Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

aldogiornoolgy120pra1950sagredo58Ausilia1234mtindaramonellaccio19victor163bimosettibrunbrunavv.raffaellolamannatekilalmalovaxg1b9giorgialorenzoni
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« PARCHEGGI E...REATIMILLA E I SOGNI DI VETRO »

"BEST BEFORE..." E "USE BY..."

Post n°2649 pubblicato il 05 Dicembre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Immagine correlata


Una pratica dimostrazione di come in Inghilterra, si possa ridurre lo spreco a favore dei più bisognosi, recuperando una parte dai quei sette milioni di tonnellate di cibo che si perdono ogni anno. Se si fa una buona e corretta informazione, si ottiene un buon risultato e si recupera cibo ancora utile ed edibile. Sui tanti prodotti in vendita già confezionati dalle aziende produttrici, due sono le scritte che appaiono: "Best Before..." e "Use by...". Entrambe seguite da una data molto chiara stampigliata sulla confezione. In pratica sarebbero l'equivalente delle scritte in italiano "Consumare preferibilmente prima del..." e l'altra invece "Consumare entro e non oltre il...". La catena inlgese di supermercati "East of England co-op", con una mossa ben precisa, ha messo in vendita a soli 10 centesimi tutti i prodotti contrassegnati con "Best Before..." già scaduti da pochissimi giorni o con imminente scadenza; ovvero, prodotti che è ancora possibile consumare poiché la loro scadenza non è poi tassativa. Potendo ancora contare sulla bontà del prodotto da consumarsi "preferibilmente entro il..." è ovvio che la vendita abbia registrato un grande successo a soli 10 centesimi al pezzo. Una iniziativa accettata dalla "Food Standard Agency" inglese per la tutela del cibo, che tranquillizza i consumatori perplessi e nello stesso tempo una distribuzione più vasta per gli indigenti. Sappiamo tutti che spesso e in quasi tutte le nazioni occidentali vi siano associazioni benefiche e di volontariato che provvedono a ritirare grandi scorte di cibo "Best Before..." per poi dirottarle presso le mense pubbliche, le gestioni religiose e tutti coloro che provvedono a dar da mangiare ai più poveri. Mentre con l'iniziativa del supermercato, la vendita di quei prodotti si è consumata in un ora circa svuotando gli scaffali con un risultato immediato: favorire coloro che "devono risparmiare" subito, senza perdere quel tempo che porterebbe alla lunga i prodotti a scadenza: raccoglierli, stivarli, gestire la distribuzione porterebbe appunto ad una perdita di tempo importante. Molti supermercati del Regno Unito hanno apprezzato la mossa della concorrenza e si sono dichiarati pronti a fare altrettanto. La scelte del tempo e della immediata fornitura alla clientela e determinante, il prezzo poi, sarebbe un regalo diretto e senza intermediari magari pericolosi e malandrini. E perché non farlo anche noi? Noi non scherziamo con gli sprechi in Italia e una mossa simile, potrebbe aiutare direttamente e immediatamente tanta gente. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog