Ultime visite al Blog

oxford.chivassoalba.estate2012miriammsRicamiAmosimonelli.barbaramarcellapiccolonina.monamouravvbiapink_panther5angela53dglmicramarytommicattomminidia50coltropaola
 

Blog d'argento

 

In classifica

 

Ospiti

 

free counters

 
Citazioni nei Blog Amici: 82
 

motori di ricerca italiani

 

Area personale

 
Creato da: RicamiAmo il 26/02/2009
Consigli e Curiosità in Cucina e non solo (dal 2009)

 

 

Venite sul mio nuovo SITO

 

Stracciatelle di zucchine

Post n°1807 pubblicato il 17 Aprile 2018 da RicamiAmo
Foto di RicamiAmo

INGREDIENTI

  • 500 g zucchine fresche
  • 30 g burro
  • 8 fette di pancarrè
  • 2 uova
  • cipolla
  • prezzemolo
  • basilico
  • parmigiano grattugiato
  • dado
  • sale

La stracciatella di zucchine è un primo piatto vegetariano che profuma dei sapori dell’orto. Per la sua preparazione: spuntate le zucchine, poi tagliatele a tocchi non troppo grossi; mondate la cipolla e tritatela fine; fate sciogliere il burro in una casseruola e poi fatevi appassire la cipolla. Preparate con il dado g 750 di brodo e portatelo a bollore.

Unite alla cipolla le zucchine a tocchi e fatele insaporire per alcuni istanti. Irrorate con il brodo bollente, fate riprendere il bollore, incoperchiate e cuocete per circa 30′. Togliete al pancarrè la crosta, tagliate ogni fetta in 2 triangoli e metteteli a tostare in forno. Battete in un piatto le 2 uova con un pizzico di sale e con 3 cucchiaiate di parmigiano grattugiato.

Versatele nella minestra ormai in ebollizione, battendole con una frusta per ottenere la “stracciatella”. Trasferite la preparazione in una zuppiera o nei piatti fondi individuali. Disponetevi intorno, a corona, i triangoli di pane tostato. Tritate un mazzetto di prezzemolo e basilico e cospargetene la minestra. Servite immediatamente.

Buon appetito!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Le mie Creazioni

Post n°1806 pubblicato il 15 Aprile 2018 da RicamiAmo
 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

INSALATA DI POLLO BRASILIANA

Post n°1802 pubblicato il 25 Maggio 2017 da RicamiAmo
 
Foto di RicamiAmo

Insalata di pollo brasiliana

Ingredienti per 6 persone:

  500 GRAMMI PETTO DI POLLO

250 GRAMMI PROSCIUTTO COTTO A FETTINE

150 GRAMMI PISELLI SGRANATI

2 MELE VERDI

2 SEDANO BIANCO COSTOLE

2 POMODORI

2 CAROTE

1 CIPOLLA

1 PEPERONE ROSSO

1 PEPERONE GIALLO

1 FINOCCHIO

200 MILLILITRI MAIONESE

200 MILLILITRI PANNA FRESCA

3 CUCCHIAIO KETCHUP

1 CIUFFO PREZZEMOLO

  SALE q.b

. PEPE IN GRANI

1) Fai cuocere i peperoni nel forno caldo a 220° per 30 minuti girandoli spesso. Intanto, cuoci il pollo per 20 minuti in acqua bollente insieme a qualche grano di pepe e 2 rametti di prezzemolo.

Lascialo intiepidire nell’acqua di cottura. Metti i peperoni in un sacchetto di carta ben chiuso per 15 minuti.

Poi puliscili, spellali e falli sgocciolare in un colino. Scola il pollo, salalo, pepalo e sfilaccialo grossolanamente.

2) Sbuccia la cipolla e tagliala a pezzi.Pulisci le carote e tagliale a bastoncini.

Cuoci i piselli per 8 minuti in acqua bollente legge

Sgocciola il tutto. Asciuga i peperoni e tagliali a striscioline.

Lava il finocchio, il sedano e le mele e taglia tutto a bastoncini.

Lava i pomodori, privali dei semi e riducili a pezzi .

Taglia il prosciutto cotto a listarelle.

3) Mescola la maionese con la panna e il ketchup. Unisci tutti gli ingredienti preparati e condisci con la salsa mescolando delicatamente

. Regola di sale, pepa e conserva l’insalata al fresco. Al momento di servirla, cospargila con il prezzemolo tritato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PIANTE

Post n°1801 pubblicato il 24 Maggio 2017 da RicamiAmo
Foto di RicamiAmo

Piante da balcone in pieno sole?

Sì perché non tutte le piante amano così tanto i raggi solari e la luce.

Anzi. Per alcune l’esposizione così prolungata al sole, soprattutto quando le temperature si alzano, rischia di essere decisamente deleteria

 Ma esiste un elenco piuttosto nutrito di piante che resistono benissimo al sole. Dalla lavanda all’angelonia, dalla bouganville alla sanvitalia, ecco l’elenco di tutti i tipi di piante da balcone perfette per l’esposizione piena al sole.

La lavanda, dai fiori profumatissimi, non a caso utilizzati per i sacchetti da armadio e composizioni dall’aroma inconfondibile, è una pianta perenne che ama il sole.

Altrettanto amante del sole anche la petunia, che è l’ideale per colorare il balcone con mille sfumature differenti, una pianta che non solo ama la luce ma che ne ha bisogno, almeno sei ore il giorno, per crescere rigogliosa.

Lo stesso discorso vale per le surfinie, dai fiori altrettanto colorati e decorativi. Per dare un tocco di colore al balcone durante la primavera, meglio affidarsi alla portulaca, una pianta nota anche con il nome di fiore di vetro, che dà vita a una cascata di profumati fiorellini a forma di roselline.

Un altro nome evocativo per un’altra pianta ideale quando il balcone è posizionato in pieno sole, la thunbergia alata, detta anche Susanna dagli occhi neri per la tipica forma dei suoi fiorellini, che sembrano avere un bottoncino nero al centro, è una pianta rampicante sempreverde originaria dell’Africa.

Una scelta elegante e raffinata, per decorare il balcone in modo non banale, può essere l’angelonia, una pianta erbacea e perenne, molto simile alla bocca di leone, che si colora di fiorellini dalla forma di piccole orchidee.

Una pianta che ama il sole e la luce, ma teme il freddo e le temperature rigide. Il sole bacia volentieri anche i delicati fiorellini blu cielo della plumbago auricolata, una pianta rampicante dall’elevato potere decorativo

Tra le altre opzioni papabili, quando si tratta di arredare e decorare il balcone esposto al sole con fiori e piante, ci sono sicuramente il geranio, un classico dei fiori da esterno che assicura una buona resa se annaffiato con regolarità e curato con attenzione, la bouganville, che non per nulla è conosciuta come la pianta rampicante dell’estate per eccellenza, l’agastache, la salvia ornamentale, che ha bisogno di pochissime cure e altrettanto scarsa acqua, il prunus, la sanvitalia e la verbena.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

 
 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Utilizza TAG e CERCA per trovare una ricetta

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30