per non smarrirmi

opinioni libere (anche di cambiare...)

 

D I C H I A R A Z I O N E

QUESTO BLOG NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA, DATO CHE NON E' AGGIORNATO PERIODICAMENTE E NON HA FINI DI LUCRO: AI SENSI DELLA NORMATIVA VIGENTE, NON PUO' CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE (L.62 DEL 7/3/'01).

PER QUANTO ATTIENE AL COPYRIGHT DELLE IMMAGINI E I VIDEO USATI, PRESI DALLA RETE, CONTATTATEMI PRIVATAMENTE: NON HO ALCUN PROBLEMA AD ELIMINARLE...

 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

semplicementeio130mgf70Nues.ssolo6paroletobias_shuffleshantjesabbia_nel_ventoMerubeHanahrmaandraxjeremy.pursewardenstreet.hassledeteriora_sequorlumil_0
 
 

BAGAGLIO

COSA C'E' D'INDISPENSABILE? COSI' COME, PREPARANDO UNA VALIGIA, LASCI LE COSE INUTILI, RICORDATI DI NON CARICARE L'ANIMA DEI PESI CHE PUOI EVITARE...

 

ULTIMI COMMENTI

certo che no
Inviato da: Juliet_Home
il 26/07/2014 alle 20:01
 
Non è la vacanza che m'aspettavo, ma non...
Inviato da: mgf70
il 26/07/2014 alle 10:41
 
mamma mia che noioso
Inviato da: Juliet_Home
il 25/07/2014 alle 10:26
 
secondo me ti annoi li dove sei. Santo cielo,rilassarsti un...
Inviato da: Juliet_Home
il 25/07/2014 alle 10:25
 
In effetti, anche se da me espresso non-benissimo, reputo...
Inviato da: mgf70
il 25/07/2014 alle 10:17
 
 

ALLA DERIVA…

NULLA AVANTI A ME, COME AI LATI E DIETRO. SENZA DIREZIONE, SONO IN ATTESA DEL DOMANI...

 

AREA PERSONALE

 

NO PONTE

QUESTO BLOG E' CONTRO IL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA !

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

NIRVANA - YOU KNOW YOU'RE RIGHT

 

DA MOLTO NON SE NE PARLA PIU', MA LA "RIFORMA GELMINI", IN REALTA' E' PASSATA. NON HA PIU' SENSO RICHIAMARE UNA RACCOLTA DI FIRME (COME AL MIO POST #160, IN CUI NE RICHIAMAVO UNO DI  elena.c.q.d) . PERO', INVITO TUTTI COLORO CHE HANNO FIGLI, TUTTI QUELLI CHE SOGNANO UN MONDO MIGLIORE, TUTTI QUELLI CHE SANNO ANCORA PENSARE CON LA PROPRIA TESTA, A NON ABBASSARE LA GUARDIA E AD ESSERE PRONTI AD ANDARE IN PIAZZA PER SALVARE LA SCUOLA ITALIANA E, CON ESSA, IL NOSTRO FUTURO.
mgf70

 

LOSING MY RELIGION

 

CREDO SIA IMPORTANTE...

Inviato da andrea7770 il 26/05/08 @ 08:41 via WEB
MESSAGGIO IMPORTANTE Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile. Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali.
 

HERE WITH ME

 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

LA STORIA DELLE COSE (VERS.21'08")

ALTAMENTE CONSIGLIATO PER LA PROPRIA CONSAPEVOLEZZA (ANCHE SE, DOPO, NON CAMBIERETE NULLA DEL VOSTRO VIVERE)

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Messaggi del 05/06/2012

RIFIUTI: Polverini, Alemanno, Sottile e...mister X...

Post n°703 pubblicato il 05 Giugno 2012 da mgf70
 

[da:_La_Repubblica_on-line]

[maudit]

RIFIUTI: li produciamo tutti, ma a tutti fanno schifo; puzzano e attirano ratti & topi; si decompongono e producono liquami sospetti (per non dir pericolosi); a volte nascondono "cose" diverse da quello che dovrebbero contenere.

In altri paesi, il ciclo dei rifiuti genera ricchezza, perché da questi si possono ricavare materie prime per l'industria. In Italia, in certe zone, lo stoccaggio dei rifiuti genera ancor più ricchezza, ma perché?

Se...

...si è mister X, imprenditore senza scrupoli, "amico di amici" (chessò, magari un sindaco di metropoli, un presidente di regione), già inquisito per la gestione fuori dai limiti legislativi dei rifiuti, di un'immensa discarica indifferenziata, cosa si fa, se dall'alto (*) impongono di chiuderla? Semplice, si comprano i terreni in cui sorgerà (bastano gli amici giusti, con cui sceglierli) la futura "discarica temporanea"... (N.B. in un paese, l'Italia, in cui l'esame di maturità sperimentale è andato avanti per decenni, cos'è "temporaneo"?)

...sei un cittadino che conosce bene il luogo in cui dovrebbe sorgere lo stoccaggio dei rifiuti e sai che là, oltre al rischio di esondazioni del fiume metropolitano (e magari si sta "a monte"), il terreno è permeabilissimo e, al di sotto, ricchissimo (anche troppo) di falde acquifere legate al fiume che scorrono anche sotto i campi coltivati, cosa faresti, per non ritrovarti aria pestilenziale, acqua e cibi inquinati? Semplice, ti organizzeresti con tutti quelli come te, per imbastire una protesta che abbia più eco possibile...

...si è un ministro per l'ambiente senza legittimazione dal voto (tipo un tecnico), di fronte a sospetti di collusioni e pericoli per la salute pubblica, di fronte a politici che spingono, senza un apparente motivo, per scegliere una località in luogo di un'altra, di fronte a cittadini inferociti, per il futuro loro e dei propri figli (ivi incluso il crollo del valore delle proprie case), di fronte alle pressioni dall'alto (*), cosa si fa, per risolvere il problema? Semplice, dichiari la cosa più ovvia (cioé che il sito non è idoneo) e passi la responsabilità ad un prefetto, un commissario straordinario, che prenda lui la decisione...

...sei un commissario straordinario ai rifiuti, che deve decidere, in tempi brevi e non abiti da quelle parti, hai pressioni (e "altro"?) affinché si scelga un sito, piuttosto di un altro, quanto t'importa delle conseguenze a quattro paesani? Tanto, potrai sempre dire che hai scelto nell'emergenza...

...sei un politico locale (presidente di regione, o sindaco di grossa città), avendo governato male, regalando proprietà, variando i piani regolatori e/o assumendo personale inutile, tra i supporters di partito, giunto il momento di operare, in regime di emergenza decretato dall'alto (*), cosa pensi che sia meglio fare? Ovvio, accontentare persone economicamente utili alla rielezione e/o che siano in grado di piazzare altri tuoi camerati (ops!) compagni di partito, da qualche parte, tanto la rielezione è (visti errori e scandali) in fortissimo dubbio...

Il problema principale è che in questo paese, non si paga per i propri errori, per le proprie colpe: è il paese delle stragi impunite, dei processi "senza colpevoli" (definizione che fa schifo, quasi quanto la guerresca "fuoco amico"). E' il paese in cui collusi con la malavita, siedono in parlamento, in cui chi governava ha storpiato un sistema giuridico, per non essere condannato. In tutto questo, poi, s'innesta l'emergenza, imposta dall'Europa (*), pena gravi multe: ma nei precedenti 5-10 anni, quando da Bruxelles ci ammonivano, non c'è stato tempo di scegliere un sito adeguato, prepararlo (metterlo in sicurezza), mentre si creavano le strutture per la raccolta differenziata? C'era tempo e, allora, ci sarebbero anche stati i soldi.

Invece, con la spada di Damocle delle procedure d'infrazione (=multe sacrosante, dall'U.E.), si scelgono siti inadatti per pregio storico e/o per costituzione geologica, ecologica e sociale; la cosa strana è che chi speculava prima, si trova in pole position per guadagnarci poi... Certo, non ci sono prove di responsabilità illecite, ma il sospetto è grande. E non ci sono prove che lo stoccaggio avverrà per rifiuti indifferenziati, così come non ci sono per il fatto che il suolo non sarà impermeabilizzato a norma, per non inquinare. E non è detto che il fiume debba per forza esondare in quel punto, in caso di precipitazioni eccezionali (così come a Fukujima, non era detto arrivassero gli effetti dello tsunami).

Ma, invece di arricchire persone chiacchierate, rischiare la contaminazione dell'alveo di un fiume che attraversa una città di 2 milioni e mezzo di persone, invece che demolire anche il valore commerciale degli immobili di una zona non particolarmente ricca, invece di intasare di mezzi pesanti una zona a viabilità non adeguata, perché (per una volta!) non si fa la cosa giusta? C'è un sito, di proprietà dell'esercito, in zona non troppo abitata, geologicamente più adatta, che si avrebbe tutto il tempo di mettere in sicurezza, mentre si predispone una raccolta differenziata seria: perché dev'essere scartato?

Sindaco Alemanno, sulla scelta del sito, lei dovrebbe starne fuori: con l'AMA ha già fatto troppi danni, nella gestione dei rifiuti romani; Governatore Polverini, lei difende a spada tratta soluzioni palesementi sbagliate: dobbiamo sospettare connivenze con chi ha acquistato certi terreni, un attimo prima che la sua giunta li scegliesse? Commissario Sottile, lei con le sue ultime affermazioni, sta proseguendo nell'ottusa perseveranza dell'errore: i danni (anche e soprattutto biologici) che arrecheranno simili scelte, li imputeremo a lei? Egregio Mister X, ma come fa a dormire tranquillo, sapendo che gioca con il futuro delle generazioni?

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: mgf70
Data di creazione: 09/01/2008
 

A V V E R T E N Z A ! ! !

IN QUESTO BLOG (E CORRELAZIONI), VI SONO MOLTI FRUTTI "D'UMANO INGEGNO", CHE HO DECISO DI CONDIVIDERE CON CHIUNQUE FOSSE INTERESSATO. PER QUESTO, CHIEDO DI NON COPIARE NULLA, SE NON DIETRO ESPLICITO MIO CONSENSO. GRAZIE

mgf70

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: mgf70
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 44
Prov: RM
 

PREGASI DIFFONDERE !

Ogni tempo ha il suo fascismo: se ne notano i segni quando la concentrazione di potere nega al cittadino la possibilità e la capacità di esprimere ed attuare la sua volontà. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell'intimidazione, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola.
(Primo Levi- Torino 1974 )

 

QUESTO BLOG, STA CON ROBERTO SAVIANO

ROBERTO SAVIANOLucide le sue analisi, coraggiose le sue parole, profonda la speranza che sa dare: non esiste un "Grazie" sufficientemente grande, per la luce che sa dare, in questo lungo periodo di tenebre.

Meriterebbe una vita "normale", a premio del suo coraggio.

Il suo esempio, riscatta la sua terra e l'umanità intera...

 

C O N S E G U E N Z E . . .

violenza

Alla gran maggioranza di noi si richiede un'ipocrisia costante, eretta a sistema. Ma non si può, senza conseguenze, mostrarsi ogni giorno diversi da quello che ci si sente: sacrificarsi per ciò che non si ama, rallegrarsi per ciò che ci rende infelici. (...) La nostra anima (...) Non si può impunentemente violentarla all'infinito...

(Boris Leonidovic Pasternak, Il dottor Zivago)

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

L'ENCRE DE TES YEUX... (F.CABREL)

Qualcosa resta sempre in noi, quando s'incontra qualcuno di speciale: i suoi sorrisi, i suoi sguardi, il bene che ha portato alla nostra anima e, infine, i rimpianti...

L'importante è che tutto ciò che da questa persona abbiamo attinto, resti scritto indelebilmente nelle nostre anime, affinché il tempo assieme, non sia stato inutile

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

STING -Moon over Bourbon street

 

(1989) SENTO IL ROMBO DEI BUS

Non più amici, né donne, o altro, intorno a me. Alle mie parole, solo il silenzio risponde. Lontano, sento il rombo dei bus: pur colmi di gente, a me paion vuoti. Condannato così, a restar in balìa di me stesso, nevrosi e stanchezza...           Inverno e non me ne accorgo, se non dal passo pesante: lo stesso di chi ha perso una partita; identico a quello sulla ghiaia di un cimitero.                                              E, così, non riesco più a sorridere, ad esorcizzare le mie fobìe: spezzati sono i miei ricordi (giammai felici).                                                                                                 Questo mondo di rumori cittadini, è ben distante dai miei pensieri e, mi fa sentire ancor più distante; non ho scampo, dalla mia mente, né dal mio destino...
 

L'ULTIMO SPETTACOLO (S.VECCHIONI)

...non lasciamoci "stancare" dalla prima parte: dà un senso alla (meravigliosa) seconda...

 

R E V I S I O N E

OGGI DI' 5 D'APRILE DELL'ANNO DOMINI 2012, HO DECISO DI PROCEDERE AD UNA PRIMA REALE REVISIONE DEL TEMPLATE DEL MIO BLOG, RIPRISTINANDO, CANCELLANDO, SPOSTANDO, CIO' CHE NON HA PIU' RAGIONE DI RESTARE, CIO' CHE NON ERA PIU' FRUIBILE, CIO' CHE HA PERDUTO DI ATTUALITA' IMMEDIATA: ogni tanto, occorre far pulizia !

SPERO, NESSUNO SE NE ABBIA A RISENTIRE...

 

COL TEMPO SAI (VERS. BATTIATO)

 

(1992) LA FRATTURA

Un attimo, una stupida incomprensione, un attrito ridicolo e ogni motivo di serenità è già finito: non sembra svanita la passione; ma, appare perduta ogni volontà di comprendersi. Non più la voglia di starsi accanto, ma la tentazione d’offendersi, che diviene un muto schivarsi, tra le pareti domestiche…Anche da momenti banali, stupidi, può morire un rapporto.

A che serve, far l’amore con passione, con la voglia dell’altro, se poi ne subiamo il fastidio, nelle cose di tutti i giorni? Poi, si finisce di farlo per noia, o (peggio), per quella forma di “dovere”, insita nei comportamenti consolidati... Così, si finisce per sconfessare il proprio desiderio, arrivando a fare (o farsi) male, pur di annullarne l’identità, con la cosa bella, che conoscevamo.