Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

MAXSO MAGAZINE

Caricamento...
 

MAXSO FILM

Caricamento...
 

FORMULA 1 NEWS

Caricamento...
 

LE RICETTE DELLA PROVA DEL CUOCO

Caricamento...
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

robi19700signora_sklerotica_2mission_impossible.0filo_rosso14marcoursillopalupeppediane27Verainvisibiletuttofiniscequaallegro_manontroppomaxsof1MarquisDeLaPhoenixGiuseppeLivioL2francesca632psicologiaforense
 

ULTIMI COMMENTI

Il problema del Napoli è la zona centrale sia della difesa...
Inviato da: maxsof1
il 25/01/2015 alle 10:08
 
il problema del napoli è ...
Inviato da: GiuseppeLivioL2
il 23/01/2015 alle 15:22
 
Alla fine hai avuto ragione. Torniamo a casa mestamente.
Inviato da: maxsof1
il 24/06/2014 alle 21:19
 
grande partenza degli azzuri ma non culliamoci sugli allori...
Inviato da: casilli2010
il 17/06/2014 alle 17:15
 
Qui centrano poco i massoni...
Inviato da: maxsof1
il 17/01/2014 alle 12:04
 
 

 

Il Napoli batte il Genoa

Post n°2762 pubblicato il 27 Gennaio 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nel posticipo della 20esima giornata di campionato il Napoli batte il Genoa per 2-1 allo stadio San Paolo. Con questa vittoria gli azzurri vanno al terzo posto e riducono il distacco dalla Roma a sei punti. Il Napoli ha giocato una buona gara ma ha rischiato di buttare al vento altri punti per le solite amnesie difensive e gli errori grossolani sotto porta. Alla fine la vittoria è arrivata grazie ad un rigore dubbio realizzato da Higuain. Ottima prova di Higuain e Hamsik. Male De Guzman: l'olandese ha fallito due palle gol clamorose che potevano chiudere la gara prima. Buona gara anche per il rientrante Inler.

Al primo minuto Higuain tira fuori su una respinta di Perin. Al settimo minuto tiro di Callejon, Higuain si fa trovare pronto sulla respinta di Perin e butta la palla in rete. Al 14esimo il portiere del Genoa blocca facilmente un tiro di David Lopez. Al 17esimo Rafael si salva in angolo su un tiro di Edenilson. Al 30esimo ci prova Hamsik con un tiro da fuori, la palla termina alto. Al 38esimo De Guzman fallisce un gol già fatto in contropiede. Un minuto dopo Rafael salva il risultato su una conclusione di Antonelli. Il primo tempo finisce senza ulteriori emozioni. Al 49esimo De Guzman supera tutti ma il suo tiro viene salvato sulla linea di porta da Burdisso. Al 56esimo il Genoa pareggia con Falquè. Al 59esimo un tiro di Callejon deviato da Burdisso finisce sulla traversa. Al 62esimo Perin respinge un tiro cross di Callejon. Al 70esimo Gabbiadini prende il posto di De Guzman. Al 73esimo l'arbitro vede una spinta su Higuain in area di rigore. L'attaccante argentino non fallisce dagli undici metri. Nel finale entrano anche Britos e Zapata per Strinic e Higuain. La gara termina tra gli applausi del pubblico.

 
 
 

Coppa Italia: Il Napoli passa il turno

Post n°2761 pubblicato il 23 Gennaio 2015 da maxsof1
 
Tag: Calcio
Foto di maxsof1

Negli ottavi di finale di Coppa Italia il Napoli ha battuto l'Udinese per 7-6 ai rigori allo stadio San Paolo. I tempi regolamentari si sono chiusi sul risultato di 1-1, mentre nei supplementari ci sono state altre due reti. Benitez e Stramaccioni non hanno schierato la formazione titolare in campionato. Nel Napoli c'è stato l'esordio dal primo minuto di Manolo Gabbiadini, ma l'ex sampdoriano non ha entusiasmato.  La gara non è stata emozionante. Gli azzurri sono stati favoriti da un rigore dubbio su Zapata che regalato l'1-1 alla squadra di Benitez. Il Napoli passa il turno e va ai quarti di finale dove incontrerà l'Inter allo stadio San Paolo.

Al termo minuto il Napoli potrebbe andare già in vantaggio grazie ad un rigore procurato da Zapata. Ma Mertens manda la palla sulla traversa dagli undici metri. Al nono minuto Scuffett compie un mezzo miracolo su un colpo di testa di Gabbiadini. Al 13esimo minuto errore di Britos ma Jaadi tira la palla addosso ad Andujar. Al 35esimo un tiro di Gargano finisce sul palo. Il primo tempo finisce senza ulteriori emozioni. Al 46esimo Andujar si fa trovare pronto su un tiro di Fernandes. Al 52esimo Scuffett salva un tiro di Hamsik. Al 58esimo l'Udinese passa in vantaggio con Thereau. Al 62esimo Zapata conquista un altro rigore, ma questa volta Jorginho insacca. Al 67esimo l'Udinese rimane in dieci per il doppio giallo di Vidmer. De Guzman prende il posto di Gargano. Al 74esimo Danilo devia in angolo una conclusione di Hamsik. All'83esimo Callejon prende il posto di Gabbiadini. Un minuto dopo Andujar salva il risultato su un tiro di Fernandes. All'88esimo un tiro di De Guzman finisce di poco a lato. I tempi regolamentari termina senza ulteriori emozioni. Nei 30 minuti extra segnano Hamsik al 99esimo e Kone 104esimo. Ai rigori decisiva la parata di Andujar su Allan.

 
 
 

Il Napoli batte la Lazio e si rilancia

Post n°2760 pubblicato il 18 Gennaio 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nell'anticipo delle 12.30 della 19esima giornata di campionato il Napoli batte la Lazio per 1-0 allo stadio Olimpico di Roma. Per gli azzurri si tratta della seconda vittoria consecutiva in trasferta. Al Napoli è bastata la rete di Gonzalo Higuain per portare a casa i tre punti e riconquistare il terzo posto a pari merito con la Sampdoria. Ottima prova di Albiol e buon esordio per il terzino Strinic. Male Koulibaly: il difensore centrale rimane un pericolo pubblico ogni volta che deve impostare il gioco. Il Napoli chiude il girone d'andata a 33 punti, nove in meno rispetto alla 19esima giornata dello scorso campionato. Agli azzurri servono 40 punti nel ritorno per conquistare un posto in Champions.

Squadre molto compatte in fase iniziale con la Lazio che impedisce al Napoli di distendersi. Al 18esimo Higuain porta in vantaggio la squadra di Benitez. La rete è favorita dal clamoroso errore del portiere Berisha. Al 28esimo Biglia sfiora il palo con una conclusione dalla distanza. Al 30esimo Parolo colpisce la traversa sugli sviluppi di un calcio piazzato. Al 37esimo Cavanda calcia in mano a Rafael a due passi dalla porta. Al 41eismo un tiro di Strinic viene bloccato senza problemi da Berisha. Il primo tempo termina senza ulteriori emozioni. Al 54esimo un tiro di Higuain sfiora il palo. Al 60esimo Hamsik prende il posto di Mertens. La Lazio si fa notare con tiri dalla distanza che terminano fuori dallo specchio della porta. All'82esimo De Guzman lascia il posto a Jorginho. Poco dopo Zapata sostituisce Higuain. Al 92esimo Callejon non sfrutta bene una grande occasione. Al 95esimo Rafael neutralizza un tiro di Keita. Questa vittoria vale oro.

 
 
 

Il numero 9 certifica il fallimento del Napoli in campionato

Post n°2759 pubblicato il 13 Gennaio 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

La sconfitta interna contro la Juventus ha chiuso definitivamente il discorso scudetto per il Napoli. La squadra di Benitez ha fallito l'ennesima occasione per ridurre la distanza dal vertice, ora ci resta solo la "corsa" per il terzo posto. Ci sarebbe anche la Coppa Italia e l'Europa League, ma quest'ultima sarà difficile da vincere. Il numero 9 certifica il fallimento del Napoli in campionato. Infatti, sono i punti in meno rispetto alla 18esima giornata della passata stagione. C'è il rischio che questo numero aumenti nella prossima giornata.

Spulciando i dati si scopre che la Juventus guida la graduatoria in entrambe le classifiche. Quest'anno la squadra di Allegri ha totalizzato 43 punti, 6 in meno rispetto all'anno scorso. La Roma è seconda come la passata stagione ma con un punto in meno. La Lazio, terza quest'anno con 31 punti, guadagna sette posizioni con un bel +8. Da segnalare che la terza ha un punto in meno rispetto alla quinta della passata stagione, il Verona(-11). Il Napoli è quarto a pari merito con la Sampdoria(+12) con 30 punti. La cosa preoccupante è l'aumento del divario dal primo posto: da -10 a -13. La differenza è tutte nelle vittorie. Nello scorso campionato il Napoli aveva vinto 12 partite su 18, mentre quest'anno i tre punti sono arrivati solo in 8 occasioni. Il calo delle vittorie si è verificato soprattutto in casa, dove sono stati raccolti 4 successi su 9. L'anno scorso le vittorie interne era 7 su 10. Fuori casa i successi sono stati 4 su 9 partite, uno in meno rispetto ai 5 su 8 della passata stagione. I pareggi sono 6(+3), mentre le sconfitte sono 4(+1). Un'altra differenza che salta all'occhio è la differenza reti: da +18 a +9. L'anno scorso il Napoli realizzò 38 gol in 18 partite, mentre quest'anno le reti sono 33. Il calo in fase realizzativa è accompagnato da un aumento delle reti subite: da 20 a 24. La cosa strana è che il Napoli in questa stagione ha subito più gol in casa(+7) e meno in trasferta(-3) rispetto alla passata stagione. La fase realizzative è calante sia in casa(-2) che in fuori(-3). L'anno scorso la media inglese del Napoli era +1, oggi è -6.

 
 
 

Il Napoli perde contro la Juventus e dice addio allo Scudetto

Post n°2758 pubblicato il 12 Gennaio 2015 da maxsof1
 
Foto di maxsof1

Nel posticipo della 18esima giornata di campionato il Napoli perde contro la Juventus per 3-1 allo stadio San Paolo. Con questa sconfitta gli azzurri possono dire addio definitivamente al sogno(virtuale) scudetto. La gara è stata decisa da alcuni errori delle terna arbitrale. A parte questo, grosse responsabilità ce l'ha anche Benitez. Giochiamo contro l'Empoli e soffriamo, arriva il miglior centrocampo in Italia e lo spagnolo che fa? Gioca sempre con solo due centrocampisti, oltretutto anche scarsi dal punto di vista tecnico. Gargano e David Lopez hanno potuto fare ben contro Pogba, Pirlo e Vidal. Inferiorità numerica e anche di qualità. L'unica nota positiva è la buona prova di Mertens(subentrato ad Hamsik). Male invece il centrocampista slovacco e Higuain. L'attaccante argentino si è fatto vedere solo 94esimo. Troppo poco per un campione come lui.

La prima parte di gara è abbastanza noiosa. La Juventus controllo agilmente il centrocampo ma crea poco o nulla. Al 18esimo Hamsik va via in contropiede, dopo un uno-due con Higuain la palla arriva a De Guzman che incredibilmente tira alto da buona posizione. Al 29esimo la Juventus si porta in vantaggio con un gran gol di Pogba. La reazione del Napoli non c'è. Al 43esimo palla filtrante di Tevez per Caceres che calcia tra le braccia di Rafael. Il primo tempo finisce senza ulteriori emozioni. All'inizio della ripresa il Napoli prende il controllo della gara ma crea poco o nulla. Al 60esimo Hamsik lascia il posto a Mertens. Il belga si fa notare per un paio di assoli sulla sinistra. Al 64esimo il Napoli pareggia con Britos sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Mertens. La gioia dura solo 5 minuti. Caceres riporta in vantaggio la Juventus. L'uruguaiano era in fuorigioco ma la terna arbitrale non vede o fa finta di non vedere. Al 72esimo Gabbiadini prende il posto di uno spento Callejon. Al 74esimo Caceres fa autogol ma l'arbitro annulla per un presunto fallo di Koulibaly su Buffon. Al 76esimo un tiro di Mertens termina sul fondo. All'83esimo Gargano lascia il posto a Zapata. Al 92esimo Zapata ha la palla del pareggio ma invece di calciare tenta di dribblare anche Buffon e finisce a terra. E' simulazione e viene ammonito. Al 94esimo Higuain si libera in area ma il suo tiro viene deviato da Chiellini sul fondo. In contropiede la Juventus fa il 3-1 con Vidal.

 
 
 
Successivi »
 



 

Seguimi su Libero Mobile

 

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

QUANTO VALE IL MIO BLOG?

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 100