Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

cesira.sandonatiale85giovanina.monamourzanifabiozfaldogiornovito1946vvsostanzial_mentehugo.boginolazzari.cluigiveseriespositobarbabcdanieladifloriomariposamaggiobuzzettiprimolorenzpv
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 02/09/2017

IL MAUSOLEO DELLE FOTO IMMEDIATE

Post n°2466 pubblicato il 02 Settembre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per cabine foto tessera per strada

 

 

Compie 55 anni la cara, vecchia, cabina per le foto immediate: posta in zone centrali, presente in tutte le città, è stata, sin dalla sua comparsa, risolutiva per i problemi improvvisi e immediati che ci creavano uffici comunali, enti e uffici in genere, dove ci recavamo per sbrigare le nostre pratiche. Appena udivamo la domanda: "Ha portato le foto tessera?", oppure: "Ha con se le quattro foto tessera?" eravamo sconfitti: "Ah, perché ne servono quattro? Ne ho portate tre, fa niente?". Al no secco, ci scappava la bestemmia di turno, tentavamo di svicolare, ma niente da fare: le foto erano da consegnare al momento. La cabina era l'ancora di salvezza e nel tempo a questo è servita, passando dal bianco e nero al colore. Oggi fa ridere una cabina così, eppure l'unica società che le piazze e le gestisce la Dedem, vanta sempre buoni fatturati e non conosce la crisi. Serve sempre e comunque una bella cabina a portata di...foto! Inoltre l'astuzia sta a posizionarle nei pressi degli uffici dove una foto, solo una, magari te la richiedono. Oggi c'è la tecnologia, ci sono gli Iphone, i cellulari e le macchine infernali, eppure, la cabina serve anocra perché grazia ad una app molto azzeccata,  svolge  una operazione semplicissima: avete foto sul vostro cellulare che vi interessa stampare al momento? Bene, presso una cabina potete scaricare attraverso l'app la/le foto che vi interessano e la macchina le stampa in digitale. Il servizio è attivo sempre, quindi può essere utile. Seguire i tempi, aggiornarsi e soddisfare le esigenze della gente è priorità assoluta e la Dedem lo ha fatto passando nei lungi 55 anni  di attività ininterrotta, dalla foto in bianco e nero alle foto digitali. Come eravamo brutti i primi anni, quando ricorrevamo alla cabina per la necessità delle foto immediate. Roba da scriverci WANTED sotto ogni foto! E quante brevi pomiciate dietro la classica tendina, con la ragazza di turno: un bacio rubato, una carezza cercata e la paura che qualcuno aprisse la tendina di botto e dicesse: "E' occupato?". E noi monellacci, con la ragazza seduta sulle gambe, rossa per la vergogna, non potevamo che esclamare: "E le gambe sotto la tendina non le vedi?". E via di corsa...verso un giardinetto con le panchine nascoste e senza tendine! 

A proposito, possiamo permetterci di definire la cabina per le foto tessera, la madre di tutti...i selfie?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso