Community
 
imperatorei...
   
 
Creato da imperatoreinca il 17/02/2009

la giustizia

non è uguale per tutti

 

 

COSA TE NE FREGA DELLA STRISCIA DI GAZA?

Post n°1557 pubblicato il 17 Luglio 2014 da imperatoreinca
Foto di imperatoreinca

Ma la Siria? E l’Iraq? Non muoiono dei bambini anche là, da mesi? Perché non te n’è mai fregato nulla? Che cos’hanno di speciale quelli palestinesi? Cosa c’è di speciale nei bombardamenti di Israele per farti indignare come non ti hanno mai indignato le armi chimiche di Assad o le stragi in Egitto?”(provocazione)

 
 
 

ignoranza

Post n°1556 pubblicato il 18 Giugno 2014 da imperatoreinca

14 Senatori

 
 
 

dinasty....

Post n°1555 pubblicato il 04 Giugno 2014 da imperatoreinca

Così, perfino la ferina Paola Taverna (quella che urlò ai senatori di tutti gli altri partiti: “Siete niente!”), intervistata ieri dal Tg3 sui fantomatici brogli ventilati da Grillo, ha nicchiato, tergiversato e alla fine ammesso che sui risultati non si discute. Vuoi vedere che anche i più spietati tra i fedelissimi, dopo la cura elettorale, cominciano a vergognarsi di fare i portavoce del portavoce supremo? Grillo, si sa, non riveste carica alcuna, motivo per cui, dice di non potersi, né doversi dimettere. Con questa scusa, probabilmente intende esercitare il comando sul movimento di sua proprietà vita natural durante, più o meno come Berlusconi. Il quale, aveva lasciato circolare la voce che potesse essere la figlia Marina a succedergli, giusto come il re di Spagna ha lasciato il trono dei Borbone al figlio Felipe. Mentre Grillo, che accusa di nepotismo anche i morti (e per lui sono tutti morti), si accontenta di farsi scortare in Europa dal figlio di Casaleggio. Trattasi di famiglia allargata o di family bossiana? Chissà.

 
 
 

I BROGLI DEI PENSIONATI

Post n°1554 pubblicato il 03 Giugno 2014 da imperatoreinca

La guerra non è una partita di calcio: il pareggio non è previsto e nemmeno i calci di rigore. Da mesi Grillo urlava che la campagna elettorale era una guerra e ora che quella guerra, unilateralmente dichiarata, l’ha persa, cerca ogni mezzo per rifiutarne le conseguenze. In un primo momento ha dato la colpa ai pensionati, nota lobby abbarbicata ai suoi privilegi, tra cui quello più egoistico è continuare a vivere e percepire la diaria (senza neppure l’obbligo di presentare le ricevute). In seguito, la responsabilità della débacle è state buttata addosso ai giornalisti: sono loro, cioè noi, ad aver calcato la mano sui toni violenti del capo e quelli avvilenti del guru, spaventando gli elettori, incapaci di capire che minacciare processi e sputi è un tantino sgradevole. E ora siamo all’acme giustificazionista: i brogli! Perché, secondo Grillo, il risultato elettorale sarebbe addirittura “irragionevole”! E pazienza: il popolo italiano sarà pure poco ragionevole, ma non scemo di guerra.

 
 
 

FARAGE, CHI E' COSTUI?

Post n°1553 pubblicato il 31 Maggio 2014 da imperatoreinca

Farage, chi era costui? Ecco
i segreti dell'alleato di Grillo

                                                                                                                                                           
                                         
 

Del suo personaggio fanno parte certe ostentazioni polemiche, come il rifiuto di alzarsi, unico fra 700 deputati, quando il principe Carlo si recò in visita all’Europarlamento. Motivo: non poteva tollerare che l’erede al trono d’Inghilterra omaggiasse la roccaforte di coloro che ne minano la sovranità. Ha attribuito a Van Rompuy «il carisma di uno straccio fradicio», e attaccato quasi tutti i governi nazionali come «schiavi della troika». Ammira più di ogni altro statista al mondo Vladimir Putin. «Per la sua abilità», precisa, «non come uomo».

Quando gli chiedono cosa pensi dell’omosessualità, si paragona a quella scimmietta che «non vede, non parla, non sente». Ma i suoi compagni di partito sono molto più espliciti. «Tra omosessualità e pedofilia ci sono tali legami che non basta un’enciclopedia» dice Julia Gasper. E Douglas Kenny incalza: «I gay sono sodomiti e comunisti, la piantino di dirsi normali». Quanto alle donne, Farage ha idee piuttosto chiare: «Valgono meno, è giusto guadagnino meno, vanno in maternità».

Il leader dell’Ukip beve, mangia e fuma senza freno. Ama descrivere se stesso come l’uomo della strada, o per usare le sue parole, «il tizio che incontri al pub». Sostiene di essere in guerra contro l’establishment tutto intero, perché «non c’è più destra e sinistra», ma solo la gente comune e la classe politica. Alla quale finge di non appartenere, benché faccia politica sin da quando aveva vent’anni.

Lasciò il partito conservatore, appena John Major firmò il trattato di Maastricht. Da allora ha militato in diverse formazioni, tutte con un marcato orientamento anti-Ue. Nemico di Bruxelles, dal 1999 passa gran parte del suo tempo nella capitale dell’Unione, venendo regolarmente eletto come rappresentante dell’Ukip in quelle stesse istituzioni alle quali «vorrebbe provocare tanti guai», come ha detto l’altro giorno al suo amico e potenziale alleato Beppe Grillo.

Tuona sovente contro coloro che «campano a spese dei contribuenti», cioè i politici, come se lui appartenesse a un altro pianeta. Già nel 2009 il settimanale Observer calcolava in «oltre due milioni di sterline» le somme incassate da Farage nei dieci anni sino ad allora passati all’Europarlamento.

 
 
 

IL FRINIRE DEL GRILLO

Post n°1552 pubblicato il 28 Maggio 2014 da imperatoreinca
Foto di imperatoreinca

In attesa che una stampante tridimensionale fabbrichi elettori muniti di schede già votate a 5 Stelle, Grillo ha perso alla grande la sua sfida contro il Pd, ma naturalmente non si dimetterà. Era solo una delle sue tante balle, esaltate come novità comunicative da commentatori compiacenti e compiaciuti delle loro trovate. Come l’esaltazione del risultato di ascolto raggiunto con la puntata di Porta a porta, durante la quale, evidentemente, gli spettatori non si sono limitati ad ascoltare estaticamente, ma hanno anche giudicato l’inconcludente pericolosità e la minaccia a istituzioni e persone. D’altra parte, uno che si affianca sul palco un Casaleggio conciato da lord Fener, combatte contro se stesso e contro la sfiga.
Ora Beppe Grillo, se vuole, accetti un modesto consiglio: quando sputa contro qualcuno, (che è una cosa bruttissima), almeno controlli dove tira il vento, per evitare l’effetto
boomerang.

 
 
 

TEMPI PERDUTI!

Post n°1550 pubblicato il 09 Aprile 2014 da imperatoreinca

TEMPI CHE NON TORNERANNO PIU'...SIAMO NELLE MANI DI PICCOLI BOYSCOUTS..DI ARRAFFONI....DI COMPRATORI DI MUTANDE VERDI, ROSSE..LECCA LECCA...DI COMICI...DI CONDANNATI RICEVUTI CON ONORI.....DI PICCOLISSIMI UOMINI CHE SI CREDONO GIGANTI....ED IL POPOLO? DORME!

 
 
 

TANTO PER CAPIRCI....

Post n°1548 pubblicato il 07 Marzo 2014 da imperatoreinca

Seguire l’iter delle riforme di Renzi attraverso la tv è molto complicato: il video sceglie gli esempi più raffigurabili, come i bambini che cantano o altre scene che diventano subito «icone» e vengono ripetute fino alla nausea. Per esempio, sembra che i tg non vedano l’ora di dare notizia di Fassina per poter mandare in onda la faccia di lui che sbuffa vistosamente, quasi a confermare l’idea di tipo malmostoso che ne hanno creato i media.
Figurarsi quando danno notizie senza volto, come quella della colossale multa inflitta a Roche e Novartis, due case farmaceutiche che si sono messe d’accordo per favorire un farmaco carissimo (900 euro!), quando ce n’era un altro uguale che costava molto meno. Un genere di truffe particolarmente odiose, perché approfittano dell’ignoranza, della povertà e della malattia per consentire profitti superiori a quelli che già la legge consente e favorisce. Tanto per farci capire che, crisi o non crisi, il capitalismo è vivo e lotta insieme a loro.

 
 
 

ITALICUM

Post n°1547 pubblicato il 04 Marzo 2014 da imperatoreinca

Ultimatum

 
 
 

ANNO DOMINI 45dC

Post n°1545 pubblicato il 28 Febbraio 2014 da imperatoreinca

Ora a voi, ricchi: piangete e gridate per le sciagure che cadranno su di voi! Le vostre ricchezze sono marce, i vostri vestiti sono mangiati dalle tarme. Il votro oro e il vostro argento sono consumati dalla ruggine, la loro ruggine si alzerà ad accusarvi e divorerà le vostre carni come un fuoco. Avete accumulato tesori per gli ultimi giorni! Ecco, il salario dei lavoratori che hanno mietuto sulle vostre terre, e che voi non avete pagato, grida, e le proteste dei mietitori sono giunte alle orecchie del Signore. Sulla terra avete vissuto in mezzo a piaceri e delizie e vi siete ingrassati per il giorno della strage. Avete condannato  e uccisio il giusto ed egli non vi ha opposto resistenza.........ma fino a quando?

 
 
 

MAI DOMO!

Post n°1543 pubblicato il 23 Febbraio 2014 da imperatoreinca
Foto di imperatoreinca

Spiazzante l’incontro al concistoro tra Papa Francesco e Papa Benedetto: difficile abituarsi al bipapalismo (come al bipartitismo, del resto). Sembra uno sdoppiamento di immagine; se non fosse che Francesco abbraccia il suo predecessore.
Molto diverso l’incontro tra Matteo Renzi, che ha appena giurato e il suo predecessore Enrico Letta, che sembra diventato suo nemico giurato. Non si abbracciano, anzi fanno fatica anche a darsi la mano. Impossibile non notarlo, visto che la tv manda in onda la scena decine di volte.
Peccato, perché la cerimonia dell’insediamento, con il ragazzo premier tra i pennacchi rossi dei reggimenti, faceva la sua figura. Belle anche le signore ministro, per la prima volta in parità con gli uomini. Peccato che, per la tv, ormai ogni occasione diventi talk show e, anche nelle dirette, prevalga la compagnia di giro dei commentatori, sempre gli stessi, che ne sanno una più del diavolo (ma non di Mentana). Ora a Renzi non resta che superare la parodia di Crozza da Sanremo e il più è fatto.

 
 
 

NON SO SE PIANGERE O RIDERE...

Post n°1542 pubblicato il 05 Dicembre 2013 da imperatoreinca

NON SO SE PIANGERE O RIDERE A CREPAPELLE...DOPO OTTO ANNI DI PORCELLUM CI RITROVIAMO IN UNA "PORCATA"....E CHI HA DETTO CHE LA LEGGE FIRMATA DA UN ODONTOTECNICO E VOTATA DAI VALVASSORI E VALVASSINI DEL BERLUSKA E' INCOSTITUZIONALE? GLI STESSI GIUDICI CHE SONO STATI ELETTI DA UN PARLAMENTO "FUORI LEGGE" SECONDO LA CORTE......NON CI RIMANE CHE UNA BOCCATA DI GAS ESILARANTE.................ARIVOGLIO ER GIULIO GOBETTO!!!!!!!

 
 
 

oggi abbiamo scelto........

Post n°1541 pubblicato il 01 Dicembre 2013 da imperatoreinca

oggi abbiamo scelto di non scrivere di Berlusconi, che ammorba la comunicazione planetaria da decenni, per parlare dell'ultimo dei suoi fan: Maurizio Gasparri. Il quale ieri, nel Senato della Repubblica, ha voluto replicare uno dei suoi numeri peggiori di tanti anni fa: quando partecipò a schiamazzi e insolenze nei confronti della senatrice a vita Rita Levi Montalcini, che esercitava il suo diritto di voto nonostante la tarda età e le fragili condizioni di salute. Ma si capiva che Gasparri e soci berlusconiani erano infuriati contro l'anziana senatrice non tanto e non solo perché votava contro di loro, quanto per odio verso la sua intelligenza, che le aveva fatto meritare il Nobel. Così come ieri, a provocare la rabbia di Gasparri sono stati la figura e l'opera dell'architetto Renzo Piano, che, per la sua geniale attività, dispiegata in tutto il mondo, ha meritato l'investitura a senatore a vita da parte del presidente Napolitano.
Ma si capisce che a Maurizio Gasparri tutti gli individui dotati di capacità intellettuali straordinarie debbano sembrare una provocazione personale. Peccato che, nell'attaccare i senatori a vita si sia aggregato a Gasparri anche Sandro Bondi, che è un poeta laureato e forse per questo gode del privilegio di un seggio senatoriale a due piazze.
"abbiamo" perchè siamo in tanti a non sopportarlo

 
 
 

INVERECONDO!

Post n°1540 pubblicato il 27 Novembre 2013 da imperatoreinca

.............IL BACIAMANO DELLA francesca pascale FANCIULLA FIDANZATA DEL BERLUSKA...FIGURIAMOCI IN PRIVATO!

"BERLUSCONI AFFETTO DA NARCISISMO PATOLOGICO. NON E' PADRONE DEI SUOI COMPORTAMENTI. IN PSICHIATRIA SUCCEDE IN UNA SITUAZIONE DI DISTURBO DI PERSONALITA' IN CUI GLI INDIVIDUI PERDONO IL CONTROLLO SE NON DISPONGONO DELLA SOSTANZA DA CUI DIPENDONO. COME UN TOSSICOMANE".
PROF.DOTT. LUIGI CANCRINI PRESIDENTE CENTRO STUDI DI TERAPIA FAMILIARE E RELAZIONALE

 

 
 
 

bocca mafiosa

Post n°1539 pubblicato il 23 Novembre 2013 da imperatoreinca

 

 
 
 

il buco nero

Post n°1538 pubblicato il 18 Novembre 2013 da imperatoreinca

Misteri

 
 
 

IL MIRACOLO.....TUTTO ITALIANO

Post n°1537 pubblicato il 16 Novembre 2013 da imperatoreinca

Ormai non fa più nemmeno notizia, sui tg, il fatto che i lavoratori dipendenti dichiarino un reddito maggiore dei loro datori di lavoro (detti volgarmente padroni). Eppure, qualcuno non può fare a meno di interrogarsi su questo fenomeno straordinario, su questo ennesimo miracolo italiano.
Ci troviamo di fronte, infatti, a un nuovo trionfo dell'autoproclamato genio italico: realizzare uno straccio di socialismo; quel capovolgimento della ricchezza che abbiamo visto fallire nel resto del mondo. Il capitalismo rivoltato come un calzino, non dopo una rivoluzione sanguinosa, ma giorno dopo giorno, evasione dopo evasione, frode dopo frode. E insieme, l'annuncio evangelico realizzato: gli ultimi sono già i primi, almeno per il fisco.
E dire che, giusto ieri, quegli ingrati dei sindacati hanno organizzato uno sciopero generale per protestare perché si ritengono danneggiati dalla cosiddetta legge di stabilità, che non piace neanche all'Europa. Non piace neanche, figurarsi, a chi la voterà e, ovviamente, non piace agli imprenditori, che però non scioperano nemmeno: non se lo possono permettere, perché intaccherebbero ancora di più quel miserabile reddito di 20.469 euro.
Insomma, noi che siamo stati comunisti possiamo gridare finalmente vittoria: abbiamo fregato i padroni, anche se con metodi che Carlo Marx non avrebbe mai neppure immaginato. E se oggi sono loro a non avere da perdere che le proprie catene, dobbiamo solo stare attenti che non siano loro anche a fare la rivoluzione, magari al seguito del miliardario Grillo, venuto in soccorso al decadente, decaduto, decotto Silvio Berlusconi. L'uomo che oggi, a Roma, dopo tanti squilli di tromba, guiderà la sua ultima carica a cavallo, come i 600 di Balaklava, in una inutile, tragica corsa contro la Storia.

 
 
 

la bestemmia...politica

Post n°1536 pubblicato il 10 Novembre 2013 da imperatoreinca

Sull'ultima bestemmia politica di Berlusconi è stato già detto quasi tutto e verrebbe voglia di dimenticare, se non fosse che quelli che hanno difeso il loro capo, in qualche caso hanno detto, per servilismo, enormità anche peggiori di quelle dette da lui. Ed è particolarmente triste vedere, ancora una volta, che a fare il sacrifico di sé e della propria dignità in tv sono state alcune donne. Una, Michaela Biancofiore, è stata invitata da Lilli Gruber, ma non si capiva se fosse più preoccupata di difendere Berlusconi o di difendere se stessa dopo la catastrofe del voto altoatesino, di cui sarebbe responsabile. Ce l'aveva con il collega di partito (quale?) Cicchitto, che avrebbe detto di lei: «Sta agli altoatesini come Hitler agli ebrei». Dichiarazione spregevole e degna di condanna forse quanto quella di Berlusconi, almeno per quello che riguarda la banalizzazione dello sterminio.
Ma, se la battuta di Cicchitto era solo offensiva, in più, nella dichiarazione di Berlusconi c'era lo sfruttamento di una immensa tragedia per uso personale, contro la legalità, la democrazia e ogni logica. Giustamente, Moni Ovadia ha parlato di «sconcia volgarità», una definizione che si adatta perfettamente a molte altre performance del cav, quasi sempre smentite dopo essere state difese dai più solerti domestici politici e giornalistici.
La signora Biancofiore, che forse merita qualche attenuante per essere stata tanto offesa, a sostegno del suo presidente ha detto anche che «non si può fare il processo a un sentimento», cioè a quello che sentirebbero i figli di Berlusconi. Figli che, in realtà, non sappiamo se davvero si sentano rappresentati da una frase che perfino Bruno Vespa considera infelice. E comunque, i loro «sentimenti» non sono stati «processati» da nessuno. In Italia è stato processato e condannato in via definitiva, per un grave reato di cui esistono prove e testimonianze, l'imputato Silvio Berlusconi. E basta.

 
 
 

mentre camminavo sulla strada per Damasco

Post n°1535 pubblicato il 04 Novembre 2013 da imperatoreinca

Signore, tutto il mondo davanti a te è come polvere sulla bilancia, come una stilla di rugiada mattutina caduta sulla terra. Hai compassione di tutti, perchè tutto puoi, chiudi gli occhi sui peccati degli uomini, aspettando il loro pentimento. Tu infatti ami tutte le cose che esistono e non provi disgusto per nessuna delle cose che hai creato; se avessi odiato qualcosa, non l'avresti neppure formata. Come potrebbe sussistere una cosa, se tu non l'avessi voluta? Potrebbe conservarsi ciò che da te non fu chiamato all'esistenza? Tu sei indulgente con tutte le cose, perchè sono tue, Signore, amante della vita. Poichè il tuo spirito incorruttibile è in tutte le cose. Per questo tu correggi a poco a poco quelli che sbagliano e li ammonisci ricordando loro in che cosa hanno peccato, perchè, messa da parte ogni malizia, credano in te, Signore.
NB un ringraziamento di cuore a chi per tanti anni mi ha sopportato, da tupac-amaru a Ministro Straordinario della Comunione e del Viatico.....questa è la vita! Grazie a tutti

 
 
 

SIAMO SINCERI.............

Post n°1534 pubblicato il 26 Ottobre 2013 da imperatoreinca

Siamo sinceri: onore a Brunetta e alla pertinenza della sua imminente guerriglia anti Antimafia. Poiché se non è giusto chiedere ai tacchini di cucinarsi da soli il pranzo di Natale, non lo è pretendere che la rinata Forza Italia entri nel tegame bollente dell'Antimafia. Tanto più ora che a impugnarlo è arrivata Rosy Bindi, cuoca di cucina dossettiana, incline alla legalità, e di indole così furente da essersi un poco guastata nel carattere che nei giorni felici del suo esordio in politica ancora ingentiliva il suo noviziato. Mettetevi nei panni del fondatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri, con il suo fardello di provvisorie condanne siciliane. In quelli di Silvio titolare della Ditta e di qualche sospetto. In quelli del capogruppo Renato Schifani che detesta ricordare i suoi esordi di autista nella perigliosa Palermo di Ciancimino e Lima. Per non parlare di tutti quei consiglieri regionali, comunali, faccendieri siciliani che nella vecchia Forza Italia hanno trovato comprensione, rifugio e un po' di serenità.
 Antimafia per tutti loro è parola imprudente. Aria che diventa vento. Vento che attira niente di buono: giudici e sbirri. Meglio le molotov.

 
 
 
Successivi »
 

QB

QUESTO BLOG E ' CONTRO LA PEDOFILIA ED IL FEMMINICIDIO

 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 70
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aretusinaantcompagnonemassimocoppanomadi50belladinotte16fante.59momyeyes_delightchiarasanymusica_x_tefalcetta9Lady_MariaMarquisDeLaPhoenixsolamentedeamohamed21carloreomeo0
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 70
 

gli scritti, le notizie sono pubbliche e riprese dal web

 

i video sono di pubblico dominio e ripresi dal web