Creato da morodelsud_62 il 05/11/2009

Pino morodelsud_62

morettofansclub

 

La verità che non fu mai detta...

Post n°112 pubblicato il 19 Febbraio 2017 da morodelsud_62

 
 
 

Notte stellata

Post n°111 pubblicato il 24 Giugno 2012 da morodelsud_62
 
Tag: The end

Tutto ha una fine, da tanto tempo ormai l'unico mio desiderio era di andarmene da questa "valle incantata" ed il mio addio giunge inaspettato come tante cose vissute qui...vado ma non dimentico nessuno, porto con me i bei ricordi di ognuno di voi...è una bella notte piena di stelle, voglio tornare alla mia vita...buona fortuna

 
 
 

Viaggi nel mondo di Morodelsud_62...Postiglione

Post n°110 pubblicato il 14 Giugno 2012 da morodelsud_62
 

Il nome Postiglione sembra derivare dal latino Pistillius.

Alcuni storici fanno risalire il nome Postiglione alla cacciata degli abitanti dell'antica Paestum da parte degli incursori della Grecia antica. I paestani così cacciati, si rifugiarono sui Monti Alburni e qui diedero vita ad un nuovo insediamento che prese il nome di Poestiliones, Leoni di Paesto.

Il castello di Postiglione venne costruito verso il Mille da tre fratelli Normanni, ovvero Riccardo, Ruggiero e Guglielmo di Hauteville. Sotto gli Svevi e durante l'epoca aragonese il borgo è sede feudale, e Guglielmo di Postiglione ne è considerato il primo investito. I vari proprietari succedutisi si rendono protagonisti di occupazioni illecite a sfavore della universitas locale. Postiglione venne conferito ai Sanseverino, che possedevano la vicina Contursi, e in seguito dei Rizzo (Assenso del 1507). Carlo V del Sacro Romano Impero tolse a questa famiglia napoletana ogni diritto, per punire Michele, barone di Contursi e Postiglione di una presunta infedeltà durante la conquista del Regno sotto Odet de Foix, conte di Lautrec e Comminges. Questi due feudi passarono dunque al conte Girolamo Morone, sino al 1529, per rientrare in casa Rizzo, e da questi per motivi ereditari ai Caracciolo di Martina (sempre nel Secolo XVI). Il Seicento è caratterizzato da una particolare asprezza feudale. Tra gli ulteriori signori di Postiglione vi sono i patrizi napoletani Franco, ed i Garofolo. Il duca Domenico Garofolo comprò il feudo dal principe Antonio Giudice di Cellammare per una cifra di 30.000 ducati (31 luglio 1704). Il castello di Postiglione, l'intero feudo unitamente a quello di Controne, verranno permutati dai Borbone in data 28 settembre 1759 con le proprietà reali di Bonito, Isola del Morrone e Teverola, sino all'eversione della feudalità nel 1806. Re Carlo III di Borbone, così facendo, volle ingrandire la sua dimora venatoria di Persano

Dal 1811 al 1860 è stato capoluogo dell'omonimo circondario appartenente al Distretto di Campagna del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia è stato capoluogo dell'omonimo mandamento appartenente al Circondario di Campagna

 
 
 

...come passa il tempo :-)

Post n°109 pubblicato il 13 Maggio 2012 da morodelsud_62

I miei primi (e probabilmente ultimi ) 50 anni


 

 
 
 

Viaggi nel mondo di Morodelsud_62...Pollica

Post n°108 pubblicato il 23 Febbraio 2012 da morodelsud_62
 
Tag: Pollica


Centro agricolo del basso Cilento, e della parte meridionale della vasta provincia di Salerno, Pollica è un comune che conta circa 2500 abitanti.
Il territorio comunale, che si estende per 28 km quadrati ad un’altitudine media di poco inferiore ai 300 metri s.l.m., è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, e presenta degli scorci naturalistici di rara bellezza, con boschi ricchi di vegetazione, popolati di fauna locale, che si alternano ad ampie vallate, a ridosso del mar Tirreno, raggiungibile dalla frazione di Acciaroli, nota località turistica balneare.


Il borgo di Pollica, come molti altri centri rurali del salernitano, deve la sua nascita a gruppi di pastori e contadini che, all’alba del X secolo d.C., si stabilirono in zona e fondarono delle piccole comunità basate sulla coltivazione dei campi e sull’allevamento.
Ciò non toglie che la zona avesse visto frequentazioni umane a partire dal V secolo A.C.
Dapprima parte del Regno delle Due Sicilie, come la maggior parte degli attuali territori del salernitano, il comune fu poi compreso, fino al 1927, nel Circondario di Vallo di Lucania, compreso nel Regno d'Italia.

 
 
 
Successivi »
 

 

       

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 15
 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lubopoIrrequietaDElemento.Scostantearianna.orsoamorino11mivendoxamoreLolieMiumorodelsud_62Infinito.Abbracciolumil_0AMMICIZZIA2cassandraalpozzouna.donna.qualunquesols.kjaer
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIMI COMMENTI

Buon viaggio :)
Inviato da: stallalpina
il 12/08/2014 alle 21:10
 
Notte
Inviato da: daniela19712011
il 01/03/2014 alle 01:03
 
:-)
Inviato da: morodelsud_62
il 13/02/2014 alle 19:29
 
Cliccka.... e... buona serata un sorriso Diana
Inviato da: daniela19712011
il 13/02/2014 alle 18:21
 
Buona serata e buon fine settimana un saluto
Inviato da: daniela19712011
il 07/02/2014 alle 18:59
 
 

free counters

 

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom