diversa. Mi piace cosi. Mi godo la sua gelosia e mi piacciono le tenerezze che riesce a regalarmi, forti e intense, senza compromessi. Lei mi adora e mi odia, mi pungola e mi stizzisce, mi cuoce e mi adùla, mi carica e mi deprime: mi rende vivo !

La mia Donna sà guardarmi negli occhi e, nel contempo, sfuggirmi subdolamente. La mia Donna mi è sacra, è angelo e diavolo, è cibo e acqua, è la forza che spesso mi manca, è la tragedia del mio ego, è  la libidine del mio essere, è fuoco e ghiaccio, è bugia e verita, è quanto di meglio avessi potuto chiedere alla vita.

Non toccate la mia Donna, non toccate la mia vita.

 
 
 

Celebration

Post n°53 pubblicato il 08 Settembre 2009 da franztango
 

Due anni di Blog celebrati con il concerto di Ivano Fossati a Maiori, domenica 6 settembre 2009 ;-)

Beh, a parte l'euforia della ricorrenza con la quale stanotte ho postato la prima parte di questa pubblicazione, mi piacerebbe approfondire qualcosa del concerto di Ivano (visto che ho mezz'ora di tempo per farlo).

Erano vent'anni che non vedevo Ivano dal vivo e non vi nascondo che ero emozionato come un ragazzino al primo appuntamento. Mi sono armato di fotocamera e accomodato sugli spalti. Buono il sound, complimenti ai tecnici, e, trovato posto in un anfratto abbastanza riparato dal vento, che domenica ha infuriato su tutta la costa d'Amalfi e nell'Agro alimentando uno spettacolare incendio sulle alture di Maiori, mi sono preparato al piacere di gustarmi "il Poeta" al meglio.

Uhmm... che dire, a parte qualche scatto abbastanza buono come quello che ho caricato qui, un pò di delusione l'ho masticata. Sarà stato proprio il vento o chissà cosa, ma Fossati non c'era. Poche le emozioni trasferite, quel tanto che viene dai pezzi stupendi che conosciamo e tanta reazione autogena che scatta ogni qualvolta leghiamo ad una canzone un pezzo della nostra vita.

Meno male che le emozioni me le sono godute prima, durante e dopo con chi riesce sempre a darmele.

 

 
 
 

La forza della musica, le contaminazioni, la vera globalitÓ

Post n°52 pubblicato il 07 Luglio 2009 da franztango
 

 

When the night has come
And the land is dark
And the moon is the only light we see
No I won't be afraid
No I won't be afraid
Just as long as you stand, stand by me

And darling, darling stand by me
Oh, now, now, stand by me
Stand by me, stand by me

If the sky that we look upon
Should tumble and fall
And the mountain should crumble to the sea
I won't cry, I won't cry
No I won't shed a tear
Just as long as you stand, stand by me

And darling, darling stand by me
Oh, stand by me
Stand by me, stand by me, stand by me

Whenever you're in trouble won't you stand by me
Oh, now, now, stand by me
Oh, stand by me, stand by me, stand by me

Darling, darling stand by me
Stand by me
Oh stand by me, stand by me, stand by me

 
 
 
Successivi »
 

BENVENUTI

Le struggenti e corpose sonoritÓ di un bandoneon, lo strumento simbolo del tango argentino (insieme alla chitarra ed al violino), emozionano chi ascolta e pratica tango. E' per questo motivo che ho voluto utilizzare questa immagine emblematica per il mio blog. Il bandoneon Alfred Arnold, in particolare (quello raffigurato nella foto), Ŕ per me ancor pi¨ che un simbolico emblema, Ŕ il mio bandoneon che espongo in bella mostra nel living di casa mia e che accarezzo con passione e dolcezza nella speranza di poter imparare a suonarlo. Questo blog vuole accompagnare il mio vivere il tango ma sopratutto vuole essere uno spazio di accoglienza e di discussione dove amici, vecchi e nuovi, appassionati o curiosi del tango possano esprimere le loro opinioni e raccontare le loro esperienze sulle rive del tango argentino. Franz
 

IL TANGO IN CAMPANIA -

Questo non Ŕ un blog di servizio.
Ma da pi¨ parti, specie dagli amici tangueros che sono qui sporadicamente, mi Ŕ stata sollecitata una lista delle miloghe con appuntamento fisso della Campania.
La lista la sto preparando, prego tutti quelli che sono nel "settore" di segnalarmi gli appuntamenti fissi e le eventuali serate. SarÓ mia cura provvedere ad inserirle in questo spazio.
Franz
 
hit counters
 

I MIEI MITI........ E UN RAGNO LO SA PERCH╚

 

I MIEI MITI........ CONTINUA





 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: franztango
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 56
Prov: NA
 
 

FACEBOOK

 
 

ADIOS NONINO

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CHI PUĎ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

franztangoquarto.luigiGiulio.46architraviilgalagonebluzingozlucrezialassandromariafasulo11.mtheclubberalefelixaglobalarredosasraffadocgencastiellocesar1e1fabrizio.nebbioso
 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom