Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

- MARCO PICCOLO
- Un po di me
- massimopiero
- OP - LA !!
- alba chiara
- OCCHI SUL MONDO
- ZIGGY STARDUST
- SONO QUI
- LOSPECCHIODELLANIMA
- IL PETTIROSSO
- LARABA FENICE
- Essere Donna
- VITA E ...SENSI...
- Vita di un Bradipo
- Donne sullorlo di..
- Parole a caso..
- CINOFALLICAMENTE
- di sole e dazzurro
- Dico la mia
- Origami
- LOca Nera
- Del sottile pensiero
- Labyrinth
- nun&ugrave;
- io
- IN VIAGGIO....
- raggio di sole
- ~ Anima in volo ~
- ...fini la com&egrave;die
- Soldi e inganni
- c&egrave; tutto un mondo..
- di tutto un p&ograve;
- Pensierosamente Me
- Angolo Pensatoio
- CALICI DI STELLE
- I Miei Perche
- PENSIERI SPARSI
- 21 grammi
- donnaetempo
- Lamore &egrave; vita
- casalinga disperata
- Narrativa e oltre...cantastorie61
- LeNote_DellaMiaVita STEFF
- Ultimi pensieri grazia pv
- Un giorno per caso
- vivi e lascia vivere fla
- Chiaror Di Luna carla
- Fuori dal cuore Kathia
- loro:il mio mondo francesca
- ANALFABETA FLO
- Cogito ergo sum
- a proposito di elliy
- Non c&egrave; 2 senza 3 tiffy
- MIRROR MARISA
- Riflessioni/fantomas
- SEMPLICI EMOZIONI LIDIA
- PARLIAMONE
- PICCOLO INFINITO
- ricomincio da qui laura
- My Personal Minds laura
- Baciata dagli Dei Mokina
- Fenice_A&reg;
- cera una volta
- My VIDEOMUSIC blog - Kimi
- Amici e parole
- Dolce_eternity
- PensieriInVolo Edelw...
- OLTREICONFINI Lucre
- @Creative Insomnia Alice
- pensieri cuspides O
- Simpatica...Anna
- Dark side of Mars...Giù.
- Bambola di stracci Renata
- Meneraccontiunaltra sparusola
- Io un blog? : annetta
- Rosso come lamore....Cinzia.
- Emozioni e anima
- Pensieri.... martina
- black marbles tanyact
- Fatti e Misfatti marinella
- DOLCI MOMENTI
- Indomani Sel
- libero di pensare oliver
- Sentimentalmente Giovanna
- semplici attenzioni
- Eat Pray Love mary
- Ame Ph&egrave;nix Marq
- Ambra di stelle Tittì.
- Oltreiconfini20 Lulu
- CITAZIONI PATNERS
- Circo della Vita Ser..
- zoe
- BENVENUTI ROSA
- Ok... La smetto...trottolinogiramondo
- THE LIBERO PUB
- Channelfy
- Il Diavolo in Corpo/NINA
 
Citazioni nei Blog Amici: 165
 

Ultime visite al Blog

fabiomalbomonellaccio19lucreziamussinina.monamourlascrivanavololowambradistellefantasiaveraml2700annese_micheleGEGE54geishaxcasofed3dglzanna1999
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 06/04/2017

QUANDO I BAMBINI RISCHIANO L'INGRESSO

Post n°2165 pubblicato il 06 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per ristorante vietato ai bambini

 

Da noi è già accaduto: il gestore del ristorante romano decise a malincuore, visto che le proteste erano pressanti, a vietare l'ingresso nel suo locale, ai bambini sotto i cinque anni. Ci fu una polemica astiosa e dura per la decisione, in rete si chiacchierò molto e fu definito un atto discriminatorio e non accettabile. Ora invece in un locale molto chic gestito da un italiano in quel di Mooresville (Nord Carolina-USA), c'è il cartello molto visibile e perentorio. Il signor Caruso titolare del ristorante, padre di due figli e quindi consapevole e conscio della decisione presa, ha dovuto orientarsi in tal senso: troppo casino, troppe proteste e clientela che perdeva giorno dopo giorno. Insomma, problema molto noto ma poco avvertito da chi poi, è realmente responsabile di queste "invasioni barbariche" mal sopportate da chi vorrebbe star sereno, disteso e mangiare in santa pace. Addirittura, Caruso ha dovuto allontanare una famiglia con una bambina armata di IPad che giocava con il volume altissimo. Nonostante il cortese invito rivolto perché fosse abbassato il volume, i genitori si sono rifiutati di "alienare" la bambina che poteva prenderla male. Beh, se i genitori non capiscono tutto ciò, se la loro cultura è così limitata, una decisione così grave va presa. Infatti i gestori si rivolgono sempre e solo ai genitori indifferenti e incapaci di tenere a freno la baldanza e la irrequietezza dei piccoli innocenti. Nel giro di tre mesi il "Caruso's" è passato da una media di 50 coperti al giorno ad una media di 80 coperti. L'America non è l'Italia d'accordo, ma l'educazione è sempre e comunque, un problema dei genitori. 

 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E IL NAUFRAGAR M'E'...AMARO IN QUESTO MARE

Post n°2164 pubblicato il 06 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per donne hot su uno yacht

 

Come va? Difficile vivere quando la situazione muta e non vi siano le solite condizioni di vita. Si perdono i consueti punti di riferimento, si hanno angolazioni limitate per visualizzare campi che solitamente abbiano altre prospettive. Siamo immersi da giorni in una realtà diversa e oltre a sentirci in un limbo in cui non avvertiamo presenze e contatti univoci, costanti e sicuri, dobbiamo relazionarci al certo ma non sicuro, al solito ma nuovo appiglio, all'amico che si affaccia ma non era noi che cercava. Siamo alla ricerca del post perduto e della casa che era nostra ma che non è più la stessa, insomma a passare le giornate come non le abbiamo mai passate. "Eppur si muove" avrebbe detto Galileo Galilui...ho sbagliato volutamente, se era un maschietto, perché dovrei dargli del LEI? Ossia, qualche refolo c'è, incerto per la direzione: pare che ci punti, ma al momento buono cambia direzione voltandosi a maestrale forza sette. Piombi nel buio non puoi far altro che farti dondolare dalla successiva bonaccia. "E' l'ora che volge al desio e ai naviganti intenerisce il core...", ma ecco un luce, finalmente una fioca ma certa luce là in fondo. Remiamo e arriviamo a una lampara, no non è ciò che volevamo, volevamo un approdo definitivo, finale e stabile; ci tocca aspettare, pazientare, remare fino a quando non deciderà Nettuno dio del mare, della tempesta e del nostro "Libero" navigare senza paura, senza scogli  e senza carichi che impediscano l'affondare quotidiano. Proprio vero: "Sono in pochi sullo stesso yacht e...

Immagine correlata

 

...tantissimi sulla stessa barca". "Qui habet aures audiendi, audiat". Cioè: "Capisci a' mmè".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso