Creato da IleSweet il 10/10/2012

Mentre tutto scorre

Qui vive lui, le mie emozioni, i miei pensieri...

 

 

Prima di espremire un parere bisognerebbe accertarsi che sia coerente con tutte le altre cose che diciamo...

Post n°9 pubblicato il 14 Dicembre 2012 da IleSweet
 

 

 

 

Tante persone, mentre esprimono i loro pareri, non si rendono conto di quanto sia palese la loro incoerenza agli occhi di chi le conosce. Puoi fregare con le tue apparenti e sagge parole chi sa solo il tuo nome, ma una volta che anche questi avrà imparato a conoscerti non avrai più via d'uscita e la stima verso di te calerà senza che tu te ne accorga. Prima di esprimere un parere bisognerebbe accertarsi che sia coerente con tutti gli altri nostri pensieri e fatti che abbiamo reso pubblici... Oppure dobbiamo ridurci a far parte di quelle persone che si esprimono a convenienza? Io mai, a costo di essere messa in un angolo buio.

Proprio questo pomeriggio sentivo sghignazzare avidamente. Sembravano galline inferocite che non mangiavano da una vita, ma in realtà erano solo persone che, nella loro perfida superficialità e voglia di apparire migliori, spettegolavano deridendo l'omosessualità di una giovane ragazza che non è riuscita più a tenerla segreta e che ha avuto il coraggio di dirlo. Coraggio dovuto al fatto che viviamo in una società che discrimina tutto ciò che non rientra nella "normalità", o nelle proprie usanze e tradizioni. Una società che ama la Costituzione Italiana, se la difende ogni giorno e lancia sassi a chi osa dire "dobbiamo modificarla". Ma questa gente, tanto legata alla Costituzione, l'ha mai letta? L'ha mai studiata? Conosce il vero significato di ogni inciso? Secondo me, no! L'art. 3 com. 1 Cost. non parla semplicemente di eguaglianza dinanzi alla legge, ma il vero messaggio che vuole dare è: NON DISCRIMINAZIONE! Lo so io quello che ho dovuto studiare con il mio esigente docente di diritto pubblico per spiegare, dettagliatamente e ampliamente, il significato più profondo di questo articolo.

Che gusto si prova nel discriminare una persona buona, ma diversa da noi? Che godimento si avverte nel vedere una persona derisa e messa ad un angoletto per ingiusta causa? Si ha un orgasmo? No, che ne so... calcolando la soddisfazione e l'appagamento che vive certa gente, sono sincera, l'ho pensato... magari in un periodo di astinenza... tutto fa brodo...

Come si può dire "l'abito non fa il monaco" oppure "la bellezza di una persona risiede in ciò che di bello ha dentro, in ciò che di bello fa e non in ciò che appare" se poi discriminiamo proprio ciò che a parole difendiamo?

Ma quando la gente parla si rende conto di ciò che afferma oppure in quei momenti sconnette cervello e cuore parlando come un "ripetitore tradizionale e bigotto"? Resto sempre più perplessa e amareggiata. Hanno provato a coinvolgermi in quelle squallide risate, ma non appena hanno visto il mio sguardo perplesso e schifato si è alzato un gelo che ha parlato da solo! Ho pronunciato solo poche parole per evidenziare la loro perfidia ed una di loro ha provato a dirmi: "ma non è che lo sei anche tu visto che te la difendi tanto?!". Avrei potuto risponderle dicendo: io difendo ciò che ingiustamente viene accusato e non ciò che ho vissuto o vivo e viene deriso". Ma la mia risposta non è stata questa, non ce l'ho fatta: è stata molto tagliente e pesante. Mi è venuto spontaneo risponderle:" ah, quindi ritieni che io possa essere omosessuale solo perché difendo quella ragazza? Uhm, allora sentiamo... Se ragioni in questo modo mi viene spontaneo pensare che ogni volta che difendi "Tizia", considerata una poco di buono per ciò che fa, è perché in fondo stai difendeno te stessa? Sei poco di buono anche tu?".

È chiaro che la mia era solo una provocazione e nulla di personale verso la persona (Tizia) da me citata. La barca è sua e ci fa quel che vuole!

Ovviamente, a fronte della mia risposta, la reazione non è stata piacevole, ma sono certa di una cosa: quella, chiamiamola persona, prima di aprire bocca con me ci penserà 100 volte... Parlerà alle mie spalle? Pazienza, meglio così che dover sentire certe fandonie...

Conosco quella ragazza tanto derisa e scansata perché omosessuale, è dolcissima, educatissima, con i suoi difetti come tutti noi, ma rispettosa del prossimo a differenza di molti. Buongiorno, buonasera, permesso, prego, grazie, arrivederci, scusa e ogni altra espressione che sia sintomo di buona educazione la senti sempre uscire dalla sua bocca. Però, siccome è omosessuale si dovrebbe vergognare ad andare in giro! Ma si vergognassero loro che non hanno pietà per una ragazza che in questo momento, per le dicerie della gente e la reazione dei genitori, sta vivendo l'inferno dentro di sé! Conosco tante persone eterosessuali che dovrebbero vergognarsi ogni giorno per quel che sono e per quello che hanno fatto, eppure a me sembra che camminino a testa alta e che addirittura la Chiesa sia diventata un rifugio domenicale per loro.. Ah, giusto: se sei etero, vai in Chiesa, confessi i tuoi peccati e parli da bigotto intoccabile, restando scandalizzato davanti ad ogni diversità, basta e avanza per far di te una bella persona. Giusto! Insegnerò ai miei figli che sono questi gli elementi basilari per valutare una persona... Che amarezza!!!

 

 
 
 

Ogni cosa ha bisogno di stimoli per vivere: anche la Vita!

Post n°8 pubblicato il 28 Novembre 2012 da IleSweet

 

 

 

La vita è come un parco e le persone sono come le giostre: puoi salire su infinite e diverse giostre oppure le stesse possono essere rinnovate, ma se la nuova giostra è sostanzialmente uguale a quella vecchia e/o il cambiamento è puramente fittizio e basato sulla forma, ti stancherai presto di percorrere quel parco...

Mi piacerebbe tanto essere superficiale, non badare alla sostanza, non essere una persona che osserva e riflette molto: sicuramente avrei ancora tanti stimoli per vivere felice. Quando mi guardo intorno, nonostante abbia solo 30 anni, mi sembra di vedere sempre un vecchio film: gli attori cambiano di abito, ma le scene sono sempre le stesse, prevedibili, e pur non sapendo cosa accadrà lo so già. Mi chiamano strega le persone che mi conoscono bene, ma non sono strega io, è scontata e prevedibile la vita e la maggior parte delle persone che popolano questo pianeta.

Mi piacerebbe incontrare ogni giorno persone realmente diverse, e invece accade solo raramente. Dentro di me è racchiusa una triste noia che solo qui, su questo sciocco blog, esterno. Solo in queste pagine mi sento libera di sfogarmi, di scrivere ciò che mi passa per la testa senza doverne parlare a chi è affogato nella superficialità.

Lo stimolo che, fino ad ora, mi ha tenuta viva nell'anima ha un nome: speranza. Solo con la speranza mi sono mantenuta viva, ma questa speranza oramai non c'è più. C'è solo la consapevolezza e l'accettazione di come ruota questa vita. Quanta tristezza... Chissà se riuscirò mai a colmarla...

 
 
 

Violenza sulle donne: chi farà mai qualcosa? Mah...

Post n°7 pubblicato il 27 Novembre 2012 da IleSweet
 

 

 

Le immagini che si vedono alla fine del filmato le ho viste tutte e posso dire che non sono immagini messe a caso. Questo video, per me, dice tutto; spiega semplicemente ciò che si verifica ogni giorno e cioé: tanta ipocrisia nei confronti di questo delicato argomento e nei confronti di chi veramente ne è stata oggetto. Poi ci sono gli idioti che a fronte di tutto ciò sbattono i piedi dicendo che anche le donne violentano in ogni modo. La mia risposta sarà: ma chi ha mai detto o scritto il contrario?! È palese che sono commenti di deviati mentali che odiano profondamente le donne.

Una signora di 50 anni, qualche anno fa, mi disse: "Ile, io prego Dio che a te non succeda mai, ma se disgraziatamente ti dovesse accadere non dirlo mai ad un uomo solo perché ne sei innamorata, potrebbe approfittarsene. Certi uomini, quando hanno gli ormoni a 1000, dimenticano di essere persone e si trasformano in bestie approfittando della tua debolezza. Non dirlo mai prima di aver conosciuto benissimo chi avrai al tuo fianco. Ascolta le parole di chi ha vissuto e non di chi parla per supposizioni".

Posso dire con sicurezza che le parole di questa signora erano e sono, purtroppo, verissime!

 
 
 

Essere emotivi, secondo me, non implica sensibilità...

Post n°6 pubblicato il 20 Novembre 2012 da IleSweet
 

 

 

 

Avere la lacrima facile, a parer mio, non denota sensibilità, ma solo emotività. Qualcuno penserà che trattasi di sinonimi e quindi, il più delle volte, intercambiabili. Ovviamente per me, non è così. Ho conosciuto tante persone molto emotive, le vedevo o le sentivo piangere per ogni cosa, ma guarda caso queste lacrime venivano versate solo per fattori strettamente personali. E per i dolori altrui? Completa indifferenza! Ma come, non erano persone emotive e sensibili? Dove si è celata la loro sensibilità? Ed è qui che casca l'asino...

L'emotività che spesso ho visto non è stata altro che il frutto di un sano egoismo, egoismo travestito da anima dolce e sensibile: per questo non mi lascio condizionare dalle lacrime altrui ed è sempre per questo motivo che non saranno delle lacrime a catturare la mia attenzione volgendo, in positivo, i miei pensieri nei confronti di chi piange.

Ho avuto il piacere di conoscere persone, apparentemente ciniche, ma di una sensibilità devastante. È chiaro che con questo non intendo dire che il cinismo è sintomo di sensibilità e le lacrime no, ma è palese che non possono essere due lacrime a testare la sensibilità di una persona. Se c'è una cosa che ho imparato, a differenza di tanta altra gente, è che non bisogna mai farsi impietosire. L'umanità e la sensibilità si testano atrraverso i fatti, non mediante le lacrime e/o le parole.

 
 
 

Si affacciò alla realtà, si abituò ad essa, ma senza mai riuscire ad amarla...

Post n°5 pubblicato il 28 Ottobre 2012 da IleSweet

 

Ho lottato tanto contro me stessa per sconfiggere quell'istinto adolescenziale che in apparenza mi procurava soltanto danni, ma poi crescendo ho capito che è stata solo forza sprecata perché è molta la gente che capisce solo con le cattive maniere.

Ho lottato tanto per difendere la sincerità da una finzione che stava aggredendo lentamente tutti coloro che mi circondavano, ma l'esperienza mi ha insegnato che le frasi che tanto contestavo di mio padre rispecchiavano e rispecchiano la realtà: quasi nessuno ama la sincerità, molti non l'apprezzeranno e sarai costretta a mentire per non farti calpestare da chi non sa rispettare la volontà altrui; a quasi nessuno interessa veramente sapere se stai bene o male e solo quando lo accetterai cambierai modo di fare riservando a pochi la bellezza della tua sincerità, della tua  trasparenza e nobiltà d'animo. Per tutti gli altri terrai in serbo solo ciò che meritano: il loro stesso gioco!

Ripenso a queste frasi pronuciate da mio padre, alla rabbia ingenua che usciva dalla mia bocca perché, forse, non avevo abbastanza esperienza per capire che erano dannatamente vere e che dovevo abituarmici.

Ora mi sono abituata, ma questo non significa che le condivida. Dentro di me vive sempre quella bambina che non ha mai visto il mondo come sperava di vederlo, lo stesso mondo che vive ancora in lei nonostante sia cresciuta e nonostante si comporti come non avrebbe mai voluto, ma è chi popola il mondo che glielo chiede ogni giorno e indirettamente.

Saper vivere, imparare a stare in mezzo agli altri, saper riconoscere la persona losca fingendo di non averla inquadrata so farlo benissimo, ma devono anche permettermi di dire che tutto ciò non mi appaga. Dovrei sentirmi intelligente perché so riconoscere il lupo travestito da agnellino? Mah, potrei, ma questo comunque non appaga le mie giornate, la mia vita, il desiderio di vivere una vita che non ho mai vissuto. Mi rendo conto che quelle grida mai ascoltate di quella bambina si riflettono su ogni giorno che passa e forse quelle grida non cesseranno mai.

 
 
 
Successivi »
 

 

........♥

Nel mio blog ci tengo a riportare mie vecchie frasi e per chi le leggerà potranno sembrare sciocche, ma per me rappresentano dei ricordi indelebili...

 

 

AREA PERSONALE

 
 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

intheoriaj.lo86arussox2004dampaoporcari_73mgf70bonjovinext100yearspsicologiaforensetamy_1979MONFRYbagninosalinarosensibilealcuoreipomeoFiorellino.Silvyannamariab1
 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom