Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

g1b9egidio.aulicinovecchi.ma48monellaccio19lascrivanastatistico.siculofaustina.spagnolNoRiKo564roberto.biagi50Vengo.Tra.5.Minutianiellobuono67istitutomarchionina.monamourg.peloso1944grisu1431977
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« UNA CODA PER UN SELFIEFICTION FARSA O GROTTESCA? »

MARTINA HA VINTO LA SUA BATTAGLIA

Post n°2605 pubblicato il 13 Novembre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per martina diabetica respinta discoteca


Dissi tempo addietro, quanto fosse piacevole scrivere un post riferendosi ad una bella notizia. La storia di Martina o meglio la brutta vicenda vissuta mentre si accingeva ad entrare nella discoteca "Old Fashion" a Milano, aveva colpito un po' tutti passando sui giornali. Martina era stata respinta perché in possesso di alcune bustine di zucchero e un bottiglietta contenente un succo di frutta. La ragazza è diabetica e quella roba non è ammessa in discoteca per ovvie ragioni di sicurezza (droga, liquidi, rischio attentati), eppure erano le sue ancore di salvezza in caso di calo glicemico che spesso sorprende i diabetici. Martina ci rimase malissimo quella sera, la notizia aveva fatto il giro della rete e la discoteca ne era uscita malconcia per le critiche feroci. Ora, il proprietario ha preso una importante decisione: all'ingresso sarà distribuito gratis a chi dimostrerà la patologia anche con il tesserino medico, un kit salvavita con zucchero e succo. Un piccolo passo per non ghettizzare una persona affetta da glicemia ballerina e consentirle l'ingresso come tutti, in discoteca. Il signor Roberto Cominardi, tra l'altro, ha deciso di organizzare una serata speciale sul diabete e devolverà il ricavato dell'evento al S.Raffaele di Milano per la ricerca. "Ho sbagliato nel  rispetto della legge..." ha spiegato il titolare del "Old Fashion: "...ma spero di farmi perdonare. Anzi mi auguro che tutte le discoteche ricorrano a questa iniziativa, evitando di bloccare all'ingresso persone in possesso di zucchero e succo che sono sostanze importanti per loro!". Bravo Roberto, così si fa. Te lo dice un diabetico.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog