Zib@ldone

di Giovanna Circiello

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

jigendaisukeBloggernick10eleuterianmusicsexgiulio.sacchettiTerzo_Blog.GiusSpano60piterx0Iltuocognatinorudyga0mauriziocamagnaoscardellestellestefyy60lacky.procino
 

ULTIMI COMMENTI

Mi hai fatto ricordare una strofa di "Ciao amore,...
Inviato da: jigendaisuke
il 13/12/2017 alle 20:23
 
Già
Inviato da: eleuterian
il 13/12/2017 alle 14:49
 
Auguriamoci che abbia vita breve allora ahahaha
Inviato da: eleuterian
il 13/12/2017 alle 14:48
 
Hai proprio ragione . . . meglio fare che aspettare. :-)
Inviato da: Mr.Loto
il 22/11/2017 alle 12:49
 
E morì aspettando
Inviato da: jigendaisuke
il 22/11/2017 alle 00:26
 
 

I MIEI BLOG AMICI

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Io li capisco

Post n°651 pubblicato il 13 Dicembre 2017 da eleuterian

Io li capisco quelli che non si integrano. Tu vieni da un posto dove certe cose non ci sono e/o sono diverse...e per 20 anni, o meno o più, hai vissuto secondo la tua cultura e secondo le regole e le tradizioni della tua gente, della tua terra.

Poi vieni vieni via.

E ti ritrovi dove tradizioni e usanze e modo di vivere e di vedere le cose sono diverse. 

All'inizio ti meravigli, poi col tempo alcune  cose le comprendi e qualcuna la accetti. Poi magari l'amore ti fa sposare il nuovo mondo ed allora è inevitabile che tu accetti  l'altro. Ciononostante non abbandoni te stesso. Le radici dell'albero sono sempre quelle, anche se lo trapianti in un terreno nuovo.

Ma messa di fronte a certe cose, farai sempre fatica.

Sarebbe bello che, quelli intorno capissero e non dessero per scontato che sia così come fanno loro.

Il disagio io lo vivo ancora dopo circa 10 anni. 

Immagino chi viene da una Nazione diversa. E posso capire le loro difficoltà. 

Le vedo in quei bambini che ogni giorno mi guardano con gli occhi dello stupore allorché mostro loro oggetti per noi di uso comune e sconosciuti a casa loro... 

 
 
 

Si aspetta {riflessioni}

Post n°650 pubblicato il 21 Novembre 2017 da eleuterian

Si aspetta. Si aspetta che ogni istante sia quello giusto, quello che ti farà'felice per tutto il resto della tua vita. Pensi che ecco, e' il momento giusto. Il momento dei momenti. Quel tempo preciso, che aspettavo da tempo e  che, finalmente, inaspettato mi si piazza dinanzi.

Si chiama attesa. Solo quello. E tale, probabilmente, resterà.

Fattene una ragione. Ma anche due.

 
 
 

E vanno(poesia)

Post n°649 pubblicato il 18 Ottobre 2017 da eleuterian

E vanno. 

Lenti. 

E silenziosi come la notte. 

Poi veloci, sul vento, lontano da qui. 

 

Giovanna Circiello

 
 
 

La sera senza stelle in cielo (poesia)

Post n°648 pubblicato il 16 Ottobre 2017 da eleuterian

La sera senza stelle in cielo

e solo il buio, nero nero. 

Un ombra sul cuore, 

ovunque il terrore di non trovarsi per terra

o sui muri. 

Tutti oscuri, 

nelle mani, nei volti, 

tutto avvolto da fitte coltri.

Nere le nuvole, nero ogni viso, 

nessun volto, neanche un sorriso. 

Alla ricerca di pace, di luce di verde

ogni passo in tenebra si perde. 

Si chiede un po' in giro : 

" Ci sarà un arrivo? "

Qualcosa di bello, di magico e puro... 

... un piccolo porto sicuro? 

Vagava ancora l'invano quesito. 

Quell'uomo, raccontano, da tempo è smarrito. 

 

Giovanna Circiello

 
 
 

Rantoli (poesia)

Post n°647 pubblicato il 03 Ottobre 2017 da eleuterian

Gonfi i polmoni d'aria fresca del mattino, 

quasi esplosi nel cielo blu turchino. 

Senza meta , senza una ragione,

senza motivo e senza ispirazione.

Solo il respiro del mondo e il soffio di Dio, 

quel soffio raro che non avrai tu, né  io.

Angolo di vita sul marciapiede sporco 

grigio e bagnato dalla pioggia,

a Chioggia.

Burrasca dalla finestra, la tempesta nel mare

e nel mio cuore tante cose da rifare. 

Fila la lana, fila i ricordi...

...e ancora son tre notti che non dormi.

Rantoli alla luna di primo o ultimo quarto:

quasi quasi lascio tutti e parto.

Parto a cercare la nostalgia e quel futuro

che mi ha lasciato andare a muso duro

e che stasera riaffiora nel profumo della notte,

bruciando le mie mani e odori forti

qui dentro al naso.

Un caso?

Rantoli.

E succhiando l'aria per non morire,

mi sembra quasi di gioire. 

 

 

Giovanna Circiello 

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: eleuterian
Data di creazione: 15/03/2008
 

AVVERTENZA

PRIMA DI INOLTRARTI NEL FOLTO BOSCO DEL PASSATO DI QUESTO BLOG, LEGGI CON ATTENZIONE QUANTO SEGUE:

- Il blog è il mio quaderno virtuale. Vi troverai poesie, racconti, riflessioni sulle cose del mondo, della vita, della mia vita. Molti riferimenti a fatti, cose, persone sono fittizi; molti altri sono reali. Mi assumo la responsabilità di tutto quel che scrivo e nessuno può riprodurre quanto scritto per fini letterari e non, se non citandone la fonte.

- Il blog non è aggiornato con cadenza periodica, ma segue un po' i miei umori e soprattutto i miei impegni. Se non scrivo per tanto tempo è perché : sono felice; non ho tempo. 

- Infine: inutile cercare qui risposte a quesiti sulla vita. Piuttosto...andiamoci a guardare SuperQuark, secondo me molto più interessante

 

I MIEI LIBRI

"Germogli" - Giovanna Circiello - www.ilmiolibro.it

 

"Ti aspetto da una vita"

www.ilmiolibro.it


Guardiani del Vento

Anna ed Emilio, protagonisti di questo romanzo breve, si ritrovano a dover rispondere a importanti domande riguardanti l’amicizia, la lealtà, l’amore, l’onore, e la giustizia. Attraverso una doppia narrazione, i personaggi reali si sovrappongono ai personaggi letterari del “Don Chisciotte” di Miguel de Cervantes. L’ultimo hidalgo della storia, alle prese con le sue bizzarre avventure e la sua “storia” con la bella Dulcinea, accompagnato e consigliato dall’onnipresente scudiero Sancho Panza, si ritroverà, ancora una volta, a combattere contro i mulini a vento.

Giovanna Circiello, Guardiani del Vento, Aletti 2009

Lo puoi acquistare su:

www.ibs.it

www.lafeltrinelli.it 


in tutte le librerie che aderiscono al circuito Alice-cdRom, indicando nome e cognome dell'autore e titolo dell'opera:

La Feltrinelli ( ci hanno provato...è possibile ordinarlo...se l'acquistate presso altre librerie, informatemi please, che aggiorniamo il box!!)

 

IN LINEA

hit counters

Trackers

 

LA MUSICA CHE PORTERÒ NEL MIO CUORE...


Alice Cooper - Poison


George Harrison - While my guitar gently weeps


Locanda delle Fate - Non chiudere a chiave le stelle

James Taylor - You've Got a Friend 


John Petrucci - Glasgow Kiss


Stratovarius - Phoenix


Uriah Heep - July Morning


Ian Gillan - Gethsemane (I only want to say)


Deep Purple - Child in Time


Led Zeppelin - Stairway to Heaven


Rino Gaetano - E la vecchia salta con l'asta

 

I MIEI VIDEO

Vi presento la video-trama del mio primo romanzo...sospeso tra realtà e finzione. Da un lato Anna ed Emilio, dall'altro Dulcinea del Toboso e Don Chisciotte. I personaggi hanno tutti qualcosa da imparare. E il lettore può imparare molto dai loro errori e dai loro eroismi. Quando il vento soffia nella nostra vita ricordiamoci che correre nella sua stessa direzione è inutile se poi non si ha il coraggio di respirarlo, facendo in modo che diventi parte di noi.

"Galatikè è la risposta!"

     

cliccate per ascoltare e/o guardare il video.
In quello a destra, la musica di sottofondo è Antonio Vivaldi. A sinistra potete ascoltare (e deliziarvi) con la musica di Yngwie Malmsteen)