Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

prashanti1throughout222aldogiornomariateresa.savinoambradistellestg.cosimoearthangel79monellaccio19montecristodgl4fl.degiovannifpavino1sicgaregippo23amicodiletto3
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi di Aprile 2017

SERVE UNA MANO...SUBITO?

Post n°2209 pubblicato il 30 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per dare una mano a chi serve

 

Oggi viviamo momenti terribili, situazioni pesanti e la depressione, la delusione, l'amarezza per i gravi problemi che ci assillano, sono costantemente presenti e anche se ci mettiamo di buzzo buono per affrontarli con forza e determinazione, spesso ci abbattiamo perché li  riteniamo ostacoli insuperabili. Finalmente le cose stanno cambiando, ora possiamo contare su qualcuno/qualcosa che ci venga incontro con la evidente intenzione di aiutarci, di risollevarci e di dissuaderci anche da drammatiche soluzioni definitive. Ecco, è il momento di guardare con fiducia al futuro di...domani mattina. La speranza è l'ultima a morire.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FOLLIE BY INSTAGRAM

Post n°2208 pubblicato il 30 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per una donna che fa pulizie in casa

 

Mi piacerebbe sapere se esiste una donna comune, normalissima donna di casa come ve ne siano a milioni che faccia le pulizie domestiche conciata più o meno così succintamente? No, penso proprio di no e se così fosse, ne avrebbe piena facoltà se conservasse con oculato pudore, la sua riservatezza e la sua privacy. Orbene, secondo voi, perché una donna dello spettacolo, dello show bitz, donna nota ai tanti, posti su Instagram una sua foto: 

Risultati immagini per maddalena corvaglia fa le pulizie i ncasa

 

dichiarando: "Perfezionista io...perché col pulito non si scherza. La polvere è il pericolo nr. 1". Nulla da eccepire, una donna completa, massaia e casalinga in tutti i sensi, farebbe tanti lavori in casa e toglierebbe la polvere e i nemici invisibili del pulito dalla tazza del cesso, ma tu, cara Maddalena Corvaglia, ruffiana e banalissima nella tua solenne dichiarazione, che ci fai conciata così? Figuriamoci quando pulisci le cozze, il pesce, oppure togli la polvere dai ninnoli della camera da letto, chissà come ti vesti? Ma dico io, perché vi alleate con le caxxate e le banalità? Perché non crescete e maturate dentro prima di maturare fuori? Come dici Maddy? Ah....per voi quello che conta è il fuori? Capisco. E che ci azzeccano le pulizie in casa? 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E SE NON SAPESSI LEGGERE L' "ARAMAICO" ?

Post n°2207 pubblicato il 29 Aprile 2017 da monellaccio19
 

Immagine correlata

 

E arriva anche il momento in cui, dopo anni e anni, mandi a quel paese un caro, affezionato e sincero amico come il tuo medico di base. Non è l'unico in verità che meriterebbe questa sorte, credo che tutti i medici, esercitando la loro professione, arrivino al punto in cui creino una barriera insormontabile con il paziente: le ricette mediche! Eppure, non sono mai mancate in tutti questi anni di rapporto, le discussioni, le osservazioni, le richieste di chiarimento: "Ehi Doc, finché le scriverai così le tue cartacce, non andremo mai d'accordo io te!". "Carlè, non so scrivere diversamente, sottoponile a tua moglie, te le legge lei". E io insistente come un ciuco: "E se non avessi una moglie?". "Ecco, sarebbe una fortuna...per lei!". Prendo le cartacce dalla sua scrivania, gli faccio col grugno un cenno di saluto e sbattendo la porta vado via!". Mi raggiunge alla porta dell'ascensore e sorridendo, mi da una busta accompagnandola con una pacca sulla spalla: "Se non l'avessi avuta una moglie come la tua, questa sarebbe stata la migliore soluzione!". Lo saluto definitivamente e  torno a casa bofonchiando come un ossesso. Mi chiudo nel mio studio e apro la busta. A questo punto devo avvertirvi che potrei mancare per un po', oppure non essere più regolare con la mia presenza su Libero. Abbiate pazienza ma sono obbligato a non darla vinta né a lui, né tanto meno al mio 51%: devo studiare!

Risultati immagini per alfabeto dei dottori

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHE GODURIA PER CHI LAVORA VERAMENTE

Post n°2206 pubblicato il 29 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Fyre Festival, la grande truffa corre sui social

 

Queste notissime modelle con al seguito centinaia di migliaia di followers su Instagram, sono state recentemente alle Bahamas per lavoro e nelle pause prese per il sacrosanto riposo, si dondolavano su uno yacht o si abbronzavano su spiagge come poche al mondo. Peccato però che queste foto divulgate dalle avvenenti ragazze, siano servite a sedicenti truffatori per organizzare una delle bufale più "azzeccate" dopo quella di Totò che vendeva la fontana di Trevi a Decio Caciocavallo. Il "Fyre Festival" organizzato sul'isola di Exuma, una delle isolette delle Bahamas, era stato studiato nei minimi dettagli ed era destinato a gente con soldoni e in particolare ai famosi "rich kids" i figli di papà che sono sempre in giro per il mondo a spendere i soldi guadagnati dai loro genitori, con il sudore della fronte dei loro dipendenti. Due rapper Ja Rule e Billy McFarland erano un richiamo irresistibile per trascorre all'insegna del divertimento e dello sballo, un paio di week end alla moda sull'isola raggiungibile solo a bordo di uno yacht o con un volo diretto da Miami. La promessa per tutti era: tende attrezzate come stanze di un Hotel lusso 5 stelle, ville con spiagge private, catering con chef da primato, servizio assicurato con concierge degno dei più grandi hotel mondiali. Prezzi da 1.500 a 15.000 dollari. Si parlava della partecipazione di gruppi musicali mondiali e famosi anche se anticipi sui contratti non se ne erano visti; il noto quotidiano "Wall Street Journal" aveva nutrito sospetti circa l'avvenimento previsito. In definitiva, giovedì era il primo giorno della kermesse e specie i "rich kids"  sono stati tra i primi ad arrivare: un bel movimento di yacht e aerei da Miami che vomitavano persone che avevano prenotato da subito. Giovedì non è accaduto nulla, il bidone ha preso forma definitivamente e la delusione serpeggiava dappertutto sull'isola che francamente non era poi così attrezzata come promesso. Tanto per darvi un'idea:

Fyre Festival, la grande truffa corre sui social

 

Queste sarebbero le ville favolose con piscina privata, l'isola alla vista più accurata, era un cantiere senza limiti, tutto squallido e deludente per chi sia abituato a ben altri contesti "trumpettiani". Desolante paesaggio per tutti e inoltre, per chi abbia viaggiato in aereo, non ha avuto i bagagli e non potrà lasciare l'isola perché i voli sono stati annullati per il momento. Insomma, una esperienza fantozziana, un luogo da mollare subito...potendo e i ricchi invitati e abbagliati da tanto ben di Dio, hanno dovuto accettare il bidone in grande stile. "Carle'...e il famoso chef iper stellato, manco lui c'era?".

Fyre Festival, la grande truffa corre sui social

 

E secondo voi, uno chef con le stelle che non sa più dove mettersele, avrebbe mai potuto operare in tale cucina? Il massimo che abbiano preparato là dentro per sfamare i "turisti" delusi, è stato un bel piatto di "pane olio e sale" alla barese, con due pomodorini spremuti e schiacciati sul pane!". Oh come godo, oh come godo....no, no per il piatto della mia terra, ma per la fregatura che hanno preso i "rich kids"....andassero a zappare!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ASPORTO CELERE E PROTETTO

Post n°2205 pubblicato il 28 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per pizzza in scatola e a tranci

 

Ieri sera abbiamo mangiato una pizza io e il mio 51%. Consegnata in tempi accettabili, devo riconoscere che la mia pizzeria di fiducia non mi delude per i tempi di consegna e per la bontà della pizza. Ci sono pizzerie che ti promettono una consegna in 15/20 minuti e aspettando, ti addormenti col capo chino sulla tavola già apparecchiata per la cena. Ammetto che la mia preferita non sia poi troppo distante da casa, quindi a suo tempo, seppi coniugare ottimamente distanza, qualità del servizio e bontà del manufatto. I soliti due cartoni tra le mani del boy e il fiero pasto è stato servito in tempi apprezzabili. Il contenitore della pizza da asporto ha la sua importanza, molti si servono di una comune scatola in cartone e durante il tragitto, nonostante la velocità del garzone, spesso si perde qualche caloria. Invece la mia banca...ops....pardon, la mia pizzeria è differente: si serve di quelle confezioni che vedete in foto: esse sono di cartone fuori e all'interno sono rivestite in pet metallizzato. In tal modo si otterranno due buoni risultati. La pizza non avrà il sapore cartone e indi poscia, rimarrà bella calda grazie alla protezione interna che tratterrà solo il calore e non il gusto tipico del cartone. Non sto facendo l'apologia della pizza, né reclamizzo il mio fornitore oppure il produttore della scatola/contenitore, è che sono esigente e mi piace dare un senso anche a ciò che mangio. E a proposito di senso, mentre gustavamo la nostra pizza ho posto una domanda al mio azionista di maggioranza: "Amo' secondo te, in questo paese la nostra amata Italia, c'è qualcosa che funzioni ancora, che vada come previsto e abbia un senso reale?". "Carle', perché mi fai questa domanda proprio ora sul più bello mentre siamo assorti nel gustare boccone dopo boccone, la nostra buona pizza?". L'ho guardata, ho taciuto e ho continuato a mangiare senza dire altro. Dopo cena, con calma e con opportuna tempestività, ho preso uno dei cartoni della pizza, l'ho guardato attentamente e l'ho mostrato alla prima dirigente. "Che senso ha porre in un cartone quadrato una pizza circolare per poi mangiarla tagliandola a fette triangolari?". E lei satolla e fatalista: "A' Carle', non so se paragonarti a Bonolis per il suo programma "Il senso della vita" o a Costanzo dei vecchi tempi che chiedeva a tutti i suoi ospiti: "Che cosa c'è dietro l'angolo?". Non avrò mai pace se non otterrò le risposte giuste!


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso