Community
 
babyjane927
   
 
Creato da babyjane927 il 05/02/2007

B*tch's Gasp

Eternal Sunshine of Spotless Mind!

 

 

« ForteWhere's My Own Chuck? »

Ballata dell'amore cieco, o della vanità

Post n°380 pubblicato il 29 Agosto 2009 da babyjane927

Un uomo onesto, un uomo probo,
s'innamorò perdutamente
d'una che non lo amava niente.

Gli disse portami domani,
gli disse portami domani
il cuore di tua madre per i miei cani.

Lui dalla madre andò e l'uccise,
dal petto il cuore le strappò
e dal suo amore ritornò.

Non era il cuore, non era il cuore,
non le bastava quell'orrore,
voleva un'altra prova del suo cieco amore.

Gli disse ancor se mi vuoi bene,
gli disse ancor se mi vuoi bene,
tagliati dei polsi le quattro vene.

Le vene ai polsi lui si tagliò,
e come il sangue ne sgorgò
correndo come un pazzo da lei tornò.

Gli disse lei ridendo forte,
gli disse lei ridendo forte,
l’ultima tua prova sarà la morte.

E mentre il sangue lento usciva
e ormai cambiava il suo colore,
la vanità fredda gioiva,
un uomo s’era ucciso per il suo amore.

Fuori soffiava dolce il vento
ma lei fu presa da sgomento
quando lo vide morir contento.

Morir contento e innamorato
quando a lei niente era restato
non il suo amore non il suo bene
ma solo il sangue secco delle sue vene.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 
 

AREA PERSONALE

 

 

10/09/2008

...CrAc

 
Citazioni nei Blog Amici: 29
 

FACEBOOK

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 Lovin' Music 

 

 


 

immagine

 

ULTIME VISITE AL BLOG

dinomarcaDIAMANTE.ARCOBALENOonda.innamorataamouri75Tigre_50rich18applepie6unamamma1maualiSilkLoveronugupottobelliLuna7826V_I_N_C_E_N_Tadoro_il_kenyaprettyfox
 

 

 

RIAPRENDO IL BLOG...

...sei sempre tu... solo cambiata e forse maturata da allora.. "people don't change"... invecchiano e modificano i loro comportamenti in base alle esperienze vissute, ma non cambiano... fa paura vero?!? e nel frattempo ci diciamo: "quanto ero stupida allora!!!" riprendi il blog, e magari fra un po' rileggerai gli interventi di un anno prima, e vedrai come ti metterai a ridere pensando a cosa hai vissuto, a cosa hai passato e ti dirai "che stupida che ero"... è una bellissima cosa...